Post in evidenza

URGENTE APPELLO AI GRUPPI STABILI ITALIANI: comunicateci conferme o variazioni alle vostre Messe

ABBIAMO URGENTE BISOGNO DEL VOSTRO AIUTO!  Viste le ultime notizie sulla CEI e sulle risposte dei Vescovi  sul Summorum Pontificum i...

sabato 28 dicembre 2019

Camillo Langone: l'invito di Francesco a non convertire ebrei e musulmani

Sull'ennesimo svarione del S. Padre un commento di Camillo Langone.
Sull'increscioso discorso leggere QUI, QUI.
Luigi

21 dicembre 2019 - Preghiera di Camillo Langone

Gesù Bambino che sei ancora riposto nella credenza, fra le tazzine e i bicchieri in attesa della notte santa, ieri in un liceo di Roma il tuo vicario ha esortato per l'ennesima volta alla non-conversione. “Non si può dire, ai ragazzi ebrei o musulmani, vieni e convertiti”. Stavolta, visto il periodo, mi sono dispiaciuto più del solito: non sei ancora nato e già ti vogliono nascondere!
Gesù Bambino, ho riletto la storia del presepe, di come San Francesco lo inventò per attirare la gente e predicare. Era un presepe pubblico, non privato.
Non era una trovata folcloristica, era uno strumento appunto di conversione. 
E conversioni ci furono, tant'è vero che il Santo disse: “In nessuna grande città ho visto tante conversioni quante in questo piccolo castello di Greccio”. Gesù Bambino, io non posso fare nulla a parte collocarti fra Giuseppe e Maria la notte di Natale. 
Ma ti prego di mandarci presto nuovi apostoli, come quelli che negli Atti attraversano Fenicia e Samaria convertendo stranieri che di sicuro appartenevano ad altre religioni, evidentemente giudicate da quei Santi non altrettanto vere, non altrettanto buone. Facendo ripetere loro le tue parole di Marco 1,15: “Convertitevi e credete al Vangelo”. Utili agli ebrei, ai musulmani e innanzitutto a questi preti desolanti.

1 commento:

  1. Mancanza di fede e rifiuto, che si tenta di nasondere, del mandato di Cristo di evangelizzare i popoli, subdolamente giustificato con il rispetto dovuto alle altre religioni o agli atei. Una ideologia nata con il CVII con l' equivoco 'dialogo'. Un conto è non forzare ragazzi ebrei o mussulmani alla conversione, un conto insegnare loro, intuendone la disposizione, il Vangelo e la missione della Chiesa. La Dominus Jesus del card. Ratzinger, lasciato solo, fu insultata, da ambienti ecclesiali come arrogante, mentre voleva proclamare, come dovere di ogni cristiano, Cristo unico Salvatore. Se la moltitudine di missionari, in duemila anni, non avesse agito in tal senso avrebbe privato i popoli della gioia di essere cristiani.

    RispondiElimina

L'inserimento senza moderazione dei commenti è limitato ai soli post usciti nella medesima giornata di inserimento e nel giorno precedente. Per i post più vecchi, i commenti saranno sottoposti a moderazione.
Qualora fosse attiva la moderazione, possono passare anche alcuni giorni prima del controllo da parte della Redazione.