lunedì 21 ottobre 2019

Presi e gettati nel Tevere gli idoli pagani biodegradabili adorati in Vaticano all'inizio del Sinodo per l'Amazzonia. La "rivincita" passa per il Web.

Quando WhatsApp "frigge", quando WhatsApp fa un continuo "tam tam" al ritmo di crome,  qualcosa di importante è accaduto! 
Il video (v.sotto) che documenta il fatto sta girando in queste ore di chat  in chat con una velocità impressionante.
Anche noi vogliamo riportare l'episodio di stamattina (legalmente ILLECITO per l'amor del Cielo) con l'incipit che la Nuova Bussola Quotidiana gli ha dedicato:
"Blitz all'alba in Santa Maria in Traspontina. Un "giustiziere" ignoto fa l'unica cosa che si doveva fare: è entrato nella chiesa dove si svolgono i riti pagano-amazzonici e ha prelevato le statuette Pachamama falsamente attribuite alla Madonna. Arrivato a Castel sant'Angelo le ha gettate nel Tevere. Il video diventa virale. E il gesto assume un significato che va oltre la Pasquinata: per debellare il paganesimo servono modi spicci e retta ragione." (QUI
Il blitz di stamane (che per quanto illecito potrebbe però riassumere bene la catechesi cristologica di tanti santi e sante sopratutto dei missionari che hanno portato in tutto il mondo la luce del Vangelo dissipando le fosche nebbie del paganesimo e della superstizione), è stato subito condiviso da tante mani di altrettanti consacrati, di tutte le risme (non solo cioè quelli legati al mondo del cosiddetto tradizionalismo), che tramite WhatsApp hanno diffuso il video
Non occorre scrivere altro: il numero delle "visite" dei video in brevissimo tempo e quelli condivisi tramite WhatsApp parlano chiaro anche per i Sacerdoti e per i Religiosi!

Come un nostro Lettore ci ricorda: Mosé distrusse il vitello d'oro e un cardinale ha spiombato un contatore per ridare la luce ad abusivi. Vediamo se useranno due pesi e due misure. 

Video 1



 Video 2



Le "motivazioni" del gesto che, è bene sottolinearlo ancora, è  illecito, sono state spiegate: 


Tutto l'articolo di Andrea Zambrano su la Nuova Bussola Quotidiana QUI

La rivincita del web :) 



Azzeccato ci pare il commento che un lettore di Marco Tosatti ha lasciato alla notizia su Stilum Curiae


[27] L’adorazione di idoli senza nome è principio, causa e fine di ogni male.[28] Gli idolatri infattio delirano nelle orge o sentenziano oracoli falsi o vivono da iniqui o spergiurano con facilità.[29] Ponendo fiducia in idoli inanimatinon si aspettano un castigo per avere giurato il falso.[30] Ma, per l’uno e per l’altro motivo, li raggiungerà la giustizia, perché concepirono un’idea falsa di Dio, rivolgendosi agli idoli, e perché spergiurarono con frode, disprezzando la santità.[31] Infatti non la potenza di coloro per i quali si giura, ma il castigo dovuto ai peccatori persegue sempre la trasgressione degli ingiusti.(Sapienza 14,27-31).

                                                         AGGIORNAMENTO  

Paolo Ruffini, Prefetto del Dipartimento della Comunicazione Vaticana, ha dichiarato in una conferenza stampa che "rubare qualcosa da un luogo e buttarlo via in seguito è un gesto che definisco una spavalderia. In questa sede abbiamo ripetuto che l'immagine rappresentava la vita, la fertilità e la madre terra »(sic!). Ha aggiunto: “È un gesto che contraddice lo spirito del dialogo.( Ci faccia capire per favore Dott.Ruffini: dialogo con dei nostri fratelli dell'Amazzonia che sono cattolici? Il dialogo lo si fa con le altre confessioni religiose non con i cattolici verso i quali prevale la naturale legge dell'amore fraterno! N.d.R.) Non so cos'altro dire oltre che questa è stata una rapina ». (InfoCatolica QUI
Ricordiamo al Dott. Ruffini che l'Apostolo Paolo nella Lettera ai Galati dice "Tutti voi infatti siete figli di Dio per la fede in Cristo Gesù, poiché quanti siete stati battezzati in Cristo, vi siete rivestiti di Cristo. Non c'è più giudeo né greco; non c'è più schiavo né libero; non c'è più uomo né donna, poiché tutti voi siete uno in Cristo Gesù."

COMMENTO di Tornielli, che scomoda pure il neo Santo Newman in difesa di Pachamama (VaticanNews)
COMMENTO al "commento" al Tweet di Tornielli su VaticanNews: 
Giustamente Matteo Matzuzzi si domanda: Ma se Tornielli parla di iconoclastia, vuol dire che quelle "immagini" erano sacre? Sacre per chi? 




AC

(*) Nella relazione d'apertura del Sinodo Panamazzonico si è insistito sull'aspetto del materiale usato  "biodegradabile" ( QUI)

36 commenti:

  1. Come all'inizio del Cristianesimo quando si abbattevano gli idoli pagani. Il Popolo di Dio, tanto amato da Papa Francesco si è ribellato! Viva il Popolo di Dio!

    RispondiElimina
  2. Un cardinale spiombò un contatore e Mosè distrusse il vitello d'oro. Questo signore ha buttato in Tevere tre idoli. Somiglia più a Mosè che al cardinale.

    RispondiElimina
  3. non metuens verbum21 ottobre 2019 18:13

    Ottimo. Anch'io nel mio piccolo prelevo dai banchi a libero prelievo i libri osceni e eretici che non raramente vengono lasciati, e li getto nei cassonetti.

    RispondiElimina
  4. Quelle schifezze pagane dovevano essere bruciate.

    RispondiElimina
  5. Visto che siamo a Roma possiamo dire; "Quanno ce vo, ce vo" ! ", a significare che azioni di per se illecite diventano doverose quando si va troppo oltre come questo carnevalesco e deliroide Sinodo, osannato da ' leccacalzioni '( il signor Bergoglio sì che sene intende ! ) in mala fede o stupidamente adeguati come la CEI, a danno della Chiesa che viene insultata e resa ridicola, con il subdolo pretesto della carità.

    RispondiElimina
  6. > legalmente ILLECITO

    Mi permetto un'altra citazione:

    Rispose allora Pietro insieme agli apostoli: "Bisogna obbedire a Dio piuttosto che agli uomini. (Atti, 4:29)

    RispondiElimina
  7. Il comunicato di Massimo Micaletti non fa un a piega. Anzi, avrebbero dovuto pensarci gli addetti ai lavori, con in capo il papa, magari ... in processione.

    RispondiElimina
  8. Giusto buttarli nel fiume. Gli esorcisti raccomandano di fare così con gli oggetti legati al demonio.

    RispondiElimina
  9. sono molto soddisfatto! L'avrei fatto anche io!

    RispondiElimina
  10. La Chiesa non appartiene solo a quelli che si divertono a adorare gli dei pagani: ci vuole rispetto per il Tempio Santo di Dio!
    Per quanto illecito dal punto di vista legale il gesto del giovane è ammantato di puro zelo cristiano!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Direi che la Chiesa non appartiene assolutamente a chi si diverte ad adorare dei pagani.

      Elimina
    2. è ILLEGALE non ILLECITO

      Elimina
  11. Paolo Ruffini (v.aggiornamento)a proposito del furto degli idoli ricorre alla solita tiritera “È un gesto che contraddice lo spirito del dialogo". Dialogo con nei nostri stessi fratelli cattolici? Il dialogo non è esteso ai cattolici perchè "Non c'è più giudeo né greco; non c'è più schiavo né libero; non c'è più uomo né donna, poiché tutti voi siete uno in Cristo Gesù". Altra colossale gaffe...

    RispondiElimina
  12. Anche il capostipite dei "fratelli maggiori" distrusse gli idoli diffusi presso il suo popolo per amore dell'unico vero Dio che cominciava a conoscere.

    RispondiElimina
  13. Il gesto è illegale, e per quanto mi riguarda più che lecito: doveroso. I laici fedeli agiscono, e ora ci sarà da divertirsi a sentire quegli apostati cialtroni di vescovi,
    da cui non ci aspettiamo ormai niente di cattolico e che da 50 anni ormai non possiamo più sopportare. Ringraziate che il buon Dio vi dà ancora tempo per pentirvi perché ai bei tempi la folla vi avrebbe linciato, altro che buttare un po' di monnezza demoniaca al fiume.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il post recita "legalmente illecito". E' stato un furto e come tale è condannato dalla legge umana che siamo tenuti a rispettare.

      Elimina
    2. Ecco il buonista cattocomunista 23:54 che spara una delle sue. Legge non significa giustizia. le leggi inique non vanno rispettate. E' lecito, anzi doveroso violarle.

      Elimina
    3. Signor 23.54, anche i primi cristiani trasgredivano le leggi che chiedevano loro di sacrificare agli Dei cui non credevano. E' giusto siano stati perseguitati e uccisi ?

      Elimina
  14. i soliti monoteisti integralisti acefali Vorrei vedere se analogamente fosse stata buttata a mare una statua della Santa Vergine considerata idolatrica da ebrei o musulmani cosa avreste detto Infami fanatici!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se mettessi una statua della Madonna in una sinagoga o in una moschea, sicuramente gli verrebbe fatto qualcosa di peggio che essere gettata in un fiume. E comunque direste che è loro diritto fare quello che vogliono nel loro luogo di culto. Se andrete avanti di questo passo nel "dialogo" con gli islamici, diventerete voi gli acefali e non solo metaforicamente, cari relativo-sincretisti.
      Ma è chiaro il cervello di certa gente, se fosse dinamite non basterebbe a spostare due centimetri di cappello.

      Elimina
    2. 23:51, per scuoterti dall'idiozia che ti affligge non ti resta che tentare un elettro shock.

      Elimina
    3. Come ha fatto un provocatore come quello delle 23:51 ad infiltrarsi in codesto blog? Redazione!!!

      Elimina
    4. E' giustamente da disapprovare l'accoglimento di un intervento sciocco e offensivo come 9:41. Un commento a MIL che persegue un così valido fine dovrebbe essere un serio contributo al bene della Chiesa e non un insulto a qualcuno. State attenti a selezionare i commenti !

      Elimina
    5. MEGLIO INTEGRALISTI CHE POLITEISTI!!!

      Elimina
  15. non metuens verbum22 ottobre 2019 05:57

    Leggo di seconda mano che i portavoce ufficiali e i giornali ufficiali condannano il gesto qualificandolo per furto a taluno ADDIRITTURA per sacrilegio. Codesta è l'amarezza più grande, vedere chiamare male il bene, e bene il male.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il "capolavoro" della dittatura del pensiero unico... ma con certi Fr cardinaloni al posto di comando...

      Elimina
  16. Anonimo delle 23.51: se tra la luce e le tenebre, tra il bene e il male, tra la verità e la menzogna, tra Cristo e Belial non vi fossero differenze avresti ragione. Ma non è così!

    RispondiElimina
  17. Gesto che ricorda S. Alessandro e tutta la stessa S. Scrittura che mette in guardia dall'idolatria. Ma i progressisti non erano contro le statue di Gesù e della Madonna? E l'arte moderna? Lasciano spazio a statue, purché non cristiane??

    RispondiElimina
  18. Hanno fatto bene

    RispondiElimina
  19. Onore a chi ha compiuto il gesto. Onore a chi si ribella. Ormai sta tremando tutto, il popolo cattolico è esasperato e si rivolta contro le gerarchie bergogliane. Forza!

    RispondiElimina
  20. Gli idoli pagani andavano rimossi perché posti in una chiesa così importante suonavano offesa e derisione ai fedeli che la frequentano e soprattutto a Colui che è nel tabernacolo. Non è questo un illecito grave quale insulto alla religione cattolica e a chi la segue?

    RispondiElimina
  21. È andata pure bene che a fiume ci sono andate solo delle statuette pagane , a volte vien voglia di buttarci anche qualche cardinale.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Stai sicuro, Mantovano, che qualche cardinale sta cominciando a farsela sotto, hanno tirato troppo la corda.

      Elimina
    2. Ha ragione Anonimo delle 14:17 difatti qualcuno ha suggerito una catecheesi più cattolica all'Udienza geneale di ieri 23 ottobre.

      Elimina
  22. chi si definisce cattolico non poteva fare altro che questo."perché mi divora lo zelo per la tua casa, gli insulti di chi ti insulta ricadono su di me...." (Sal 69)
    Io avrei fatto lo stesso.

    RispondiElimina

L'inserimento senza moderazione dei commenti è limitato ai soli post usciti nella medesima giornata di inserimento e nel giorno precedente. Per i post più vecchi, i commenti saranno sottoposti a moderazione.
Qualora fosse attiva la moderazione, possono passare anche alcuni giorni prima del controllo da parte della Redazione.