lunedì 15 aprile 2019

Potenti cattolici new wave: "DA CHE SEGNI, GESTI FRASI DEDUCI CHE GESÙ NON AVEVA TENDENZE OMOSESSUALI?"

Quando l'abbiamo letto tempo fa  in Stilum curiae non ci credevamo.
Tra l'altro sostenuto dal potente biografo di Francesco,  ex addetto stampa del progressista cardinale Cormac Murphy O’Connor, grande elettore di Francesco ed esponente della famosa "mafia di San Gallo".
Quousque tandem abutere, Catilina, patientia nostra?
Luigi

18 Febbraio 2019, Marco Tosatti


Gesù aveva tendenze omosessuali? E che prove o frasi ci sono che non le avesse? Il web – o almeno una parte di esso – è in ebollizione, dopo che Austen Ivereigh, giornalista, scrittore, già uomo stampa del cardinale Cormac Murphy O’Connor, autore di una biografia di papa Bergoglio, di cui è uno dei più assidui accaniti sostenitori ha pubblicato un tweet in risposta a una persona con cui era in dialogo.

Scriveva in spagnolo Carlos A. Lanz M., parlando dei sacerdoti, e dei sacerdoti omosessuali, a commento di un articolo del New York Times, apprezzato da James Martin sj, in cui un prete affermava di sentirsi “in gabbia” perché non poteva esprimere la sua omosessualità.

“Devono servire Dio e il suo popolo senza il pasticcio di manifestare o nascondere una tendenza occulta. Operano in persona Christi. E non credo che nostro Signore avesse tendenze omosessuali”.
Austen rispondeva: “Perché dici che nostro Signore non aveva tendenze omosessuali? Da quali segni o frasi o gesti deduci questo?”.

Gli rispondeva Bearspear “Il segno e il gesto è la sua Resurrezione affermando che lui è Dio da Dio, lue da luce, Dio vero da Dio vero” che per mezzo dello Spirito santo si è incarnato in Maria vergine e si è fatto uomo. L’uomo-Dio non è mai stato piagato da nessuna concupiscenza, specialmente da tendenze omosessuali”.
I commenti a questa frase sono stati infiniti, troppi per riportarli tutti. “Questo è disgustoso e blasfemo: Vero Dio e vero uomo, questo è dogma. Gesù Cristo è il nuovo Adamo, l’uomo perfetto. Professi questo o no? O ti piace provocare la gente giusto per il gusto di farlo?”, ha scritto un lettore. Un’altra ha parlato chiaramente di eresia, mentre un commento era lapidario: “Vade retro satana”. Javier è venuto in appoggio a Carlos: “Quello che hai detto è ottimo e coretto. Nostro Signore era ed è divino e perfetto nella sua umanità. Non aveva nessun difetto di orientamento sessuale. Non ascoltare quest’uomo. È molto di sinistra e dice cose false”. “Al filo del abismo” rimproverava: “Non essere una besta blasfema. Da quali segni deduci tu che nostro Signore Gesù Cristo le aveva? Quanti peyote hai mangiato prima di scrivere questo tweet?”.

Se andate su @arimatea73 e parlate un po’ di inglese e di spagnolo potete vedere di persona lo sviluppo della discussione. 

Una discussione interessante per vari motivi. Austen Ivereigh è certamente l’agiografo in vita di papa Bergoglio più attivo e presente per quel che riguarda il mondo anglosassone. Diciamo che è un Tornielli che parla inglese, anche senza avere probabilmente la confidenza di quest’ultimo con l’attico di Santa Marta. Quindi un tweet del genere scritto da lui è certamente significativo. Insieme ad altri elementi. Si sta per aprire in Vaticano un summit sugli abusi sessuali, l’80 per cento dei quali sono compiuti da maschi su maschi, e la parola omosessualità è accuratamente tenuta in disparte. Così come il Pontefice ha sempre evitato di utilizzarla nel corso del 2018, man mano che esplodevano scandali ad essa legati in Cile, Honduras, Stati Uniti (McCarrick e molti altri) Belgio, Germania e altrove.

Clericalismo, Potere, Umana Natura: tutto pur di non pronunciare la parola tabù. Se a questo aggiungiamo la presenza di James Martin sj al Meeting delle Famiglie di Dublino, la folgorante carriera di Kevin Farrell e quella altrettanto folgorante di Blase Cupich (che ha obbligato a fuggire e nascondersi un suo parroco che aveva bruciato una bandiera LGBT blasfema trovata in un armadio della parrocchia, e usata dal predecessore, trovato morto legato a una sex-machine); possiamo almeno sospettare che sia in corso un’operazione tendente a legittimare comportamenti che la Chiesa ha sempre condannato. Certo, se anche Gesù aveva certe tendenze, tutto diventa più facile, no?

2 commenti:

  1. E tu, Austen Ivereigh, DA CHE SEGNI, GESTI FRASI DEDUCI CHE GESÙ AVEVA TENDENZE OMOSESSUALI?". Sei un povero scemo.

    RispondiElimina
  2. Ennesimo squallido tentativo di gettare il discredito su Gesù, il Crisro, e farlo apparire come un avventuriero vizioso. E' terribile, ma non meraviglia, che tali diffamazioni arrivino dagli amici di Bergoglio il quale, ovviamente tace. Nei suoi miseri discorsi ignora totalmente l'identità vera di Gesù come consente la sua grassa ignoranza e faziosità modernista.

    RispondiElimina

L'inserimento senza moderazione dei commenti è limitato ai soli post usciti nella medesima giornata di inserimento e nel giorno precedente. Per i post più vecchi, i commenti saranno sottoposti a moderazione.
Qualora fosse attiva la moderazione, possono passare anche alcuni giorni prima del controllo da parte della Redazione.