sabato 12 gennaio 2019

Cardinale Sarah: "ho timore che l'Occidente morirà:ci sono moltissimi segnali". L'intervista più visionata sul web.

Le parole di fede che il  Cardinale Robert Sarah indirizza al popolo cristiano hanno la virtù taumaturgica di riaccendere nei nostri sfiduciati cuori la fiamma della cristiana speranza .
Vogliamo commentare l'intervista fatta nel 2016 al Cardinale Sarah:  un video che è diventato virale  sui social in questi difficili giorni che stiamo vivendo.  
Nelle parole pervase da paterna preoccupazione del Cardinale cogliamo l'umile grandezza del condottiero, icona  di Gesù "buon pastore", che sussurra in modo solennemente profetico la realtà ventura, non apocalittica ma pervasa di sano realismo: l'Europa senza spina dorsale che non tutela le proprie radici è destinata a soccombere . 
Solo i cialtroni e i mistificatori possono farci credere il contrario, il buon pastore no!  
Perchè  «Il buon pastore dà la propria vita per le pecore» (Gv 10,11).
Invochiamo dal Signore un miracolo: sappiamo che  nulla è impossibile a Dio; tra l'altro Lui si è sempre servito «di un piccolo gregge, per quanto piccolo esso sia». 
"...di fronte al fallimento dei pastori d'Israele, cioè delle guide politiche e religiose, Ezechiele aveva tracciato l'immagine di Dio stesso come del Pastore del suo popolo. Dice Dio tramite il profeta: "Come un pastore passa in rassegna il suo gregge ..., così io passerò in rassegna le mie pecore e le radunerò da tutti i luoghi dove erano disperse nei giorni nuvolosi e di caligine" (Ez 34, 12)".  ( Benedetto XVI, Omelia 7 maggio 2006)
Un brivido percorse la  schiena di coloro che il 2 ottobre 2005 erano presenti nella Basilica Vaticana quando udimmo  dalla voce del Successore di Pietro queste parole : "Ma la minaccia di giudizio riguarda anche noi, la Chiesa in Europa, l’Europa e l’Occidente in generale. Con
questo Vangelo il Signore grida anche nelle nostre orecchie le parole che nell’Apocalisse rivolse alla Chiesa di Efeso: "Se non ti ravvederai, verrò da te e rimuoverò il tuo candelabro dal suo posto" (2,5). Anche a noi può essere tolta la luce, e facciamo bene se lasciamo risuonare questo monito in tutta la sua serietà nella nostra anima, gridando allo stesso tempo al Signore: "Aiutaci a convertirci!" ( Benedetto XVI, Omelia per l'apertura dell'XI assemblea generale del Sinodo dei Vescovi)
Il Cardinale Robert Sarah  ha detto:
Intervistatrice:  
"Ci sembra inquieto per il mondo occidentale che cosa la preoccupa?"  
 Il Cardinale Sarah
"Vede, la più grande preoccupazione è che l'Europa non vuole più o ha perso il senso delle sue origini.
Essa ha perso le sue radici. 
Però un albero senza radici muore. 
E temo che l'Occidente morrà. 
Ci sono moltissimi segnali vede... moltissimi segnali. 
Non più natalità. E perciò siete invasi da altre culture, da altri popoli che progressivamente vi domineranno con il loro numero e cambieranno totalmente la vostra cultura, le vostre convinzioni , i vostri valori."

Il Video QUI

AC

4 commenti:

  1. Sarah prossimo Papa!!! Almeno lo spero!!!

    RispondiElimina
  2. L'Europa cristiana è il mirabile edificio della Chiesa Cattolica apostolica romana ha costruito fin dai primi secoli, difeso attraverso le tempeste storiche che lo minacciavano, la cui disgregazione iniziò con la 'riforma' protestante cui si aggiunse l'assalto massonico e poi anche quello marksista. I papi, fin dal Settecento, avvertirono il pericolo e seppero prevedere il tragico futuro per il cristianesimo europeo e universale, reagirono come era loro dovere apostolico. Con il modernismo relativista i nemici, un tempo solo esterni, si sono insediati dentro la Chiesa, soprattutto con il CVII che ha aperto le porte " al profumo di Satana". Dopo papa Giovanni e Paolo VI, dediti alla fallimentare e illusoria ostpolitik con i nemici di Cristo, GPII e papa Benedetto hanno cercato con forza di difendere l'Europa cristiana, la sua cultura e civiltà, necessarie per l'evangelizzazione del mondo. Oggi, l'accettazione, da parte della gerarchia, delle storiche ideologie anticristiane, in fatto di dottrina e morale sta dando il colpo di grazia alla cattolicità della Chiesa, abbandonando i fedeli all'aggressione dei nemici; pastori, non certo buoni, che abbandonano il gregge, fino ad imporgli il compromesso con chi persegue la fine del cristianesimo, ormai sfigurato.

    RispondiElimina
  3. Lo sfacelo è annunciato dalle Sacre scritture. Quindi, non resta che pregare indefessamente.

    RispondiElimina

L'inserimento senza moderazione dei commenti è limitato ai soli post usciti nella medesima giornata di inserimento e nel giorno precedente. Per i post più vecchi, i commenti saranno sottoposti a moderazione.
Qualora fosse attiva la moderazione, possono passare anche alcuni giorni prima del controllo da parte della Redazione.