mercoledì 28 novembre 2018

7° Festival di Fede & Cultura a Verona: resoconto e foto


Domenica scorsa ho partecipato al 7° Festival di Fede & Cultura a Verona di cui MiL aveva dato l'annuncio (QUI) che ha avuto grande partecipazione di pubblico
L'amico editore e organizzatore dell'incontro  Giovanni Zenone ci ha inviato un breve resoconto del Convegno a cui ho aggiunto qualche foto.
L

Si è svolta ieri domenica 25 novembre il 7° Festival nazionale di Fede & Cultura, organizzato dall’omonima casa editrice presso l’istituto Gresner.  
I relatori hanno chi entusiasmato, chi scosso, chi commosso, chi fatto riflettere.

Stefano Fontana ha messo in rilievo che la situazione attuale della chiesa non è attribuibile solo a una polarizzazione o alle fazioni, ma a vere forze preternaturali che agiscono tramite la religione antireligiosa della gnosi che ormai è penetrata anche nella Chiesa stessa. Ha sintetizzato il suo ultimo libro Chiesa gnostica e secolarizzazione (https://www.fedecultura.com/Chiesa-gnostica-e-secolarizzazione-p108675443)

Rino Cammilleri ha raccontato la sua vita di narratore e saggista e descritto l’inizio del suo romanzo, pubblicato da Gondolin, Immortale Odium (https://www.fedecultura.com/Immortale-odium-p106905775 ), un thriller storico che parte dal tentativo di buttare nel Tevere la salma di Pio IX per l’odio immortale che la massoneria ha giurato nei confronti del cattolicesimo e del papato.

Ettore Gotti Tedeschi, ex presidente dello Ior, ha fatto venire l’acquolina in bocca elencando alcune domande che ha fatto intervistando letterariamente personaggi storici e biblici – scritte nel libro Colloqui minimi (https://www.fedecultura.com/Colloqui-minimi-p125380188) -, dall’Arcangelo san Michele, a Lenin, Lutero, san Francesco, il profeta Geremia, Ildegarda di Bingen e molti altri. Ne è uscito un libro, Colloqui minimi, spassoso ed arguto, che mette in risolato le contraddizioni e le balordaggini del presente.

Dopo una gradevole e abbondante buffet con specialità delle valli bresciane Silvana De Mari ha indignato e inorridito l’uditorio con l’esposizione delle insane pratiche erotiche incompatibili con a salute ma che sono propagate a spese dello Stato. Ha esposto i due processi cui è sottoposta per aver detto – da medico proctologo – che il tubo digerente serve per digerire e non per sollazzo. Non facciamoci imbavagliare è il libro nel quale ha giocato (quasi) tutti i suoi assi nella manica (https://www.fedecultura.com/Non-facciamoci-imbavagliare-p122271784).

Alessandro Gnocchi ha parlato di Guareschi (https://www.fedecultura.com/Lettere-ai-posteri-di-Giovannino-Guareschi-p106245444 ), di Padre Pio (https://www.fedecultura.com/Padre-Pio-Santo-Eremita-p78610754) e della bellezza dell’incontro amoroso con Dio nella solitudine e nella sofferenza (narrato nel romanzo storico La via della solitudine (https://www.fedecultura.com/La-via-della-solitudine-p75826363) dall’eremita Padre Michele Di Monte.

Francesco Agnoli ha dato un assaggio del suo ultimo sforzo, Dieci brevi lezioni di filosofia (https://www.fedecultura.com/Dieci-brevi-lezioni-di-filosofia-p122271406) con le quali, con la semplicità disarmante dell’evidenza, rende onore alla ragione che ha in Dio la sua origine e il suo fine e che – correttamente usata – conduce l’uomo alla verità e alla gioia.

La giornata si è conclusa in gloria con la santa Messa Tradizionale celebrata da don Francesco Marini.







1 commento:

L'inserimento senza moderazione dei commenti è limitato ai soli post usciti nella medesima giornata di inserimento e nel giorno precedente. Per i post più vecchi, i commenti saranno sottoposti a moderazione.
Qualora fosse attiva la moderazione, possono passare anche alcuni giorni prima del controllo da parte della Redazione.