Post in evidenza

URGENTE APPELLO AI GRUPPI STABILI ITALIANI: comunicateci conferme o variazioni alle vostre Messe

ABBIAMO URGENTE BISOGNO DEL VOSTRO AIUTO!  Viste le ultime notizie sulla CEI e sulle risposte dei Vescovi  sul Summorum Pontificum i...

venerdì 20 luglio 2018

Card. Biffi: "Attenti all'Anticristo"


Ascoltando questo magistrale intervento in particolare dal 25° minuto) del compianto Cardinale Giacomo Biffi, soprattutto nel  brandello di video riportato (QUI),  sembra di trovarci nella situazione (anche ecclesiale) odierna.
QUI il commento di Libertà e Persona.
Da ascoltare e meditare.
L



6 commenti:

  1. Questo è vero cristianesimo!

    RispondiElimina
  2. Magari aver lasciato la Messa Tridentina e con essa la lex credendi forse non ci trovavamo in questa situazione.....

    RispondiElimina
  3. Ora nessuno ha il coraggio più di parlare così...verrebbe isolato...basti pensare il becero conformismo dei Vescovi che portano croci di latta o legno al collo

    RispondiElimina
  4. Siamo in un momento nero, dove le forze del male stanno sferrando l'attacco finale. Una riflessione: Avete visto la triste fine della fondatrice delle Femen? Cosa le ha portato urlare immondezze blasfeme durante le S.Messe, denudarsi in luoghi sacri, e via dicendo? La fine a 31 anni, suicidata o no. La farina del maligno va in crusca, e la strada del male è sterile.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. I "progressisti" sono così, queste Femen ne sono un esempio: parlano di tolleranza poi non tollerano chi ha idee diverse dalle loro. Comunque le bugie hanno le gambe corte (vero, Bergoglio?).

      Elimina
  5. Una chiara lettura della situazione presente. A volte la Chiesa sembra una parodia di sé stessa. Per fortuna esistono piccole realtà che ancora resistono.

    RispondiElimina

L'inserimento senza moderazione dei commenti è limitato ai soli post usciti nella medesima giornata di inserimento e nel giorno precedente. Per i post più vecchi, i commenti saranno sottoposti a moderazione.
Qualora fosse attiva la moderazione, possono passare anche alcuni giorni prima del controllo da parte della Redazione.