sabato 17 febbraio 2018

Comizio della Bonino nell'Ipogeo della Basilica dell'Incoronata a Napoli. Lettera dei fedeli al Cardinale Sepe

I fedeli partenopei, e non solo loro, sono rimasti  turbati a causa della concessione dell'Ipogeo della Basilica dell’Incoronata Madre del Buon Consiglio a Capodimonte per il comizio elettorale della signora Emma Bonino previsto per oggi sabato 17 febbraio alle ore 11,30. 
Per questo  si sono rivolti al loro Arcivescovo poichè l'Ipogeo della Basilica, pur NON essendo gestito direttamente dalla diocesi, è amministrato comunque da un ecclesiastico: la cooperativa sociale infatti, per quel che ci risulta, fa capo alla parrocchia di S. Maria della Sanità
Quindi se pur la Curia Partenopea e il Rettore del Santuario non c'entrano nulla con il comizio elettorale della signora Bonino poichè l'organizzazione dell'evento non ha a che fare, di per sé, con la Basilica,  a entrarci qualcosa caso mai È IL PARROCO DI S. MARIA DELLA SANITÀ. 
Poichè l'Arcidiocesi in diverse occasioni è solita avvalersi dell'Ipogeo per scopi pastorali ed incontri culturali ( QUI, QUI, QUI, QUI  QUI ecc. ecc.) bene hanno fatto i Fedeli napoletani  ad avvisare garbatamente il  loro Arcivescovo, affinché intervenga. 
Meglio però avrebbero fatto a rivolgersi anche al parroco di S. Maria della Sanità, visto che è il primo a gestire dirigere e organizzare la cooperativa organizzatrice. 
AC 

Eminentissimo Cardinale Crescenzio Sepe, 
Ci rivolgiamo a Lei come figli si rivolgono al padre quando sono turbati da accadimenti contrari all’educazione ricevuta. 
Da anni svolgiamo la nostra attività di volontariato nella difesa della vita nei centri e nelle associazioni dove si aiutano mamme e famiglie alle prese con gravidanze non desiderate e che vorrebbero, pur tra mille difficoltà, tenere e far nascere i loro bambini. 
Tale attività comprende anche l’azione di sensibilizzazione sulle verità incontestabili dell’essere umano fin dal primo istante del concepimento e dell’indisponibilità della sua vita fino alla morte naturale attraverso la promozione di incontri e convegni nelle realtà associative e religiose del territorio dell’arcidiocesi napoletana. 

E, pur consapevoli della prudenza necessaria alla trattazione di tali argomenti, ci rimane difficile comprendere come talvolta, quest’attività di promozione della cultura della vita venga considerata divisiva e pertanto non accolta in tante comunità parrocchiali. 
Ora apprendiamo come alla signora Emma Bonino sia stata addirittura concesso, a scopi politici, l’Ipogeo della Basilica dell’Incoronata Madre del Buon Consiglio a Capodimonte, uno dei cuori pulsanti della fede partenopea; proprio a colei che rivendica con orgoglio le sue decennali e purtroppo vittoriose battaglie in favore di divorzio, aborto, fecondaziotne artificiale e tenace sostenitrice della liberalizzazione delle droghe cosiddette leggere e della legalizzazione dell’eutanasia, tutti istituti contrari al magistero e al
catechismo della Chiesa Cattolica. 
Non senza imbarazzo, ma con animo umile e in spirito di obbedienza, rimettiamo alla sua saggezza di pastore le nostre perplessità e confidiamo come sempre nella sua guida illuminata. 
Con deferenza 
(seguono i nomi dei firmatari)


11 commenti:

  1. Subdolo tentativo, come altre volte, da parte dei nemici della Chiesa, di avvicinarsi il più possibile, fisicamente, ai luoghi sacri per i loro proclami anticristiani. Anche se, legalmente, l'ipogeo non è gestito dalla Curia napoletana, cosa che pochi sanno, l'evento viene interpretato come legittimazione dell'ideologia radical-laicista, da parte della Chiesa. La Curia, senza aspettare le proteste, avrebbe dovuto subito dissociarsi, come estranea ad un'iniziativa del genere, anche se è comprensibile la sua perplessità visto il papa e ciccia con la Bonino di colui che è 'in veste di pastor'.

    RispondiElimina
  2. Bisognerebbe chiedere alla Curia perché l'ipogeo di una basilica è gestito da una "cooperativa sociale" (!?! ) subdolo termine per mascherare la solita commedia dell'accoglienza e per far soldi e chi è il vero proprietario del locale, che gestione a parte, sembra parte integrante della basilica.

    RispondiElimina
  3. Se la proprietà dell'ipogeo è della Curia ( e se non lo è perché è stata venduta ?)la colpa di una simile profanazione, ricadrebbe su di essa. Un eventuale comodato d'uso dovrebbe essere sottoposto a precisi vincoli che dovrebbero escludere comizi di chi è contro la morale cattolica.

    RispondiElimina
  4. È una tecnica quella di far accettare il peggio come se fosse normalità.

    RispondiElimina
  5. Con deferenza? A questi?
    Supportano non rimuovendoli sacerdoti e vescovi palesemente eretici.
    Non sono meritevoli di nessuna deferenza, tanto meno dell'otto per mille.
    Sono traditori della fede, e come tali vanno lasciati al loro destino.
    Non aprire gli occhi di fronte ai fatti è un atteggiamento colpevole e bigotto.
    Non reagire anche sdegnatamente è colpevole e connivente.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A proposito di "Traditori della fede", consiglio la lettura di questo interessante articolo del professor Francesco Lmendola l tema in questione "http://www.accademianuovaitalia.it/index.php/cultura-e-filosofia/la-contro-chiesa/4750-vi-accuso-di-spregevole-tradimento

      Elimina
  6. La Bonino emana da sempre un'aura satanica, e questi ecclesiastici corrotti non hanno alcuna remora ad inciuciarci insieme. Un vero schifo!!!

    RispondiElimina
  7. Chi ha portato questi elementi tra la popolazione e in Chiesa?
    Chi ascoltava questa signora che non ha mai avuto voti in vita sua e continua a non averli?

    E' dalla testa che puzza il pesce!

    RispondiElimina
  8. "Tacciano le vostre donne nelle chiese, perché non è permesso loro di parlare, ma devono essere sottomesse, come dice anche la legge. E se vogliono imparare qualcosa interroghino i propri mariti a casa, perché è vergognoso per le donne parlare in chiesa". (1 Corinzi, 14:34-35) Cercano di stravolgere il cristianesimo ma il cristianesimo è questo. Qualcuno se ne faccia una ragione.

    RispondiElimina
  9. MA è POI STATA OSPITATA NELLA BASILICA LA SIG BONINO??

    RispondiElimina

L'inserimento senza moderazione dei commenti è limitato ai soli post usciti nella medesima giornata di inserimento e nel giorno precedente. Per i post più vecchi, i commenti saranno sottoposti a moderazione.
Qualora fosse attiva la moderazione, possono passare anche alcuni giorni prima del controllo da parte della Redazione.