martedì 9 gennaio 2018

Il Nunzio Apostolico in Svizzera: “Ogni Vescovo dovrebbe Celebrare la Messa Tradizionale”


Fine dei Tempi, 3-1-18
L’Arcivescovo Thomas Gullickson (67), il Nunzio Apostolico in Svizzera ed ex Nunzio Apostolico in Ucraina, ha Celebrato la Messa in latino tradizionale più volte nel 2017.
Il 10 Dicembre nel Suo blog scrive (Qui) che questo ha avuto un “positivo, effetto riscaldante e rassicurante “su di Lui.
Monsignor Gullickson confessa che “la Tradizione ha conquistato il mio cuore”. Il suo post è intitolato “Older and Better”. (Più vecchia e migliore)


L’Arcivescovo Gullickson ammette che ci è voluto troppo tempo per permettere agli altri di portarlo attraverso l’esperienza della Messa tradizionale. Ora, incoraggia gli altri Vescovi ad accettare l’invito per Celebrare la Messa Antica.



Secondo Monsignor Gullickson il Vetus Ordo è “come un Vescovo che è destinato a Celebrare il Santo Sacrificio nella Messa”.

Properantes adventum diei Dei (“Accelerando la venuta del giorno di Dio”)

7 commenti:

  1. Aggiungerei in ogni parrocchia si dovrebbe celebrare settimanalmente almeno una Messa in Rito Tridentino. D'altronde era questo lo scopo del Summorum Pontificum

    RispondiElimina
  2. Ditelo a coloro che prestate obbedienza che l'avevano soppressa....(discorso Paolo VI al Concistoro del 1965, "la liturgia si sostituisse al Nuovo.."...

    RispondiElimina
  3. questi personaggi non hanno capito niente della messa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. "questi personaggi mi fanno rosicare tantissimo, tanto che io sono sempre qui a piagnucolare, mentre invece dovrei cercarmi un lavoro".

      Elimina
  4. che stupidata, e per di più detta da un nunzio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. che osservazione senza senso!

      Elimina

L'inserimento senza moderazione dei commenti è limitato ai soli post usciti nella medesima giornata di inserimento e nel giorno precedente. Per i post più vecchi, i commenti saranno sottoposti a moderazione.
Qualora fosse attiva la moderazione, possono passare anche alcuni giorni prima del controllo da parte della Redazione.