sabato 17 gennaio 2015

Torino, Basilica Mauriziana : S.Messa II Domenica dopo l'Epifania

Torino, BASILICA MAGISTRALE DEI SS. MAURIZIO E LAZZARO ( via Milano, 20 )
Domenica 18 gennaio 2015, ore 20.00 
II Domenica dopo l'Epifania

S. Messa cantata in forma straordinaria (messale latino/gregoriano del 1962 di S. Giovanni XXIII)

Celebrante: Rev. don Giovanni Falchero, Parroco, Clero diocesano di Acqui

Programma musicale della celebrazione:
Proprio gregoriano del giorno parzialmente salmodiato
Kyrie XI (Orbis Factor) -
Gloria, 
Sanctus,
Agnus Dei VIII (De Angelis) –
Ite XI (Orbis Factor)

Jesu Dulcis Memoria (Inno) -
O Salutaris Hostia su melodia gregoriana-
Alma Redemptoris Mater simplex-
Nome Dolcissimo (Recessionale).

Organista e maestro del coro: M. Luca Ronzitti

Fonte : Facebook  ( con altre informazioni e sussidi liturgici)
A cura dell'Associazione Cardinal G. Saldarini per la Liturgia Latino-Gregoriana “Summorum Pontificum” (Coetus fidelium stabiliter existens ex art. 5 M.P. Summorum Pontificum et art. 15. Instr. Universae Ecclesiae)


2 commenti:

  1. Non capisco le mosse particolaristiche dell'associazione Saldarini che indebolendo la messa antica celebrata alla Misericordia al mattino della domenica mette in piedi una celebrazione improvvisata. Domenica sera c'erano appena 18 persone (sempre le stesse!!! Che girano da una chiesetta all'altra, gente di mezza età che fa della messa antica un vezzo manieristico e prega molto poco) più 7 nel coro...a che pro??? Se noi tradizionalisti ci dividiamo per quisquilie da cerimoniale non faremo altro che affondare!

    RispondiElimina
  2. Queste messe continuano? Ho sentito dire che in alto loco stanno cercando di spegnerle... qualcuno è informato?

    RispondiElimina

L'inserimento senza moderazione dei commenti è limitato ai soli post usciti nella medesima giornata di inserimento e nel giorno precedente. Per i post più vecchi, i commenti saranno sottoposti a moderazione.
Qualora fosse attiva la moderazione, possono passare anche alcuni giorni prima del controllo da parte della Redazione.