lunedì 17 novembre 2014

La Chiesa cattolica nell’America Latina sta subendo un fenomeno di abbandono massiccio, di portata epocale.

Chiesa e America Latina: l'esodo 
Di Marco Tosatti, da San Pietro e dintorni del 14.11.2014

La Chiesa cattolica nell’America Latina sta subendo un fenomeno di abbandono massiccio, di portata epocale. 
L’esodo si è soprattutto concretizzato verso le confessioni protestanti di ultima generazione. 
Oggi il 19 per cento della popolazione latino americana è evenagelica; ma solo il 9 per cento è nata in quella fede. 
La Chiesa cattolica nell’America Latina sta subendo un fenomeno di abbandono massiccio, di portata epocale. 
Questo secondo uno studio del Pew Research Center , l’agenzia statunitense specializzata in sondaggi di carattere sociologico e religioso. 
L’84 per cento degli adulti nel continente dichiarano di essere stati cresciuti come cattolici; ma solo il 69 per cento si identifica adesso come tale. 
L’esodo si è soprattutto concretizzato verso le confessioni protestanti di ultima generazione. 
Oggi il 19 per cento della popolazione latino americana è evenagelica; ma solo il 9 per cento è nata in quella fede. 
E’ interessante osservare che, per esempio, il 68 per cento dei protestanti del Paraguay proviene dalla Chiesa cattolica; il 66 per cento in Perù, il 54 per cento Brasile. 
Il fenomeno è comune a tutto il sub continente, con percentuali che vanno dal 74 per cento della Colombia al 15 per cento di Panama. 
In Brasile, come abbiamo visto un quinto degli evangelici attuali era cattolico. 
Alla domanda: perché? 
Gli ex cattolici hanno risposto che le Congregazioni Evangeliche danno loro un senso più forte di una relazione personale con Gesù Cristo. 
E secondo il sondaggio, gli ex cattolici ora evangelici erano più impegnati a appoggiare l’insegnamento tradizionale della Chiesa in temi come aborto e omosessualità che coloro che si identificano ancora come cattolici. 
L’America Latina ospita più di 425 milioni di cattolici – scrive il Pew Research Center – circa il 40 per cento del totale dei cattolici del mondo, e la Chiesa Cattolica ha un papa latino-americano per la prima volta nella storia. 
Tuttavia l’identificazione con cattolicesimo è declinata in tutta la regione”. 
La maggior parte dei nuovi evangelici ha lasciato il cattolicesimo prima di compiere 25 anni. 
In attesa di vedere se ci sarà un “effetto Francesco”, la ricerca fa vedere che mentre i cattolici dell’America Latina sono entusiasti per l’elezione, gli ex cattolici, a parte in Argentina e Uruguay hanno un’opinione favorevole del Pontefice; e molti dicono che è troppo presto per dare un giudizio. 
E in genere i protestanti hanno una pratica religiosa più frequente dei cattolici.

6 commenti:

  1. Ma se tutte le religioni si equivalgono che problema c'è??

    RispondiElimina
  2. Non capisco; con tutti I neocatecumenali che ci sono in America Latina, chi gradisse la dottrina protestante puo' facilmente diventare kikiano anziche' cambiare religione.

    RispondiElimina
  3. Tra le cause principali credo se ne possan individuar due: I) lo svuotamento di sacralità del cattolicesimo per cui la si va a cercar nelle sette; II) la ricerca di una religione più permissiva, socializzante, rumorosamente goliardica e priva di gerarchia, una religione che pone al centro la felicità umana, l'appagamento momentaneo con la benedizione del pastore.
    La gerarchia deve far mea culpa per aver lasciato allo sbando intere popolazioni, e specialmente la fascia giovanile a cui non ha saputo trasmettere, con la retta dottrina, il vero senso della vita, ed il vero volto ed il vero messaggio di Cristo.

    RispondiElimina
  4. Eh! si, che bella "primavera".!
    Ma io mi chiedo come Dio non manda fuoco su Oltretevere,!
    Hanno lasciato andare la Europa, America se ne va, e qua, questa nostra Gerarchia dormendo la "siesta"
    ¿Risponsabili? nessuno vero? Di cosa? Iberoamerica? si, quel Continente con il 40% della Cattolicita, Iberoamerica? ma dove sta? di cosa parla? Guardi,Noi qua siamo troppo ocupati beatificando e canonizando i responsabili

    RispondiElimina
  5. Con una Chiesa che parrebbe procedere ad una scopiazzatura degli aspetti più squallidamente sordidi e materialistici del consorzio umano, nessuna meraviglia se, in molti, se ne vadano a cercare di compensare l'insopprimibile istinto umano al sacro ed alla trascendenza (che la "nuova Chiesa" ha carpito loro), addirittura dalle più sgangherate fra le sette protestanti ...

    RispondiElimina
  6. E infatti, tanto per citare un caso concreto, una brasiliana mi disse che rimaneva nella chiesa cattolica (versione teologia della liberazione, comunità di base, ecc.) perché gli evangelici erano troppo fissati sull'aborto e la famiglia naturale......

    RispondiElimina

L'inserimento senza moderazione dei commenti è limitato ai soli post usciti nella medesima giornata di inserimento e nel giorno precedente. Per i post più vecchi, i commenti saranno sottoposti a moderazione.
Qualora fosse attiva la moderazione, possono passare anche alcuni giorni prima del controllo da parte della Redazione.