martedì 30 luglio 2013

Il papa alla chiesa del Gesù il 31 luglio 2013: la "povera ipocrisia"dei Gesuiti.

La povertà dei farisei

Domani mercoledì 31 luglio, in occasione della Festa di sant'Ignazio di Loyola fondatore della Compagnia del Gesù, il gesuitico vescovo di Roma, appena tornato dalle GMG 2013, dovrebbe celebrare la Santa Messa nella chiesa del Gesù a Roma.
E fin qui, niente di strano. 
La chicca è la seguente: i RR. PP. Gesuiti rettori della chiesa, dei quali abbiamo già potuto apprezzare l'umiltà nel ricevere critiche o anche solo
osservazioni (http://blog.messainlatino.it/2013/01/gesuiti-di-roma-sempre-piu-arroganti.html), per adeguarsi a ciò che ritengono essere la nuova indole liturgica in vigore coll'attuale papa, hanno avuto l'ottima pensata di acquistare dei nuovi vasi sacri.
Questi ci sono stati descritti come 'straordinariamente volgari' e assomigliano a ... bicchieri di plastica. Ma non è tutto: son fatti d'argento da uno stimato -e prestigioso- laboratorio fiorentino. Ergo: sono costati più di quanto servirebbe a qualsiasi famiglia della favela di Varginha visitata la settimana scorsa dal Sommo Pontefice per mandare i figli in una scuola degna. 
Non siamo sicuri che il Papa apprezzerà questa farisaica volontà di povertà, o meglio di pauperismo ad ogni costo.
Usare / restaurare i magnifici vasi sacri che giacciono, magari dimenticati, nei grandi armadi di legno della sacrestia della chiesa, no? 
Quanta ipocrisia! 

1 commento:

  1. eccoli qui i "nuovi" vasi sacri
    https://lh3.googleusercontent.com/-MWDQ3sc8Kn4/Ufq7SzpHHXI/AAAAAAAAAHM/74L1WfkrgSA/w826-h553-no/DSC_0246.JPG

    li definirebbe "volgari"?

    RispondiElimina

L'inserimento senza moderazione dei commenti è limitato ai soli post usciti nella medesima giornata di inserimento e nel giorno precedente. Per i post più vecchi, i commenti saranno sottoposti a moderazione.
Qualora fosse attiva la moderazione, possono passare anche alcuni giorni prima del controllo da parte della Redazione.