mercoledì 15 maggio 2013

IV pellegrinaggio "straordinario" alla Madonna del Divino Amore sabato 18 maggio

Sabato 18 maggio 2013 -  ROMA

IV PELLEGRINAGGIO ALLA MADONNA DEL DIVINO AMORE 

a cura del Gruppo Stabile S. Luigi Orione per la Messa tradizionale
 
ore 14.15, Via Crucis a partire dalla Torre del Miracolo;
ore 15.30, SANTA MESSA CANTATA  
nella Forma Extraordinaria del Rito Romano - nella Cappella dello Spirito Santo, 
celebrata dal rev. Marc Housmann, docente presso la Pontificia Università Urbaniana;
 ore 17.00, Santo rosario alla Grotta di Lourdes.
I canti in gregoriano saranno eseguiti dal coro delle suore Francescane dell'Immacolata.

11 commenti:

  1. Dopo i frati vetus - chierichetto abbiamo le vestali canore. Poveri Francescani dell'Immacolata. Che fine!

    RispondiElimina
  2. Continua l'indecorosa gestione di questo blog.
    Perchè non mettere uno specchietto con tutti gli eventi in programmazione in un lato del blog e lasciare solo post che siano in grado di aprire una discussione ed un vivace confronto tra lettori? Invece assistiamo alla paradossale situazione che i post riportanti l'evento da pubblicizzare sono gli unici aperti (e che discussione interessante può generare una pubblicità, per quanto assolutamente positiva?) mentre quelli con gli articoli d'opinione vengono tenuti bloccati. Inoltre si censurano notizie che dovrebbero invece avere risalto su un blog come questo. Allora parte la mia campagna di controinformazione.
    Questa settimana sull'odiosissimo programma Le Iene è stato intervistato un giovane sacerdote difensore della Tradizione. Questo è il video:
    http://www.video.mediaset.it/video/iene/puntata/388431/intervista-padre-maurizio-botta.html

    Chiedo ai lettori, pur apprezzando il contenuto delle risposte che Padre Botta ha dato ed anche la forma diretta e precisa, non vi sembra inopportuno rilasciare dichiarazioni ad un programma così ostinatamente anticattolico?

    Meo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non si scopre l'acqua calda : il video del Religioso, già abbondantemente citato nella "pagine" dei tradizionalisti su facebook stava in "programmazione" su MiL già da una settimana.
      Quanto all'impostazione grafica di questo blog se Lei ha delle concrete proposte si può accommodare per fornirle in scriptis.
      Considerata la somma maleducazione di alcuni individui affetti da chiare patologie la Redazione ha fatto, bontà loro, questa ottimale scelta di tenere aperte ai commenti sconsidersati SOLO alcuni post.
      Se così non va ... basta andare altrove e sfogare lì l'arroganza.
      In nomine Christi. Amen.

      Elimina
    2. Cara Redazione,
      continuate a firmarvi in Anonimo quando dovete rispondere alle mie osservazioni al contrario di quanto avete sempre raccomandato - giustamente - a noi utenti cioè: usare sempre lo stesso nick per potersi più facilmente identificare.
      In forma scriptis,dite? Io la proposta di mettere un calendarietto degli eventi in programmazione lasciando i post solo agli articoli d'opinione (aperti!) e alle notizie più importanti l'ho scritta mica l'ho comunicata coi segnali di fumo!
      State facendo di tutto per cacciare i vostri lettori più fedeli e questo mi duole perchè Messainlatino.it ha svolto un grande ruolo per gli amici della Tradizione e per chi, per la prima volta, cominciava ad avvicinarsi a questo mondo. Ci vuole tanto a fare un pò di autocritica e dire: abbiamo sbagliato, abbiamo pensato che vi potevamo trascurare ed abbiamo scelto una linea censoria che però vediamo non riscuote il vostro consenso. Ci vuole tanto? Chiedere scusa è l'atto più bello e generoso che un uomo può compiere.

      Meo.

      Elimina
    3. Non ha senso aprire i commenti agli eventi. E' una vergogna!

      Elimina
  3. Messainlatino è schierato con i lupi rapaci che sono travesti di falso tradizionalismo, nella loro follia pensano di agraziarsi le aurorità curiali , ma loro dimenticano, che le autorità ecclesiastiche detestono loro e la vera tradizione. Consiglio ai responsabili del sito di affilare la spada della FEDE CATTOLICA e di dare addosso a questa marmaglia di preti e vescovi inclusi che si sono già riadagiati e cambiato casacca con il loro nuovo padrone in quanto la COMMISIONE ECCLESIA DEI sarebbe di buon auspicio per la chiesa intera che venga sciolta non ha motivo di esistere i suoi fallimenti sono insuperabili come l'incompetenza dei suoi Officiali. apprezzabile è solo il prete australiano che oltre a lavorare per il bene della chiesa riesce a svolgere il suo apostolato con dedizione è umiltà,

    RispondiElimina
  4. vero, il blog é cambiato, spiace vedere la nuova linea editoriale e una tale autocensura.
    spero si torni alla vivacità d'altri tempi, e al coraggio di post piu' vicini alla sensibilità di molti.
    voi avete il diritto di pubblicare cio' che volete, e chiudere i commenti, e noi abbiamo il diritto di leggere altri blog, comunque grazie per il lavoro svolto in passato, arrivederci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Arrivederci .
      Qua si proclama SOLO la fede nella carità e nell'educazione.
      Meglio pochi ma buoni !
      Amen.

      Elimina
    2. A che serve il dibattito se tutti abbiamo la stessa sensibilità? Il fatto è che molti di noi si sono indignati dopo l'attacco al Papa di Enrico e questo blog. Queste sono cose che non si fanno. Diversamente meglio dichiararsi scismatici. E' più onesto. Oramai i naviganti sono sempre gli stessi: Meo, atronge, cattolico integrale, il solito ANONIMO, Bertoldo. Sembra un ospedale psichiatrico! Ottima immagine di chi segue la tradizione. C'è tutto un profilo mentale particolare che soggiace a coloro che vorrebbero tornare indietro, i TESTARDI.

      Elimina
    3. Veramente molti di noi sono indignati perchè quell'onesta e coraggiosa linea intrapresa subito dopo l'elezione di Bergoglio ha subito una brusca ed inspiegabile marcia indietro nelle settimane successive.
      Questo blog ha dimostrato una grande potenzialità nei giorni in cui c'erano i post con più pepe aperti ai commenti, quando invece si è deciso di lucchettare tutto e di aprire solo le inutili note che pubblicizzavano eventi, si è di conseguenza dilapidato un patrimonio ricchissimo.
      L'impressione è che quelli della redazione (forse non tutti, nulla mi toglie dalla testa che Enrico sia molto perplesso sulla linea moderata degli ultimi tempi) si siano scoperti inadeguati nel maneggiare un prodotto di successo. Da cattolico amante della Tradizione non posso che esserne rammaricato visto che la citazione sul Corriere avrebbe potuto essere un'ottima calamita per questo sito e per la Messa in latino in generale.
      A me di come ci definisce quel tizio in accappatoio che si aggira per San Pietro con la cadenza sudamericana non me ne frega proprio niente. Gesù Cristo e il suo Sacrificio stanno "indietro" e non "avanti" come il suo compare Marini. Io è a quell'"Indietro" che guardo, a cui m'ispiro e a cui si sono ispirati per secoli e secoli i fedeli di tutta Europa.

      Meo.

      Elimina
  5. Sono indignato perché secondo la vera e sana TRADIZIONE solo le voci maschili si addicono al Gregoriano. Queste suore non possono...

    RispondiElimina

L'inserimento senza moderazione dei commenti è limitato ai soli post usciti nella medesima giornata di inserimento e nel giorno precedente. Per i post più vecchi, i commenti saranno sottoposti a moderazione.
Qualora fosse attiva la moderazione, possono passare anche alcuni giorni prima del controllo da parte della Redazione.