martedì 5 febbraio 2013

Vita Pastorale e le “variazioni sul tema”

Un attento teologo ci ha inviato l'ultimo numero di “ Vita Pastorale “ ( mensile per operatori pastorali) del 2 febbraio 2013 ( ancora odorante di stampa … ) con alcune  pagine "annotate" di suo pugno . 
Ad esempio nella rubrica “ Ci scrivono” ( pag.11 ) ad una chiara domanda si risponde con un’allegra “variazione sul tema” …  
Proseguiremo successivamente, in un "crescendo rossiniano" , le analisi di altri articoli. 
Grazie al giovane Sacerdote per il gradito omaggio !
A.C. 

«Che cosa ne pensa dei messaggi di Medjugorje?» 

Gentile signora Cettina Militello, la conosco attraverso i suoi articoli su Vita Pastorale, e mi sento di porre oggi a Lei questa domanda: «Che cosa ne pensa dei messaggi di Medjugorje?».
Anche stamattina, nell'atrio della chiesa, c'erano strisce di carta contenenti i messaggi del 2 dicembre 2012, 25 dicembre 2012 e 2 gennaio 2013. 
Non glieli trascrivo perché immagino che Lei possa agilmente trovarli da sé. 
Mi sono sentita offesa nella mia intelligenza, ma potrei essere io "fuori di testa", perché vedo qui in parrocchia gente che non desidera altro dalla vita se non questo! Gradirei molto un suo commento. 
L.V. – ecc .. 

Risponde Cettina Militello. 
Cara Lucia, grazie per la fiducia che mi mostra. Spero di non perderla dicendole che né conosco i messaggi di Medjugorje, né mi interessa conoscerli. 
 Sì, ho notato anch'io che ci si premura di affiggerli alla porta delle chiese e che da per tutto imperversa questa immagine diafana della Madre del Signore. 
Tutta lasciando a Lei la libertà d'intercedere a nostro favore (e, ovviamente, anche dì mostrarsi), con tutto il rispetto, so di non essere obbligata, né io né altri, a fare dì queste manifestazioni - vere o presunte - l'oggetto della fede. 
Nella parrocchia della mia infanzia e giovinezza splendeva la "lampada" sia dinanzi al tabernacolo che dinanzi al vangelo aperto ( quanto mai prima del Concilio si esponeva il libro del Vangelo con un lume davanti ? N.d.R.)
Chiunque, anche se andava di fretta, poteva portarsi a leggere il brano del giorno. 
 Parlo di vangelo e non di Bibbia perché sono anagraficamente "datata": la Bibbia l'avremmo scoperta, poi, dopo il Vaticano II. 
La mìa fede è maturata col cuore, certo, ma anche con la mente. 
Mi è stato detto di diffidare dal sensazionale e piuttosto di aprire gli occhi sul miracolo che ogni giorno segna la nostra vita. 
Se già è una meraviglia guardare il mondo nel quale ci è dato di vivere, e la meraviglia non passa malgrado la nostra inadeguatezza a condurlo secondo il disegno di Dio, una meraviglia ancora più grande, se ci crediamo, è l'essere figli nel Figlio, cioè partecipi della vita stessa di Dio, membra vive del suo corpo, la Chiesa, che lo Spirito non cessa di accompagnare, malgrado la resistenza che gli opponiamo, malgrado la sordità o cecità al suo soffio e alle azioni che egli compie in noi e per noi. 
Dinanzi alla mistica sacramentale - morti e risorti in Cristo ci nutriamo del suo corpo ( senza alcuna maiuscola ! N.d.R.)  -francamente mi sembrano irrilevanti tante esperienze e metodiche che pure rispetto. 
Ma nessuno può chiedermi di recepire come "messaggio rivelato" un dire mediato che mi raggiunge attraverso il filtro di una sensibilità altrui (il/la/i veggenti) che sempre comunque interferisce, che sempre -anche senza volerlo - può essere manipolata. 
Insomma, se ho da ascoltare, apro la Bibbia e non a caso, e mi sforzo dì penetrarla e accoglierla nella sua forza interpellante.
Se poi a Medjugorje, come in altri posti, la gente va, prega, cambia vita, non posso che rallegrarmene, a condizione che non si spacci per fede l'umiliazione della loro mente.
Dio ci ha creati mettendo in noi la voglia infinita di coglierne il mistero.
La lotta per conoscerne il Nome, ossìa chi Egli è, è lotta della vita intera.
Ma si compie appellando all'interezza delle proprie risorse personali, non alimentando quella "vana credulità " che già Pio XII, devotissimo della Vergine, deplorava. 
Il punto è sempre lo stesso: che ne abbiamo fatto del Concilio? 
I devoti di Medjugorje - preti soprattutto - usino la cortesia di leggere LG VIII .
Forse capiranno che la risposta alla doverosa creatività pastorale non è quella rapida e precipitosa dell'emozione. 
Il loro compito è generare alla fede e alimentarla, non di offendere l'intelligenza dei fedeli. 
No davvero, non è lei “fuori di testa”. Parliamo o no di fede adulta? 
Non siamo forse nell’Anno della Fede  e non parliamo di “nuova evangelizzazione” ?       °°°

46 commenti:

  1. Perchè la Chiesa non prende una posizione precisa? Perchè sono lasciati soli i Vescovi del luogo? Perchè alcune parrrocchie sono tuttora "occupate" da francescani ridotti allo stato laicale?
    Troppi milioni di euri in giro, forse?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. mi pare che il parroco di Medjugorie sia tuttora sacerdote con il consenso del suo Vescovo.. se ha notizie diverse dettagli meglio... sappiamo che satana semina zizagna... veda di non essere dei suoi

      Elimina
    2. Caro Taddeo,ma le hai lette le relazioni ufficiali delle commissioni pontificie?

      Elimina
  2. "Beati quelli che non hanno visto ed hanno creduto":disse Nostro Signore.
    Purtoppo le generazioni malvagie chiedono sempre segni per sostenere la propria fede e adesso siamo arrivati da circa 12564 messaggi da madjugore.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. e bravo anonimo che li ha contati tutti .. spero li abbia letti anche! La sfido a trovare (nei 12564 messaggi)una sola parola fuori posto rispetto al Magistero della Chiesa.
      "Dai frutti riconoscete la pianta!"

      Elimina
    2. Hai ragione:abbiamo avuto la guerra civile in jugoslavia, processi per eresia,francescani ridotti allo stato laicale per reati contro il Sesto Comandamento,veggenti che fanno la vita da nababbi negli states,accoltellamenti vari tra parenti dei veggenti,i vescovi del posto sono stati anche bastonati perchè invitavano alla prudenza ect ect.
      ....e per fortuna che l'apparizione sarebbe dovuta essere quella della Signora della Pace!

      Elimina
    3. Scusi anonimo delle 10:43
      La pensi allo stesso modo anche dei fatti di Lourdes o di Fatima? O delle tante innumerevoli presenze della Madonna e dei suoi ammonimenti?
      Nessuna fede e' supportata dai miracoli. Ma la presenza della Madonna ci incoraggia a perseverare e a convertirci. Se lo fa c'e' un motivo. Tu sei liberrissimo di non credere, ma lascia la possibilita' agli altri di poterci credere. Se anche i fatti di Megiugorie un giorno verranno confermati, forse avrai di che pentirtene per non aver colto i suoi inviti o ammonimenti. Con questo beato te che hai una fede cosi' radicata che della presenza della Madonna in 2000 anni non ti hanno scalfito. Lascia agli altri che ne hanno bisogno di sentirsi avvolti del Suo calore Materno. Senza giudicarli. Grazie!

      Elimina
    4. Lourdes e Fatima sono riconosciute apparizioni autentiche dalla Chiesa;Medjugorie no,e vi sono su di essa fondatissimi dubbi.Quindi bisogna essere molto prudenti,sappiamo che il diavolo sa travestirsi.Essendoci appunto i messaggi sicuri di Lourdes e Fatima,rivolgiamoci a loro e non sbaglieremo.Quanto alle dichiarazioni della sig. Militello,si commentano da sole per la loro supponenza.

      Elimina
    5. Non giudico mai i miei fratelli nella Fede,però permettimi di essere sospettoso verso gli imbonitori.
      La posizione della Chiesa è ,al momento, abbastanza chiara e cioè trattasi di truffa ,ma se da quella truffa qualcuno si sente rinfrancato e confortato nella retta Fede tuttò ciò deriva dalla immensa potenza di Nostro Signore che agisce per vie infinite e non viene certo dai veggenti di meggiugore.

      Elimina
    6. Anonimo delle 16:11
      Guarda che ti sbagli.

      Ha ragione murmex,
      quando dice di usare prudenza perche' e' quello che invoca la stessa Chiesa Cattolica.
      I fatti non sono chiusi come a Fatima e Lurdes e fino ad allora nessuno e' in grado di giudicare.
      La chiesa al momento non si e' pronunciata. Parla di truffa qualcuno che non usa la stessa prudenza della Chiesa. Quindi io non prendo posizioni. Si stara' a vedere.
      Se pero' i messaggi e gli ammonimenti sono conformi al vangelo non ho nessuna preclusione.

      Elimina
    7. E i fatti non si chiuderanno perchè i figli e poi i nipoti dei veggenti continueranno ad avere le visioni,vogliamo scommettere?
      Non vi sembrano sospette quelle apparizioni e messaggi continui a cadenza settimanale fatti proprio per non far concludere l'inchiesta?
      Cosa dovrebbe fare la Chiesa?
      Mandare i Domenicani e il braccio secolare a fare piazza pulita?
      I documenti ufficiali sono chiarissimi sia pur nella loro pacatezza.
      Sveglia!

      Elimina
    8. Non ti conviene scommettere.
      Scommettere solo perche' la tua logica non lo ammette non e' un valido motivo per non credere.
      Il divino ragiona in modo diverso da come ragionano gli uomini.
      Non credo che la Madonna debba chiedere il permesso di apparire agli uomini per manifestarsi a chi Lei meglio crede.
      Faccio presente che in tutte le apparizioni Mariane un folto gruppo di dotti hanno rinnegato o negato la sua presenza. Solo i semplici hanno apprezzato e sono stati gratificati della sua presenza. Quella semplicita' che ha permesso alla chiesa di riconoscere come vere quelle apparizioni, miracoli a parte.
      A Fatima come a Lurdes, per parlare di tempi recenti, molti che non credevano, poi si sono ricreduti. Non vorrei che la storia si ripetesse per gli increduli di oggi. Ponderate bene quello che affermate.
      Imperativo e' prudenza.
      Non credo poi, come dice l'anonimo qui sopra delle 17:41 che i figli e nipoti dei veggenti continueranno, visto che concordano che i tempi sono vicini.
      Padre Pio confermo' che a Garabandal la Madonna si fosse presentata per davvero. La chiesa ancora non ha riconosciuto quelle apparizioni. Ma noi abbiamo la certezza che quel Santo Uomo ora anche lui riconosciuto da tutti, ne fosse certo. I messaggi di Garabandal non si discostano da quelli di Medgjugorie. Non dico che per questo che i fatti di Medjugorie siano certamente veri. Ma c'e' questo filo che li accomuna.
      Ripeto, non mi pronuncio, ma qualcosa che lascia sconvolgente avviene.
      Non voglio ripetermi ma preghiera, penitenza, digiuno, conversioni sono in linea con il credo Cattolico.
      Io inviterei alla prudenza.

      Elimina
  3. Certamente l'affarire Medjugorje è complesso, sia per queste presunte apparizioni sia per tutto il macello che vi è attorno, sopra esposto, e dovremo forse attendere ancora un pò per una posizione chiara da parte della Chiesa, che ha i suoi tempi e i suoi modi.
    Ma anche questa signora/ina Cettina Militello incute un pò di timore. Certo se scrive per Vita Pastorale, non poteva che essere imbevuta di cattiveria, ma quel che scrive, oltre che far emergere il suo astio verso la tradizione della Chiesa, assume sfumature ridicole:
    "Il punto è sempre lo stesso: che ne abbiamo fatto del Concilio?" ma cosa c'entra???!!!
    "I devoti di Medjugorje - preti soprattutto - usino la cortesia di leggere LG VIII"
    "Parliamo o no di fede adulta? "
    Ma basta con questi discorsi assurdi. Ormai sono anacronistici! Basta col superdogma del CVII! Preghiamo per il fallimento e l'estinzione di riviste pornografiche tipo Vita Pastorale, che forse danneggiano la fede almeno quanto Medjugorie, se non di più!

    RispondiElimina
  4. Superplacet per anonimo delle 15.24.
    Questa cettina sostanzialmente si scaglia contro una banda di truffatori per difendere la sua organizzazione criminale.
    Sembra di stare in una guerra di mafia invece che in una rivista cattolica.

    RispondiElimina
  5. "Spero di non perderla dicendole che né conosco i messaggi di Medjugorje, né mi interessa conoscerli". Allora se ne stia zitta perchè non conoscendo non ha il diritto di giudicare.Lo vada a dire a quelle centinaia di persone guarite da mali incurabili e giudicati inspiegabili dalla scienza se tutto ciò è stato vano,altro che umiliazione delle menti,li si sta con il cuore è lo spirito che parla.
    Marco

    RispondiElimina
  6. Caro Marco,
    hai visto per caso le cartelle cliniche?
    Di solito sono le prime cose che pervengono nelle commissioni ecclesiastiche.
    Ti rispetto perchè sei in buona fede come del resto Padre Livio,Padre Amorth e lo scrittore Socci e tutta la pletora di fans sfegatati.
    I consiglieri spirituali del gruppo dei veggenti sono stati entrambi ridotti allo stato laicale con accuse fondate ed abbastanza infamanti.
    Non scendo nei particolari in amore di Nostra Madre Chiesa.
    Quando la truffa sarà evidente ,resisterà la tua Fede ,quella di chi si è convertito in sincerità e quella di chi ,addirittura, ha sentito la vocazione ?
    Se la Chiesa fosse retrograda ,come dicono i conciliari, perchè non agevola queste pratiche superstiziose?Ne avrebbe solo da guadagnarci.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io credo nella buona fede dei veggenti.A tempo debito rimarrà il buon grano e la paglia sara' bruciata ,il resto son chiacchiere.Saluti

      Elimina
    2. A me sembra che tu credi a quello che ti piace.
      Anche i luterani ,a modo ancor più grave,fanno così.

      Elimina
    3. Per ora di certo c'e' che molti fatti hanno del soprannaturale. Il tempo stabilira' se sono di natura di vina o maligna.
      Molti ammonimenti e inviti sono conformi al credo evangelico Cristiano.
      L'invito alla preghiera, al digiuno, alla penitenza, alla conversione a Cristo sono consoni alla fede Cattolica. Le conversioni sono sotto gli occhi di tutti.
      Tuttavia, Prudenza.

      Elimina
  7. Lei, la Madre di Dio ,il soggetto della nostra fede ,le sue apparizioni ,non possiamo rimanere indifferenti,meditiamo e soprattutto preghiamo,sul mondo e nella chiesa incombono durissime prove.Non mi lascio ingannare da letterine di finissimo sapore protestante.

    RispondiElimina
  8. Il cristianesimo nasce da un annuncio che si potrebbe definire senzazionalistico o miracolistico, E' RISORTO.

    Eppure, senza testi e documenti conciliari, la fede bambina dei primi cristiani appare forte mentre quella adulta dei moderni cristiani appare asfittica.

    Chissa perchè.

    anselmo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non lo metto in dubbio,ma gente come simon mago girava anche ai tempi dei primi cristiani.

      Elimina
  9. Io mi chiedo se tutti coloro che pontificano (su Vita Pastorale, ma anche su questo sito) siano mai stati almeno una volta a Medjugorje. La Chiesa (il Romano Pontefice intendo), sinora non si è pronunciata a favore, ma nemmeno contro la veridicità delle apparizioni, come avrebbe tanto voluto il vescovo locale. Chi come me c'è stato ha visto un luogo di preghiera intensa, priva di fanatismi, ove sono palpabili l'amore e la devozione per l'Ecucaristia, la Chiesa e il Papa, dove migliaia di giovani fanno ore di coda per potersi confessare o poter fare l'adorazione eucaristica in una chiesa ormai insufficiente ospitare tutti i pellegrini. Un luogo di grazia, di preghiera e di conversione di tanti cuori, che attira continuamente gente che non ha da tempo alcun contatto con la Chiesa. Un luogo in cui i frati fanno gli straordinari e si sacrificano per consentire un decente servizio religioso ai pellegrini, e dalle loro predicazioni non si sente mai una parola di accusa verso coloro che (come purtroppo succede anche su questo sito, che per altri aspetti invece apprezzo molto) li coprono di ingiuste calunnie.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Aspettiamo che renzo piano costruisca un bel tempio massonico gigante pure a meggiugore così poi i pellegrini si stufano tutti perchè non gli piace più il posto.

      Elimina
    2. Quello che dici e' vero, ma Padre Pio e' davvero esistito. Ed e' davvero Santo; nonostante quel tempio a lui dedicato.

      Elimina
  10. Io a Medjugorje ci sono stato e,nonostante belle esperienze,devo riconsociere che lì ho visto molto ma moltissima superficilità soprattutto dai pellegrini.Hai detto che non ci sono fanatismi?Beh,qualcuno mi spieghi come mai c'è più gente sul Podbrdo durante le presunte apparizioni (manca solo che la gente si metta a chiedere pure gli autografi ai veggenti....) che in qualsiasi Messa....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Alle apparizioni, vere o presunte che siano, lasciamo l'ultima parola a Roma, ho sempre respirato un clima di preghiera e di concentrazione. Inoltre per andare a Messa (era inverno e non si poteva celebrare all'aperto) ho sempre dovuto fare coda per entrare in chiesa e se non arrivavo almeno mezz'ora prima della Messa non riuscivo a sedermi, per confessarmi ho atteso un'ora e mezza in coda, vedi tu....... che le persone quando partecipano ad un pellegrinaggio siano anche attratte da esperienze che a casa non possono fare è normale, è così anche a Lourdes, dove la gente pensa a fare il bagno alle vasche prima di andare a confessarsi, ma difficilmente ho sentito una persona tornare da Medjugorje senza desiderio di iniziare una nuova vita di fede o di rinvigorire quella che già conduce. La prudenza è una virtù cardinale, ma mortificare certi doni con tanta superficialità mi sembra grave......

      Elimina
  11. Sull'argomento Medjugorje suggerisco a tutti, denigratori o entusiasti, di tenere presente alcuni punti essenziali.
    1. Il giudizio appartiene alla Chiesa, non al singolo fedele, fosse anche un porporato.
    2. La situazione è ingarbugliata, ma questo non deve portare a giudizi affrettati; molti santi sono stati calunniati prima che emergesse la verità, molti fenomeni si sono spenti da sé col tempo, poiché il diavolo fa le pentole ma non i coperchi.
    3. Roma ha avocato a sé il giudizio, lasciamo lavorare chi ha autorità, competenza e possibilità di raccogliere informazioni complete e non di parte.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Condivido pienamente il tuo pensiero. Il principio di Gamaliele (riportato negli Atti degli Apostoli, cap. 5, 34-39) è proprio questo. Se una certa esperienza non viene da Dio finirà per conto suo in un tempo accettabile. Il fatto che tutto questo duri dal 1981 e produca molti frutti di bene deve farci accorti a non etichettare con troppa superficialità questi fenomeni. Non ci accada, come dice il brano che citavo sopra, di trovarci a combattere contro Dio!

      Elimina
  12. Io trovo terrificante questo passaggio

    Ma nessuno può chiedermi di recepire come "messaggio rivelato" un dire mediato che mi raggiunge attraverso il filtro di una sensibilità altrui (il/la/i veggenti) che sempre comunque interferisce, che sempre -anche senza volerlo - può essere manipolata.

    Ma allora tutta la Tradizione e la Scrittura sono filtrate secondo sensibilità altrui! La veridicità di un fenomeno non è valutabile con simili elementi.
    Gradirei commenti da chi ha più competenze in teologia del sottoscritto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Condivido il tuo commento e quesito al tempo stesso Giulio 13:40.
      Anche a me piacerebbe leggere commenti di chi ha piu' competenze in merito.

      Ps- vedo che Felice e' stato censurato. Spero non sia dovuto al fatto che si fosse precedentemente espresso in favore di Medjugorie. (scusate la mia provocazione. Sicuramente non e' per quello)

      Elimina
    2. Non è censura. sono stato io stesso a cancellare il commento e a metterlo come risposta più sopra all'Anonimo delle 11,39, solo che devo aver sbagliato qualcosa e mi sono firmato a mia volta come Anonimo. Non sono molto bravo con il PC........ Grazie comunque della comprensione, tra l'altro condivido quello che hai scritto e i commenti di Giulio.

      Elimina
    3. Si chiama Ermeneutica ed è il vero dogma dei teologi moderni (e modernisti)...

      Elimina
    4. Per FELICE
      Onde evitare fraintendimenti io sono l'anonimo delle 14:47 e non ho niente a che fare con l'anonimo del post di cui sopra delle 21:40.
      Contento di sapete che si e' trattato di un problema tecnico.
      Mi scuso anche con l'anonimo delle21:40 perche' non sono modernista e non so il significato della parola ne' tantomeno mi ritengo Lefebvriano che i quali invece sicuramente conoscono il significato di tale termine.
      Sono Cattolico, e questo mi basta.
      Spero di non aver offeso nessuno; se cosi' fosse me ne scuso.!!!

      Elimina
    5. Ermeneutica
      E' un termine usato anche dai tradizionalisti, l'ho scoperto su questo blog. Puo' essere della discontinuita' o della continuita'.
      Dipende dall'uso che uno ne vuole fare.

      Elimina
  13. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  14. wow: il Concilio contrapposto, come se dovesse essere pietra d'inciampo, a Medjugorje.
    E'evidente, allora, che il fenomeno è indubbiamente vero.


    PS: non approvo il recente "mondo parallelo mediatico" che si è venuto a creare sul caso Medjugorje da qualche anno a questa parte.
    Ma bisogna giudicare da altro, anche Gesù lo strumentalizzarono al punto che dovette fuggire sulla montagna per scappare da chi voleva farlo re mondano.

    RispondiElimina
  15. Si dice spesso che da lì provengano molte conversioni e vocazioni. Ne so qualcosa: tutta la mia famiglia si è convertita a questa specie di setta e mio fratello si è pure fatto frate in una comunità mista benedetta da Tonino Bello. Ma mi chiedo: conversioni a che cosa? Siamo sicuri che la direzione sia giusta? A me non sembra tanto. Anche solo le veggenti: hanno da trent'anni un rapporto così stretto e frequente con la Madonna e fanno quella vita?
    E poi non solo il male sa travestirsi da bene, come è stato detto da altri. Ma mi fa riflettere anche chi si domanda se la fede dei convertiti, se tutto si rivelasse un inganno, reggerebbe.
    Quanto alle guarigioni, sono ancora tante le cose che la scienza non è in grado di spiegare. Ritenere queste cose come per forza miracolose significa avere eccessiva fede nella scienza.
    E comunque non conosco il diavolo, ma credo che sarebbe ben lieto di guarire mille corpi in cambio anche solo di un'anima.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quello che per te e' incomprensibile e' chiaro come il sole a tuo fratello.
      Se tu leggessi qualcosa di don Tonino Bello con molta probabilita' anche tu ti faresti frate , o giu' di li'.
      Non pensare che sia tutto male quello che non tu non capisci.
      Approfondisci; studia e abbi fede. Non denigrare chi ha una sensibilita' diversa dalla tua.

      Elimina
    2. Vero è quello che hanno subito i 6 veggenti i primi anni dopo le apparizioni.Il sospetto di truffa della Chiesa Cattolica per screditare il regime comunista.Torture ,maldicenze,soprusi,ricatti e non contenti se la presero con le loro famiglie ,gli abitanti e con il parroco imprigionato e torturato. Pensa che roba...
      Marco

      Elimina
    3. Per anonimo del 9febbraio per 11:35, anche io in famiglia ho avuto un caso di "conversione" a medjugorie, il mio familiare ne e' tornato con danni psichiatrici...ma l' importante e' che sia tornato...conosco altre famiglie che hanno cari reclutati nella setta di Medjugorje..SN interessata a parlarne con te x confrontarci..se puoi contattami via mail lettrice80@tiscali.it...grazie

      Elimina
  16. Hai detto bene il demonio sarebbe lieto ma non puo' farlo,lui è il male, ti abbrutisce ,ti schianta . Le guarigioni miracolose fisiche sono accompagnate da guarigioni più profonde e spirituali che possono venire solo per grazia divina.Come ha scritto un famoso poeta inglese "Chi crede ai miracoli lo fa perchè ha delle prove favorevoli a essi ,chi li nega ha delle teorie contrarie a essi".(Gilbert Keith Chesterton)
    Marco

    RispondiElimina
  17. Tranquilli,i sei veggenti recentemente sono stati chiamati uno ad uno in Vaticano per rispondere alla commissione (grazie Benedetto XVI), pare che abbiano fatto "buona impressione".
    Marco

    RispondiElimina
  18. Se è per questo già anni fa sentivo dire un membro di quella setta che il riconoscimento da parte della commissione, e quindi del Papa, era ormai cosa fatta. I fatti l'hanno smentito. Ma immagino che all'interno della setta girino molte false informazioni del genere.

    RispondiElimina
  19. Gent. ma dott.ssa Cettina Militello, apprezzo la sua sincerità sul “ fenomeno” Medjugorie; ma si sa che nessuno è obbligato a credere ad apparizioni private( che siano o non siano riconosciute dalla Chiesa); quello che lei dice vale per le apparizioni dell’ Immacolata a la Rue de Bac a Parigi così come per le apparizioni di La Salette, Lourdes, Fatima etc. e così lei conferma, del resto ciò che da sempre dice il Magistero della Chiesa; non si può, cioè, fondare la Fede su apparizioni di S. Maria in questo o in quel luogo e nessuno dubita sulla ricchezza della Parola di Dio e del fatto che l’ economia della salvezza passi usualmente attraverso i sacramenti istituiti da Cristo nella sua Chiesa e che questa sia, sostanzialmente la strada maestra della conversione… ; tuttavia, il Concilio Vaticano II ci ha aperto gli occhi sulla possibilità che Cristo possa raggiungere ,anche attraverso altre religioni, tutti gli uomini e che la Grazia di Cristo possa esserci anche presso gli uomini semplicemente di “ buona volontà “…; ebbene, se le cose stanno così, perché non pensare che la Divina Provvidenza possa seguire strade nuove( come Medjugorie ) per noi incomprensibili per raggiungere l’uomo frantumato e in crisi della post-modernità attuale ? Non le sembra ,che la sua sia una posizione un po’ pre-conciliare ?Io credo che un buon medico debba , prima di fare una diagnosi, per lo meno effettuare una visita del paziente ! Non le pare ? Se non si va nel luogo dove il “ fenomeno “ si verifica è da presuntuosi emettere giudizi!Ed io che , nella vita sono un medico, non credo che il “ pre-giudizio” sia il criterio migliore che si addice all’onestà intellettuale di una persona coltissima quale è lei !Popper diceva che occorre sapere falsificare le proprie ipotesi scientifiche prima di affermare che siano vere !Ma si sa…, per molti come lei ,il Cristianesimo è solo una religione con canoni devozionali di culto precostituiti ma il cristianesimo non è proprio una religione perché non siamo noi a “ coltivare “ Dio ma è Dio che coltiva noi e così apre anche i non credenti agli sprazzi di Luce che piovono dal Cielo, come a Medjugorie, !

    RispondiElimina

L'inserimento senza moderazione dei commenti è limitato ai soli post usciti nella medesima giornata di inserimento e nel giorno precedente. Per i post più vecchi, i commenti saranno sottoposti a moderazione.
Qualora fosse attiva la moderazione, possono passare anche alcuni giorni prima del controllo da parte della Redazione.