domenica 10 giugno 2012

Sotto i veli che il grano compose su quel trono raggiante di luce

 


Inni e canti sciogliamo o fedeli al Divino Eucaristico Re, Egli ascoso nei mistici veli cibo all'alma fedele si die'. 

Dei tuoi figli lo stuolo qui prono o Signor dei potenti t'adora, per i miseri implora perdono, per i deboli implora pietà. 

 Sotto i veli che il grano compose su quel trono raggiante di luce, il Signor dei signori si ascose per avere l'impero dei cuor. 

O Signor che dall'ostia radiosa sol di pace ne parli e d'amor, in Te l'alma smarrita riposa, in Te spera chi lotta e chi muor.

Nessun commento:

Posta un commento

L'inserimento senza moderazione dei commenti è limitato ai soli post usciti nella medesima giornata di inserimento e nel giorno precedente. Per i post più vecchi, i commenti saranno sottoposti a moderazione.
Qualora fosse attiva la moderazione, possono passare anche alcuni giorni prima del controllo da parte della Redazione.