venerdì 26 novembre 2010

Il mistero della chiesa di P. Pio, oggi a Firenze.


Firenze
Venerdì 26 Novembre
Ore 18.00
Sala Giotto - Chiostro di Ognissanti - Ingresso da Via Borgognissanti, 42

Presentazione del volume
"Il Mistero della chiesa di San Pio"
Coincidenze e strategie esoteriche all'ombra del grande Santo di Pietrelcina

di Francesco Colafemmina
Edizioni Settecolori

Interverranno:

Stefano Borselli (direttore de "Il Covile")
Arch. Pietro Pagliardini (curatore del blog "De Architectura")
l'autore Francesco Colafemmina

12 commenti:

  1. Mons. anacoreta26 novembre 2010 08:28

    Non so cosa direte, ma i nomi ispirano fiducia. In ogni caso che Dio vi benedica per il vostro coraggio a sollevare l'argomento.

    RispondiElimina
  2. Che Dio ci aiuti, perchè se quello che ho sentito e visto sulla "nuova chiesa" di Padre Pio è vero, altro che abominio della desolazione.... l'altra volta leggendo Isaia sembrava proprio parlare della situazione attuale della nostra Chiesa: Gerusalemme va in rovina, e Giuda si perde: perché la loro lingua e i loro disegni sono contro il Signore, fino a provocare gli occhi della sua maestà. La vista della propria faccia darà ad essi la risposta: perché sono come Sodoma hanno predicato il loro peccato e non lo hanno nascosto. Ma guai all’empio che persevera nel male; perché la sua mano darà a se stesso la propria retribuzione. Il popolo mio è spogliato dai suoi esattori, ed è signoreggiato da donne. O Popolo mio, quelli, che ti dicono felice, ti ingannano, rovinano la strada sulla quale dovresti camminare. Ma il Signore sta a giudicare, e sta a giudicare i popoli. Verrà il Signore e giudicherà i seniori del suo popolo e i suoi principi. Voi infatti avete divorato la mia vigna, e le rapine fatte al povero sono in casa vostra. Perché distruggete voi il mio popolo? Perché turbate le facce dei poveri? Dice il Signore Dio degli eserciti!

    Che Dio ci aiuti per davvero.
    <p><span></span></p>

    RispondiElimina
  3. visitando il nuovo luogo adibito al culto e al sepolcro del povero Padre Pio, mi sono sentito gelare il sangue, è come se satana si stia vendicando di un grande santo che è stato in grado di contrastarlo per molto tempo.
    Qui c'è massoneria, esoterismo, satanismo e chi più ne ha più ne metta.
    Un povera signora anziana, tanto semplice e devota entrando ha esclamato: " che orrore, qui non c'è Dio pare un centro commerciale" e un giovane ha detto . " a me pare una discoteca" .......sensus fidelium

    RispondiElimina
  4. ...vox Dei !
    ci pensino bene i promotori, laici ed ecclesiastici, di simili scempi oltraggiosi verso la Divinità di  Nostro Signore (relegato il SS.mo in un vano irreperibile a chi entra, con connotazioni "sepolcrali"....) e verso la Sua Santità di cui fa partecipe i suoi Santi nella Gloria: quel mausoleo, che non merita neanche il nome di "tempio" pagano, è una bestemmia di pietra, uno sberleffo satanico lanciato a sfida contro il Cielo e contro le schiere di Angeli e Santi !

    RispondiElimina
  5. <span>...vox Dei !  
    ci pensino bene i promotori, laici ed ecclesiastici, prima di faarsi vanto di simili scempi oltraggiosi verso la Divinità di  Nostro Signore (relegato il SS.mo in un vano irreperibile a chi entra, con connotazioni "sepolcrali"....) e verso la Sua Santità di cui fa partecipe i suoi Santi nella Gloria: quel mausoleo, che non merita neanche il nome di "tempio" pagano, è una bestemmia di pietra, uno sberleffo satanico lanciato a sfida contro il Cielo e contro le schiere di Angeli e Santi !</span>

    RispondiElimina
  6. Padre Pio sta invocando la misericordia di Dio per l'infedeltà dei Suo confratelli.

    RispondiElimina
  7. Padre Pio ha invocato la misericordia di Dio per l'infedeltà dei Confratelli Cappuccini della provincia Religiosa di Sant'Angelo e Padre Pio.
    Per questo siano almeno riconoscenti ed ubbidienti.

    RispondiElimina
  8. Il giovane Rettore anziché ostentare un atteggiamento di superiorità, impari a prendere in considerazione le critiche  i giudizi, nonché i suggerimenti che vengono espressi sulla Chiesa dedicata a San Pio da Pietrelcina.
    Si adoperi prima che sia troppo tardi.

    RispondiElimina
  9. Il giovane Rettore anziché assumere un atteggiamento di superiorità, impari a prendere nella dovuta considerazione sia le critiche costruttive, sia i giudizi nonché i suggerimenti che vengono espressi sulla Chiesa Santuario dedicata a San Pio da Pietrelcina.
    Da devoto di San Pio mi permetto dare un consiglio: si adoperi per la modifica di tale Chiesa, prima che sia troppo tardi.

    RispondiElimina
  10. Ma siamo sicuri che si tratti veramente di quello che dicono? Il nuovo tempio fu consacrato da Giovanni Paolo II, sarà stato massone anche lui......

    RispondiElimina
  11. No egregio sconosciuto, la Chiesa dedicata a San Pio da Pietrelcina fu consacrata dall'allora Arcivescovo Mons. Domenico Umberto D'Ambrosio e già Delegato Pontificio all'Opera di Padre Pio.

    RispondiElimina

L'inserimento senza moderazione dei commenti è limitato ai soli post usciti nella medesima giornata di inserimento e nel giorno precedente. Per i post più vecchi, i commenti saranno sottoposti a moderazione.
Qualora fosse attiva la moderazione, possono passare anche alcuni giorni prima del controllo da parte della Redazione.