Post in evidenza

Clamoroso: il Pellegrinaggio a Chartres in diretta TV (olte che su YouTube) #NDC2024 #pentecoste2024 #pentecoste

SEGUI LA DIRETTA Qui sul canale YouTube di Notre Dame de Chretienté tutte le varie dirette.  - sabato 18 maggio a partire dalle ore 6:00 la...

martedì 21 maggio 2024

Bergamo, video della conferenza: «Ritornare a San Tommaso per riscoprire la fede»

Riceviamo dagli amici del Comitato Summorum Pontificum di Bergamo e condividiamo il video integrale della conferenza per il 750º anniversario della morte di San Tommaso d’Aquino, con l’invito ad iscriversi al loro canale youtube.com/c/SummorumPontificumBergamo.
Buona visione e condivisione!

L.V.

Sabato 18 maggio 2024, ore 15:30

Sala Ferruccio Galmozzi
(Bergamo - via Torquato Tasso, 4)

7 marzo 1274 - 2024, 750º anniversario della morte


Conferenza con il prof. don Mauro Gagliardi S.T.D., Ph.Lr., il prof. don Alberto Strumia Ph.D. ed il dott. Roberto Marchesini


[0:16] avv. Lorenzo Vitali, presidente del Comitato Summorum Pontificum di Bergamo: introduzione
[10:02] prof. don Mauro Gagliardi S.T.D., Ph.Lr., ordinario di Cristologia e Soteriologia - Ateneo Pontificio Regina Apostolorum: La teologia perennemente attuale del Dottore Comune
[58:34avv. Lorenzo Vitali
[1:07:02prof. don Alberto Strumia Ph.D., responsabile del settore Fides et ratio - Istituto Veritatis Splendor: La Metafisica: fede e ragione
[2:20:40] avv. Lorenzo Vitali
[2:25:30] dott. Roberto Marchesini, psicologo e psicoterapeuta: San Tommaso d’Aquino: fonte per la nuova evangelizzazione
[3:01:24] avv. Lorenzo Vitali

2 commenti:

  1. Opere illeggibili per il semplice fedele.

    RispondiElimina
  2. Interessata e con tutto il tempo a disposizione mi ero messa a seguire, Peccato che l'audio non è buono, o microfono o ambiente, non lo so, ma spesso non si capisce, si perdono delle parole, devo tornare indietro ed è difficile seguire così.Quanto mi dispiace!

    RispondiElimina

AVVISO AI LETTORI: Visto il continuo infiltrarsi di lettori "ostili" che si divertono solo a scrivere "insulti" e a fare polemiche inutili, AVVISIAMO CHE ORA NON SARANNO PIU' PUBBLICATI COMMENTI INFANTILI o PEDANTI. Continueremo certamente a pubblicare le critiche ma solo quelle serie, costruttive e rispettose.
La Redazione