Post in evidenza

Clamoroso: il Pellegrinaggio a Chartres in diretta TV (olte che su YouTube) #NDC2024 #pentecoste2024 #pentecoste

SEGUI LA DIRETTA Qui sul canale YouTube di Notre Dame de Chretienté tutte le varie dirette.  - sabato 18 maggio a partire dalle ore 6:00 la...

martedì 21 maggio 2024

Dopo “Fiducia supplicans”. Quella benedizione che assomiglia tanto a un matrimonio #fiduciasupplicans

Grazie ad Aldo Maria Valli per questa agghiacciante notizia.
QUI il grottesco e sacrilego breve filmato.
Abisso chiama abisso.
Ad oggi molti vescovi hanno già dichiarato che non applicheranno il documento vaticano, lo vietano ai loro sacerdoti e rifiutano di impartire le benedizioni indicate dalla Fiducia Supplicans: QUI l'elenco e QUI.
Luigi C.

15-5-24
Solo benedizione o vero matrimonio? È la domanda che sorge spontanea di fronte a una cerimonia avvenuta il mese scorso a Chicago, dove un sacerdote cattolico ha benedetto in chiesa una coppia dello stesso sesso affermando che il recente documento vaticano Fiducia supplicans lo permette. Tuttavia la celebrazione, anche se è stata breve come richiesto dal cardinale Tucho Fernández, è sembrata molto simile a un matrimonio.
Don Joseph Williams, parroco di San Vincenzo de’ Paoli, parrocchia non lontana dal centro di Chicago, ha benedetto Kelli e Myah Knight davanti all’altare e indossando la stola. Una cerimonia che a tratti ha ricordato da vicino il matrimonio, con tanto di benedizione degli anelli.

Il parroco ha spiegato che con Fiducia supplicans “le coppie dello stesso sesso possono essere benedette purché non riflettano una situazione matrimoniale, purché sia chiaro che non si tratta di un matrimonio”. Secondo quanto riferito, il sacerdote avrebbe detto a Myah Knight: “Ti prego di comprendere che non sarà in alcun modo un matrimonio, un’unione o qualcosa di simile. Si tratta semplicemente di una benedizione di persone”.
Tuttavia un video [qui] realizzato con un cellulare e diffuso dalle due donne dice altro.

Si vede infatti don Williams chiedere alla coppia: “Kelli e Myah, vi impegnate liberamente ad amarvi come spose sante e a vivere in pace e armonia insieme per sempre?”. Al che le due donne rispondono: “Sì”.

Il prete: “Dio amorevole, aumenta e consacra l’amore che Kelli e Myah hanno l’una per l’altra”.

E ancora: “Gli anelli che si sono scambiate sono il segno della loro fedeltà e del loro impegno. Possano continuare a prosperare nella Tua grazia e nella Tua benedizione. Te lo chiediamo per Cristo Nostro Signore. Scenda su di voi la benedizione di Dio Padre, Figlio e Spirito Santo. Amen”.

Quando a don Williams è stata chiesta ragione dell’uso dell’espressione “spose sante”, ha spiegato che intendeva dire “coppia”. “Erano una coppia e volevano essere benedette. Mi hanno detto che erano partner e che avevano anelli di fidanzamento. Li ho benedetti come segno del loro impegno. Tutti qui sono state felici che io fossi disposto a fare questo per la coppia, partendo dal fatto che si amano. L’amore è amore. Capisco la posizione della Chiesa sul matrimonio tra persone dello stesso sesso, e mi capita di essere d’accordo con questo. Credo che il matrimonio sacramentale valido sia tra un uomo e una donna. Ma penso che si possa dire a persone che si amano: “Dio ti benedica e fai del tuo meglio”.

Myah Knight è una “pastora” metodista, organizzatrice di eventi queer.

Online, Myah si definisce una “persona QTBIPOC” , accronimo che sta per Queer, Trans, Black, Indigenous People of Color. Dall’inizio del 2023 guida un “gruppo di sostegno al trauma religioso”.

_______________

Nella foto [novusordowatch.org] la cerimonia con don Williams, Myah e Kelli