Post in evidenza

Intervista di MiL al prof. Andrea Grillo sulla liturgia tradizionale: "La Chiesa non è un club di notai o di avvocati"

Durante la Tre Giorni su don Primo Mazzolari (vedere foto sotto) che si tiene ogni anno in Diocesi di Cremona, a Bozzolo, il Vostro ha inco...

sabato 11 marzo 2023

Scisma tedesco? Cammino sinodale in Germania: sì alla benedizione delle coppie dello stesso sesso

38 vescovi favorevoli alla benedizione delle cosiddette coppie omosessuali, contro solo 9 vescovi.
A casa nostra si chiama scisma.
QUI Stern in una nostra traduzione: "Il cosiddetto cammino sinodale della Chiesa cattolica in Germania ha approvato con una chiara maggioranza le cerimonie di benedizione per le coppie omosessuali. All'assemblea sinodale finale di venerdì a Francoforte sul Meno, 176 delegati hanno votato a favore di tali cerimonie di benedizione, 14 erano contrari e dodici si sono astenuti. Ciò corrisponde a un'approvazione del 92,6%. Anche una netta maggioranza di vescovi ha votato a favore del documento: 38 vescovi hanno votato sì, nove vescovi no e dodici si sono astenuti. Non essendo conteggiate le astensioni, ciò corrisponde anche a un consenso di un buon 80 per cento.
Trattare con gli omosessuali è una delle principali questioni controverse nella Chiesa cattolica . Più di recente, nel 2021, la Congregazione per la Dottrina della Fede in Vaticano ha dichiarato che la Chiesa non ha l'autorità per benedire le coppie omosessuali.
Secondo la concezione cattolica, l'omosessualità è un peccato. Infatti queste benedizioni vengono praticate in Germania , ma anche in altri Paesi. Nel 2021 e nel 2022, ad esempio, ci sono state giornate di azione con benedizioni per le coppie omosessuali nelle comunità ecclesiastiche tedesche.".
QUI  AP.
QUI The Pillar.
Luigi

10-3-23
(a cura Redazione "Il sismografo") In Germania, sulla rivista Stern, un lancio dell'AFP sottolinea che il 92% dei vescovi tedeschi nel corso dell'ultima seduta del Cammino sinodale ha approvato la benedizione delle coppie dello stesso sesso. Tale decisione entra in aperto conflitto con un dichiarazione contraria della Santa Sede pubblicato con l'autorizzazione di Papa Francesco. (Responsum) Oggi venerdì, l'Assemblea sinodale conclusiva a Francoforte sul Meno, 176 delegati hanno votato a favore della benedizion, 14 contrari e 12 astenuti. Ciò corrisponde a un 92,6%.
Anche una netta maggioranza di vescovi ha votato a favore del documento conclusivo: 38 vescovi hanno votato sì, nove vescovi no e dodici si sono astenuti.Non essendo conteggiate le astensioni, ciò vuol dire che il consenso è formalmente del'80 per cento.
Da ricordare che l'attuazione delle risoluzioni del cammino sinodale dipende da ogni vescovo. Se i vescovi rifiutano, non possono essere costretti ad applicare la risoluzione.

11 commenti:

  1. NE RISPONDERANNO DAVANTI AL TRIBUNALE DIVINO QUESTI SIGNORI (IVI I VESCOVI CHE HANNO ACCONSENTITO) DI QUESTO AFFRONTO ALLA SACRA DOTTRINA.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oltretutto bisogna tenere in conto la sottigliezza di questi volponi, o doveri dire lupi?

      Non hanno apertamente parlato di coppie omosessuali, ma di "benedizioni per le coppie che si amano", "le coppie che vogliono vivere nell'amore, nella comunione e nella responsabilità".

      Cosi', in chiaro stile post-conciliare, si puo' sempre dire che "bisogna leggere con l'ottica del Magistero cattolico" e chi fa di piu', si dira', ha ecceduto il mandato del sinodo...la stessa storiella, la stessa farsa che si ripete da cinquant'anni ormai...

      Elimina
  2. E Roma che farà? Silenzio o intervento ambiguo? L'importante per Roma è combattere solo i tradizionalisti!!

    RispondiElimina
  3. non ci sono parole per quanto stanno facendo i seguaci del principe del mondo Dio e illimitatamente paziente ma stiano ATTENTI

    RispondiElimina
  4. Il tentativo di tenere lontana da Bergoglio la responsabilità di questo abominio è patetico. Senza di lui e senza le sue continue mezze parole (o meglio tre quarti di parole) al riguardo non si sarebbe arrivati a questo. Ora c'è lui a San Pietro ad assicurare i malfattori tedeschi che non dovranno essere loro a scismare, ma gli indietristi. Vedrete

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mezze parole?! Ricordiamo bene le invettive lanciate ai padri sinodali del "Sinodo Straordinario sulla Famiglia" quando inserirono quella famosa frase sul come non vi fossero analogie, "neppure remote", fra le unioni omosessuali ed il matrimonio e la famiglia...poco ci manco' che piovessero insulti...

      Il Pontefice disse che tale Sinodo aveva esposto i cuori chiusi di chi spesso si nascondeva dietro agli insegnamenti della Chiesa ed alle buone intenzioni per sedere sul seggio di Mose' e giudicare il prossimo, spesso con superiorita' e superficialita'...e lamento' l'uso di un linguaggio spesso arcaico o semplicemente incomprensibile (e NON si riferiva al Latino...).

      Capirono tutti, allora, cosa si doveva fare in futuro...ed il sinodo tedesco ha fatto proprio questo.

      Elimina
  5. Jorge porque no dices nada?

    RispondiElimina

AVVISO AI LETTORI: Visto il continuo infiltrarsi di lettori "ostili" che si divertono solo a scrivere "insulti" e a fare polemiche inutili, AVVISIAMO CHE ORA NON SARANNO PIU' PUBBLICATI COMMENTI INFANTILI o PEDANTI. Continueremo certamente a pubblicare le critiche ma solo quelle serie, costruttive e rispettose.
La Redazione