lunedì 1 dicembre 2014

Grazie agli Ordini “tradizionali” la Chiesa rinasce

All’inizio del tempo d’Avvento proponiamo  una storia a lieto fine a lode di Dio e ad esaltazione della nostra Santa Madre Chiesa.
In Irlanda nel 2006 i Gesuiti hanno venduto la piú bella chiesa * della cittá di Limerick  ad una societá edilizia che aveva giá pianificato la trasformazione dell'edificio in piscina e centro benessere. 
Per fortuna la societá nel frattempo é incorsa in difficoltá finanziarie (a volte posso essere una benedizione!) e della trasformazione in piscina non se ne é piú nulla. 
Poi il miracolo. 
Nel 2012 l'edificio sacro é stato acquistato dall'Istituto Cristo Re Sommo Sacerdote, ristrutturato, ed ora é una chiesa fiorente in cui viene celebrata quotidianamente la Messa in Rito Antico. 
Una bella storia a lieto fine, con una morale: affidiamoci con umiltà e obbedienza agli Ordini tradizionali e la Chiesa (quella con la "C" maiuscola) rinasce. 
G.R.

 QUI tutto l’articolo in lingua inglese 


* Breve storia della Chiesa del Sacro Cuore a Limerick. 
L'Ordine dei Gesuiti ha iniziato a costruire la Chiesa del Sacro Cuore a Limerick nel 1865 completata nel 1868. 
E’ la prima chiesa in Irlanda ad essere dedicata al Sacratissimo Cuore di Gesù, possiede tutte le caratteristiche dei santuari ottocenteschi : una serie di mosaici di grande pregio , un grande coro e un superbo organo messo in opera nel 1924 dalla Ditta Organara Telford di Dublino conosciuta e rispettata anche in Inghilterra e all'estero anche perchè Telford era un amico personale del celebre organaro francese Aristide Cavaillé-Coll. 
Il meccanismo dell'organo Telford era così ben costruito che l'Istituto ha potuto restaurare interamente l'Organo avvalendosi del lavoro di restauro di Padraig O'Donovan , giovane organaro di Cork. 
I Padri Gesuiti vendendo la chiesa e gli edifici annessi , hanno alienato ogni cosa : tutti i mobili e gli oggetti liturgici, persino l'altare e il tabernacolo, le Stazioni della Via Crucis, e le panche. 
Quel che ha destato più sconforto è stata decisamente la rimozione della statua del Sacro Cuore che era visibile da tutte le porte d’ingresso della chiesa sempre illuminata di notte particolarmente  venerata dalla gente di Limerick :  la chiesa era assiduamente frequentata da molti fedeli e la devozione verso il Sacro Cuore e i Primi Venerdì del mese era assai radicata nella popolazione .

2 commenti:

  1. Rendiamo grazie a Dio per aver inviato a Limerick dapprima il Canonico don Wulfran Lebocq, a cui si è aggiunto poi il Canonico don Benjamin Coggeshall (ordinato dal Card. Burke il 5 agosto scorso): due eccelsi sacerdoti del carissimo e benemerito Istituto di Cristo Re Sommo Sacerdote.

    RispondiElimina
  2. Leggete l'articolo dedicato all'apostolato dell'ICRSS a Limerick su "Regina Magazine - inspiring, intelligent, catholic" sul numero del maggio scorso dedicato al cattolicesimo tradizionale in Irlanda.
    On line su: www.reginamag.com

    RispondiElimina

L'inserimento senza moderazione dei commenti è limitato ai soli post usciti nella medesima giornata di inserimento e nel giorno precedente. Per i post più vecchi, i commenti saranno sottoposti a moderazione.
Qualora fosse attiva la moderazione, possono passare anche alcuni giorni prima del controllo da parte della Redazione.