Post in evidenza

Clamoroso: il Pellegrinaggio a Chartres in diretta TV (olte che su YouTube) #NDC2024 #pentecoste2024 #pentecoste

SEGUI LA DIRETTA Qui sul canale YouTube di Notre Dame de Chretienté tutte le varie dirette.  - sabato 18 maggio a partire dalle ore 6:00 la...

lunedì 15 aprile 2024

Il Card. Müller con i vescovi, per scomunicare Biden

Finalmente parole chiare.
QUI il bravo governatore della Florida, Ron de Santis, contro l'aborto.
QUI Marco Tosatti: "Joe Biden è un “Cattolico da Mensa”. Parola di Wilton Cardinal Gregory, Washington D.C".
Luigi C.

IL CARD. MÜLLER CON I VESCOVI USA PER SCOMUNICARE BIDEN


Informazione Cattolica, Angelica La Rosa, 2-4-24

Il cardinale Gerhard Müller ha attaccato il sostegno del presidente Biden all’aborto, definendolo “infanticidio” e sostenendo la scomunica per coloro che promuovono questa pratica

L’ex prefetto del più alto ufficio dottrinale del Vaticano, il cardinale Gerhard Müller, ha condannato il sostegno del presidente degli Stati Uniti Joe Biden all’aborto, affermando che si tratta di “infanticidio” e che coloro che lo promuovono dovrebbero essere “scomunicati”.

“La parola aborto è troppo morbida. La realtà è uccidere, uccidere una persona vivente. Non esiste il diritto di uccidere un’altra persona. È assolutamente contro il Quinto Comandamento”.

Il cardinale ha espresso la sua condanna al presidente Joe Biden nel corso di un’ampia intervista con Life Site News a Roma. La sua critica diretta alla posizione pubblica e coerente a favore dell’aborto di Biden è arrivata poco dopo che il presidente aveva usato il suo discorso sullo stato dell’Unione del 2024 per promettere di ripristinare Roe vs. Wade come la nuova legge del paese.

Il cardinale Müller ha paragonato l’assassinio dei nascituri e degli anziani ai tempi nazisti, affermando che “è assolutamente inaccettabile che si possa dire di essere cattolici e promuovere e giustificare l’assassinio di persone umane, esseri umani fin dall’inizio”.

Il cardinale Müller ha spiegato che mentre Biden è “nominalmente cattolico, in realtà è un nichilista”.

Il presule ha contrapposto Biden ai cattolici e agli altri cristiani di tutta l’America i quali “conoscono e accettano, come tutti gli altri, i non credenti che, con la loro sola ragione, possono comprendere che non è possibile che un essere umano abbia il diritto di uccidere gli altri”.

Prendendo l’esempio di sant’Ambrogio di Milano e della sua scomunica all’imperatore Teodosio, il cardinale Müller ha commentato come “in altri tempi persone come queste venivano scomunicate. In altri tempi, Papi e vescovi non avevano paura di scomunicare, come sant’Ambrogio di Milano. Si è alzato in piedi e anche noi dovremmo alzarci e, senza guardare alle conseguenze per noi stessi, dobbiamo alzarci e aprire la bocca per gli innocenti e proteggere le loro vite. San Giovanni Battista disse a Erode: Non ti è permesso prendere la moglie di tuo fratello per essere tua moglie. Non è consentito uccidere persone o giustificarlo, aprire una legislazione come se fosse legale o legittima. Uccidere le persone non è una forma di regolazione delle nascite e così via, ma è assolutamente immorale uccidere altre persone. E oggi l’intero mondo occidentale, la stragrande maggioranza dei leader occidentali anche in Germania e Francia, poiché hanno rivendicato il diritto di uccidere il proprio popolo, hanno perso credibilità. Da un lato non possono che protestare contro l’uccisione di innocenti in Ucraina e dall’altro permettere l’uccisione dei propri figli”.

Ribadendo la verità che Dio è “il creatore di ogni corpo e noi esseri umani siamo solo amministratori della buona volontà di Dio”, il cardinale Müller ha osservato che l’umanità è chiamata a prendersi cura dei propri simili, poiché “non possiamo distinguere o separare l’amore di Dio per noi e il nostro amore per Dio, il nostro amore per il prossimo e l’amore del prossimo per noi”.

Circa la scomunica per Biden, il cardinale Müller ha dichiarato che “il primo passo deve essere che la conferenza episcopale unanime degli Stati Uniti, probabilmente insieme ad altri religiosi cristiani, ad altri leader religiosi, [faccia] una dichiarazione assoluta , chiaro e forte che l’aborto va contro tutte le norme e i principi dell’umanità. Che dicano con assoluta chiarezza che chiunque abbia una responsabilità pubblica e, come cattolico, promuove questo infanticidio, dovrebbe essere scomunicato”.