Post in evidenza

Elenchi dei Vescovi (e non solo) pro e contro Fiducia Supplicans #fiduciasupplicans #fernández

Pubblichiamo due importanti elenchi. QUI  un elenco coi vescovi contrari, quelli favorevoli e quelli con riserve. QUI  un elenco su  WIKIPED...

giovedì 7 marzo 2024

Il latino nel medioevo: caduta e rinascita. Carlo Magno e la Schola Palatina. da giovedì 7 marzo ore 18:30

Riceviamo e pubblichiamo
Luigi C.

Il latino nel medioevo: caduta e rinascita. Carlo Magno e la Schola Palatina, a cura di Federico Pirrone
da giovedì 7 marzo ore 18:30

Il latino non smise di essere scritto (e parlato) dopo la caduta di Roma: come è noto, esso rimase la lingua della cultura europea per molti secoli a venire.
Le vicende e le fortune della lingua latina durante il periodo medievale furono varie e molteplici: si toccarono in quei secoli punte di sorprendente imbarbarimento così come si raggiunsero vette di straordinario splendore artistico.
Fondamentale per la storia del latino fu Carlo Magno, il notissimo sovrano che volle che alla sua corte si riunissero i più grandi eruditi del suo tempo, che guidassero l’Impero e la Chiesa verso una vera e propria rinascita della cultura. Fu così che nacque la Schola Palatina, punto di riferimento del sapere letterario medievale e fondamento della latinità dei secoli futuri.

Il corso sarà articolato in 3 lezioni di 1 ora e 30 minuti ciascuna. Le lezioni si svolgeranno dalle ore 18:30 alle 20:00.
La data di inizio del corso è il 7 marzo 2024.

PROGRAMMA

LEZIONE 1 – Il latino nel primo medioevo: antiche vestigia di un mondo passato
QUANDO: 7 marzo 2024
ORARIO: 18:30 – 20:00

LEZIONE 2 – La Rinascita Carolingia: Carlo Magno e la nascita della Schola Palatina
QUANDO: 14 marzo 2024
ORARIO: 18:30 – 20:00

LEZIONE 3 – Prosatori e poeti della Schola Palatina. Influssi ed effetti sulla latinità nel seguito del Medioevo
QUANDO: 21 marzo 2024
ORARIO: 18:30 – 20:00


IL DOCENTE

Prof. Federico Pirrone

Fondatore dell’Istituto Italiano di Studi Classici, Federico Pirrone è docente di Didattica delle lingue classiche e composizione latina e di Letteratura latina medievale ed umanistica presso il Pontificium Institutum Altioris Latinitatis della Università Pontificia Salesiana di Roma. Insegna inoltre Lingua e letteratura latina presso l’Università della Santa Croce di Roma.
Ha conseguito, con il massimo dei voti, il Dottorato di Ricerca in Didattica del Latino con la tesi "Fondamenti teorici e storici dell’applicazione del metodo induttivo-contestuale all’insegnamento della lingua latina" (Universidad de Navarra di Pamplona – Spagna). Si è laureato con lode in Filologia, letterature e storia del mondo antico (Università degli studi di Roma La Sapienza).
Si occupa principalmente di storia della didattica del latino e di storiografia medievale latina in ambito anglosassone.