Post in evidenza

Elenchi dei Vescovi (e non solo) pro e contro Fiducia Supplicans #fiduciasupplicans #fernández

Pubblichiamo due importanti elenchi. QUI  un elenco coi vescovi contrari, quelli favorevoli e quelli con riserve. QUI  un elenco su  WIKIPED...

venerdì 12 gennaio 2024

Associated Press: "Il capo della dottrina vaticana fa discutere per il suo libro del 1998 che descrive gli orgasmi" #fernández #francesco #fiduciasupplicans

Un ottimo riassunto della vicenda del blasfemo volume del 1998 del card. Fernández (QUI e QUI MiL).
"Il portavoce vaticano, Matteo Bruni, non ha risposto quando gli è stato chiesto se Francesco avesse ancora fiducia in Fernandez per guidare l'ufficio dottrinale, se fosse a conoscenza de "La Passione Mistica" e perché non fosse incluso nell'elenco delle pubblicazioni fornito dal Vaticano quando Fernandez è stato nominato il 1° luglio".
In aggiunta, a nostro modo di vedere, l'intervista a Fernandez su La Stampa (QUI) sembra confermare in pieno l'ipotesi che Fiducia Supplicans sia stata scritta anche per i sodopreti. Infatti dice: si tratta di "riscoprire un altro modo di essere prete". Eccola lì. Degli eterosessuali in situazione irregolare non si parla nemmeno. Il documento sembra proprio essere per gli omosessuali e, in particolare, i membri del clero.
Ad oggi molti vescovi hanno già dichiarato che non applicheranno il documento vaticano, lo vietano ai loro sacerdoti e rifiutano di impartire le benedizioni indicate dalla Fiducia Supplicans: QUI l'elenco e QUI.
Luigi C.

NICOLE WINFIELD, Associated Press, 9-1-24

ROMA (AP) - Il nuovo capo della dottrina vaticana, già sotto tiro da parte di intere conferenze episcopali per la sua approvazione delle benedizioni per le coppie omosessuali, sta ora sollevando un polverone per un libro che scrisse da giovane prete e che descriveva gli orgasmi in termini grafici.
Il libro in lingua spagnola, ormai fuori stampa, scritto dall'attuale cardinale Victor Manuel Fernandez, intitolato "La passione mistica: Spiritualità e sensualità", ha un tono simile a quello di un altro libro di Fernandez che ha suscitato scandalo subito dopo la sua nomina, "Guariscimi con la bocca. L'arte del bacio".

Nessuno dei due titoli era incluso nell'elenco delle pubblicazioni fornite dal Vaticano quando Papa Francesco ha nominato Fernandez prefetto del Dicastero vaticano per la Dottrina della fede e gli ha dato ordine di cambiare radicalmente il corso dell'Ufficio.

Il teologo argentino era conosciuto come il ghostwriter teologico di Francesco e ha già scosso la Chiesa cattolica con una raffica di decreti ufficiali su questioni scottanti come la possibilità per i transgender di fare da padrini.
"La passione mistica", pubblicato in Messico nel 1998, è una breve esposizione di esperienze mistico-sensuali con Dio.

Nei capitoli finali, Fernandez si addentra nell'orgasmo, includendo descrizioni grafiche dell'anatomia sessuale maschile e femminile e commentando il desiderio sessuale, la pornografia, la soddisfazione e il dominio sessuale e il ruolo del piacere nel piano mistico di Dio.

Mentre le Scritture sono piene di storie di estasi mistica e Papa Benedetto XVI ha scritto dell'amore appassionato sperimentato dalle coppie sposate, l'esplicitezza di Fernandez nel parlare dell'orgasmo, che a volte sfiora la caricatura, suggerisce almeno una familiarità con il sesso che sembra insolita per un sacerdote celibe.

A un certo punto, descrivendo l'orgasmo femminile, ha concluso che le donne sono "spesso insaziabili" e "possono desiderare di più", presumibilmente a causa dell'ampio flusso sanguigno durante il climax.

Fernandez ha rifiutato diverse richieste di commento da parte dell'Associated Press e lunedì non ha risposto alla richiesta di chiarimenti su "La passione mistica". Nei commenti rilasciati ad alcuni media cattolici, ha detto di aver scritto il libro quando era un giovane sacerdote, che non avrebbe mai scritto una cosa del genere ora e che aveva ordinato di sospenderne la pubblicazione subito dopo la prima uscita, dopo aver capito che poteva essere frainteso.

Nei commenti rilasciati a Crux, un sito web cattolico online, Fernandez ha detto di aver scritto "La passione mistica" dopo aver avuto conversazioni con giovani coppie che volevano capire meglio le loro relazioni. È un commento simile a quello che ha fatto per spiegare perché ha scritto "Guariscimi con la tua bocca".

La "Passione mistica", che è stata riportata alla luce da blog cattolici tradizionalisti in Italia e in Argentina, rispettivamente "MessainLatino" e "Caminante Wanderer", è riemersa lunedì, mentre i cattolici conservatori e tradizionalisti hanno intensificato le loro critiche nei confronti di Fernandez in seguito alla pubblicazione di una dichiarazione del suo ufficio che approva le benedizioni per le coppie dello stesso sesso.

La dichiarazione, approvata da Francesco il 18 dicembre e pubblicata un giorno dopo, ha suscitato una notevole reazione da parte dei vescovi di tutto il mondo, con alcune conferenze episcopali nazionali in Africa e nell'Europa dell'Est e singoli vescovi in altre parti del mondo che hanno dichiarato apertamente che non l'avrebbero applicata.

Il contraccolpo ha spinto Fernandez a pubblicare una nota esplicativa giovedì scorso, insistendo sul fatto che la dichiarazione non è eretica, ma riconoscendo che le sue disposizioni potrebbero non essere applicabili, almeno nell'immediato, in alcune parti del mondo. Ha ammesso che potrebbe essere necessaria un'ulteriore "riflessione pastorale".

Mentre i cattolici LGBTQ+ hanno salutato l'apertura di Fernandez a rendere la Chiesa cattolica un luogo più accogliente, i conservatori hanno manifestato il loro sdegno.

Il cardinale guineano Robert Sarah, capo in pensione del Dicastero liturgico vaticano, è stato l'ultimo prelato di alto rango a denunciare la dichiarazione nota come Fiducia Supplicans, affermando che è opera del diavolo e insistendo sul precedente insegnamento della Chiesa che dichiara gli atti omosessuali "intrinsecamente disordinati".

Sarah ha elogiato le conferenze episcopali di Camerun, Ciad e Nigeria, ad esempio, che hanno rifiutato la dichiarazione e ha detto di essersi unito ai loro ranghi.

"Così facendo, non ci opponiamo a Papa Francesco, ma ci opponiamo fermamente e radicalmente a un'eresia che mina gravemente la Chiesa, il corpo di Cristo, perché è contraria alla fede e alla tradizione cattolica", ha scritto in un saggio pubblicato dall'editorialista vaticano Sandro Magister.

Ad oggi, la reazione alla "Passione mistica" è stata più accesa tra i commentatori cattolici tradizionalisti e conservatori sui social media. Insieme ai recenti commenti di uno dei più rispettati avvocati canonici del Vaticano, l'arcivescovo Charles Scicluna, che ha detto che la Chiesa dovrebbe aprire una discussione sul permesso di sposarsi ai sacerdoti, molti nella destra cattolica sentono che il terreno si sta spostando.

The Wanderer, un giornale cattolico conservatore degli Stati Uniti, ha affermato che le rivelazioni sul libro di Fernandez sono motivo di allarme e confermano la direzione del decennale pontificato di Francesco.

"Se questo non è un motivo per l'immediata rimozione del cardinale Fernandez dal suo incarico presso la Dottrina della Fede e per l'abrogazione del documento Fiducia Supplicans, questo pontificato e la nostra Chiesa si dirigeranno ulteriormente verso l'abisso", ha scritto Joseph Matt, presidente del giornale, in un editoriale online.

Il portavoce vaticano, Matteo Bruni, non ha risposto quando gli è stato chiesto se Francesco avesse ancora fiducia in Fernandez per guidare il Dicastero dottrinale, se fosse a conoscenza de "La Passione Mistica" e perché non fosse incluso nell'elenco delle pubblicazioni fornito dal Vaticano quando Fernandez è stato nominato il 1° luglio.

1 commento:

  1. Fernandez dovrebbe essere mandato via e, dopo questo scandalo, anche qualcun'altro dovrebbe pensare di andare a chiudersi in un monastero, ma di stretta osservanza però..

    RispondiElimina

AVVISO AI LETTORI: Visto il continuo infiltrarsi di lettori "ostili" che si divertono solo a scrivere "insulti" e a fare polemiche inutili, AVVISIAMO CHE ORA NON SARANNO PIU' PUBBLICATI COMMENTI INFANTILI o PEDANTI. Continueremo certamente a pubblicare le critiche ma solo quelle serie, costruttive e rispettose.
La Redazione