Post in evidenza

La Messa proteiforme: a modest proposal. Risposta e proposta al Prof. Grillo

Il Prof. Grillo ha voluto gentilmente confrontarsi (v. qui ) con il nostro commento critico alla sua intervista (in cui, lo ricordiamo, el...

giovedì 12 ottobre 2023

Sinodi: Presidenti, Segretari, Pro segretario, Sotto segretari e Relatori. Cronotassi #sinodo

Interessante cronologia delle cariche di tutti i Sinodi.
Come siamo finiti male...
Monday Vatican, Andrea Gagliarducci: "Papa Francesco e il cambiamento di paradigma del pontificato: L'inizio del Sinodo dei vescovi, la scorsa settimana, ha coinciso con un definitivo cambio di paradigma nel pontificato di Papa Francesco.(...) Non ha più bisogno di scendere a compromessi o di trovare un equilibrio. Dice e fa ciò che ritiene giusto senza preoccuparsi delle conseguenze.(...) La scorsa settimana, tuttavia, il cambio di paradigma è diventato completo, come dimostrano tre sviluppi che sembrano separati ma sono invece intimamente connessi: 
  • La risposta ai dubia di cinque cardinali, in rappresentanza dei cinque continenti, su alcune questioni dottrinali sorte di recente; 
  • la risposta al dubia sollevato dal cardinale Dominik Duka, arcivescovo emerito di Praga, sull'applicazione dell'esortazione Amoris Laetitia; 
  • la pubblicazione dell'esortazione Laudate Deum, che costituisce un aggiornamento della Laudato Si'. (...) 
Le critiche al Papa vengono immediatamente messe a tacere come opposizione e attacco al Papa. Le voci leggermente diverse da quella del Papa vengono messe a tacere o sono vittime dell'ideologia, e quando non è il Papa a parlare chiaramente, ci sono i "guardiani della rivoluzione" che lavorano sulla narrazione papale, lo difendono in ogni aspetto e lo proteggono nei media riformulando le sue dichiarazioni. (...) Alla fine, abbiamo un Papa che risponde e dice quello che pensa, anche se a volte in modo vago. Nel frattempo, l'inizio del Sinodo ha aperto il laboratorio della Chiesa del futuro. Sarà una Chiesa a immagine e somiglianza di Papa Francesco?".
QUI i nostri post e la rassegna stampa sui Dubia dei 5 cardinali sugli errori del Sinodo.
Luigi

Il Sismografo, 4-10-23
Presidenti
Papa s. Paolo VI (15 settembre 1965 - 6 agosto 1978)
Papa s. Giovanni Paolo I (26 agosto 1978 - 28 settembre 1978)
Papa Giovanni Paolo II (16 ottobre 1978 - 2 aprile 2005)
Papa Benedetto XVI (19 aprile 2005 - 28 febbraio 2013)
Papa Francesco (13 marzo 2013)

Segretari generali
Cardinale Władysław Rubin (27 febbraio 1967 - 12 luglio 1979)
Arcivescovo Jozef Tomko (12 luglio 1979 - 8 agosto 2022)
Cardinale Jan Pieter Schotte (24 aprile 1985 - 11 febbraio 2004)
Arcivescovo Nikola Eterović (11 febbraio 2004 - 21 settembre 2013)
Cardinale Lorenzo Baldisseri (21 settembre 2013 - 15 settembre 2020)
Cardinale Mario Grech (15 settembre 2020
Pro-segretario generale
Vescovo Mario Grech (2 ottobre 2019 - 15 settembre 2020 nominato Segretario generale)

Sottosegretari
Monsignore Edmond Y. Farhat † (18 gennaio 1984 - 26 agosto 1989)
Monsignore Fortunato Frezza (23 giugno 1997 - 6 febbraio 2014)
Vescovo Fabio Fabene (8 febbraio 2014 - 18 gennaio 2021)
Vescovo Luis Marín de San Martín, O.S.A. (6 febbraio 2021
Suor Nathalie Becquart, Xavière (6 febbraio 2021
Relatori
Aloísio Leo Arlindo Lorscheider
Joseph Ratzinger
Hyacinthe Thiandoum
Lucas Moreira Neves
Antonio Maria Rouco Varela
Edward Michael Egan (Jorge Mario Bergoglio - Relatore aggiunto per i fatti dell'2001, attentato contro le Torri Gemelli, che obbligarono il card. Egan, arcivescovo di New York, a prendere parte al Sinodo pochi giorni e rientrare alla sua diocesi).
Angelo Scola
Marc Ouellet
Peter Turkson
Antonio Naguib
Donald William Wuerl
Péter Erdő (due volte)
Sérgio da Rocha
Cláudio Hummes
Jean-Claude Hollerich