Post in evidenza

La Messa proteiforme: a modest proposal. Risposta e proposta al Prof. Grillo

Il Prof. Grillo ha voluto gentilmente confrontarsi (v. qui ) con il nostro commento critico alla sua intervista (in cui, lo ricordiamo, el...

lunedì 17 luglio 2023

NOSTRE INFORMAZIONI di mons. Eleuterio Favella: il Chirografo «Totius mundi proletarii, congregate vosmetipsos!»

Per tramite del suo segretario diacono Ambrogio Fidato, abbiamo ricevuto la seguente informazione ex Aedibus da S.E.R. Mons. Eleuterio Favella.
La comunicazione segue alla intervista rilasciata il giorno 6 luglio alla Rádio e Televisão de Portugal, in cui mons. (annunciato cardinale nel prossimo Concistoro) Américo Manuel Alves Aguiar, Vescovo ausiliare di Lisbona e Presidente dell’organizzazione della XXXVIII Giornata Mondiale della gioventù, ha dichiarato: «Non vogliamo convertire i giovani a Cristo o alla Chiesa cattolica o qualcosa del genere» (QUI e QUI su MiL) ed alla notizia della morte il giorno 16 luglio di mons. Luigi Bettazzi, Vescovo emerito di Ivrea (sulle cui posizioni ben poco conformi alla dottrina cattolica si veda, da ultimo in materia di aborto, MiL QUI e QUI).
Grati a Sua Eccellenza Reverendissima per il rinnovato privilegio della sua considerazione nel volerci segnalare alcuni documenti che altrimenti passerebbero inosservati o non verrebbero evidenziati come dovrebbero ed inginocchiati al bacio dell’anello, ci professiamo imperituramente suoi servitori umilissimi et figli devoti in Cristo, e imploriamo la sua augusta benedizione.

L.V.

NOSTRE INFORMAZIONI

La S. Congregazione per le Cause dei Santi, con nota diramata stamane dalla Sala Stampa della S. Sede, ha reso noto che il S. Padre, con animo di confermare nell’assoluta confusione ed ateismo militante la manifestazione di cui in appresso, con il Chir. «Totius mundi proletarii, congregate vosmetipsos!» ha nominato celeste patrono della imminente Giornata Mondiale della Gioventù, la beata anima di S.E. mons. Luigi Bettazzi, vescovo emerito di Ivrea e delegato apostolico per quel Carnevale, elevato «pro scientia certa» con il medesimo provvedimento, a «Servo di Dio», con dispensa apostolica dall’erezione canonica della Postulazione per il processo di beatificazione.


Nessun commento:

Posta un commento