Post in evidenza

Clamoroso: il Pellegrinaggio a Chartres in diretta TV (olte che su YouTube) #NDC2024 #pentecoste2024 #pentecoste

SEGUI LA DIRETTA Qui sul canale YouTube di Notre Dame de Chretienté tutte le varie dirette.  - sabato 18 maggio a partire dalle ore 6:00 la...

mercoledì 24 maggio 2023

Alluvione in Romagna: Lettera del Card. BURKE ai fedeli dell’Emilia e della Romagna colpiti dall’alluvione

Preghiamo per i nostri fratelli colpiti dall'alluvione.
QUI e QUI MiL.
Luigi

Lettera di S. Em. Rev.ma Raymond Leo Card. BURKE ai fedeli dell’Emilia e della Romagna colpiti dall’alluvione

Cari Confratelli nell’Episcopato,
Autorità civili,
e fedeli dell’Emilia e della Romagna,

apprendendo con profondo dolore dell’alluvione che, in questi giorni, ha colpito la vostra terra con il carico di profonda sofferenza per tanti, esprimo a ognuno di voi la mia profonda vicinanza. Vi ricordo nella mia preghiera quotidiana e soprattutto nell’offerta quotidiana della Santa Messa.
Ricordo, in modo particolare, le vittime di questa tragedia: riposino in pace. Il Signore accolga le loro anime nel Suo Regno.
Prego per i feriti e gli evacuati dalle loro case,
in particolare per gli anziani, per i bambini e per i malati. Allo stesso tempo, esprimo il mio apprezzamento alle forze dell’ordine e ai volontari impegnati nell’attività di soccorso, pregando il Signore di dare a loro saggezza e fortezza nel loro insostituibile servizio dei sofferenti. Prego anche per quelli che hanno messo a disposizione delle persone più colpite dal grave disastro le proprie case e che si sono impegnati a fornire loro beni di prima necessità.
Sono fiducioso che, implorando l’aiuto della Divina Grazia e seguendo l’esempio dei loro antenati, gli abitanti dell’Emilia e della Romagna affronteranno l’opera di ricostruzione degli edifici e delle strade danneggiati. Prego per tutti che superino i penosi disagi in questo tempo così difficile. Dopo questa lunga notte di fatica e di preoccupazioni, siamo tutti insieme in attesa dell’alba, quando il sole splenderà ancora sulle città, sui borghi e sui lidi della vostra regione, la cui bellezza è giustamente celebre in tutto il mondo. Il Salmo 92 ci ricorda che «più del fragore di acque impetuose, più potente dei flutti del mare, potente nell’alto è il Signore».
Unito di cuore a voi, mi rivolgo all’Onnipotente perché faccia cessare le presenti calamità, per intercessione della Santissima Vergine Immacolata e del vostro Patrono Sant’Apollinare, Vescovo e Martire.
Che Dio Vi benedica.
Vostro nel Ss.mo Cuore di Gesù
e nel Cuore Immacolato di Maria,
Raymond Leo Card. BURKE