Post in evidenza

Clamoroso: il Pellegrinaggio a Chartres in diretta TV (olte che su YouTube) #NDC2024 #pentecoste2024 #pentecoste

SEGUI LA DIRETTA Qui sul canale YouTube di Notre Dame de Chretienté tutte le varie dirette.  - sabato 18 maggio a partire dalle ore 6:00 la...

lunedì 20 febbraio 2023

NOSTRE INFORMAZIONI di mons. Eleuterio Favella: il Rescritto «Tribus coronis»

Per tramite del suo segretario diacono Ambrogio Fidato e per via diplomatica attraverso il Cancelliere Don Pietro Zecchini, abbiamo ricevuto la seguente informazione ex Aedibus da S.E.R. Mons. Eleuterio Favella, per grazia di Dio e della Sede Apostolica Arcivescovo di Synossi in partibus infidelium, Assistente al Sacro Soglio e Giudice Ordinario della Curia Romana e suo Distretto, nonché Abate Commendatario di Santa Cecilia in Urbe.
La comunicazione segue alla notizia dell’accessorio indigeno (apparentemente una mitria) consegnato in dono a papa Francesco da dom Edson Taschetto Damian, Vescovo di São Gabriel da Cachoeira, in occasione della visita ad limina Apostolorum dei Vescovi dell’Amazzonia occidentale, avvenuta il 20 giugno 2022 (QUI, ripresa da MiL QUI).
Grati a Sua Eccellenza Reverendissima per il rinnovato privilegio della sua considerazione nel volerci segnalare alcuni documenti che altrimenti passerebbero inosservati o non verrebbero evidenziati come dovrebbero ed inginocchiati al bacio dell’anello, ci professiamo imperituramente suoi servitori umilissimi et figli devoti in Cristo, e imploriamo la sua augusta benedizione.

L.V.

NOSTRE INFORMAZIONI

Con nota diramata ieri pomeriggio dalla Sala Stampa della S. Sede, la Prefettura delle Cerimonie Pontificie ha reso noto che il S. Padre, con il Rescr. «Tribus coronis» del 31 novembre u.s. ha ripristinato l’uso della tiara papale, in alcune solenni cerimonie all’interno della Basilica vaticana e della Cattedrale di S. Giovanni in Laterano, a decorrere dal 30 corrente mese.


Nessun commento:

Posta un commento

AVVISO AI LETTORI: Visto il continuo infiltrarsi di lettori "ostili" che si divertono solo a scrivere "insulti" e a fare polemiche inutili, AVVISIAMO CHE ORA NON SARANNO PIU' PUBBLICATI COMMENTI INFANTILI o PEDANTI. Continueremo certamente a pubblicare le critiche ma solo quelle serie, costruttive e rispettose.
La Redazione