Post in evidenza

La Messa proteiforme: a modest proposal. Risposta e proposta al Prof. Grillo

Il Prof. Grillo ha voluto gentilmente confrontarsi (v. qui ) con il nostro commento critico alla sua intervista (in cui, lo ricordiamo, el...

sabato 21 agosto 2010

Messa all'ippodromo




Fonte: Cathcon

275 commenti:

  1. Non penso sia una Santa Messa, c'è solo un tavolo colorato con un fiorellino sopra.....

    RispondiElimina
  2. =-O .... =-O ......
    sempre più giù....sempre accelerando.....sempre ridendo e festival-andando <span>verso il fondo  !</span>
    <span>laddove </span> Gesù Cristo, immolato per i nostri peccati non è più che un pallido ricordo, appena un simbolo di festivalieri meeting, in gara col Palio di Siena  !
    :'( :'( :'(
    (se non è uno scherzo....)

    RispondiElimina
  3. <span> =-O  ....  =-O  ...... 
    sempre più giù....sempre accelerando.....sempre ridendo e festival-andando <span>verso il fondo  !</span> 
    <span>laddove </span> Gesù Cristo, immolato per i nostri peccati non è più che un pallido ricordo, appena un simbolo....</span>
    <span>utile ad allietare festivalieri meeting, in gara col Palio di Siena  ! 
    :'(   :'(   :'(   
    (se non è uno scherzo....)</span>

    RispondiElimina
  4. La colpa è dei fedeli che ci vanno a queste mascherate sacrileghe.
    Se ne stiano a casa a vediamo se i preti continuano ad inventarsi scemenze.

    RispondiElimina
  5. Sono d'accordo. Il pagliaccio a fianco del tavolo ne è conferma.

    RispondiElimina
  6. Bell'allestimento...complimenti al sacrestano...
    devo dire che secondo me, tra l'altro, si fa molta più fatica a preparare porcherie che un altare cattolico...
    ho preparato qualche giorno fa la messa al cimitero...
    3 tovaglie (vi pare che uno come me ne mette una sola???  ;) )
    2 candelieri
    1 croce
    1 camice
    1 casula
    1 messale
    1 leggio
    1 rituale
    calice & affini
    totale: mezz'ora di lavoro...

    RispondiElimina
  7. ....... i piu' dignitosi sono i cavalli e il cane .........

    RispondiElimina
  8. Però, signori, dobbiamo dare atto allo stalliere/sacerdote che almeno la croce è al centro!

    RispondiElimina
  9. si lo avevo notato pure io che al centro del trabiccolo c'è una parvenza di croce, a proposito, avete notato l'avversione dei miei colleghi preti alla croce sull'altare, o baracchino di turno? Non parliamo delle cattedrali, dove i cerimonieri, spesso nostalgici del marini1 e formati , quando lo sono e se di formazione si può parlare,a quel'improperio cattocomunistprotestante di santa giustina a padova, si farebbero uccidere piuttosto che mettere al centro il crocifisso.
    povere mezze tacche

    RispondiElimina
  10. Caro ospite, la colpa non è dei fedeli. A parte il fatto che alcuni fedeli sono ormai il frutto di una certa "pastorizia" e dunque si trovano perfettamente a loro agio, la messa è della Chiesa. Da duemila anni i vescovi (non a caso "sorveglianti") hanno come dovere precipuo quello di custodire il deposito affidato non a loro, ma alla Chiesa. Difatti essi sono membri del collegio apostolico e non soci di un club. Ora, il vescovo di quella diocesi ha il grave dovere di di intervenire per ripristinare la verità, davanti ai suoi sacerdoti e davanti ai fedeli. Si deve sapere che quella messa ha di valido solo la presenza "forzata" di Cristo in virtù della transustanziazione. Null'altro! E si devono prendere provvedimenti "esemplari" (che siano, cioè, d'esempio anche per gli altri che fossero tentati a fare della liturgia e della fede un prodotto da consumare come meglio credono). Perchè il vescovo non interviene? E se non interviene il vescovo, perchè non intervengono quelli della regione ecclesiastica? E se non intervengono questi, perchè non interviene la Congregazione? I fedeli sono davvero l'ultimo tassello. Sì, qualcuno potrebbe denunciare al vescovo, così come previsto da Redemptionis Sacramentum, ma a me risulta che qualcuno che in Italia ci ha provato, è stato prese a pernacchie (si può dire o si manca di rispetto?).

    RispondiElimina
  11. caro don64,
    io non riesco a capacitarmi, da anni, che Gesù Cristo si faccia presente in queste Messe da circo, show ed happening di varia specie; è vero, è realtà da credere perchè Egli è fedele alle sue promessse....ma il sacerdote ci crede alla Divina Presenza  ? certe volte, di fronte ad abomini come le Messe-picnic, quelle con i clown ed altri scempi, si penserebbe che i celebranti NON sanno quello che fanno, e figuriamoci i fedeli se possono pensare a   CHI  si fa Presente su quell'altare....
    ma fino a quale limite estremo di empietà e sacrilegio avviene la Transustanziazione ?
    ....limite superato il quale possiamo ritenere che essa non avvenga più  ?
    Io temo che questo dubbio atroce assilli parecchi fedeli frastornati da questo carnevale senza fine  !
    (...in attesa di non so quale   giorno dell'ira divina che manifesti tangibilmente il Suo sdegno!....)

    RispondiElimina
  12. <span>caro don64,  
    io non riesco a capacitarmi, da anni, che Gesù Cristo si faccia presente in queste Messe da circo, show ed happening di varia specie; è vero, è realtà da credere perchè Egli è fedele alle sue promessse....ma il sacerdote ci crede alla Divina Presenza  ? certe volte, di fronte ad abomini come le Messe-picnic, quelle con i clown ed altri scempi, si penserebbe che i celebranti NON sanno quello che fanno, e figuriamoci i fedeli se possono pensare a   CHI  si fa Presente su quell'altare....  
    ma fino a quale limite estremo di empietà e sacrilegio avviene la Transustanziazione ?  
    ....limite superato il quale possiamo ritenere che essa non avvenga più  ?  
    Io temo che questo dubbio atroce assilli parecchi fedeli frastornati da questo carnevale senza fine  !  
    (...in attesa di non so quale   giorno dell'ira divina che manifesti tangibilmente lo sdegno del Signore stesso....)</span>

    RispondiElimina
  13. Pensavo fosse una girandola.

    RispondiElimina
  14. Il Cardinale Caffarra, all'ultimo convegno nazione Catechistico, ha detto che, nella catechesi, più che il metodo, sono importanti i contentuti! Già. Proprio i contenuti oggi mancano! Chi si va a ricevere, che cos'è la Messa, quali sono i comandamenti, i peccati contro lo Spirito Santo eccetera. E' chiaro che, senza aver presente i contenuti, la Messa può diventare una fiera, una mostra, un campionario o altro!

    RispondiElimina
  15. M. Lutero (vero sacerdote) e Thomas Cranmer (vero vescovo) celebravano validamente? NO! perché è Cristo che celebra: "Hoc est corpus MEUM" e Cristo celebra nel sacerdote e per mezzo del sacerdote, se il sacerdote seguendo la mente e la volontà di Cristo, offre con Lui un sacrificio propiziatorio. La transustanziazione non è un fenomeno magico automatico, ma condizionato dall'offerta di Cristo-Vittima per i peccati, cioè dalla vera fede del celebrante nella vera natura della Santa Messa. Il sacerdote non può trascinare il Sommo ed Eterno Sacerdote nelle sue divagazioni conviviali come fosse un cagnolino. Se Lutero e Cranmer celebravano invalidamente benché sacerdoti validi, era per la loro eresia ricorrente nel NOM di oggi. Se un sacerdote cioè, dice che la messa è un banchetto, non c'è messa.

    RispondiElimina
  16. Questa ci mancava alla 'collezione'!

    RispondiElimina
  17. ma questo che Polvette sta mettendo a fuoco è una cosa talmente importante che  la Chiesa docente dovrebbe dircela, chiaro e tondo e BEN DEFINITA NEI SUOI TERMINI, <span>con autorevolezza una volta per tutte, </span>per metterci in guardia severamente dal partecipare a queste buffonate che non meritano neanche il nome di Messa (nè tantomento "santa"...):  ma forse è pia illusione sperare di ricevere un avviso, un chiarimento -netto e inequivocabile- su materia così GRAVE che nell'attesa di chiarimenti didattici si va AGGRAVANDO di giorno in giorno  ?
      siamo sciocchi a pensare che qualcosa <span>si muova in alto,</span> a pietà delle anime dei fedeli in cerca di chiarezza e certezza, prima che siano tentati, sempre più numerosi, nel Gregge di Cristo, di<span> lasciare tutto come robaccia inutile e dannosa (= trash) </span>perchè di fronte a questo sconcio dilagante non resta che dire:  "Lasciamo perdere....volevamo ascoltare e partecipare con tutta l'anima alla Santa Messa che sempre Santa Madre Chiesa aveva celebrato in 19 secoli e mezzo.....ma se è così, se questa è una Messa.....no! basta....non dico sacra,
          NON  E'   UNA   COSA   SERIA  ! 
    :'(

    RispondiElimina
  18. ... il popolo è bue.

    RispondiElimina
  19. <span>ma questo che Polvette sta mettendo a fuoco è una cosa talmente importante che  la Chiesa docente dovrebbe dircela, chiaro e tondo e BEN DEFINITA NEI SUOI TERMINI, <span>con autorevolezza una volta per tutte, </span>per metterci in guardia severamente dal partecipare a queste buffonate che non meritano neanche il nome di Messa (nè tantomento "santa"...):  ma forse è pia illusione sperare di ricevere un avviso, un chiarimento -netto e inequivocabile- su materia così GRAVE che nell'attesa di chiarimenti didattici si va AGGRAVANDO di giorno in giorno  ?  
      siamo sciocchi a pensare che qualcosa <span>si muova in alto,</span> a pietà delle anime dei fedeli in cerca di chiarezza e certezza, prima che siano tentati, sempre più numerosi, nel Gregge di Cristo, di<span> l</span>asciare tutti questi riti-spettacoli palesemente "scenografici" (e basta....) come robaccia inutile e dannosa (= trash) perchè di fronte a questo sconcio dilagante non resta che dire:  "Lasciamo perdere....volevamo ascoltare e partecipare con tutta l'anima alla Santa Messa che sempre Santa Madre Chiesa aveva celebrato in 19 secoli e mezzo.....ma se è così, se questa è una Messa.....no! basta....non dico sacra,  </span>
    <span>      NON  E'   UNA   COSA   SERIA  !   
    :'( </span>

    RispondiElimina
  20. Dovrebbe essere un "ippodromo" per asini perchè di cavalli se ne vede solo uno

    RispondiElimina
  21. il rischio è che, nello scoraggiamento, i fedeli si regolino da soli, abbandonando anche le Messe più "normali" che mostrano di inclinare verso quegli show, essendo soggette (così penseranno molti) per natura a <span>degrado progressivo</span> che le svuota di sacralità e NON possano più alimentare l'anima di vera Fede : se la Messa è "fonte e culmine della Fede della Chiesa", qui pare di vedere che progressivamente la Fonte si vada disseccando, finchè agli assetati non arriverà più nemmeno una goccia !

    RispondiElimina
  22. Che mai commentare? La solita esibizione squallida d'ispirazione postconciliare. In particolare, si potrebbe particolarmente notare come il generale tono rituale della cerimonia sia stato opportunamente parametrato all' "ultimo" dei circostanti (il cagnolino) e come si sia ulteriormente proposta ai fedeli una versione "no global" del messaggio evangelico, anche attraverso l'esplicita imposizione dell'emblema di tale consorteria politica nel contesto dell'apparato liturgico (nonostante ciò sia stato esplicitamente vietato da non rammento più quale congregazione vaticana).

    A quando, dunque, una Santa Messa con i vessilli degli anarchici o dei grillini, in bella evidenza, sugli altari (se ciò già non dovesse essere avvenuto)? Debbo purtroppo convenire con chi ha già rilevato come certe ideologie, oramai ampliamente condannate dalla storia, trovino oggi esclusivo ricetto presso i più spiritualmente indegni fra i sacerdoti sedicenti "cattolici" ...

    RispondiElimina
  23. Extra Ecclesiam nulla Salus21 agosto 2010 alle ore 16:25

    La cosa più bella è il coro alle spalle del "sacerdote". ;)

    RispondiElimina
  24. ma poi....chi l'ha detto che quello che vediamo è  "storto"  ?
         dove sta scritto  ? ....dritto, storto....è tutto così vago e incerto, tutto così SOGGETTIVO !
    Mi pare evidente che OGNUNO ha  la sua verità e il suo metro di giudizio per affermare che un comportamento sia DRITTO O STORTO, giusto o sbagliato: dobbiamo essere inclusivi, comprensivi e tolleranti, favorendo le 
    PARI OPPORTUNITA' tra tutti i....
                   DIVERSAMENTE CELEBRANTI  !
    :( ...questo è ecumenismo (arcobaleno) e misericordia che NON GIUDICA !
    (o no?....)

    RispondiElimina
  25. Quello non è un ippodromo ma molto probabilmente un centro dove si fa la "ippoterapia"... (informatevi purtroppo per chi la si fa...)

    Perchè non si dice dove sono scattate le fote? Non dico d'aver ragione ma sono sicuro d'esserci andato vicino. I cavalli sono infatti dei "pony" e si vede benissimo dall'altezza degli addestratori (medici... o fisioterapisti...?) affianco

    Speculare su certe cose è assurdo, da il segno di che pasta si è fatti.

    RispondiElimina
  26. <span>ma poi....chi l'ha detto che quello che vediamo è  "storto"  ? 
         dove sta scritto  ? ....dritto, storto....è tutto così vago e incerto, tutto così SOGGETTIVO ! 
    Mi pare evidente che OGNUNO ha  la sua verità e il suo metro di giudizio per affermare che un comportamento sia DRITTO O STORTO, giusto o sbagliato: dobbiamo essere inclusivi, comprensivi e tolleranti, favorendo le  
    PARI OPPORTUNITA' tra tutti i.... 
                   DIVERSAMENTE CELEBRANTI  ! 
    :(  ...questo è ecumenismo (arcobaleno) e misericordia che NON GIUDICA ! 
    (o no?....)</span>

    RispondiElimina
  27. Lentamente stiamo precipitando nel protestantesimo...  la vera fede sembra ridotta a un lumicino.
    Come uscirne?Con la fedeltà a Cristo,alla Chiesa di sempre,alla Tradizione .
    La notte in cui morì il papa Giovanni Paolo I ebbi un sogno e vidi una piazza  San Pietro vuota con un ragazzo che urlava..ilpapa è morto...poi vidi la basilica di San Pietro circondata da animali orribili e schifosi.
    Ricordo di aver letto che anche il papa Leone XIII ebbe un sogno orribile sul futuro della Chiesa...ma anche la beata Caterina Emmerich e la monaca di Dresda.

    San Michele Arcangelo difendici nella lotta contro il potere delle tenebre.

    RispondiElimina
  28. eh caro elio, lei dice...lentamente ?  ottimista !

    RispondiElimina
  29. ............ma e' gia'.........arrivato il Carnevale!!!!!!!!!!!!!!!???????????????

    RispondiElimina
  30. La China, evidenzi delle perplessità che più volte tutti (almeno noi del blog!) abbiamo sentito nostre. Vorrei procedere da ciò che è secondario per giungere alla sostanza. Un sacerdote che si trova in un carcere, ad esempio in Cina, ed ha soltanto del pane e del vino, non celebra forse validamente la Messa? Dobbiamo allora distinguere tra la serietà e la sacralità. In quel carcere, mancando di tutto, quella messa è solennemente seria, oltre che sacra. In un ippodromo non è seria, ma è sacra in qunto valida. Il Concilio di Trento insegna che la fede personale è una causa dispositiva, ma non efficace della grazia. Viene così condannata l'idea luterana della fede fiduciale (il sacramento esprime la fede di chi lo riceve). Come esprimere l'oggettività dei sacramenti contro una visione soggettiva? Trento ricorre alla formula ex opere operato: il sacramento ha efficacia in se stesso, operando in virtù dell'effettivo compimento del rito. Quindi il sacramento non dà la grazia sulla base delle disposizioni del soggetto, ma per il semplice fatto che sia celebrato validamente. Questo non significa che non occorrano anche le disposizioni interiori, ma queste riguardano solo la recezione fruttosa della grazia (ex opere operantis). Nel caso della Messa tanto il celebrante quanto i fedeli devono avere, chiaramente, la disposizione soggettiva a ricevere la grazia. Se un sacerdote celebra in peccato, la transustanziazione avviene, ma non produce frutti di grazia nel suo cuore, poichè questo è in quel momento chiuso alla grazia. Ricordo che è un peccato anche la mancanza di fede, il non riconoscersi nella fede professata nella Chiesa Cattolica, etc. (Chissà perchè, quando si parla di peccati di preti tutti pensano al sesto o al settimo comandamento!). A mio modesto parere, la serietà dipende dalla sacralità, se non altro per la fede del sacerdote. Se si crede nella Chiesa e nella sua autorità, si osservano anche le prescrizioni interiori. Ciò vale per le rubriche, per i momenti della celebrazione, per i paramenti. Non osservare queste prescrizioni è per me un fatto gravissimo! E tuttavia non viene affatto toccata la scralità. E' evidente che un modo di agire, prolungato nel tempo o elevato a sistema di vita, lascia intendere che forse c'è qualche problema con la fede. Se così fosse, la legittima autorità ha il dovere di intervenire. Ma qui, come comprendi, siamo già passati alla fantascienza!!! In quanto a Lutero e a Cranmer, distinguerei tra protestantesimo ed anglicanesimo. Noi non abbiamo riconosciuto valide le ordinazioni anglicane solo perchè non c'era più stata la successione apostolica. Se quindi ci fosse stat, oggi ragioneremmo necessariamente in maniera diversa. Diciamo che saremmo più vicini al discorso sacramentale riguardante gli Ortodossi. Lo scisma non tocca la validità, a differenza dell'eresia, ampiamente e sonoramente conclamata nel caso di Lutero (peccato che nessuno ricordi più che era un eretico!). Ammesso che qualche messa sia stata valida, la presenza reale è venuta meno quando è stato chiaro che si voleva soltanto ricordare ciò che Gesù ha fatto e sostenere la fede fiduciale, che è poi l'architrave del pensiero luterano.  In Lutero, insomma, era venuta meno la fede (ma secondo Trento l'ortodossia del ministro non detrmina la validità e l'efficacia del sacramento) e sicuramente era subentrata l'intenzione di non fare ciò che fa la Chiesa (qui, invece, Trento è chiarissimo). Si comprende che qui si aprirebbe un dibattito "specialistico" ed infinito, dovendosi muovere tra pronunciamenti che non sono sempre ed espressamente de fide. Stiamo tranquilli sulla validità, glorifichiamo l'amore di Cristo che si abbassa a tanto, ma adoperiamoci perchè il [...]

    RispondiElimina
  31. Mia nonna mi raccontava che quando era piccola il suo cagnolino l’accompagnava sempre fino alla porta della Chiesa e rimaneva fuori ad attendere.

    No, non sono stati i cani ad aver cambiato, ma a quanto pare è piuttosto l'uomo che si è adattato a loro!<span>  </span>



    Con tutto il rispetto che ho per gli animali,<span>  </span>ma non per chi non rispetta nostro Signore!

    RispondiElimina
  32. Errata corrige: Se si crede nella Chiesa....si osservano anche le prescrizioni esteriori. Chiedo scusa. Stavo digitando tropo in fretta ed inseguivo il discorso...

    RispondiElimina
  33. Messa all'ippodromo; messa dei fanciulli, messa per i malati (che si differenzia per la messa per i sani !!!! incomprensibile ma è così ) ; messa degli sposi, messa dei fidanzati....(qualcuno ha già inventato la messa per i divorziati e la messa per gli omosessuali.... )  non perdetevi la MESSA ALLA DISCARICA in rete ci sono le foto.... la messa dei neocatecumenali, la messa del RnS, la messa dei protestanti.... delle volte credo che manchi LA MESSA PER LA MESSA, DELLA MESSA, LA MESSA DI GESU' CRISTO, QUELLA CATTOLICA, per aver tentato di eliminare la VERA MESSA, ci ritroviamo oggi migliaia di messe, ognuno che le adatta per l'occasione... invece di adattarci NOI alla Messa, alla Scrittura, siamo arrivati oramai che Dio si deve adattare all'Uomo...

    RispondiElimina
  34. Tripparolo, la mia esperienza di sacerdote mi insegna che in determinati ambiti è molto bello portare la presenza di Cristo. Non è detto che debba avvenire necessariamente con la Messa. Affidare i piccoli pazienti alla Vergine con il Rosario o con altra pratica non è forse ugualmente efficace? Se poi le circostanze, che non possiamo giudicare a distanza, conducessero alla celebrazione della Messa, si può ricorrere alla Chiesa più vicina. E se non ci fossero chiese, col consenso dell'Ordinario, si può celebrare in un ambiente adatto, ma osservando le prescrizioni liturgiche. Nessuna mancanza di misericordia. Ma il buonismo è l'esatto contario di questa virtù.

    RispondiElimina
  35. Al motto di un liturgico "famolo strano",prelati e non,sono stati "creatori" di una "loro"chiesa geneticamente modificata ! E tale roba "taroccata" vorrebbero appiopparcela come buona !!??
    No,grazie:preferisco vivere(con la Chiesa di Sempre!)!

    P.S.  Anche dalle mie parti si svolgono corsi di "ippoterapia",ma una Messa così priva di decoro ,non mi è mai capitata di vederla!

    RispondiElimina
  36. E dopo il CVII entrava anche lui?

    RispondiElimina
  37. Correggi: se il sacerdote dice e crede che la Messa è soltanto un banchetto e non intende celebrare il Sacrificio secondo l' intenzione della Chiesa.
    Parlare di eresia di Lutero ricorrente nel NO è un'estremizzazione e generalizzazione da non condividere. Con tutti i limiti che riconosciamo, la Messa celebrata col NO è valida.

    RispondiElimina
  38. grazie di cuore, don64, per i puntuali e preziosi chiarimenti.

    RispondiElimina
  39. Un conto è il sacrilegio che può commettere un sacerdote, un altro la validità della Messa. Cerchiamo di mantener una distinzione fondamentale.
    Per la validità della Messa ed in genere dei sacramenti, occorre l'intenzione , cioè la volontà del sacerdote di fare ciò che Cristo fece. Quest'intenzione può  non esser attuale ed esplicita, ma può anche esser sufficiente s'è virtuale ed implicita, come scrive il Palazzini nel suo Dizionario di Teologia Morale.

    RispondiElimina
  40. fare i sentimentalisti ed opportunisti è speculare.... la Messa è una sola, non la si adatta alle varie circostanze....semmai è l'uomo che deve adattarsi alla Messa, fosse anche un malato visto che si vanta tanto l'uguaglianza...lo si faccia almeno per la Messa....

    RispondiElimina
  41. caro don64 nel CNC il Rosario è vietato (seppur non ufficialmente ) AI PICCOLI....esso viene insegnato solo dopo la terza tappa....contrariamente all'insegnamento di Fatima naturalmente, Kiko ha valore magisteriale e biblico!.... ;)

    RispondiElimina
  42. Via, Tripparò, con tutta la buona volontà: anche se fossimo in un centro medico, è proprio quello il luogo dove celebrar la S. Messa, anche con cavalli e col cane? E il prete indossa i richiesti paramenti sacri? In ogni ospedale c'è una cappella. E chi impedisce portar i malatti che necessitano di ippoterapia in una chiesa? Non amo le speculazioni, ma neanche le assoluzioni generali.

    RispondiElimina
  43. E’ stato un cane di vita <span> </span>pre-conciliare, con diversa ‘sorte’ di questo qua! <span> </span> :)

    RispondiElimina
  44. Scusate la mia domanda: ma siete sicuri che quella messa, e altre del genere, siano valide?

    RispondiElimina
  45. Se avessi letto quest'intervento mi sarei risparmiato i miei due precedenti.

    RispondiElimina
  46. <span></span>
    <p>brava Caterina !
    </p><p>....e non se ne può più di questo "di tutto e di più" : l'esplosione di una girandola di messe, dove l'unità della Liturgia che prima faceva la Chiesa " unanime" e UNIVOCA, appare oggi frantumata in mille pezzi, POLVERIZZATA dal crollo dell'antico Edificio, in una fantasmagoria di sceneggiature impensabili....chi più ne ha più ne metta !
    </p><p>    .....un ventaglio di <span>"creative animazioni liturgiche" </span>scaturite una fantasia senza limiti, SENZA FRENI che fu scatenata dal pluralismo permissivo, detto anche (sottovoce) "nulla vieta",
    </p><p>ovvero:  "si puo' fare...." dunque, perchè non fare anche questo.....e quest'altro ? e ancora di più....come in un malefico gioco di specchi dove le immagini del Vero si moltiplicano all'infinito, rimbalzando d auno specchio all'altro.....
    </p><p>e la Verità -quella Unica-  NON si riconosce più  !
    </p><p> :(
    </p><p> 
    </p>

    RispondiElimina
  47. OK, nella catechesi sono i contenuti ad essere più importanti, e quei contenuti non sono segreti, non devono e non possono essere segreti, eppure, e il card. Caffarra non fa eccezione, il compito di catechizzare è sempre più affidato ai catechisti nc, in alcune città la pastorale è diventata una pastorale nc...conosciamo il contenuto delle loro catechesi? Sono testi pubblicati? O sono ancora segreti? Ciò che conosciamo, uscito dal segreto grazie ai fuoriusciti, non ci rassicura per niente....eppure catechizzano.

    RispondiElimina
  48. Rimetto qui la mia domanda posta più sopra: ma allora quella messa, quella pagliacciata, e le altre a lei simili, sono valide?

    RispondiElimina
  49. Se il sacerdote intende fare quel che Cristo ha fatto secondo l'intenzione della Chiesa sì. Che poi ne soffra la sacralità dell'Eucaristia non c'è dubbio

    RispondiElimina
  50. <span>   «Suor Meena, dell’ordine religioso delle Servitrici, svolgeva la sua missione nel centro pastorale Divyajyoti a K Nuagaon, nel distretto di Kandhamal, insieme a un sacerdote, padre Thomas Chellan». Siamo nello stato indiano dell’Orissa. Il 25 agosto 2008 «è stata presa, picchiata, spogliata e fatta andare in giro per il villaggio. A un certo punto i fondamentalisti volevano bruciarla viva insieme al presbitero, ma poi l’hanno violentata. Solo in tarda serata, mentre continuavano ad essere oltraggiati e malmenati, la polizia ha soccorso lei e padre Chellan». Ancora: «Molte suore sono state attaccate, abusate sessualmente, uccise». Tuttavia, in India «ci sono ancora molte vocazioni». Monsignor John Barwa, vescovo di Rourkela e zio della suora, l’ha accompagnata e sostenuta nei giorni del processo contro gli estremisti indù.</span>
    ************************************

    sono curiosa di vedere e di capire fino a che punto quelle bandiere arcobaleno, pacifiste e boniste, saprebbero sostenere queste violenti persecuzioni che nelle pastorali delle nostre comode scorribande festose e allegrotte di parrocchia o di chissàdove, sono completamente ASSENTI....
    LE VOCAZIONI!! certo è che non le avremo con le Messe "fai da te"... ma con il CALVARIO.... e non certo adeguando la Messa alle occasioni o all'uomo...

    RispondiElimina
  51. discussione davvero interessante, che si condividano o no le varie posizioni espresse, sta di fatto che si discute con degli apporti , in alcuni casi di altissimo profilo, vedi caterina, vedi pastorelli e altri. C'è da imparare...Parlo da prete che ha ormai passato la soglia del venticinquesimo e non vi nascondo che più volte leggendo le discussioni in questo sito cattolico, come anche in alcuni altri della stessa serietà, mi sono detto che questo è un vero momento di aggiornamento. Se tanti preti ,al posto di leggere l'ultima operetta buffa del teologo, liturgo, mistagogo a la page, si leggessero queste discussioni starebbero molto più coi piedi per terra e con un rirovato senso di fedeltà a 365 gradi.
    MA VOLEVO DIRE UNA COSA CHE CREDO IMPORTANTISSIMA:
    In alcuni interventi si distingue giustamente tra metodo e contenuti, in effeti questo è l'argomento fondamentale.  Sapete  che i giovani sacerdoti e seminaristi non ci sanno il catechismo, la dottrina cristiana? Non ci credete? interrogateli avrete delle belle sorprese.  Magari ti citano nelle loro lunghissime pseudodotte prediche, tutti i teologi protestanti vecchi e nuovi e non sanno cosa sia la transustanziazione.  Ricordo dai tempi del seminario i professori di telogia, tuttora in cattedra, irridere il tomismo, la tradizione, ricordo come si ANDAVA A SERVIRE LA MESSA DA SEMINARISI DI NASCOSTO PER NON ESSERE TACCIATI DI TRADIIONALISMO, ED è ANCORA COSI . l' UNICA FIFFERENZA è che ai miei tempi eravano un centinaio di studenti in , oggi tra psicanalizzati e analizzati ce ne sono una ventina......molti dei quali farebbero bene a fare tutt'altro ......
    Ma la cosa peggiore di tutte , quella davvero satanica, è il nuovo progetto di iniziazione cristiana dei fanciulli,  non solo prevede di abolire totalmente l'insegnamento del catechismo e delle verità di fede dottrinali ma esclude i fanciulli dalla Prima comunione in età di ragione per spostarla unitamente al sacramento della cresima, vuoi in quinta elementare, vuoi in prima media.
    Questo nuovo modello sta tagliando le ultime radici cristiane e la possibilità ,attraverso la Grazia di far sorgere in tanti fanciulli l'amore e l'amicizia con Gesù . E' un disastro pensate all'angoscia di tanti parroci obbligati contro coscienza a negare la grazia dei sacramenti , per inciso ,di confessione non si parla nemmeno più.. e poi vi stupite delle messe all'ippodromo? Un suggerimento per i liturgisti sostituite il termine messa solenne con messa in scena è più consono

    RispondiElimina
  52. discussione davvero interessante, che si condividano o no le varie posizioni espresse, sta di fatto che si discute con degli apporti , in alcuni casi di altissimo profilo, vedi caterina, vedi pastorelli e altri. C'è da imparare...Parlo da prete che ha ormai passato la soglia del venticinquesimo e non vi nascondo che più volte leggendo le discussioni in questo sito cattolico, come anche in alcuni altri della stessa serietà, mi sono detto che questo è un vero momento di aggiornamento. Se tanti preti ,al posto di leggere l'ultima operetta buffa del teologo, liturgo, mistagogo a la page, si leggessero queste discussioni starebbero molto più coi piedi per terra e con un rirovato senso di fedeltà a 365 gradi.
    MA VOLEVO DIRE UNA COSA CHE CREDO IMPORTANTISSIMA:
    In alcuni interventi si distingue giustamente tra metodo e contenuti, in effeti questo è l'argomento fondamentale.  Sapete  che i giovani sacerdoti e seminaristi non ci sanno il catechismo, la dottrina cristiana? Non ci credete? interrogateli avrete delle belle sorprese.  Magari ti citano nelle loro lunghissime pseudodotte prediche, tutti i teologi protestanti vecchi e nuovi e non sanno cosa sia la transustanziazione.  Ricordo dai tempi del seminario i professori di telogia, tuttora in cattedra, irridere il tomismo, la tradizione, ricordo come si ANDAVA A SERVIRE LA MESSA DA SEMINARISI DI NASCOSTO PER NON ESSERE TACCIATI DI TRADIIONALISMO, ED è ANCORA COSI . l' UNICA FIFFERENZA è che ai miei tempi eravano un centinaio di studenti in , oggi tra psicanalizzati e analizzati ce ne sono una ventina......molti dei quali farebbero bene a fare tutt'altro ......
    Ma la cosa peggiore di tutte , quella davvero satanica, è il nuovo progetto di iniziazione cristiana dei fanciulli,  non solo prevede di abolire totalmente l'insegnamento del catechismo e delle verità di fede dottrinali ma esclude i fanciulli dalla Prima comunione in età di ragione per spostarla unitamente al sacramento della cresima, vuoi in quinta elementare, vuoi in prima media.
    Questo nuovo modello sta tagliando le ultime radici cristiane e la possibilità ,attraverso la Grazia di far sorgere in tanti fanciulli l'amore e l'amicizia con Gesù . E' un disastro pensate all'angoscia di tanti parroci obbligati contro coscienza a negare la grazia dei sacramenti , per inciso ,di confessione non si parla nemmeno più.. e poi vi stupite delle messe all'ippodromo? Un suggerimento per i liturgisti sostituite il termine messa solenne con messa in scena è più consono

    RispondiElimina
  53. discussione davvero interessante, che si condividano o no le varie posizioni espresse, sta di fatto che si discute con degli apporti , in alcuni casi di altissimo profilo, vedi caterina, vedi pastorelli e altri. C'è da imparare...Parlo da prete che ha ormai passato la soglia del venticinquesimo e non vi nascondo che più volte leggendo le discussioni in questo sito cattolico, come anche in alcuni altri della stessa serietà, mi sono detto che questo è un vero momento di aggiornamento. Se tanti preti ,al posto di leggere l'ultima operetta buffa del teologo, liturgo, mistagogo a la page, si leggessero queste discussioni starebbero molto più coi piedi per terra e con un rirovato senso di fedeltà a 365 gradi.
    MA VOLEVO DIRE UNA COSA CHE CREDO IMPORTANTISSIMA:
    In alcuni interventi si distingue giustamente tra metodo e contenuti, in effeti questo è l'argomento fondamentale.  Sapete  che i giovani sacerdoti e seminaristi non ci sanno il catechismo, la dottrina cristiana? Non ci credete? interrogateli avrete delle belle sorprese.  Magari ti citano nelle loro lunghissime pseudodotte prediche, tutti i teologi protestanti vecchi e nuovi e non sanno cosa sia la transustanziazione.  Ricordo dai tempi del seminario i professori di telogia, tuttora in cattedra, irridere il tomismo, la tradizione, ricordo come si ANDAVA A SERVIRE LA MESSA DA SEMINARISI DI NASCOSTO PER NON ESSERE TACCIATI DI TRADIIONALISMO, ED è ANCORA COSI . l' UNICA FIFFERENZA è che ai miei tempi eravano un centinaio di studenti in , oggi tra psicanalizzati e analizzati ce ne sono una ventina......molti dei quali farebbero bene a fare tutt'altro ......
    Ma la cosa peggiore di tutte , quella davvero satanica, è il nuovo progetto di iniziazione cristiana dei fanciulli,  non solo prevede di abolire totalmente l'insegnamento del catechismo e delle verità di fede dottrinali ma esclude i fanciulli dalla Prima comunione in età di ragione per spostarla unitamente al sacramento della cresima, vuoi in quinta elementare, vuoi in prima media.
    Questo nuovo modello sta tagliando le ultime radici cristiane e la possibilità ,attraverso la Grazia di far sorgere in tanti fanciulli l'amore e l'amicizia con Gesù . E' un disastro pensate all'angoscia di tanti parroci obbligati contro coscienza a negare la grazia dei sacramenti , per inciso ,di confessione non si parla nemmeno più.. e poi vi stupite delle messe all'ippodromo? Un suggerimento per i liturgisti sostituite il termine messa solenne con messa in scena è più consono

    RispondiElimina
  54. non capisco come mai il mio intarvento appaia molte volte , a frante di vari tentativi di pubblicarlo, il sistema mi dice di riprovare cosa che faccio , la redazione mi può ragguagliare sul da farsi? 

    RispondiElimina
  55. Caro sacerdote alaki, purtroppo ti credo, in qualità di catechista da 22 anni ne so qualcosa.... ;)
    Il problema non è tanto il sapere o il non sapere, ma LA SUPERBIA, la presunzione che fa diventare il non sapere non l'opportunità per imparare come umilmente dovrebbe avvenire, ma LA VERITA' DA DIFENDERE...
    Quando recentemente ho segnalato ad un conoscente sacerdote, noto per il suo apertissimo modernismo che difende in nome del Concilio (sic! ) e noto per aver fatto di K. Rahner il suo paladino BIBLICO E MAGISTERIALE, gli ho segnalato dunque il recente libro di padre Cavalcoli O.P. contro gli errori di Rahner (Concilio tradito)... mi ha risposto: " DAL SEMINARIO HO APPRESO CHE AVREMO AVUTO MOLTI NEMICI CONTRO IL CONCILIO, LA PROFEZIA SI STA AVVERANDO, OGGI TUTTI CONTRO IL CONCILIO!"
    questa non è solo ignoranza, ma superbia... superbia e presunzione.... se non si elimina questo EGO, la Sapienza non potrà operare ....non a caso qualcuno parlava di TEOLOGIA IN GINOCCHIO...ossia pregare, pregare, pregare....magari anche sui ceci!
    ;)

    RispondiElimina
  56. Era meglio la processione col solo cane di corteo...
    Se le poche case oneste di questo porco paese potessero galleggiare come l'arca di Noè....

    RispondiElimina
  57. A questo punto bisognerebbe interpellare qualche psichiatra. ovunque ci sono cose simili. pensate in una città toscana c'è uno, con una sciarpa peruriana al collo e un camice corto con zip, che presiede seduto su una sedia di quelle che usano i registi ed ha una pianola sull'altare che suona lui stesso. a volte celebra seduto su queta sedia in tela e ferro su di un banchetto quadrato.

    RispondiElimina
  58. Cattolico, e fiero di esserlo21 agosto 2010 alle ore 19:54

    Suvvia.. E' sempre un prete; un po' di rispetto per cortesia..

    RispondiElimina
  59. Certo don.
    Ma qui il problema è che non siamo certi che si stava celebrando Messa.
    Quello non è un Altare e sopra non v'è nulla che ce lo faccia pensare.
    Potrebbe essere che fanno Catechismo all'ippoterapia.

    Quello che io contesto, se non per lo meno la mancanza di carità, ma almeno la mancanza di ogni freno di prudenziale e sereno giudizio.
    Legge anche lei i commenti esarcerbati a mitragli degli altri credo
    e qualche volta riportare alla serenità può essere una buona opera

    RispondiElimina
  60. la Messa alla discarica ? ? !!
    =-O =-O -- >:o - >:o ...... :'(

    RispondiElimina
  61. che cosa straparla lei di rispetto ?? !?!
       mi dica un po' che rispetto ha questo prete per Gesù Presente nel Santo Sacramento ....e che rispetto ha per le anime  !

    RispondiElimina
  62. dalle risposte che ci ha dato don64, pare di sì, cara Luisa !
    :'( :'( :'(

    RispondiElimina
  63. Grazie Dante...siccome non siamo nella testa e nel cuore di quei sacerdoti che si inventano una liturgia "à la carte", il dubbio permane e in generale il dubbio profitta (profite à l`accusé)  all`"accusato", ma lasciatemi dire il mio sconcerto nel dovere accettare  che  quella è una possibile interpretazione dell`intenzione della Chiesa.

    RispondiElimina
  64. Per esperienza posso confermare che i ragazzi e gli adulti entrano in seminario senza conoscere, salvo eccezioni, elementi fondamentali del catechismo. Tralasciando di esternar quel che penso dei seminari diocesani, a Gricigliano, ad es., è stato già da parecchio tempo aggiunto un anno propedeutico di "dottrina" oltre che di spiritualità, per cui da 5 gli anni di corso  son passati a 6, quando bastano, anche se si è in possesso di laurea. Eppure si tratta, in genere, di ragazzi che sono stati educati cattolicamente.
    Del resto lo stesso mons. Lefebvre aveva sostituito l'anno di spiritualità con l'anno di catechismo!

    RispondiElimina
  65. Non ho mai visto un prete col camice e la stola far catechismo. Tripparò, inventatene un'altra, magari che il prete vuole benedire i malati.

    RispondiElimina
  66. Conosco molto bene l`ippoterapia e non vedo niente in quell`immagine che mi possa far pensare a quel genere di terapia. Suvvia tripparolo, so che non ha grande stima per chi scrive qui ma non esageri...
    Dietro "l`altare" c`è un bambino su un poney e delle giovani che tengono i poney senza cavaliere, e non può mancare il cane, cornice molto famigliare per una lezione di poney , non di certo per una Messa!

    RispondiElimina
  67. Carerina, senti questa! Una comunità di NCN organizza un pellegrinaggio ad un santuario mariano, obbligando tutti i membri a partecipare. Qualcuno non può, per motivi familiari. E giù a minacciare l'abbandono da parte di Dio...Se non avessi visto gente piangere, terrorizzata all'idea che La Madonna potesse averla con i renitenti, e no avessi dovuto confortarla, non crederei ad un racconto simile...Altro che devozione mariana! In ogni caso si tratta di una mariologia kikiana, a partire dall'unica raffigurazione consentita: la donna del sì, la piccola creatura, etc. etc., arcgetipo non della Chiesa, ma...del Cammino!

    RispondiElimina
  68. <span>esclude i fanciulli dalla Prima comunione in età di ragione.....</span>
    =-O
        ma allora non ho esagerato, parlando di china a precipizio: e questa esclusione è un abominio, è il lavoro contrario a quello fatto da San Pio X, che volle anticipare la Prima Comunione a 7 anni !....così come una volta si cercava di battezzare i bambini appena nati, e adesso....sempre più tardi, con la massima indifferenza !

    RispondiElimina
  69. profezia sui
    nemici del Concilio ? !....come se dicessero "nemici di Cristo" !
         il Concilio concepito e presentato .....come una divinità a cui consacrare tutte le proprie forze e la propria vita !
    assurdo....

    RispondiElimina
  70. tte
    M. Lutero (vero sacerdote) e Thomas Cranmer (vero vescovo) celebravano validamente? Fino a quando ebbero l'intenzione di farlo, PURTROPPO, Sì!

    RispondiElimina
  71. Non ho bisogno e voglia di visitare quel sito opera di colui che spesso, con i suoi molteplici nick, ci ha deliziato con le sue lenzuolate copia-incolla pro cnc, una persona che dice essere catechista nc, che ama denunciare le identità altrui e che è probailmente la peggiore pubblicità per il cnc.

    RispondiElimina
  72. a china
    il rischio è che, nello scoraggiamento, i fedeli si regolino da soli, abbandonando anche le Messe più "normali" che mostrano di inclinare verso quegli show, essendo soggette (così penseranno molti) per natura a degrado progressivo che le svuota di sacralità e NON possano più alimentare l'anima di vera Fede :AMEN. BEN VENGA QUEL giorno! Può darsi allora che, tanto peggio tanto meglio, si toccherà il fondo e non si potrà che risalire!

    RispondiElimina
  73. Quest'intenzione può non esser attuale ed esplicita, ma può anche esser sufficiente s'è virtuale ed implicita, come scrive il Palazzini nel suo Dizionario di Teologia Morale. La grande domanda che si pongono, nel Breve Esame Critico, Ottaviani e Bacci (e Cristina Campo, Mons. Gerard e la cinquantina fra preti, frati, vescovi, monaci e teologi vari che collaborano anonimi), il NO è sufficiente a garantire una  tale intenzione?

    RispondiElimina
  74. Tripparolo, ho riguardato la foto. A me sembra una Messa. Che senso avrebbero i fiori e i lumi su quella specie di tavolino? E perchè il sacerdote indosserebbe il camice e la stola? Ci sono anche chitarre e forse pure un libro, che potrebbe essere un messalino o un testo di canti. Se tre indizi fanno una prova, siamo chiaramente davanti ad una Messa.

    RispondiElimina
  75. la Messa alla discarica
    E' STATA "CELEBRATA" da "mons." Nogaro

    RispondiElimina
  76. esatto!! la mariologia kikiana la definisco MARIOLATRIA.... quel termine usato per altro dai protestanti contro la Chiesa devota di Maria...
    Kiko IMPONE ai gruppi del Cammino la SUA madonna (minuscolo è lecito in questo caso ) e con quella icona IMPONE LA SUA VISIONE E LA SUA DOTTRINA SU MARIA che è letteralmente predicata esclusivamente QUALE FATTRICE....punto, Maria non ha altro compito, nel Cammino che quella dell'incubatrice....qui parte e termina la "teologia" di Kiko....la Maria PICCOLA in tutti i sensi, SILENZIOSA, CHE NON PARLA MAI in tutti i sensi...del Cuore Immacolato di Maria, non se ne parla....
    ai gruppi del Cammino E' VIETATO non ufficialmente ovvio, ma lo impongono i catechisti semplicemente NON parlandone, predicare e catechizzare CON LE APPARIZIONI  mariane riconosciute dalla Chiesa... nelle parrocchie dove ci sono i gruppi del Cammino, questi sono completamente assenti (tranne qualche rara eccezione ) nel Rosario.... gli incontri "mariani" possono essere solo quelli organizzati dai catechisti secondo gli schemi di Kiko...
    e i vescovi tacciono, il Papa tace....

    RispondiElimina
  77. non ci avevo fatto caso ........

    RispondiElimina
  78. e il sig. Trippa, irriducibile, persiste a difendere l'indifendibile.... ritenendoci tutti abbastanza  idioti da bere le sue cento spiegazioni improponibili....e così  crede che tutti quelli che leggono, debbano sorbirsi incantati, senza fare una piega, le sue mirabolanti interpretazioni !..... :)

    RispondiElimina
  79. E operazione che si inserisce nella dinamica di mimetizzazione, polverone o polverina che acceca solo chi non sa ciò che succede dietro il paravento, purtroppo sono molti....

    RispondiElimina
  80. e n' ci avevo fatto caso !!!!!!!!

    RispondiElimina
  81. gli asini , quelli con quattro zampe , sono mooooooooooolto ma mooolto piu' intelligenti di chi  ne abbonda nella sostanza dell' esser somaro ............

    RispondiElimina
  82. guardi, ha aperto lei l'argomento allora .......

     in non ritengo in alcun modo tutti abbastanza idioti!!!!!!

    devo però dire ad onor del vero che  "alcuni" li ritengo più di quello che una mente ragionevole possa immaginare

    RispondiElimina
  83. No! La <span>CASULA</span> no! :-P

    RispondiElimina
  84. <span>No! La <span>CASULA</span> no! :-P </span>

    RispondiElimina
  85. Guardi don mi dispiace, e ciò non vale per lei ovviamente,  ho il dubbio (indizio) che alcuni dei signori commentatori qui,
    1) non vanno a Messa e da parecchio (addirittura perchè alcuni ritengono la Forma Ordinaria invalida)
    2) alcuni sono cripto-sedevacantisti (alcuni invece spudoratamente)
    3 )altra gente che spala e butta sulla Chiesa
    e tante altre cosine.........

    però sono "indizi" e non provano nulla e io posso solo immaginarlo.
    però c'è Chi davvero scruta i loro cuori e ne ha di certo la certezza.

    RispondiElimina
  86. Non é il posto in cui si celebra la Santa Messa che mi disturba quanto piuttosto la sciatteria dell`insieme.E poi quella bandiera della pace quasi ad abbracciare l´altare... Ma per caritá.Io non ho una particolare preparazione culturale per esprimere alti concetti teologici ma avverto un profondo disagio e senso di tristezza nel vedere come siamo caduti in basso. Comunque in molte , troppe chiese moderne, le cose non sono poi tanto diverse.

    RispondiElimina
  87. e ovviamente è aborrito il messaggio di Fatima, che è il più grave e aperto atto d'accusa contro tutto questo CARAVANSERRAGLIO di abomini e sbandamenti in cui la Chiesa dal concilio ad oggi ha lasciato straziare il Gregge di Cristo, in nome di un esecrabile BUONISMO SPACCIATO per misericordia e inclusività di OGNI DOTTRINA, inventata riplasmando il Vangelo  a capriccio di Kiko e Karmen !
    e ha permesso -mentre imbavagliava, chiudendo a tutti le orecchie, il messaggio di Maria SS.ma che avvisava su questa immane apostasia e demolizione dell'Edificio divino con la FALSIFICAZIONE della Dottrina immutabile, che le anime fossero trascinate alla menzogna, deformate, calpestate, affamate, violentate, nutrite di velenose e menzognere dottrine finto-cattoliche, che la LITURGIA fosse stravolta, i Sacramenti  distrutti e rapinati da lupi-pastori,  finti teologi esaltati da smania di potere, favoriti da connivenze superiori !
    <span>..contrariamente all'insegnamento di Fatima naturalmente, Kiko ha valore magisteriale e biblico!....</span>
    in spregio  totale alla Madonna, mandata da Dio a richiamare tutta la Chiesa e il mondo alla conversione e alla vera Fede di sempre, Ella è stata silenziata e umiliata dalle gerarchie, e KIKO è stato onorato, esaltato a maestro di dottrina, della "nuova chiesa che avanza", riverito, osannato, seguito come maestro da centinaia di vescovi che corrono a sentirlo in Galilea ! Kiko che osteggia il SS.MO ROSARIO, seguito come maestro di nuovo cristianesimo ! !
    è inaudito.....un brutto sogno fin troppo reale per non parlare di cecità volontaria di chi vi si è immerso, che persiste da 48 anni !
    OLTRE CHE ABOMINIO CHE AVANZA non vi sono altre parole.

    RispondiElimina
  88. <span>e ovviamente è aborrito il messaggio di Fatima, che è il più grave e aperto atto d'accusa contro tutto questo CARAVANSERRAGLIO di abomini e sbandamenti in cui la Chiesa dal concilio ad oggi ha lasciato straziare il Gregge di Cristo, in nome di un esecrabile BUONISMO SPACCIATO per misericordia e inclusività di OGNI DOTTRINA, inventata riplasmando il Vangelo  a capriccio di Kiko e Karmen !  
    e ha permesso -mentre imbavagliava, chiudendo a tutti le orecchie, il messaggio di Maria SS.ma che avvisava su questa immane apostasia e demolizione dell'Edificio divino con la FALSIFICAZIONE della Dottrina immutabile- che le anime fossero trascinate alla menzogna, deformate, calpestate, affamate, violentate, nutrite di velenose e menzognere dottrine finto-cattoliche, che la LITURGIA fosse stravolta, i Sacramenti  distrutti e rapinati da lupi-pastori,  finti teologi esaltati da smania di potere, favoriti da connivenze superiori !  
    <span>..contrariamente all'insegnamento di Fatima naturalmente, Kiko ha valore magisteriale e biblico!....</span>  
    in spregio  totale alla Madonna, mandata da Dio a richiamare tutta la Chiesa e il mondo alla conversione e alla vera Fede di sempre, Ella è stata silenziata e umiliata dalle gerarchie, e KIKO è stato onorato, esaltato a maestro di dottrina, della "nuova chiesa che avanza", riverito, osannato, seguito come maestro da centinaia di vescovi che corrono a sentirlo in Galilea ! Kiko che osteggia il SS.MO ROSARIO, seguito come maestro di nuovo cristianesimo ! !  
    è inaudito.....un brutto sogno fin troppo reale per non parlare di cecità volontaria di chi vi si è immerso, che persiste da 48 anni !  
    OLTRE CHE ABOMINIO CHE AVANZA non vi sono altre parole.</span>

    RispondiElimina
  89. <span>e ovviamente è aborrito il messaggio di Fatima, che è il più grave e aperto atto d'accusa contro tutto questo CARAVANSERRAGLIO di abomini e sbandamenti in cui la Chiesa dal concilio ad oggi ha lasciato straziare il Gregge di Cristo, in nome di un esecrabile BUONISMO SPACCIATO per misericordia e inclusività di OGNI DOTTRINA, inventata riplasmando il Vangelo  a capriccio di Kiko e Karmen !    
    e ha permesso -mentre imbavagliava, chiudendo a tutti le orecchie, il messaggio di Maria SS.ma che avvisava su questa immane apostasia e demolizione dell'Edificio divino con la FALSIFICAZIONE della Dottrina immutabile- che le anime fossero trascinate alla menzogna, deformate, calpestate, affamate, violentate, nutrite di velenose e menzognere dottrine finto-cattoliche, che la LITURGIA fosse stravolta, i Sacramenti  distrutti e rapinati da lupi-pastori,  finti teologi esaltati da smania di potere, favoriti da connivenze superiori !    
    <span>..contrariamente all'insegnamento di Fatima naturalmente, Kiko ha valore magisteriale e biblico!....</span>    
    in spregio  totale alla Madonna, mandata da Dio a richiamare tutta la Chiesa e il mondo alla conversione e alla vera Fede di sempre, Ella è stata silenziata e umiliata dalle gerarchie, e KIKO è stato onorato, esaltato a maestro di dottrina, della "nuova chiesa che avanza", riverito, osannato, seguito come maestro da centinaia di vescovi che corrono a sentirlo in Galilea ! Kiko che osteggia il SS.MO ROSARIO, seguito come maestro di nuovo cristianesimo ! !    
    è inaudito.....un brutto sogno fin troppo reale per non parlare di cecità volontaria di chi vi si è immerso, che persiste da 42 anni !    
    OLTRE CHE ABOMINIO CHE AVANZA non vi sono altre parole.</span>

    RispondiElimina
  90. ma perchè, secondo lei il posto può andar bene, tra cani e cavalli ? uguale ad una chiesa  ? !
    ...per forza non la disturba: ormai non ci disturba più niente, neanche una Messa alla discarica, come vediamo dalle notizie !

    RispondiElimina
  91. tripparolo, tripparolo....sapevo che lei non si prende per la "queue de la poire" che tradotto darebbe che lei non soffre di un deficit di autostima...ma da qui a sapere che cosa sa con certezza Chi scruta i nostri cuori, compreso il suo :)
    Non sarebbe più semplice, invece dio offendere e insultare gli altri, ammettere, anche se la sua self estime dovrà soffrirne leggermente, che con la sua storiella dell`ippoterapia, si è ridicolizzato?

    RispondiElimina
  92. <span>tripparolo, tripparolo....sapevo che lei non si prende per la "queue de la poire" che tradotto darebbe che lei non soffre di un deficit di autostima...ma da qui a sapere che cosa sa con certezza Chi scruta i nostri cuori, compreso il suo, c`è un margine, non crede? :)  
    Non sarebbe più semplice, invece di offendere e insultare gli altri, ammettere, anche se la sua self estime dovrà soffrirne leggermente, che con la sua storiella dell`ippoterapia si è ridicolizzato?
    </span>

    RispondiElimina
  93. Cattolico, e fiero di esserlo21 agosto 2010 alle ore 22:14

    Mi risulta che San Francesco, a un Prete con il quale c'erano delle cose che non andavano forse, andò e gli baciò le mani. Prendiamo esempio.

    RispondiElimina
  94. Cattolico, e fiero di esserlo21 agosto 2010 alle ore 22:16

    Scusate, ma i NC non sono stati riconosciuti ed approvati in via definitiva dal Papa?

    RispondiElimina
  95. <span>"Una comunità di NCN organizza un pellegrinaggio ad un santuario mariano, obbligando tutti i membri a partecipare".</span>
    Operazione di mimetizzazione, una delle tante, sorta di polverone destinato ad accecare chi non sa che cosa succede dietro il paravento e, purtroppo, sono tanti.

    RispondiElimina
  96. La prossima sarà celebrata al banchetto di Tripparolo, presso lo stadio, ma solo se la Fiorentina vince.

    RispondiElimina
  97. dobbiamo diffondere sempre più la lettura di queste discussioni e renderci conto che siamo molti di più di quanti pensiamo di essere. Non dimentichiamo inoltre, e in molti anni di sacerdozio ne ho avuto prova , che esiste il sensus fidelium. Pensate come, ad esempio, i fedeli sappiano spontaneamente ammirare la bellezza, ed aborrire la sciatteria e quando questa regna sovrana, anche in chiese costruite magnificamente ,la colpa e di colpa parlo, è sempre dei preti del postpanconciliaristi, mestieranti ipocriti, il loro santo protettore non è altri che il don abbondio di manzoniana memoria, per questo gli da tanto fastidio il santo Curato d' Ars.
    E vi prego basta con il buonismo almeno qui.......
    Da che ho l'uso della ragione e mi pongo certi problemi ho capito che i neocatecumenali sono una setta eretica a tutti gli effetti e aggiungerei pericolosa , il fatto è ,come altri movimenti, sono troppo potenti economicamente e  fanno comodo ai cardinali che foraggiano e che li proteggono. Il papa purtroppo è solo ammesso che essere con Cristo , dalla parte della verità sia essere soli, ma certo in vaticano non è in folta compagnia.....

    RispondiElimina
  98. dobbiamo diffondere sempre più la lettura di queste discussioni e renderci conto che siamo molti di più di quanti pensiamo di essere. Non dimentichiamo inoltre, e in molti anni di sacerdozio ne ho avuto prova , che esiste il sensus fidelium. Pensate come, ad esempio, i fedeli sappiano spontaneamente ammirare la bellezza, ed aborrire la sciatteria e quando questa regna sovrana, anche in chiese costruite magnificamente ,la colpa e di colpa parlo, è sempre dei preti del postpanconciliaristi, mestieranti ipocriti, il loro santo protettore non è altri che il don abbondio di manzoniana memoria, per questo gli da tanto fastidio il santo Curato d' Ars.
    E vi prego basta con il buonismo almeno qui.......
    Da che ho l'uso della ragione e mi pongo certi problemi ho capito che i neocatecumenali sono una setta eretica a tutti gli effetti e aggiungerei pericolosa , il fatto è ,come altri movimenti, sono troppo potenti economicamente e  fanno comodo ai cardinali che foraggiano e che li proteggono. Il papa purtroppo è solo ammesso che essere con Cristo , dalla parte della verità sia essere soli, ma certo in vaticano non è in folta compagnia.....

    RispondiElimina
  99. Guarda che, qui, dove ora mi trovo, mi "tocca" partecipar a messe che mi generano uno stato ti prostrazione. Cerco di assolver al precetto festivo andando  alla Messa NO celebrata da un francescanoi 85enne ormai esile come un fuscello, col morbo di Parkinson, che si trascina a stento, la cui voce è sempre più flebile e difficilmente comprensibile, ma di sicura fede.

    RispondiElimina
  100. se vince a Roma, prego

    RispondiElimina
  101. Io ho fatto una breve ricerca: in effetti è stata celebrata una Messa alla discarica di Pianura da don Giuseppe Cipoletta. Ho visto le foto :'( .

    RispondiElimina
  102. E, per finire, un "da il segno" "dà" andrebbe con l'accento.

    RispondiElimina
  103. O forse vuole benedire il bestiame! 8-)

    Chiaramente la Messa alla discarica di cui si parla un paio di post più in su è solo un malinteso: si tratta <span>chiaramente </span>delle Rogazioni :-D !

    RispondiElimina
  104. Se è per questo non ho portato nemmeno la stola...non la mette MAI...in chiesa la preparo SEMPRE...ma portarla solo per eroismo non era il caso... se è per questo avrei portato la pianeta nera...ma anche qui sarei stato troppo ottimista...

    RispondiElimina
  105. Si. Nonostante le carenze dell'Offertorio che di sacrificale non ha più niente, e specie se si utilizza il Canone Romano ch'è il più completo. Le parole della consacrazione sono il momento in cui si realizza la Transustanziazione.
    E dico perché la volontà di fare quel che la Chiesa vuol fare non dipende dal NO ma dal sacerdote, che non può ignorare l'azione che si appresta a compiere, anche se la sua formazione è precaria: il Catechismo lo sa leggere, si spera.
    Poi possiamo avanzar tutte le riserve sul complesso del rito, e semmai ci si dovrebbe chiedere: questo nuovo rito fa capir ai fedeli cosa sia effettivamente la Messa? Fa comprender l'immenso valore del Sacrificio? La sua funzione latreutica, satisfattoria, impetratoria, propiziatoria? Riesce a penetrar nei cuori e a volgerli a Dio? E potrei continuar a lungo. Ecco perché, pur dopo la revisione dell'Institutio in cui si corregge l'errore gravissimo della mancanza dell'indicazione del sacerdote che agisce in persona Christi, mantengo tutte le mie riserve ed auspico la riforma della riforma.
    Un problema fondamentale è: ma i sacerdoti voglion far quel che la Chiesa vuole? Qui si entra in un campo minato. Se so che il prete non crede alla Transustanziazione, è ovvio che alla Messa da lui celebrata non vo.
    Lo stesso mons. Lefebvre scrisse a papa Giov. Paolo II, appena eletto, ch'egli non contestava la validità della Messa NO, ma la riteneva ambigua in alcune parti.

    RispondiElimina
  106. ah, faccio notare che il mio parroco abitualmente dice le messe da morto con l'orribile "tristola"..nemmeno al funerale di mia mamma son riuscito a fargli cambiare look...
    Già come sacrestano/cerimoniere sono abbastanza pretenzioso...ogni tanto però bisogna cedere da un lato per guadagnare su un altro..so che non va bene...ma tanto la stola non la mette lo stesso, neanche a piangere...però insistendo, insistendo qualche volta è andata su... dùra guéra che mi resìsti!

    RispondiElimina
  107. non solo i sacerdoti conciliaristi, ma anche le beghine allattate allo spirito del concilio...

    RispondiElimina
  108. Certo che sono approvati definitivamente ma questi sapientoni non vogliono accettralo e sono quindi dei SEDEVACANTISTI.

    RispondiElimina
  109. In sostanza un giudizio irragionevole: non vale niente.

    RispondiElimina
  110. ...aggiungo allora un FORZA INTER!!  8-)

    RispondiElimina
  111. E contro Roma o Lazio?

    RispondiElimina
  112. Non si parla del cuore immacolato ma si ascolta la Parola di Dio che è più importante.Hai mai sentito parlare della costituzione dogmatica del Vaticano II"Dei Verbum"leggitela per favore.La Parola di Dio l'Eucarestia,la Carita' sono il cuore del cristianesimo.Sono più importanti delle devozioni private  e anche delle apparizioni di Maria.Se la fede non poggia su queste tre colonne Parola di Dio,Eucarestia,
    Carità diventa devozionalismo,religiosità naturale.Il centro della rivelazione è la Parola di Dio non le apparizioni della Madonna che tra l'altro non sono dogma quindi NON C'E OBBLIGO DI CREDERE.Tra l'altro se non erro l'unica apparizione della Vergine approvata con certezza dalla Chiesa è quella di Lourdes.Sul resto la Chiesa non si è pronunciata definitivamente.Caterina63 parla di quello che sai.

    RispondiElimina
  113. Bravo, Alaki. E' già successo nel quarto secolo su vasta scala, in altre epoche in zone più limitate, che i laici abbiano conservato e salvato la fede. Accadrà anche in questo marasma.

    RispondiElimina
  114. Il Cammino Neocatecumenale setta eretica?Ma davvero sei un prete?Stento a crederlo!!Ma sai che contraddici non uno ma tre Papi.Sai che il Servo di Dio Giovanni  Paolo II disse quanto segue:

    "Riconosco il Cammino Neocatecumenale come un itinerario di formazione "CATTOLICA"valida per la società e i tempi odierni"RIFLETTI CARO DON!stai contraddicendo il Vicario di Cristo""

    RispondiElimina
  115. dunque i NC seguono le indicazioni del Vicario di Cristo? Questa è una notizia!

    RispondiElimina
  116. Il programma musicale della cd. messa nom questo era :
    Introito: Samarcanda (ò ò cavallo ò ò) http://www.youtube.com/watch?v=MrcnYaOOxfE
    Offertorio: Furia Cavallo del West http://www.youtube.com/watch?v=AeqIVLmOIPU
    Comunione: Chevaliers de la table Ronde (http://www.youtube.com/watch?v=kPanlQD4hpA)
    Finale: La cavalcata delle Walkirie.... http://www.youtube.com/watch?v=Z1bCbPIYdPI&feature=related

    RispondiElimina
  117. Si è una notizia caro Moscardò mi sa che anche tu ne sai poco del Cammino?Scusa se te lo dico ma su questi blog siete  tutti teologi,liturgisti,sapientoni!!Ma in effetti cosa sapete del Cammino?Nullla!E per queeto dovreste avere l'umiltà di non parlarne.Ma in questo periodo è una moda SPACCIARSI PER ESPERTI DEL CAMMINO NEOCATECUMENALE E SPARARE SENTENZE.Comunque se ti va di saperme di più vieni su questo blog: http://chisinasconde.blogspot.com/.

    RispondiElimina
  118. <span>
    <p>per capire quanto sia eretico il CNC: basta leggere i resoconti  agghiaccianti di P. Enrico Zoffoli, che li ha seguiti da vicino per anni, per rendersi conto dell'obbrobrio che è cresciuto in seno alla Chiesa di Cristo, propagando l'eresia tra masse di fedeli ignari, catturati e plagiati, e attaccando le fondamenta stesse della Chiesa, nella Dottrina e nella Liturgia, favorendo il degrado della fede, sempre più simile in questo gruppo a quella dei protestanti e geovisti....tutto nel silenzio, nella mancanza di controllo e correzione da parte dei custodes assopiti o conniventi !
    </p></span>

    RispondiElimina
  119. <span>per capire quanto sia eretico il CNC: basta leggere i resoconti  agghiaccianti di P. Enrico Zoffoli, che li ha seguiti da vicino per anni, per rendersi conto dell'obbrobrio che è cresciuto in seno alla Chiesa di Cristo, propagando l'eresia tra masse di fedeli ignari, catturati e plagiati, e attaccando le fondamenta stesse della Chiesa, nella Dottrina e nella Liturgia, favorendo il degrado della fede, sempre più simile in questo gruppo a quella di protestanti o geovisti giudaizzanti...tutto il sottobosco eretico che ha corroso l'Edificio Divino, per decenni, nel silenzio, nella mancanza di controllo e correzione da parte dei custodes assopiti o conniventi ! </span>

    RispondiElimina
  120. I fedeli sono stati formati da tal genere di preti. V'è stato un cinquantennale lavaggio del cervello.
    Se fossero perfettamente coscienti di partecipare a messe pressoché o del tutto sacrileghe si comporterbbero diversamente. La grande massa va riconquistata lentamente e con pazienza.

    RispondiElimina
  121. Si tratta di gravissimi abusi da denunciare al vescovo e, se il vescovo non interviene, sulla stampa.

    RispondiElimina
  122. <span>Guarda che, qui, dove ora mi trovo, mi "tocca" partecipar a messe che mi generano uno stato di prostrazione. Cerco di assolver al precetto festivo andando  alla Messa NO celebrata da un francescano 85enne ormai esile come un fuscello, col morbo di Parkinson, che si trascina a stento, la cui voce è sempre più flebile e difficilmente comprensibile, ma di sicura fede.</span>

    RispondiElimina
  123. Sono dei sedevacantisti perché non riconoscono Papa KIKO I?

    RispondiElimina
  124. Mio caro "ospite" , la Dei Verbum....non dice affatto quello che lei sostiene, ossia: "Sono più importanti delle devozioni private  e anche delle apparizioni di Maria.Se la fede non poggia su queste tre colonne Parola di Dio,Eucarestia,  "
    lei IMPONE, come Kiko, una visione distorta del culto Mariano come se tale devozione OSCURASSE L'EUCARESTIA...
    le sue parole confermano dunque che Kiko e i suoi catechisti, hanno una visione distorta del Concilio e della devozione mariana...
    Si legga la Marialis Cultus di Paolo VI nella quale il Rosario viene sollevato al livello di LECTIO DIVINA....
    si legga Ratzinger quando confessa che si sentì fortemente a disagio che nel Concilio ci fu chi si oppose alla proclamazione di Maria MATER ECCLESIAE....o quando si stava per mettere in dubbio l'importanza della sua Immacolata Concezione ed Assunzione....
    TEMI DOTTRINALI E DOGMATICI che sono fondamentali per comprendere e vivere correttamente l'Eucarestia...
    Lei impone, come Kiko, Maria SULLO STESSO PIANO DI TUTTI I SANTI senza MAI proclamarla ed invocarla come e quale REGINA....
    Lei dimentica e disconosce il sogno profetico di don Bosco, santo, delle due Colonne L'EUCARESTIA E MARIA, LA DEVIZIONE AL ROSARIO E AL SUO CUORE IMMACOLATO SALVERANNO IL MONDO, non certo il CNC e lei lo ha appena confermato, ha confermato l'eresia kikiana in tema dottrinale, complimenti!

    RispondiElimina
  125. caro ospite, perchè non ti firmi con il tuo vero nome? ;)  "laveritàvifaràliberi" "Troisi" o che altro?

    RispondiElimina
  126. questa non me la dovevi dire!!!!!!!! ho sofferto ieri sera!!!! e se una solo delle membra soffre, ANCHE TU DEVI SOFFRIRE!!!!! :-D
    non aggiungo altro alla dolorosa sconfitta!!!!

    RispondiElimina
  127. ma non si arriverà al Trionfo del Cuore Immacolato di Maria finchè le gerarchie della Chiesa si ostineranno a censurare il messaggio di Fatima in tutti i suoi gravi contenuti, salutari per la Chiesa e le anime, cara Caterina, e finchè non si farà la consacrazione della Russia al Cuore Immacolato di Maria, nel modo esatto da Lei richiesto 100 anni fa !
    Infatti il Papa attuale non ha ritenuto di dover procedere a tale consacrazione, ma nel suo recente viaggio a Fatima ha solo auspicato che questi anni a venire "affrettino" il Trionfo del Cuore di Maria (mentre la Via Crucis della Chiesa continua, come egli stesso ha palesato): segno eloquente che la richiesta della Madre di Dio e della Chiesa sarà esaudita solo dal suo successore (...o più tardi?....)

    RispondiElimina
  128. Qui in diocesi di Milano l'unico "abuso" represso purtroppo è la celebrazione della Messa tridentina... tutto il resto è lecito...

    RispondiElimina
  129. Mi ricordo, al mio rientro nel gregge, quanto fui scioccata nel vedere come durante la Santa Messa le persone si comunicavano, vedevo tutti i banchi svuotarsi e i fedeli, più o meno distrattamente, mettersi in fila per ricevere, in piedi e sulla mano, il Corpo di Cristo, dal sacerdote o da un laico, per poi in modo facoltativo attingere l`Ostia  nel calice con il vino, tenuto sempre da un laico, e poi ritornare, sempre più o meno distrattamente,  al proprio posto e sedersi. Ma come mi dicevo, tutti  si comunicano?  La Confessione è diventata facoltativa?
    E sorvolo, sul "segno della pace", i canti "affligeants", i lettori spesso impreparati, anche giovanissimi, o stile attore che crede essere su una scena, il Pater Noster con le mani alzate o dandosi la mano....gli inginocchiatoi assenti, l`assenza di silenzio....
    Mah, mi dicevo! Mi ricordo il mio malessere, "tiraillée" fra la gioia del mio rientro, il mio desiderio   bisogno sincero e profondo di ritrovare la santa Eucaristia, di partecipare alla Messa, e il mio sconforto nel sentirmi "aggredita" da quella agitazione, da quel rumore, da quell`irrispetto evidente e palpabile per ciò che avveniva all`Altare, dall`impossibilità di raccogliermi in silenzio per pregare .
    Banale turismo religioso in una città svizzera, con una eccezione, la Messa celebrata dalla Fraternità di San Giovanni.
    Poi ho scoperto la Fraternità di san Pietro....e ritrovato con una gioia immensa la Messa che mi era stata tolta con grande vioienza tanti anni prima.

    RispondiElimina
  130. <span>Mi ricordo, al mio rientro nel gregge, quanto fui scioccata nel vedere come durante la Santa Messa le persone si comunicavano, vedevo tutti i banchi svuotarsi e i fedeli, più o meno distrattamente, mettersi in fila per ricevere, in piedi e sulla mano, il Corpo di Cristo, dal sacerdote o da un laico, per poi in modo facoltativo attingere l`Ostia  nel calice con il vino, tenuto sempre da un laico, e poi ritornare, sempre più o meno distrattamente,  al proprio posto e sedersi. Ma come mi dicevo, tutti  si comunicano?  La Confessione è diventata facoltativa?  
    E sorvolo, sul "segno della pace", i canti "affligeants", i lettori spesso impreparati, anche giovanissimi, o stile attore che crede essere su una scena, il Pater Noster con le mani alzate o dandosi la mano....gli inginocchiatoi assenti, l`assenza di silenzio....  
    Mah, mi dicevo! Mi ricordo il mio malessere, "tiraillée" fra la gioia del mio rientro, il mio desiderio e il mio  bisogno, sinceri e profondi, di ritrovare la santa Eucaristia, di partecipare alla Messa, e il mio sconforto nel sentirmi "aggredita" da quella agitazione, da quel rumore, da quell`irrispetto evidente e palpabile per ciò che avveniva all`Altare, dall`impossibilità di raccogliermi in silenzio per pregare .  
    Banale turismo religioso in una città svizzera, con una eccezione, la Messa celebrata dalla Fraternità di San Giovanni.  
    Poi ho scoperto la Fraternità di san Pietro....e ritrovato con una gioia immensa la Messa che mi era stata tolta con grande vioienza tanti anni prima.</span>

    RispondiElimina
  131. Suor Lucia disse che la Consacrazione del 1984 fu fatta come la voleva Maria santissima....anche Pio XII sbagliò perchè NON la fece come la Vergine aveva richiesto....disse suor Luicia "abbiamo dovuto attendere molto tempo, ma ora il desiderio della Vergine Maria si è compiuto"  e non dimentichiamo che suor Lucia morì due mesi prima di Giovanni Paolo II, come a sigillare una richiesta soprannaturale avvenuta.... ;)
    Sul resto attinente al Terzo Segreto non mi ci inoltro, è un campo minato.... mi basta aver udito Benedetto XVI ridimensionare il suo intervento sul Segreto quando era cardinale, modificandone gli avvenimenti ora che è diventato Papa, come a sottolineare che effettivamente NON tutto fu detto...a questa palese ammissione mi inchino e confido in Maria Santissima....e prego affinchè il Papa non fugga davanti ai lupi!
    Questo è il mio compito!

    RispondiElimina
  132. trrpparolo....e per giudicare una mente "ragionevole" quale è il metro di misura? Forse la sua mente ? ;)

    RispondiElimina
  133. Benedetto XVI
    SANTA MESSA NELLA SOLENNITÀ DELL’ASSUNZIONE DELLA BEATA VERGINE MARIA
    Festa che il CNC NON ha festeggiato perchè loro sono per il SABATO SERA come se la Vergine Maria oscurasse la Resurrezione....
    Questa Festa è sempre stata definita LA PASQUA DI MARIA
    15.08.2010
    Le radici stanno nella fede della Vergine di Nazareth, come testimonia il brano del Vangelo che abbiamo ascoltato (Lc 1,39-56): una fede che è obbedienza alla Parola di Dio e abbandono totale all’iniziativa e all’azione divina, secondo quanto le annuncia l’Arcangelo. La fede, dunque, è la grandezza di Maria ... Elisabetta lo confessa nella gioia sua e del bambino che le sussulta in grembo: «E beata colei che ha creduto nell’adempimento di ciò che il Signore le ha detto» (v. 45). Cari amici! Non ci limitiamo ad ammirare Maria nel suo destino di gloria, come una persona molto lontana da noi: no! Siamo chiamati a guardare quanto il Signore, nel suo amore, ha voluto anche per noi, per il nostro destino finale: vivere tramite la fede nella comunione perfetta di amore con Lui e così vivere veramente.

    RispondiElimina
  134. Non c'entra niente, ma sottopongo alla redazione questo testo, a mio avviso estremamente interessante in quanto pericoloso
    http://www.lastampa.it/_web/cmstp/tmplrubriche/giornalisti/grubrica.asp?ID_blog=242&ID_articolo=2511&ID_sezione=&sezione=
    Vorrei un commento, specie sulle righe nelle quali il cardinale afferma che il Vaticano II ha dato l'esatta definizione di libertà religiosa, nonchè sul progetto di "sana" laicità, disvelato nelle sue parole (le "comunità" religiose che forniscono i principi etici all'Europa del III millennio = scopo ultimo della massoneria?).

    RispondiElimina
  135. si è fermato alla Dei Verbum, ma esiste anche la Sacrosanctum Concilium e l'Ecclesia de Eucharistia!
    La Dei Verbum comprendo che la citi per enfatizzare la 'mensa della Parola; ma nelle Sacre Specie, c'è la PRESENZA REALE del Signore dei Signori non mediata da nepppure da un testo. E questa Presenza viene fino alla fine dei tempi per ri/presentare al Padre il Suo Sacrificio. La mensa della comunione -se vogliamo definirla banchetto escatologico- non è che la conseguenza del Santo Sacrificio, la nostra Redenzione. E' questo che purtroppo si è perso e che una realta' che si definisce ecclesiale a cui i vescovi stanno aprendo intere diocesi, non insegna da decenni...  e introduce la nuova evangelizzazione, talmente nuova da essere ALTRA 

    RispondiElimina
  136. <span>"Hai mai sentito parlare della costituzione dogmatica del Vaticano II"Dei Verbum"leggitela per favore.La Parola di Dio l'Eucarestia,la Carita' sono il cuore del cristianesimo"</span>

    Scusa, ma la Dei Verbum non tratta di Sacra Scrittura, Sacra Tradizione e Magistero Ecclesiastico?

    RispondiElimina
  137. A rigor di logica se è un dubbio dovresti dire:
    "
    <span>1) non vadano a Messa e da parecchio (addirittura perchè alcuni ritengono la Forma Ordinaria invalida) 
    2) alcuni siano cripto-sedevacantisti (alcuni invece spudoratamente) </span>
    "

    RispondiElimina
  138. <span>
    <p>al di là delle pie speranze che siamo esortati a coltivare, <span>oggi, </span>a quasi un secolo dall'evento,
    </p><p>sono dati di fatto reali e tangibili i seguenti:
    </p><p>- le persecuzioni ai veri fedeli cattolici, annunciate da Maria Santissima a Fatima sono appena iniziate, con le persecuzioni alla Tradizione, e il peggio deve ancora venire, compresa la persecuzione al Santo Padre (già osservabile con le vicissitudini di questo Papa!.....);
    </p><p>- la pace nel mondo è ben lontana dall'essere concreta e stabile;
    </p><p>- tantomeno si vede pace e unità nella Chiesa, profondamente lacerata, specialmente dalla promulgazione del MP, che ha evidenziato la differenza tra l'essere cattolici di facciata ed esserlo nella fedeltà alla Dottrina di sempre, ritrovando il senso della Fede di sempre, secondo il Magistero immutabile;
    </p><p>- il Papa stesso ha detto chiaramente "si illuderebbe che il contenuto di Fatima sia già concluso...."
    </p><p>....e tanti altri che non ci possono far cullare nell'illusione che siamo vicini allo happy end della grande tribolazione che la Chiesa sta attraversando, mi pare....
    </p><p>Voglio solo rilevare che la battaglia epocale tra luce e tenebre è sempre in atto, e in particolare l'assalto più violento che in passato, di satana contro la Chiesa e contro Maria Santissima, della quale viene combattuto, osteggiato e falsificato il venerabile culto e la devozione millenaria dei cattolici, come tu stessa hai osservato e denunciato, da parte di un folto gruppo di pseudo-cattolici: questa è la realtà in atto che si impone alla nostra vista.
    </p><p>Poi, ricordo anche la Speranza tenace sempre coltivata nella preghiera costante anche dalla FSSPX e da mons. Fellay, riportata poco tempo fa su questo blog:
    </p><p>

    <span><span>"Si prevede anche un aumento di persecuzione contro ogni e qualunque movimento di restaurazione nei prossimi anni e ciò coinciderà con l'uscita degli ultimi Vescovi co-partecipanti al Vaticano II, che tutto faranno per bloccare al massimo l'ondata di restaurazione che sempre più ha invaso la Chiesa.</span></span><span>
    <span>Alla fine,<span> in uno scenario drammatico, si avvererà la Speranza soprannaturale e la certezza che, attraverso la Santissima Vergine, Dio ricondurrà tutte le cose al loro posto.</span></span></span>

    -----------------
    ...siamo ancora lontani da quel lieto fine, e lo scenario drammatico è all'inizio del suo svolgimento.
    Ma anch'io mi associo toto corde alla speranza di Fellay, del Papa e a quella qui espressa da Alaki e don64 !

    </p></span>

    RispondiElimina
  139. <span>

    al di là delle pie speranze che siamo esortati a coltivare, <span>oggi, </span>a quasi un secolo dall'evento,
    sono dati di fatto reali e tangibili i seguenti:
    - le persecuzioni ai veri fedeli cattolici, annunciate da Maria Santissima a Fatima sono appena iniziate, con le persecuzioni alla Tradizione, e il peggio deve ancora venire, compresa la persecuzione al Santo Padre (già osservabile con le vicissitudini di questo Papa!.....);
    - la pace nel mondo, come promessa, è ben lontana dall'essere concreta e stabile;
    - tantomeno si vede pace e unità nella Chiesa, profondamente lacerata, specialmente dalla promulgazione del MP, che ha evidenziato la differenza tra l'essere cattolici di facciata ed esserlo nella fedeltà alla Dottrina di sempre, ritrovando il senso della Fede di sempre, secondo il Magistero immutabile;  
    - la supplica a Papa Benedetto per la vera consacrazione viene da anni ripetuta sul web, e nel maggio scorso fu ripetuta dal blog unafides ;
    - il Papa stesso ha detto chiaramente "si illuderebbe che il contenuto di Fatima sia già concluso...."
    ....e tanti altri che non ci possono far cullare nell'illusione che siamo vicini allo happy end della grande tribolazione che la Chiesa sta attraversando, mi pare....
    Voglio solo rilevare che la battaglia epocale tra luce e tenebre è sempre in atto, e in particolare l'assalto più violento che in passato, di satana contro la Chiesa e contro Maria Santissima, della quale viene combattuto, osteggiato e falsificato il venerabile culto e la devozione millenaria dei cattolici, come tu stessa hai osservato e denunciato, da parte di un folto gruppo di pseudo-cattolici: questa è la realtà in atto che si impone alla nostra vista.
    Poi, ricordo anche la Speranza tenace sempre coltivata nella preghiera costante anche dalla FSSPX e da mons. Fellay, riportata poco tempo fa su questo blog:   
    <span><span>"Si prevede anche un aumento di persecuzione contro ogni e qualunque movimento di restaurazione nei prossimi anni e ciò coinciderà con l'uscita degli ultimi Vescovi co-partecipanti al Vaticano II, che tutto faranno per bloccare al massimo l'ondata di restaurazione che sempre più ha invaso la Chiesa.</span></span><span>  
    <span>Alla fine,<span> in uno scenario drammatico, si avvererà la Speranza soprannaturale e la certezza che, attraverso la Santissima Vergine, Dio ricondurrà tutte le cose al loro posto.</span></span></span>
      
    -----------------  
    ...siamo ancora lontani da quel lieto fine, e lo scenario drammatico è all'inizio del suo svolgimento.  
    Ma anch'io mi associo toto corde alla speranza di Fellay, del Papa e a quella qui espressa da Alaki e don64 !  
    </span>

    RispondiElimina
  140. No, cara Caterina, il nostro ineffabile "ospite" preferisce, e di molto, denunciare le identità altrui! ;)

    RispondiElimina
  141. Il "commento " dell`ospite è solo un piccolo assaggio di come sono "formati" i catechisti nc e di come a loro volta formano-deformano le coscienze di coloro che i nostri vescovi compiacenti affidano loro per le catechesi, senza ignorare che quelle catechesi sfociano poi nella formazione di nuove comunità nc che faranno il cammino nc e che continueranno ad essere iniziate al pensiero degli iniziatori.

    RispondiElimina
  142. <span>Il commento dell`ospite è solo un piccolo assaggio di come sono "formati" i catechisti nc e di come a loro volta formano-deformano le coscienze di coloro che i nostri vescovi compiacenti affidano loro per le catechesi, senza ignorare che quelle catechesi sfociano poi nella formazione di nuove comunità nc che faranno il cammino nc e, come tutti i nc,  saranno iniziati progressivamente, immersi e rinchiusi nell`arcano,  tappa dopo  tappa, scrutinio dopo scrutinio, al pensiero degli iniziatori.</span>

    RispondiElimina
  143. <span><span>Il commento dell`ospite è solo un piccolo assaggio di come sono "formati" i catechisti nc e di come a loro volta formano-deformano le coscienze di coloro che i nostri vescovi compiacenti affidano loro per le catechesi, senza ignorare che quelle catechesi sfociano poi nella formazione di nuove comunità nc che faranno il cammino nc, i cui membri, come tutti i nc, saranno iniziati progressivamente, immersi e rinchiusi nell`arcano, tappa dopo  tappa, scrutinio dopo scrutinio, al pensiero degli iniziatori.</span></span>

    RispondiElimina
  144. DANTE PASTORELLI
    Sì. Beato LEI, che si sente in grado di dare una risposta che, da 40 anni, non ha dato ufficialmente ancora nessuno.

    RispondiElimina
  145. Ma la stampa esiste anche a Milano: la si usi.

    RispondiElimina
  146. Sino a prova contraria la Chiesa ha risposto continuando a celebrare secondo il NO, ma nello stesso tempo attraverso alcuni illuminati prelati, tra cui Benedetto XVI, ha preso coscienza di elementi negativi ed omissioni che van corretti. Ricordo inoltre che anche il card. Ottaviani nella sua chiesa di Trastevere si adeguò a celebrar la messa di Paolo VI.
    Quanto al numero di coloro che lavorarono al Breve esame critico, ne facevi parte? Sai davvero che erano una cinquantina? E a parte Cristina Campo e Gerard (sarà Guerard de Lauriers?), sai davvero i nomi di coloro che fecero parte dello "scelto" gruppo di teologi e pastori d'anime?

    RispondiElimina
  147. Ma il Cammino è un ordine religioso o semplicemente un movimento ecclesiale con proprie caratteristiche pastorali?
    Se è un ordine religioso, il Papa ha impegnato la sua infallibilità (infallibilità in oggetto secondario), se è semplicemente un itinerario di formazione, assolutamente NO.
    E' chiaro che il CNC è semplicemente un itinerario (extra)ecclesiale di carattere pastorale. Dunque posson aver influito altri motivi sulla sua approvazione che esser domani dalla Chiesa può esser riconosciuta erronea e pericolosa. E la pericolosità da troppe parti viene denunciata per le eresie che dalla "dottrina" di tal cammino son propalate.

    RispondiElimina
  148. <span>E' sempre un prete; un po' di rispetto per cortesia..</span>

    Ma sì... rispetto per preti, vescovi, cardinali. Sempre. Anche se blasfemi, eretici, apostati, specie se organizzano celebrazioni che per i luoghi e gli altari utilizzati (ne abbiamo avuto innumerevoli esempi, in questo caso una specie di banchetto per il gioco delle tre carte) rappresentano gravi offese a Dio.
    Anzi, più lo offendono, più rispettiamoli.
    E' così che va avanti da mezzo secolo, no? Viva il SUPERCONCILIO, le nuove consapevolezze che ha apportato e i fedeli (fieri di esserlo) della nuova Chiesa che ne è nata e delle innumerevoli forme del suo rito.

    RispondiElimina
  149. La posizione dello zip?

    RispondiElimina
  150. <span>Ma il Cammino è un ordine religioso o semplicemente un movimento ecclesiale con proprie caratteristiche pastorali? 
    Se è un ordine religioso, il Papa ha impegnato la sua infallibilità (infallibilità in oggetto secondario), ove l'abbia approvato in modo definitivo, se è semplicemente un itinerario di formazione, assolutamente NO
    E' chiaro che il CNC è semplicemente un itinerario (extra)ecclesiale di carattere pastorale. Dunque posson aver influito altri motivi sulla sua approvazione che esser domani dalla Chiesa può esser riconosciuta erronea e pericolosa. E la pericolosità da troppe parti viene denunciata per le eresie che dalla "dottrina" di tal cammino son propalate.</span>

    RispondiElimina
  151. <span>No Pastorelli sono sedevacantisti perchè si rifiutano di accettare che il Cammino è riconosciuto dalla Chiesa e del Papa.Si rifiutano di riconoscere quanto hanno stabilito Bendetto XVI e i suoi predecessori.</span>
    Pertanto questo è un atto di ribellione al Vicario di Cristo.Forse non avete ancora realizzato che Kiko Arguello ora va in secondo ordine.Il Cammino è parte della Chiesa Cattolica.Pertanto se non lo riconoscete vi ribellate all'autorità della Chiesa.Non riconoscete al Papa l'autorità di discernere e questo è SEDEVACANTISMO

    RispondiElimina
  152. Kiko Arguello in secondo ordine?? :-D Vada a dirlo a chi non conosce il cammino nc!
    Chi lo conosce  sa che i nc obbediscono in primis a Kiko Arguello, obbediscono al vescovo e al Papa unicamente se non si oppongono alla volontà di K. Arguello.
    Un esempio? Ciò che è successo per il rituale nc che Benedetto XVI aveva prescritto fosse modificato...ma per K.Arguello adottare la Liturgia cattolica, comunicarsi come è d`uso nella Chiesa cattolica sarebe stata una CATASTROFE (ipse dixit), e così via al braccio di ferro con le Congregazioni competenti,  via all`ordine dato a tutte le comunità di disobbedire al Papa, (quelle che erano informate perchè molte ovunque nel mondo non sono state messe al corrente della volontà del Papa), con la vittoria finale di quel laico che ha potuto, grazie ai suoi potenti e influenti amici in Vaticano, bypassare la volontà del Papa e imporre alla Chiesa il rituaie da lui creato per le sue comunità.
    Del resto con grande umiltà, ma in fondo con coerenza, K. Arguello ha detto che la sua vittoria era una BOMBA ! Sì,  perchè di vittoria si tratta, la Santa  Sede ha perfino rinunciato all`esigenza che le comunità nc si uniscano almeno una volta al mese ai  parrocchiani per la Messa domenicale!
    Vogliamo ancora parlare di obbedienza o piuttosto di disobbedienza nc? 
    Benedetto XVI ha chiaramente espresso la sua volontà, trasmessa a K. Arguello da Mons. Filoni,  che i testi catechetici del cammino nc siano pubblicati. Lo sono? No. Più di due anni dopo la consegna dello Statuto nc, abbiamo nella Chiesa cattolica l`anomalia di un gruppo definito "itinerario di formazione cattolica" che forma con testi non pubblicati, e ciò che è uscito dal segreto che li ricopre è inquietante.
    La Santa Sede con il suo silenzio sconcertante sta legittimando le prassi distorte di un gruppo in cui vige l`arcano, sta permettendo che l`iniziatore del cnc viaggi nel mondo o inviti=convochi nella sua cittadella in Galilea, cardinali, vescovi (che mandano i loro sacerdoti in seguito), pretendendo di parlare e agire a nome Chiesa, diffondendo le sue prassi e i suoi metodi.
    Ma in fondo la gerarchia della Chiesa cattolica ha tollerato quelle prassi senza correggerle, anzi incoraggiandole, durante più di 40 anni, allora perchè dovrei stupirmi oggi?

    RispondiElimina
  153. <span>"caro ospite, perchè non ti firmi con il tuo vero nome? ;)  "laveritàvifaràliberi" "Troisi" o che altro?"</span>
    Cara Caterina, sai bene che l`"ospite" nc preferisce, e di molto, denunciare le identità altrui!

    RispondiElimina
  154. Le apparizioni della Vergine ne' quello che ella dice non PUO' NE DEVE AGGIUNGERE NULLA ALLA RIVELAZIONE CHE SI E' CONCLUSA E CHE SI TROVA NELLE SACRE SCRITTURE.Quello che Dio ha voluto rivelare agli uomini si trova nelle Sacre Scritture e nella Tradizione orale della Chiesa.La Vergine nelle sue apparizioni non vuole aggiungere altro o porsi in antitesi.L'ignoranza delle Scritture è ignoranza di Cristo diceva S.Girolamo e noi cattolici siamo ignoranti e questo è UNA GRAVE LACUNA.Per questo più che perdersi nelle piccole devozioni LEGGIAMO LA BIBBIA.

    RispondiElimina
  155. Quello è una celebrazione protestante. Non può essere cattolica! E' inaccettabile!  >:o >:o >:o >:o >:o >:o >:o >:o

    RispondiElimina
  156. A Caterina 63  a a tutti voi di questo blog raccomado e riporto quanto  raccomanda il Concilio Vaticano II.

    LEGGIAMO   LA SACRA SCRITTURA  evitiamo di scadere nel DEVOZIONALISMO.C'è troppa ignoranza delle Sacre Scritture e l'ignaranza delle Sacre Scritture è ignoranza di Cristo 

    Vanno bene le devozioni private ma senza tralasciare la Parola di Dio.

    Cost.Dogmatica "Dei Verbum"del Concilio Vaticano II"


    Si raccomanda la lettura della sacra Scrittura

    25. Perciò è necessario che tutti i chierici, principalmente i sacerdoti e quanti, come i diaconi o i catechisti, attendono legittimamente al ministero della parola, conservino un contatto continuo con le Scritture mediante una lettura spirituale assidua e uno studio accurato, affinché non diventi « un vano predicatore della parola di Dio all'esterno colui che non l'ascolta dentro di sé» (38), mentre deve partecipare ai fedeli a lui affidati le sovrabbondanti ricchezze della parola divina, specialmente nella sacra liturgia. Parimenti il santo Concilio esorta con ardore e insistenza tutti i fedeli, soprattutto i religiosi, ad apprendere « la sublime scienza di Gesù Cristo » (Fil 3,8) con la frequente lettura delle divine Scritture. « L'ignoranza delle Scritture, infatti, è ignoranza di Cristo » (39). Si accostino essi volentieri al sacro testo, sia per mezzo della sacra liturgia, che è impregnata di parole divine, sia mediante la pia lettura, sia per mezzo delle iniziative adatte a tale scopo e di altri sussidi, che con l'approvazione e a cura dei pastori della Chiesa, lodevolmente oggi si diffondono ovunque. Si ricordino però che la lettura della sacra Scrittura dev'essere accompagnata dalla preghiera, affinché si stabilisca il dialogo tra Dio e l'uomo; poiché «quando preghiamo, parliamo con lui; lui ascoltiamo, quando leggiamo gli oracoli divini » (40). Compete ai vescovi, «depositari della dottrina apostolica » (41), ammaestrare opportunamente i fedeli loro affidati sul retto uso dei libri divini, in modo particolare del Nuovo Testamento e in primo luogo dei Vangeli, grazie a traduzioni dei sacri testi; queste devono essere corredate delle note necessarie e veramente sufficienti, affinché i figli della Chiesa si familiarizzino con sicurezza e profitto con le sacre Scritture e si imbevano del loro spirito. Inoltre, siano preparate edizioni della sacra Scrittura fornite di idonee annotazioni, ad uso anche dei non cristiani e adattate alla loro situazione; sia i pastori d'anime, sia i cristiani di qualsiasi stato avranno cura di diffonderle con zelo e prudenza.

    RispondiElimina
  157. Anch'io vorrei sapere. Per esempio: se un prete s'inventasse tutta la Messa tranne le parole della consacrazione, sarebbe comunque valida? O viceversa, che mi è capitato una volta di partecipare a una Messa "normale" tranne la consacrazione dove il prete consacrava 2 in 1, cioè, diceva: "Prendete e mangiate e bevetene tutti. Questo è il mio corpo ed il mio sangue..."

    RispondiElimina
  158. :-D :-D :-D :-D :-D :-D :-D

    RispondiElimina
  159. Cosa dovrebbe imparare Caterina? Cosa dovremmo imparare noi? Qui si confondono le cose. Noi siamo cattolici! Trovami un solo post in cui si affermi che la Scrittura debba essere considerata marginale. Troverai invece delle lamentazioni (le mie per prime) sull'uso distorto della Scrittura, sulla bibliolatria imperante. Il Vaticano II ribadisce ciò che abbiamo sempre saputo in duemila anni: che la Scittura è uno (non il)
    modo in cui ci raggiunge la Rivelazione di Dio. Il Vaticano II ribadisce che la Scrittura va letta nella Chiesa, poichè solo al Magistero compete, per disposizione divina, di interpretarla. Il Vaticano II colloca al centro Colui che è insieme il Rivelatore e il Rivelato: Gesù Cristo. Il Vaticano II ribadisce che la Parola è Cristo, non un libro. Il Vaticano II riprende il Vaticano I: a Dio che si rivela è dovuta l'obbedienza della fede. Il Vaticano II ribadisce che questo Dio non si è rivelato a partire da ul libro e che la rivelazione è composta dall'insieme delle verità che la Chiesa custodisce ed illustra. Il Vaticano II ribadisce che l'assenso di fede va prestato anche al Romano Pontefice  nel suo magistero ordinario. Il Vaticano II ribadisce che nessuno può ergersi al di sopra di Pietro e della Chiesa nell'interpretazione della Rivelazione di Dio. Il Vaticano II non giustifica che in nome della Scrittura si mandi a quel paese il Magistero della Chiesa. Il Vaticano II non insegna che è lecito leggere la Scrittura come meglio si crede. Il Vaticano II è stato autorevolmente interpretato, contro ogni lettura pretestuosa e distorta, dal Magistero successivo. Perchè non citi le parole di Pietro all'ultimo Sinodo sulla Parola di Dio? Non credi cge Pietro sia superiore al Concilio? Vuoi restere nell'ambito del Vaticano II? Ricordi la duplice mensa della Parola e dell?eucaristia? Qual è il senso della prima? Qual è iol senso della seconda? Dove si ha la presenza sostanziale di Cristo? Trovami un solo passo del Vaticano II in cui si dica che il cristianesimo sia la religione del libro. Infine, rileggimi quanto hai citato alla luce dei precedenti capitoli della Dei Verbum e dimmi poi in che modo sia esposta la sintassi della Rivelazione. E' un semplice lavoro di ermeneutica. Lo si può applicare anche alla dDivina Commedia. E allora, per favore, applichiamo le regole corrette di lettura anche ai documenti del Vaticano II. Insomma. senza presunzione: noi non dobbiamo imparare proprio un bel niente!

    RispondiElimina
  160. chi odia la Tradizione odia Cristo ! 
    il Concilio non è una divinità da adorare al posto di Cristo, o qualcosa (una mitica profezia) che Lo avrebbe svelato alla Chiesa risvegliata dopo 1930 anni di oscurità  e di letargo  !

    RispondiElimina
  161. E che i signori del cnc ci mostrino l`approvazione delle catechesi del signor Arguello e della signorina Carmen Hernandez...perchè quella su cui insistono tanto è in realtà il frutto del lungo lavoro di CORREZIONE della commissione ad hoc che fu RIFIUTATO da K.Arguello nell ufficio dell`allora card. Ratzinger!  La Commissione aveva dovuto così tanto modificare, togliere, correggere, per rendere quelle catechesi conformi alla Dottrina cattolica, che Arguello non le riconosceva più come sue catechesi e...le rifiutò !  Sarebbe dunque corretto e onesto cessare di invocare un`approvazione che portava su dei testi in realtà rifiutati!Il direttorio catechetico del cnc è ancora al vaglio delle Congregazioni competenti, abbiamo visto che il lavoro della CDF è stato rifiutato e, come lo stesso Arguello lo ha ammesso durante la conferenza stampa che ha seguito la consegna dello statuto, la Congregazione per il Clero (responsabile della pastorale catechetica...) e la Congregazione del Culto Divino e della Disciplina dei Sacramenti non si sono ancora pronunciate, dunque, come ancora detto dallo stasso Arguello, l`iter di approvazione del "contenuto teologico"del ecammino non è ancora terminato!Eppure catechizzano...epuure lo fanno indisturbati da più di 40 anni!

    RispondiElimina
  162. <span>E che i signori del cnc ci mostrino l`approvazione delle catechesi del signor Arguello e della signorina Carmen Hernandez...perchè quella su cui insistono tanto è in realtà il frutto del lungo lavoro di CORREZIONE della commissione ad hoc che fu RIFIUTATO da K.Arguello nell ufficio dell`allora card. Ratzinger!  </span>
    <span>La Commissione aveva dovuto così tanto modificare, togliere, correggere, per rendere quelle catechesi conformi alla Dottrina cattolica, che Arguello non le riconosceva più come sue catechesi e...le rifiutò !  </span>
    <span>Sarebbe dunque corretto e onesto cessare di invocare un`approvazione che portava su dei testi in realtà rifiutati!</span>
    <span>Il direttorio catechetico del cnc è ancora al vaglio delle Congregazioni competenti, abbiamo visto che il lavoro della CDF è stato rifiutato e, come lo stesso Arguello lo ha ammesso durante la conferenza stampa che ha seguito la consegna dello statuto, la Congregazione per il Clero (responsabile della pastorale catechetica...) e la Congregazione del Culto Divino e della Disciplina dei Sacramenti non si sono ancora pronunciate, dunque, come ancora detto dallo stasso Arguello, l`iter di approvazione del "contenuto teologico"del cammino non è ancora terminato!</span>
    <span>Eppure catechizzano...epuure lo fanno indisturbati da più di 40 anni!</span>

    RispondiElimina
  163. <span>chi odia la Tradizione odia Cristo .
    </span>

    RispondiElimina
  164. ...Inoltre,chi le ha detto che ,per noi,le apparizioni della SS.Vergine  aggiungono qualcosa alla Rivelazione che si trova nelle Sacre Scritture ? Queste sono illazioni ricavate da premesse confuse !
    Egregio Ospite,ne deve fare ancora di......cammino..! ;)

    RispondiElimina
  165. E' la mentalità totalitaria delle sette.

    RispondiElimina
  166. Dunque la venerazione di Maria Santissima, cioè il culto di protodulìa, è una piccola devozione. Bravissimo. Quanto all'ignoranza, parla per te e solo per te.

    RispondiElimina
  167. Diventerete sapienti se leggerete la Bibbia secondo Kiko.

    RispondiElimina
  168. Pensa che scrivendo in maiuscolo e urlando possa convincer qualcuno.

    RispondiElimina
  169. Caro amico a me sembra invece che voi abbiate molto da imparare!!Non dite che la Sacra Scrittura debba essere marginale?E ci mancherebbe altro che lo faceste!Intanto però noto che su questo blog si parla poco di Sacra Scrittura se si eccettua dei Salmi in latino e questo NON E' CERTAMENTE SEGNO DI ATTENZIONE ALLA SACRA SCRITTURA.Trovo più riferimenti al Catechismo Tridentino o al Catechismo di PIo X che alla Sacra Scrittura che invece è il cuore della DEPOSITO DELLA FEDE O per dilra con un termine a voi caro TRADIZIONE.Non mi meraviglia che su un simile blog si dedichi poco spazio alla Parola di Dio d'altronde fino a prima del Vaticano II la BIBBIA era perlopiù ESTRANEA AI FEDELI CATTOLICI.Dato che voi vorreste tornare a quella Chiesa fate A MENO DELLE SACRE SCRITTURE RITENENDO PIU' IMPORTANTI LE DEVOZIONI PRIVATE come le apparizioni Mariane ,i segreti di Fatima,il cuore Immacolato di Maria COME DICEVA CATERINA 63 la quale mai parla della PAROLA DI DIO FATE CASO?Ora vi penserete che io disprezzi le pratiche devozionali!!MA VI SBAGLIATE!IO NON DIPREZZO NULLA!Dico solo che un blog cattolico invece di incoraggiare il devozionalismo,dovrebbe incoraggiare la consocenza della PAROLA DI DIO.E' vero che la Sacra Scrittura non è il solo canale attraverso Dio si è rivelato MA CONVERRETE CHE E' QUELLO MAGGIORE. Certo non vogliamo disseppellire il SOLA SCRIPTURA DI LUTERO ma voi non ONORATE LA SACRA SCRITTURA COME OGNI VERO CATTOLICO DEVE FARE.Caro amico il termine mensa della Parola appartiene alla tradizione non lo ha inventato il Vaticano II.E' sempre esistita una liturgia della Parola
    leggi la prima Apologia di San Giustino Martire che è del 150 D.C. e vedrai che all'epoca si leggevano tre o quattro letture.Poi dopo il Concilio di Trento la Parola di Dio nella Messa si ridusse all'osso così come si proibì la lettura ai fedelisostituendolo prima con il catechismo Tridentino poi con il catechismo di PIO X.Il Vaticano II ha rimesso la Parola di Dio al centro.Le devozioni sono importanti ma non debbono sostituire la Parola di Dio e invece questo è accaduto quando il popolo non poteva leggere la Bibbia.Caterina 63 accusava il Cammino di non prestare attenzione alle devozioni private.A parte che ciò non è vero ma poi prima delle devozioni varie.Cuore Immacolato,Cuore di Gesù,apparizioni Mariane etc DEVE VENIRE LA PAROLA DIO PERCHE' DIO SI E' RIVELATO PRINCIPALMENTE ATTRAVERSO LA SACRA SCRITTURA.Come dice la "Dei Verbum"con Cristo la rivelazione si è conclusa.Anche eventuali apparizioni della Vergine,santi non AGGIUNGONO NULLA ALLA RIVELAZIONE MA SONO SOLO UN SUPPORTO CHE CONFERMA E RICORDA LA RIVELAZIONE.Come non e' aòterttanto vero cio' che dice caterina 63 che nel Cammino Neocatecumenale la Vergine è considerata solo una "FATTRICE".E'una VOLGARITA' UNA BANALIZZAZIONE GRATUITA E STUPIDA CHE UNA SEDICENYE LAICA DOMENICANA NON DOVREBBE FARE.

    RispondiElimina
  170. Ma nelle Litanie è stato aggiunto  Mater Ecclesiae

    RispondiElimina
  171. Non formati, ma deformati.

    RispondiElimina
  172. Nobis quoque peccatoribus22 agosto 2010 alle ore 16:48

    La fotografia sembra quella di una messa per bambini in un maneggio (al chiuso). Il celebrante forse avra' pensato che tanto il Signore era nato in una stalla. Ma anche negli ospedali si celebra in Cappella e non in sala operatoria.
    Avrete notato la croce al centro dell'altare, ma coperta dal noto drappo, simbolo della nuova chiesa della pace e dell'amore (il Sacrificio del Calvario meglio non nominarlo).
    Quanto al CNC a quanto pare il Vaticano avrebbe approvato le catechesi corrette (??!!) e il Sig. Kiko continua a far insegnare le sue. mentre parroci e vescovi aprono le porte e benedicono.

    Quidquid latet apperebit. Nihil inultum remanebit.

    FdS

    RispondiElimina
  173. <span>MAGARI PASTORELLI TU AVESSI LA SAPIENZA E IL CARISMA DI KIKO CHE ORA E' STATO ANCHE INSIGNITO DELLA LAUREA HONORIS CAUSA!!EVITERESTI DI DIRE LE CASTRONERIE CHE DICI!SCUSA LA DOMANDA MA SEI PROFESSORE DI COSA!!LA DOMANDA NON VUOLE E SSERE IRONICA!</span>

    RispondiElimina
  174. IO NON LO DICO DI CERTO!MA C'E' QUALCUNO SE NON TUTTI IN QUESTO BLOG CHE CONOSCE MEGLIO I MISTERI DI FATIMA,LE PICCOLE DEVOZIONI AI SANTI CHE LA PAROLA DI DIO.E INFATTI I TESTIMONI DI GEOVA DILAGANO E QUANDO TROVANO CATTOLICI COME VOI VANNO A NOZZE.NON HO MAI LETTO SU QUESTO BLOG UNA ESEGESI SULLA PAROLA DI DIO!MAI!!SOLO UN GENERICO E OSSESSIVO RIFERIRSI AD UN CONCETTO DI TRADIZIONE MANIACALE.UNA SPECIE DI FETICCIO UN IDOLO!INFATTI PIU' VI LEGGO E PIU' MI PERSUADO CHE NON ADORATE CRISTO MA IL "DIO TRADIZIONE"CHE NON E' LA TRADIZIONE VERA MA UNA VOSTRA INTERPRETAZIONE

    RispondiElimina
  175. <span><span>chi odia la Tradizione odia Cristo . </span></span>
    <span><span></span></span>
    <span><span>Chi non ama la Sacra Scrittura non ama Cristo </span></span>

    RispondiElimina
  176. la .....sapienza di Kiko  ? ? ! !
    :) :) :-D :-D :-D :-D :-D :-D :-D :-D :-D :-D :-D :-D :-D :-D :-D :-D :-D :-D :-D )))))))))))

    RispondiElimina
  177. <span>
    <p>chi insegna la transignificazione, al seguito del sapiente Kiko, demolitore della Chiesa di Cristo, è seguace di Lutero e nemico di Nostro Signore !
    </p></span>

    RispondiElimina
  178. Se è per questo ,la laurea Honoris Causa la ha ricevuta anche Vasco Rossi ! Anche lui un cantante ! ;)

    RispondiElimina
  179. Donna, se' tanto grande e tanto vali,
    che qual vuol grazia ed a te non ricorre
    sua disianza vuol volar sanz'ali.

    Naturalmente è la Madonna, non Carmen.

    RispondiElimina
  180. 10, 100, 1000 don64   !      :)

    RispondiElimina
  181. Vanno spiegati a sapienti come costui, già pastore protestante, a quanto si legge in internet, i legami e l'interdipendenza fra Tradizione e Scrittura. Forse non sa che la Tradizione precede la Scrittura e la contiene. Ne ho parlato a suo tempo. Da ricordargli pure che la Rivelazione si conclude con la morte dell'ultimo apostolo. La Tradizione è divina quando gli apostoli l'appresero direttamente dalla bocca di Gesù; divino-apostolica quando non l'appresero direttamene da Cristo ma l'ebbero per divina ispirazione. Leggasi Giov. 14, 26: Paraclitus autem Spiritus Sanctus... ille vos docebit omnia et suggeret omnia, quaecumque dixero vobis"

    RispondiElimina
  182. Mi dispiace per te, ma i testimoni di geova con noi non attaccano. Tutte le volte che le donnette e gli omini - plagiati come i neocat - con la rivistina in bella mostra mi fermano, pongo loro una domanda: cosa scrive S. Giovanni nella seconda lettera? "Cosa dice?" Ed io: Se qualcuno viene e vi porta un vangelo diverso da questo non lo salutate, non l'accogliete perché vi rendereste complici delle loro opere malvage. Dunque, il vostro è il vangelo di Satana, girate al largo.

    Quanto alla TRADIZIONE che noi "adoreremmo", chi scrive maniacali scemenze sei tu. Noi sappiamo bene cosa sia la Tradizione Sacra. Tu no. Tu hai la tradizione di Kiko, noi quella della Chiesa.  Ed è inutile che usi il maiuscolo: esprime solo la tua impotenza.

    RispondiElimina
  183. Il Catechismo,  di Trento o di Pio X, emerito ignorante, è la sintesi della Verità rivelata, nella Scrittura e nella Tradizione, secondo l'interpretazione della Chiesa.

    <span>"E' vero che la Sacra Scrittura non è il solo canale attraverso Dio si è rivelato MA CONVERRETE CHE E' QUELLO MAGGIORE". Questo lo dici tu: ho già scritto che la Tradizione precede la Scrittura. Studia su qualche libro serio di teologia. Capisci o no che senza la Tradizione non ci sarebbe neppure la Scrittura? Come sono stati tramandati gl'insegnamenti evangelici subito dopo la morte di Cristo?
    </span>
    Quanto alla Chiesa pre-conciliare, vedo che  quasi 2000 anni per i profeti tuoi pari sono stati un totale errore e fallimento. Bravissimo ancora. Meno male che Kiko e Carmencita han preso il testimone dalle stesse mani di Cristo e portano alla riscossa.

    RispondiElimina
  184. La mia è una laurea vera, dopo 4 anni di sudate carte, 1962 - tempi non sospetti di lassismo - 110 e lode, università di Firenze, relatore Walter Binni, controrelatori Garin, Cordié i primi che ricordo. Le lauree honoris causa si posson comprar sulle bancarelle e fra poco l'avranno anche Lapo Elkan, Corona e Belen, dopo toccherà a te. Aspetta il tuo turno, arriverà. Intanto impara almeno che dopo una domanda si mette il punto interrogativo, non l'esclamativo (in abbondanza).

    RispondiElimina
  185. Quanto a Maria, male non farebbe leggere a questo ignorante i testi del Roschini, e quelli più recenti del Gherardini e del Lanzetta.

    RispondiElimina
  186. <span>"Compete ai vescovi, «depositari della dottrina apostolica » (41), ammaestrare opportunamente i fedeli loro affidati sul retto uso dei libri divini, in modo particolare del Nuovo Testamento e in primo luogo dei Vangeli, grazie a traduzioni dei sacri testi;"</span>

    Appunto...compete ai vescovi e non ad un laico sedicente "ispirato" e ai suoi catechisti a lui pedissequamente obbedienti e pure loro sedicenti ispirati dallo Spirito Santo !

    RispondiElimina
  187. Il concilio di Trento ha ridotto le scritture nella messa?
    CAZZATA!!!!!!!!!
    EMERITA CAZZATA!!!!!!
    Fruga un po' nei manoscritti medievali e vedi se riesci a trovar qualcosa oltre l'epistola... Trento si limita a codificare.
    Eventualmente parecchie letture si leggevano nelle messe delle tempora, ma è stata l'arcilodata riforma liturgica a sopprimere tutto...

    RispondiElimina
  188. La transignificazione è stata condannata da Paolo VI nella Mysterium fidei, insieme alla transfinalizzazione.

    RispondiElimina
  189. Sì, in anticipo!  *DONT_KNOW*

    RispondiElimina
  190. Amici, qui siamo partiti per un thread senza fine grazie alle lenzuolate e alle .... del sommo catechista nc che, quando non grida, si eccita o insulta, ci propina le sue lezioni ex-cathedra....che volete, per costui e i suoi pari la Chiesa, entrata in letargo dopo Costantino, è rinata con il Vaticano II, anche se ne ignorano i documenti come la Sacrosanctum Concilium.
    Comico paradosso, se non fosse drammatico per quel che rivela, che chi è stato deformato da quella "scuola" si permetta di fare lezione a chi è fedele, autenticameten fedele alla Tradizione della Chiesa cattolica, che chi ha disobbedito e continua a disobbedire al Santo Padre, si permetta di rimproverare ad altri di disobbedire.
    E perchè può permettersi di farlo? 
    Perchè l`autorità ha lasciato fare, perchè non è intervenuta per raddrizzare ciò che era ed è storto e quando lo ha fatto, ad esempio con la correzione delle catechesi, non ha imposto la sua volontà e più grave ancora quando è la volontà stessa del Santo Padre Benedetto XVI per quel che riguarda la Liturgia ad essere bypassata, quando il PCL consegna un statuto che fa in continuazione riferimento al "fondamento teologico(!)" del cnc, ildirettorio catechetico, salvo che quei testi sono ancora al vaglio della Santa Sede!¨
    Tante anomalie...mais tout va bien Madame la Marquise!

    RispondiElimina
  191. ne abbiamo scritto kilometri di spiegazioni sulla Tradizione, sull'Eucaristia, sulla Rivelazione Apostolica; ma sono impermeabili e costui continua a parlare come un disco rotto... 

    RispondiElimina