Post in evidenza

La Messa proteiforme: a modest proposal. Risposta e proposta al Prof. Grillo

Il Prof. Grillo ha voluto gentilmente confrontarsi (v. qui ) con il nostro commento critico alla sua intervista (in cui, lo ricordiamo, el...

martedì 6 luglio 2010

III Anniversario MP Summorum Pontificum

Mercoledì 7 Luglio ore 19,00
Santuario di Montenero, Livorno
nel III Anniversario della promulgazione del Motu Proprio "Summorum Pontificum
"SANTA MESSA
(iuxta Traditionem)
con Te Deum di ringraziamento e di preghiera
per S.S. Benedetto XVI Papa felicemente regnante
Celebra il Rev. Don Luca Bernardo Giustarini o.s.b.v., parroco

14 commenti:

  1. Mi chiedo perché vengono sempre celebrate in ore pomeridiane o serali. Esiste qualche disposizione a riguardo?

    RispondiElimina
  2. Questa volta per semplice richiesta dei fedeli che, in maggior numero, di mattina lavorano....

    RispondiElimina
  3. Auguri.
    Vorrei leggere un vostro post o qualche cosa dedicato alla spoliazione selvaggia del calendario liturgico.
    Solo per fare i recentissimi esempi, il 1° luglio mi aspettavo la Messa del preziosissimo Sangue di NSGC, e niente
    Il 2 luglio, mi aspettavo la Messa della Visitazione di Maria SS. a S.Elisabetta, e niente.
    Oggi 6 giugno mi aspettavo la Messa di Santa Maria Goretti, e sempre niente.
    E suppongo (con sicurezza) che neanche i preti (pardon, i presbiteri) nel loro Breviario trovino più nulla di tutte le ricorrenze sacre che usavano scandire la loro preghiera e alimentare la loro fede.

    RispondiElimina
  4. <span>Auguri. 
    Vorrei leggere un vostro post o qualche cosa dedicato alla spoliazione selvaggia del calendario liturgico. 
    Solo per fare i recentissimi esempi, il 1° luglio mi aspettavo la Messa del preziosissimo Sangue di NSGC, e niente 
    Il 2 luglio, mi aspettavo la Messa della Visitazione di Maria SS. a S.Elisabetta, e niente. 
    Oggi 6 luglio mi aspettavo la Messa di Santa Maria Goretti, e sempre niente. 
    E suppongo (con sicurezza) che neanche i preti (pardon, i presbiteri) nel loro Breviario trovino più nulla di tutte le ricorrenze sacre che usavano scandire la loro preghiera e alimentare la loro fede.</span>

    RispondiElimina
  5. Se Dio vorrà, sarò presente alla celebrazione (la mia parrocchia confina con quella di Montenero). Invito gli amici di Livorno e chiunque ne abbia la possibilità, a non perdere l'occasione di ringraziare il Signore e pregarLo perchè sostenga i Santo Padre.

    RispondiElimina
  6. Egregio leodavinci, non si è ancora accorto che Preziosissimo Sangue, S. Maria Goretti, Visitazione e via enumerando sanno troppo di devozionalismo popolare? (Ahimè! le belle tradizioni popolari, robusto supporto di una fede forse poco ragionata ma sicuramente sentita e vissuta!!!) Si svegli,amico, e prenda atto che niente succede per caso: nella progressiva protestantizzazione della Chiesa l'emarginazione dei Santi dal calendario - non ci sono più feste dei Santi, ma solo "memorie", quasi tutte facoltative  e, come tali, ignorate (come del resto l'incenso: da quando è stato reso facoltativo lo si usa solo ai funerali) - questa emarginazione dicevo, serve a introdurre surrettiziamente il concetto della non necessaria intercessione. Ad maiora!

    RispondiElimina
  7. Ci sarò anch'io! Oremus pro pontifice!

    RispondiElimina
  8. Ci sarò anch'io: oremus pro Pontifice!

    RispondiElimina
  9. Ci Sarò anch'io, oremus pro Pontifice!
    A proposito, più che a noi leodavinci gli Auguri li deve fare alla Chiesa e soprattutto dovrebbe rivolgere, anche se è paradossale, un in bocca al lupo, al Pastore dell'uman gregge....

    RispondiElimina
  10. Proprio così caro Moscardò  Ma che scoraggiamento!!!!

    RispondiElimina
  11. Perchè scoraggiamento? Perchè eravamo pochi (una ventina, forse meno)? Sono convinto che fedeli che preferiscono il VO ce ne siano in ogni parrocchia ma:
    1) fa difetto prima di tutto l'informazione: in nessuna chiesa della diocesi c'era l'avviso di questa celebrazione, io l'ho saputo il giorno prima da questo sito. 
    2) Non c'è organizzazione nè coordinamento.
    Io non mi scoraggio, tenuta presente la situazione generale della diocesi (es. unità pastorale, circa ventimila abitanti frequenza alle messe domenicali circa 400 persone - calcolo ottimistico - meno del 2,5%!!!). Organizziamoci meglio!
    Comunque grazie a tutti e soprattutto a don Luca per la bella omelia sul primato petrino e aulle due forme del rito romano.

    RispondiElimina
  12. No, credo che lo scoraggiamento fosse riferito alla situazione di attacco che grava sul Papa.

    "...fa difetto prima di tutto l'informazione: in nessuna chiesa della diocesi c'era l'avviso di questa celebrazione, io l'ho saputo il giorno prima da questo sito."

    Se è per questo non c'è avviso nemmeno delle celebrazioni prefestive per le quali ultimamente scarseggiano i posti nelle panche, anche in quelle laterali senza inginocchiatoi...
    Il discorso è anche che molti si sono avvicinati alla S. Messa per il precetto domenicale e non hanno vissuto tutto ciò che si è faticato per ottenerla (buon per loro!). La data del 7/7 è sentita soprattutto da chi la attendeva come una liberazione. 
    Comunque mettiti in contatto con l'Associazione "Cristo Re" e avrai informazioni tempestive che trovi anche sul sito Livorno Credente

    RispondiElimina
  13. <span>
    <p>Quello che dici sulle prefestive non può che farmi piacere, anche se purtroppo non posso parteciparvi perchè il mio impegno di organista non mi lascia spazio: S. Messe ore 8,30 e 10,30 in parrocchia, prefestivi nella parrocchia di S. Giuseppe, per amicizia con l'ex parroco di Collinaia - la mia disastrata parrocchia e fino alla settimana scorsa festivi ore 18,00 alla parrocchia di S.Rosa, ma questa l'ho lasciata insieme all'ex parroco. 
    </p></span>

    RispondiElimina
  14. "...ma questa l'ho lasciata insieme all'ex parroco" 8-)  
    Be', coraggio, quando senti la necessità della liturgia di sempre sai come fare! Segui le vicende e vedrai che presto ci saranno sorprese... mah, diciamo novità! :-D ;)

    RispondiElimina