Post in evidenza

La Messa proteiforme: a modest proposal. Risposta e proposta al Prof. Grillo

Il Prof. Grillo ha voluto gentilmente confrontarsi (v. qui ) con il nostro commento critico alla sua intervista (in cui, lo ricordiamo, el...

giovedì 4 giugno 2009

Cappellania personale tradizionale nelle Marche


Riceviamo dagli amici marchigiani e con grande piacere pubblichiamo questa notizia che vorremmo si ripetesse in ogni Diocesi.
......................................................COMUNICATO

...........DIOCESI DI SENIGALLIA (AN), RICONOSCIMENTO ECCLESIALE
...............................E NOMINA DI UN CAPPELLANO PERSONALE
........................PER IL NOSTRO CENTRO DI MESSA TRADIZIONALE

Siamo lieti di informare i siti che forniscono elenchi dei centri di Messa in rito romano antico che quello organizzato, ormai da undici anni, dal nostro gruppo è stato canonicamente eretto in Cappellania da Sua Eccellenza il Vescovo di Senigallia, nel quadro dell’accordo permanente con la Diocesi la cui documentazione è pubblicata, con un ampio resoconto, sul nostro sito http://www.cattolicitradizionalistimarche.it/.
A seguito del riconoscimento diocesano, la sede delle S.S. Messe resta la chiesetta rurale da noi attualmente in uso, mentre il calendario, per l’anno 2009, viene ritoccato come segue: confermiamo il paio di celebrazioni mensili in essere al momento dell’istituzione della struttura, portandone una in data fissa: ogni quarta domenica del mese, alle ore 10 (salvo luglio e agosto).
In questa occasione vengono indicati, negli avvisi, giorno e ora delle celebrazioni “mobili”. In applicazione dell’accordo è stato nominato cappellano personale, con Bolla del Vescovo di Senigallia del 28 gennaio, il sacerdote disponibile da noi indicato: il giovane padre Brendan Gerard,appartenente alla Fraternità Sacerdotale San Pietro e studente a Roma (ove collabora nella cura della parrocchia personale di rito gregoriano). Sarà coadiuvato da altri sacerdoti che sono già venuti a celebrare da noi; e quando, terminati gli studi, dovrà tornare all’estero, o comunque quando non potrà più seguire l’incarico, presenteremo al Vescovo, allo stesso modo, un altro nominativo per la nomina. Ringraziamo vivamente padre Gerard e la sua Congregazione per la disponibilità pastorale e la carità sacerdotale con la quale hanno accettato e dato il nulla osta, accogliendo l'appello del nostro gruppo.

A quanto ne sappiamo, è la terza struttura giuridica per i fedeli di rito tradizionale in Italia, dopo la parrocchia personale a Roma e la cappellania a Venezia. Sede liturgica è stata confermata, per decisione della Diocesi, la chiesetta rurale da noi attualmente in uso, a Monte San Vito, dedicata alla Madonna del Rosario.

1 commento:

  1. Straordinario che nelle MARCHE, regione già de-tridentinizzata e che si sta coraggiosamente svegliando, venga eretta la terza cappellania italiana! Laus tibi Christe!

    RispondiElimina