Post in evidenza

Ora puoi... aiutare MiL

Se volete aiutare e sostenere MiL, potete fare una donazione anche piccola.   Ricordiamo ai nostri lettori infatti che MiL si sostiene solo ...

sabato 24 dicembre 2022

Una nuova trovata pubblicitaria a Saint-Germain-en-Laye?

Vi proponiamo – in nostra traduzione – la lettera numero 908 pubblicata da Paix Liturgique il 23 dicembre 2022, in cui si annuncia una probabile svolta nella vicenda di Saint-Germain-en-Laye (Diocesi di Versailles), in cui centinaia di fedeli da due anni rendono la loro testimonianza partecipando alla Santa Messa tradizionale celebrata all’aperto davanti ad una chiesa (per loro) tenuta chiusa (per volontà del Vescovo e del Parroco) (ne abbiamo scritto molte volte, da ultimo QUIQUIQUIQUI e QUI).
A mezzanotte di oggi era prevista – come lo scorso anno – la celebrazione della Santa Messa all’aperto (con inevitabile richiamo mediatico), ma con poche ore di anticipo giunge la notizia che il Parroco di Saint-Germain, abbia messo a disposizione (per il solo giorno di Natale) la Cappella dei Francescani.
Si tratta dell’inizio di una stabile e regolare celebrazione della Santa Messa tradizionale o il frutto del timore che la diffusione delle foto della Messa di mezzanotte all’aperto, al freddo, davanti a una chiesa vuota ma chiusa, come è avvenuto l’anno scorso, si rivolti contro la Diocesi, mostrando il suo vero volto di intolleranza?
Comunque sia, questa notte uniamoci in preghiera al coraggioso ed indomito coetus fidelium di Saint-Germain-en-Laye!

L.V.

Paix Liturgique: Cosa sta succedendo di nuovo caro Germain?

Germain de Paris: Forse una nuova svolta, visto che i nostri pastori sono prolissi.

Paix Liturgique: Spiegati…

Germain de Paris: È abbastanza semplice, 48 ore prima di Natale il Parroco di Saint-Germain, padre Bruno L’Hirondel, propone che la nostra Messa di mezzanotte, prevista davanti alla cappella vuota ma chiusa dell’Ospedale, sia celebrata nella cappella francescana da un sacerdote della Diocesi.

Paix Liturgique: Ma non è un’ottima notizia?

Germain de Paris: È davvero un’ottima notizia se è sincera e promette la pace.

Paix Liturgique: Perché questa è una buona notizia per voi?

Germain de Paris: In un certo senso, si può dire che è la prima volta in trent’anni che la Diocesi e la Parrocchia riconoscono la realtà di una richiesta a San-Germain, e questo è essenziale. Ma c’è anche il timore, da parte di questa stessa Diocesi, che la diffusione delle foto della nostra Messa di mezzanotte all’aperto, al freddo, davanti a una chiesa vuota ma chiusa, come è avvenuto l’anno scorso, si rivolti contro di loro mostrando il loro vero volto di intolleranza.

Paix Liturgique: Quindi pensa che sia solo una trovata pubblicitaria?

Germain de Paris: Temo di sì.

Paix Liturgique: Ma come si può essere rassicurati?

Germain de Paris: Sarebbe molto semplice. Basterebbe, vista l’età della richiesta – quasi trent’anni – e la vicinanza della celebrazione della 100ª Messa davanti alla cappella dell’ospedale, che ha dimostrato la realtà della nostra esistenza e della nostra determinazione, per avere la certezza che questa iniziativa non è fumo negli occhi ma è seria e non sarà senza futuro.

Paix Liturgique: Cosa significa?

Germain de Paris: Che l’apertura della cappella francescana per il giorno di Natale sia l’inizio stabile e regolare di una celebrazione tradizionale a Saint-Germain al tempo delle famiglie con un sacerdote benevolo ogni domenica e giorno festivo dell’anno e non un trucco contorto.

Paix Liturgique: E non siete sicuri di questo?

Germain de Paris: Per il momento no, soprattutto perché domani ci verrà detto che la cappella francescana è occupata da altri, come ci viene detto da quasi trent’anni anni (cioè da quando padre Philippe Potier era Vicario generale della Diocesi di Versailles…) il che mi fa pensare che si tratti di una trovata pubblicitaria, soprattutto per evitare foto su internet.

Paix Liturgique: Vede un aspetto positivo in questo?

Germain de Paris: Sicuramente il più importante è che ciò che sembrava impossibile ieri è possibile oggi, e quindi è un punto che deve essere tenuto in considerazione quando iniziano le vere discussioni e viene rivisto il fatto che l’accettazione della nostra richiesta è impossibile.

Paix Liturgique: Sarebbe contrario alla volontà del Papa?

Germain de Paris: Assolutamente no, anzi, è da quasi un anno che ripeto che il Papa è consapevole di essere stato manipolato da quelli che io chiamo gli agitatori di Saint-Anselme e della banda Roche, e che ora sta lasciando molto chiaramente che i vescovi si assumano le loro responsabilità in tutta tranquillità. Quindi non credo che mons. Lucien Jacques Marie Joseph Crepy C.I.M., Vescovo di Versailles, stia disobbedendo al Papa agendo come fa, al contrario.

Paix Liturgique: Parteciperete alla Messa di mezzanotte nella cappella francescana?

Germain de Paris: Parteciperò, ma con la massima perplessità. I nostri interlocutori, che dovrebbero essere padri, sono noti per il loro comportamento machiavellico.

IL MESSAGGIO DEL NOSTRO COORDINATORE

Da: Franciscan Mass <franciscaines.stger@gmail.com>
Inviato: venerdì 23 dicembre 2022 13:32
A: Massa Francescana <franciscaines.stger@gmail.com>
Oggetto: /!\ Messe di Natale - CAMBIAMENTI IMPORTANTI

Cari amici,
si prega di notare le seguenti importanti modifiche:
La tradizionale Messa notturna (Messale del 1962) di sabato 24 dicembre sarà celebrata nella chiesa francescana dall’abbé Soulez, Vicario della Parrocchia di Saint-Germain-en-Laye: la vigilia di Natale cantata dai nostri coristi alle ore 23:00, la Messa seguirà verso le ore 23:30.
La Messa tradizionale (messale del 1962) del giorno sarà celebrata anche nella chiesa dei Francescani da mons. Marc Boulle, Vicario generale della Diocesi, alle ore 11:00 del 25.
Il resto delle disposizioni rimane invariato (servizi, aperitivi di fine messa, prove ecc.).
In fiduciosa attesa della notte santa del Natale.
In Christo semper.

CFA

Nessun commento:

Posta un commento

AVVISO AI LETTORI: Visto il continuo infiltrarsi di lettori "ostili" che si divertono solo a scrivere "insulti" e a fare polemiche inutili, AVVISIAMO CHE ORA NON SARANNO PIU' PUBBLICATI COMMENTI INFANTILI o PEDANTI. Continueremo certamente a pubblicare le critiche ma solo quelle serie, costruttive e rispettose.
La Redazione