Post in evidenza

Elenco Messe tradizionali in Italia: URGE UN AGGIORNAMENTO

Cari lettori di MiL, molti di voi ci hanno scritto, giustamente, per lamentarsi del fatto che l'elenco delle Messe tradizionali del nost...

mercoledì 12 ottobre 2022

E daglie con gli "indietristi"!

Una nuova bordata del Santo Padre contro "indietristi" e "tradizionalisti" (prevedibilissima in occasione del 60° anniversario del Concilio Vaticano II, anche se almeno questa volta dà un minuscolo gesuitico colpettino pure ai progressisti). Ed è l'ennesima (QUI)
Santità, ma le stiamo così antipatici?
Stefano


11 ottobre 2022


«Sempre c’è la tentazione di partire dall’io piuttosto che da Dio, di mettere le nostre agende prima del Vangelo, di lasciarci trasportare dal vento della mondanità per inseguire le mode del tempo o di rigettare il tempo che la Provvidenza ci dona per volgerci indietro. Stiamo però attenti: sia il progressismo che si accoda al mondo, sia il tradizionalismo – o l’ “indietrismo” – che rimpiange un mondo passato, non sono prove d’amore, ma di infedeltà. Sono egoismi pelagiani, che antepongono i propri gusti e i propri piani all’amore che piace a Dio, quello semplice, umile e fedele che Gesù ha domandato a Pietro»


11 commenti:

  1. E dove sarebbe l’errore nelle parole del Papa? Non sta andando contro nessuno sta parlando di fazioni che in una Chiesa (se si serve Dio e non la propria persona) non devono esistere!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Peccato che la dizione "tradizionalisti" sia stata sempre usato in senso positivo dai Papi, da Pio x a Giovanni Paolo ii. Studiando di più il S. Padre dovrebbe saperlo. E anche lei.

      Elimina
    2. .Effettivamente questo non è un Papa mondano,non insegue le mode del tempo.

      Elimina
    3. tout le monde il est beau, tout le monde il est gentil...

      Elimina
  2. Non si vuole capire che chi ama la Messa Tridentina non vuole rivolgersi al passato, ma all'eternità; alla parola di Dio che era valida ieri, è valida oggi e pure domani. Stat crux dum volvitur orbis

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Fanno finta di non capire.

      Elimina
    2. Dovrebbe impegnarsi un po’ di più a dimostrarlo però: tra bigottaggine da ‘800, parrucchini, paggetti e paramenti tolti dalla naftalina, più che uno sguardo sull’eternità, traspare uno sguardo anacronistico su una società ingiusta e classista che, per fortuna, è già stata condannata dalla storia.

      Elimina
    3. "ingiusta e classista"

      Sei rimasto agli anni '70. Aggiornati che il comunismo ha perso.

      Elimina
  3. NON SI COMPRENDE PERCHE' TUTTO QUESTO ODIO NEI CONFRONTI DI COLORO CHE VOGLIONO SEGUIRE IL VETUS ORDO. BERGOLGIO, RISPETTI IL DIRITTI DI COLORO CHE ABBRACCIANO IL RITO ANTICO CHE NON SEI IL PADRONE DEL MONDO. PREFERISCO ESSERE INDIETRISTA CHE PROGRESSISTA. I RUSLTATI DEL C.D. PROGESSISMO, TANTO AMATO DA BERGOGLIO, SONO QUELLI TALMENTE EVIDENTI COME IL SINODO SINODALE TEDESCO, LA CELEBRAZIONE EUCARISTICA CELEBRATA SU UN MATERASSINO, LE OSTIE CHE IL VENTO SI PORTA VIA, IL VESCOVO CHE GIRA IN BICICLETTA NELLA CATTEDRALE ET ALIAS.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Odiano perché sono in malafede, sanno qual è la Verità, ma la Verità è dura da digerire (e andrebbero contro le mode del momento, perdendo molti benefici).

      Elimina
  4. Prima o poi questa baraonda finirà.Gli uomini passano ,la Chiesa anche se deturpata in tutti i modi possibili, anche i più spaventosi , non si può distruggere.

    RispondiElimina

AVVISO AI LETTORI: Visto il continuo infiltrarsi di lettori "ostili" che si divertono solo a scrivere "insulti" e a fare polemiche inutili, AVVISIAMO CHE ORA NON SARANNO PIU' PUBBLICATI COMMENTI INFANTILI o PEDANTI. Continueremo certamente a pubblicare le critiche ma solo quelle serie, costruttive e rispettose.
La Redazione