Post in evidenza

MiL ha bisogno di voi lettori: DONAZIONI

A sx (nella versione per pc) e su palmare (voce " Donazione ") troverete la possibiltà di donare. Vi speghiamo il perchè.  Potrete...

giovedì 4 febbraio 2021

Morte per eutanasia approvata in Portogallo

L'ennesima notizia di morte.
Luigi

Giorgio Vader

Ieri pomeriggio il Portogallo ha legalizzato l’eutanasia approvando la legge per la morte medicalmente assistita. Un’ennesima tragedia del mondo democratico in cui sembra essere oramai virtù la soppressione dei più deboli e bisognosi.

Il Portogallo è il quinto Paese europeo a legalizzare quella che con espressione infame viene chiamata «buona morte» dopo Paesi Bassi, Belgio, Lussemburgo e Svizzera, e il nono nel mondo dopo Colombia, Canada, Uruguay e cinque Stati dell’Unione federale nordamericana: Oregon, Vermont, Washington, Montana, Nuovo Messico e California.

La tragedia della tragedia è che l’esito del voto di ieri non era affatto scontato, eppure la Sinistra è riuscita ad avere ragione delle forze conservatrici. Unica isola resta l’obiezione di coscienza, possibile per tutto il personale sanitario implicato. Ogni rifiuto deve essere però motivato e comunicato al morituro almeno 24 ore prima dell’intervento. Ora la parola passa al presidente della repubblica, Marcelo Rebelo de Sousa, confermato nel proprio incarico domenica scorsa, al quale si prospettano tre possibilità: promulgare la legge, apporvi il veto o rimetterla alla Corte costituzionale. Tenue, ma la speranza per la vita ancora esiste.

Nessun commento:

Posta un commento

L'inserimento senza moderazione dei commenti è limitato ai soli post usciti nella medesima giornata di inserimento e nel giorno precedente. Per i post più vecchi, i commenti saranno sottoposti a moderazione.
Qualora fosse attiva la moderazione, possono passare anche alcuni giorni prima del controllo da parte della Redazione.