mercoledì 13 maggio 2020

La Diocesi di Bergamo organizza una preghiera "ecumenica" per superare l'epidemia.



Un'altra da Bergamo. 

Dopo l'eretico ringraziamento di un sacerdote bergamasco (don Davide Rota) ad uno sciamano africano (nel dubbio anch'egli corresponsabile, mediante riti vudù commissionati) per la sua guarigione, (di cui siamo lieti, ovviamente), non poteva che esserci anche la preghiera ecumenica per chiedere a Dio "ognuno con la propria fede" (cit) l'aiuto a superare la pandemia. 

Ma quale Dio? Non esiste forse un solo e vero Dio, Uno e Trino? H

Forse Mons. Beschi non si ricorda il Vangelo della V domenica dopo Pasqua (N.O.) giusto il 10 maggio scors:

"Gli disse Gesù: «Io sono la via, la verità e la vita. Nessuno viene al Padre se non per mezzo di me. Se avete conosciuto me, conoscerete anche il Padre mio: fin da ora lo conoscete e lo avete veduto.... Chi ha visto me, ha visto il Padre. Come puoi tu dire: “Mostraci il Padre”? Non credi che io sono nel Padre e il Padre è in me? Le parole che io vi dico, non le dico da me stesso; ma il Padre, che rimane in me, compie le sue opere»." (Gv 14, 1-12).


Ma di che ci stupiamo? E' tutto in linea con l'orientamento (disastroso) ecclesiale degli ultimi decenni. 

E niente... fino a che punto arriveremo? 


Roberto

19 commenti:

  1. è bene digiunare perché la pancia piena è portatrice di sazietà ed essere satolli porta a voler soddisfare ben altri piaceri relativi al VI comandamento. ma la setta cristiana non ricorda che il comandamento dato a Mose' nelle tavole della legge è non commettere adulterio, quindi con la propria moglie si può fare L'AMORE quando si vuole, nonostante colui che voi Tradizionalisti definite come un papa cattivo paolo VI abbia fatto un encilica contro la contraccezione benché egli fosse un invertito. Meditate Tradizinalisti. Dio quando al suo cospetto vi chiederà cosa avete fatto per meritarvi il paradiso. rispondete che avete ubbidito a falsi profeti? sodfifare le proprie mogli impedisce tradimento usate i condom che paolo vi era un un'imbroglione!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eccelso esempio di vaneggiamento.

      Elimina
    2. purtroppo quando non si sa cosa argomentare è facile dire è vaneggiamento. potrei dire lo stesso anche io di tante affermazioni su questo blog. purtroppo si manca sempre di carità cioè l'amore verso dio nel correggere il fratello. mi sembra che io questo ho fatto senza offendere nessuno. Convertitevi

      Elimina
  2. Tutti i pretesti sono buoni per radunare l'ammucchiata carnevalesca di Assisi. Se ognuno ha la propria fede che necessità c'è di confonderla con quella di altri? I bergamaschi dovrebbero pregare con i mussulmani i quali credono che tutto ciò che accase nel mondo è volontò di Dio ( ovviamente anche il massacro dei cristiani ). Se alla fine della commedia gli organizzatori faranno portare dei rinfreschi la commedia sarà completa e vera. La pastorale di tanti preti, ovviamente adeguati, è ridotta a questi misei espedienti.

    RispondiElimina
  3. Forse non sarà nemmeno in diretta...

    RispondiElimina
  4. Nostra Aetate, Assisi, Dignitatis Humanae....ringraziate i Santi canonizzati dal Concilio...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Li hanno canonizzati LORO, i truffaldini vaticanosecondisti.

      Elimina
  5. "E' tutto in linea con l'orientamento (disastroso) ecclesiale degli ultimi decenni".
    Mi permetto di sostituire la parola tra parentesi: (premeditato).
    Sì, perché LORO continuano imperterriti e indisturbati nella loro opera di contraffazione che viene subìta passivamente.

    RispondiElimina
  6. "È folle pensare che un uomo cattivo non faccia l'azione sbagliata." (Marco Aurelio)

    RispondiElimina
  7. Madonna Santissima aiutaci tu!

    RispondiElimina
  8. E poi ci si chiede perché il virus sia dilagato proprio a Bergamo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. non provate vergogna? trattasi di maldicenza un peccato mortale. e vi reputate i cattolici D. O. C. G. pregherò per voi.

      Elimina
    2. Maldicenza? Ovvero? Vuol spiegare nel dettaglio?

      Elimina
  9. solo leggendo gli interventi di cui sopra si legge l'astio e il dire male. in alcuni casi anche senza pietà per i morti ricordo Voi che oltraggiare i morti è punito dalla legge civile in virtù della legge cristiana. Vergogna !

    RispondiElimina
  10. Qualcuno continua a parlare di "tradizionalisti" come se lo scontro fosse tra tradizionalisti e modernisti. In realtà la dicotomia è tra chi riconosce l'eterno e chi non lo riconosce. Si conserva l'eterno, non la cenere. Le mode passano, non c'è neanche bisogno di combatterle. I principi eternamente validi erano forse più visibili in altre epoche ma non sono esclusivi del passato, sono oltre il tempo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. [Proseguo]. Anche il termine "conservatore" non è tra i più felici. È basato sul fattore tempo e si propone di restaurare forme e situazioni storiche divenute spesso impossibili; inoltre sappiamo che il fattore tempo è tipicamente giudaico, per gli ebrei il fulcro è l'attesa, il Messia deve ancora venire, qui siamo agli antipodi del cristianesimo. È pertanto corretto limitarsi a "cattolici" e "non cattolici". E ai cattolici il tempo non interessa, non ha senso teologico distinguere ciò che è moderno da ciò che non lo è ("moderno", letteralmente, è ciò che è recente).

      Elimina
  11. e comunque io ho partecipato ad una preghiera ecumenica non mi sembra una cosa brutta c'erano solo cristiani. si può fare. tutti battezzati va bene. poi vediamo se tra qualche anno anche i non cristiani. forse i buddisti si perché è solo una filosofia. gli altri si vedrà. iniziamo prima noi per solidarietà gli altri ci seguiranno.

    RispondiElimina
  12. non male ragazzo adesso si che si comincia a ragionare su questo blog

    RispondiElimina
  13. si anche io vi è molta fraternità, bisogna vedere ciò che ci unisce.

    RispondiElimina

L'inserimento senza moderazione dei commenti è limitato ai soli post usciti nella medesima giornata di inserimento e nel giorno precedente. Per i post più vecchi, i commenti saranno sottoposti a moderazione.
Qualora fosse attiva la moderazione, possono passare anche alcuni giorni prima del controllo da parte della Redazione.