Post in evidenza

URGENTE APPELLO AI GRUPPI STABILI ITALIANI: comunicateci conferme o variazioni alle vostre Messe

ABBIAMO URGENTE BISOGNO DEL VOSTRO AIUTO!  Viste le ultime notizie sulla CEI e sulle risposte dei Vescovi  sul Summorum Pontificum i...

mercoledì 11 marzo 2020

Coronavirus Oggi è la giornata di preghiera e di digiuno: Roma, l’Italia e il mondo affidati alla protezione della Santissima Vergine Maria Madre di Dio. I turni di preghiera in Italia

Oggi mercoledì 11 marzo è giornata di preghiera e di digiuno.
In questi giorni di tremenda emergenza sanitaria a causa del coronavirus nell'Urbe finalmente ci sarà l'affidamento della Città di Roma, dell'Italia e del  mondo alla materna protezione della Beatissima Vergine Maria  . 
Il Santo Padre sarà unito alla preghiera attraverso un videomessaggio nel quale rivolgerà la sua preghiera alla Santissima Vergine Maria Madre di Dio come "segno di salvezza e di speranza".
Il Cardinale Vicario di Roma Angelo de Donatis, celebrerà la Santa Messa al Santuario della Madonna del Divino Amore alle ore 19 .

 UNIAMOCI TUTTI IN PREGHIERA E INVOCHIAMO IL MATERNO AIUTO DELLA SANTISSIMA MADRE DI DIO!

Ave Maria 

AC

Quaresima: Roma,mercoledì 11 marzo,
Giornata di preghiera e digiuno 
e raccolta fondi per medici, infermieri e operatori sanitari 

Sono sospese le celebrazioni con la presenza di fedeli, ma la diocesi di Roma intensifica la
sua preghiera. 
In questi giorni di emergenza sanitaria, in cui tutti siamo chiamati a rimanere nelle nostre abitazioni per non diffondere il contagio e tutelare soprattutto i più deboli, ogni mattina alle 7, la Messa presieduta da Papa Francesco a Santa Marta viene trasmessa sulla pagina Facebook della diocesi di Roma, su Tv2000 (canale 28) e su Telepace (canale 73 e 214 in hd, 515 su Sky). 
Non solo: a partire da (oggi) ci sarà anche l’appuntamento con una celebrazione eucaristica serale, alle 19, guidata dal cardinale vicario Angelo De Donatis – in assenza di fedeli – in diretta su Tv2000 e in streaming sulla pagina Facebook diocesana. 
Vista la necessità del momento – aveva scritto il porporato nei giorni scorsi –, in comunione con il Consiglio Episcopale, chiedo a tutti i cristiani di Roma, di offrire una giornata di preghiera e di digiuno, mercoledì 11 marzo, per invocare da Dio aiuto per la nostra città, per l’Italia e per il mondo. Lo stesso giorno presiederò una Santa Messa dal Santuario del Divino Amore”. 
Prima dell’inizio della celebrazione di (oggi), sempre su Tv2000 e sulla pagina Facebook della diocesi di Roma, verrà diffuso un video messaggio in cui Papa Francesco rivolge la sua preghiera alla Vergine: il Santo Padre affida così la città, l’Italia e il mondo alla protezione della Madre di Dio, segno di preghiera e di speranza. 

Per l’occasione saranno anche disponibili nelle parrocchie delle immaginette con il quadro della Madonna del Divino Amore e la preghiera di Papa Francesco. 
Oltre al digiuno, rinunciando ad un pasto – proseguiva nella lettera il card. De Donatis –, vogliamo essere vicini, con un segno di elemosina, raccogliendo delle offerte che devolveremo a sostegno del personale sanitario che si sta spendendo con generosità e sacrificio nella cura dei malati”. 

La diocesi di Roma lancia quindi una raccolta fondi straordinaria a sostegno di medici, infermieri, operatori sanitari. 

Questo l’iban per versare le somme: IT 25 E 05216 03229 0000 0009 2433; causale “Offerte emergenza coronavirus – Centro per la pastorale sanitaria”. 

Saranno due gli appuntamenti spirituali on line che potrà vivere la nostra comunità diocesana – sottolinea il direttore dell’Ufficio comunicazioni sociali del Vicariato di Roma, don Walter Insero –, all’inizio della giornata con l’Eucarestia presieduta dal nostro vescovo Francesco e la sera alle 19 con il suo vicario De Donatis. ( La Santa Messa sarà trasmessa in diretta su TV 2000 N.d.R.)
Sarà un momento di grazia, in cui uniti in comunione spirituale, ci sentiremo fratelli e sorelle nella fede, solidali e non diffidenti gli uni verso gli altri. 
Pregheremo non solo per la nostra città, ma per l’Italia e per il mondo intero”. 

Fonte: Agenzia SIR QUI

TURNI DI PREGHIERA PER OGGI 11/03/2020 

Abbiamo pensato di stringere la nostra comunità, la Chiesa, e il nostro paese, l’Italia, in un abbraccio di preghiera che non si interrompa mai, giorno e notte: una corona che non si spezza mai per spezzare la trasmissione del coronavirus, e molto più per la salvezza eterna di tutti. 
Sicuramente in tantissimi già lo stanno facendo. 
Nei monasteri e nelle case, nelle chiese e nelle strade, nei conventi e nelle città, un popolo orante alza la sua voce. 
Chi volesse anche farlo in modo organizzato può prendersi l’incarico di pregare un Rosario in comunione con i fratelli prenotando una mezz’ora del giorno o della notte, lasciando nome (basta quello di battesimo), città, orario scelto. 
Cerchiamo di coprire tutto il giorno e tutta la notte, passando parola a tutte le persone di buona volontà. 
***
PERCHE'? 

Per tutti quelli che stanno combattendo contro la malattia, da malati e da medici, infermieri, familiari; per i fratelli che in questi giorni sono privati dell’eucaristia; per tutti quelli che stanno soffrendo disagi di ogni genere, che hanno dovuto cambiare abitudini, che avranno danni economici, limitazioni sociali, difficoltà di ogni genere; per chi deve prendere decisioni che ricadono sugli altri; per chi ha paura; soprattutto per tutti noi, in diverso modo e grado coinvolti, perché sappiamo vivere cristianamente questa difficoltà, con gli occhi verso il Cielo, come occasione di conversione, per imparare a guardare la vita sempre più come regalo gratuito di un Padre che fa bene tutte le cose e che ci chiama a sé senza stancarsi mai.
Per leggere ed inserire il proprio turno di preghiera

QUI