martedì 8 agosto 2017

Sincretismo indù-cattolico presso la Cattedrale di Rodez. Il solito vescovo Fonlupt

Nessun commento: le foto bastano.
Del famigerato vescovo Fonlupt si è già occupata MIL al tempo dell'ordinazione (QUI e QUI)
L


Il 25 giugno 2017, nella Diocesi di Rodez, in Francia, si è svolta l’ordinazione di un Prete Cattolico, seguendo un amalgama di liturgia “Sacra e Profana”, Rito cattolico e rituale indù. 


Sopra , vedete il Vescovo François Fonlupt presso la Cattedrale di Rodez portando un fiore stilizzato di loto, simbolo delle divinità Vishu e Brahma. Sotto, in prima fila , ottiene il segno di Shiva sulla fronte, imposto dalla madre del Sacerdote, che l’ha impresso anche sul figlio, seconda fila . 


Nella terza fila , una giovane donna che indossa un sari indù e legge l’Epistola; Nella quarta fila , le donne indù sollevano i loro piatti mentre il Vescovo solleva i doni dell’Offertorio. 

Dalla quinta fila , Si vedono due donne senza maniche che eseguono una lunga danza davanti all’altare dopo il canto delle canzoni pagane. La danza è stata presumibilmente svolta come un atto di ringraziamento per l’ordinazione di Padre Manoj. 

È abbastanza difficile non vedere questo “Sincretismo” come un’altra profanazione del Sacramento degli Ordini serviti al nuovo Sacerdote. 



(Parigi) Il Vescovo François Fonlupt è stato il Vescovo diocesano della diocesi francese di Rodez dal 2011. L’ascendente Cattolico Francisco Fernandez de la Cigoña lo definisce “forse il peggior vescovo in Francia”. L’occasione per l’indignazione è una consacrazione sacerdotale, presentata dal Vescovo Fonlupt alla Cattedrale di Rodez lo scorso 25 giugno.








Fernandez de la Cigoña
Mons. Fonlupt, 62 anni, è stato consacrato da Papa Benedetto XVI. Come Vescovo Diocesano. “La sua nomina mi è sembrata una disgrazia, questo è stato confermato”, afferma Fernandez de la Cigoña. Quello che è serio è che “i papi non lo esaminano in anticipo”. Almeno, per quanto riguarda la Francia, “gli appuntamenti di Papa Francesco non mi sembrano peggiori di quelli del suo predecessore”.




“Perché i Papi non controllano in anticipo?”



Fernandez de la Cigoña, sulla politica di nomina pontificia per la Francia, afferma: “Alcuni dicono che Benedetto, per quanto riguarda i cattivi appuntamenti, non sapeva chi fosse, ma Francesco sà, non posso dire se quest’ultimo è vero, Ma sono convinto che Benedetto non fosse informato “.
Mons. François Fonlupt

Fernandez de la Cigoña (giornalista e scrittore Cattolico) scrive anche chiaramente: “Fonlupt era male prima della sua nomina, era cattivo al momento della sua nomina ed è stato pessimo dopo la sua nomina. È probabilmente il peggior Vescovo in Francia”.
Il motivo per l’indignazione del giornalista, il cui nonno, perché cattolico, è stato ucciso dai membri del Fronte Popolare (comunisti, socialisti, anarchici, legionari radici) è stao un video di un Ordinamento Sacerdotale mostrato dal Vescovo Fonlupt pochi giorni fa. 

videoplayback
Play Video


Open Volume Control
0:00 / 8:17
Enable HD Quality
Enable Fullscreen Mode


Quello che è accaduto il 25 giugno nella Cattedrale di Radez era “assolutamente doloroso”. Il Vescovo Fonlupt Consacrò un Diacono Tamil Manoj al Sacerdozio.

Il Vescovo consacra il sacerdote con il “terzo occhio”

 
Ballerini rituali nella sala dell’altare

L'”inculturazione” fu spinta al vertice della consacrazione. Solo il Mitra del Vescovo può essere visto come un simbolo Cristiano. Per il resto non è chiaro se sia folklore indiano o forme di sincretismo. “Non so dove nascono queste forme di rituale, se appartengo alla casta di Brahman, che è quasi impossibile per i Tamils, o se vengono utilizzati per l’adorazione di Vishnu o Kali. Mi sembra però che non hanno nulla a che fare con la Celebrazione del Sacramento (Sacerdotale) degli Ordini Sacri, in una Chiesa francese “. 

Questo è stato particolarmente scandaloso per il simbolo del “terzo occhio” (il “Bindi”), simbolo religioso dell’induismo tantrico, che il Vescovo indossava sulla fronte durante la Liturgia. L’induismo mantiene il posto come un chakra, un “centro energetico” e la sede di una “conoscenza segreta”. 
Nell’ovest, Il “terzo occhio” riguarda principalmente l’esoterismo. Ma il Cristianesimo non è una “Dottrina segreta”.

Lo stesso vale per l’esecuzione dell’offerta e il rituale delle danze indù, eseguite nel Santuario. “La Santa Liturgia della Chiesa non ha perso nulla dall’Induismo”.

Comunione per i divorziati (Amoris Letizia)



Il Vescovo Fonlupt è già impegnato nella “nuova pratica” di offrire la Santa Comunione a persone divorziate e risposate. 

Quando era ancora attivo come Sacerdote Parrocchiale a Clermont-Ferrand, negò la vera presenza di Gesù Cristo nella Santa Eucaristia. Tutto ciò non impediva al Nunzio Apostolico della Francia, l’Arcivescovo Luigi Ventura di proporre Fonlupt al Vaticano come candidato adatto per la sede del Vescovo di Rodez. 

Una tale raccomandazione potrebbe non essere immaginata senza un riferimento corrispondente da parte di un Arcivescovo francese al Cardinale. Papa Benedetto XVI aveva ricevuto solo un certificato di nomina, presentato per la firma.
François Fonlupt, nato nel 1954, è stato ordinato Sacerdote per la Diocesi di Clermont nel 1979. 

La Diocesi di Rodez, cui è stato responsabile dal 2011, risale al V secolo. Con 280.000 abitanti, i Cattolici hanno una quota del 97% della popolazione. Tuttavia, il numero di Cattolici praticanti è molto basso. 
Se la Diocesi aveva ancora 638 Parrocchie nel 1980, ora ne ha solo 36. Il numero di Sacerdoti si è ridotto nello stesso periodo da 615 a 160. Tendenza: in rapida caduta!
Nel 1950, per ogni Sacerdote c’erano in media 300 Cattolici, oggi sono 1.700. 

Le figure, però, non devono oscurare il fatto che le Vocazioni Sacerdotali non dipendono dal numero dei Cattolici sulla carta, ma sull’esistenza di Cattolici praticanti che prendono seriamente la loro fede e chiedono a Dio il servizio del Sacerdozio.

16 commenti:

  1. Mimmo da Taranto8 agosto 2017 08:58

    Dio mio Dio mio perché mi hai abbandonato?

    RispondiElimina
  2. Se questo non è abominio e desolazione nel luogo santo...
    TEOFILATTO

    RispondiElimina
  3. Altro avanspettacolo prodotto dalla ideologia di stampo gesuitico che ha inventato che per evangelizzare sia necessaria una inculturazione distorta ed equivoca, di spirito intimamente non solo non cattolico ma anche anticristiano, Quegli indù non diventeranno mai cristiani anzi questi diventeranno indù. Quel 'vescovo' anche se paludato con mitria è un sovversivo infiltrato proposto da cricche corrispondenti che, ormai, devastano la Chiesa dall'interno.

    RispondiElimina
  4. Certo, se non ci fossero questi incontfi o , meglio, il CVII ,tutto andrebbe benissimo e avremmo milioni di preti e cattolici!

    RispondiElimina
  5. Il Concilio Vaticano II è colpevole dell'odierna situazione nella Chiesa. Ricordate anche Assisi, l'Apertura della Porta Santa dell' Anno Santo 2000, tutte le celebrazioni in Vaticano sotto mons. Piero Marini ecc. ecc. Impensabile prima del Concilio Vaticano II. Questa è la triste verità.

    RispondiElimina
  6. Non dico cosa mi sembra quella roba tra le foglie che tiene in mano il "vescovo" Fonlupt per rispetto che ancora si deve al Luogo Sacro che ha ospitato questa "cosa".

    RispondiElimina
  7. Se solo fossero capaci non dico di fare un ragionamento, questo è chiedere troppo, ma almeno 2+2! Chiedersi se per caso gli indù nei loro riti hanno conservato millenarie tradizioni o cantano canzonette pop scritte tre giorni fa, se nelle loro liturgie usano il bengali o l'inglese o non magari il sanscrito.

    RispondiElimina
  8. Nel SS.Nome di Gesu' ?
    Forse in nome della creativita'...
    Pregate per questo uomo che si e' smarrito .

    RispondiElimina
  9. Il rito di ordinazione è chiaramente INVALIDO!

    RispondiElimina
  10. Forte leggere i commenti dei vecchi articoli sugli errori delle nomine moderniste di Banedetto XVI, ogni tanto dare una rinfrescatina fa bene!

    RispondiElimina
  11. Ma, vista l'inerzia (a voler essere buoni) dei superiori, non dovremmo allontanare a furor di popolo un traditore come questo? Non farlo non è un peccato di omissione?

    RispondiElimina
  12. Nessuno pensa che quel che rito possa essere invalido e illecito....si pensa solo ai tradizionalisti che non hanno il permesso da Roma...

    RispondiElimina
  13. Ormai costoro non si possono neanche più definire cristiani,figuriamoci cattolici. Ma non c'è verso di intraprendere una azione legale per far rimuovere questi profanatori che oltraggiano la Santa Chiesa?

    RispondiElimina
  14. Evviva il Concilio Vaticano II e la "messa" di Paolo VI!!!!!

    RispondiElimina
  15. La verita' = questa e' una messa cattolica , elargisce nuove grazie , ha effetto latreutico , propiziatorio , impetratorio ?
    Ripresenta il Sacrificio di Gesu'ed elargisce nuovi benefici ?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' un rito pagano, invalido....

      Elimina

L'inserimento senza moderazione dei commenti è limitato ai soli post usciti nella medesima giornata di inserimento e nel giorno precedente. Per i post più vecchi, i commenti saranno sottoposti a moderazione.
Qualora fosse attiva la moderazione, possono passare anche alcuni giorni prima del controllo da parte della Redazione.