giovedì 31 marzo 2016

Logica della Resurrezione di Gesù: esclusione della frode e dell'errore

di don Alfredo Morselli



CRISTO È RISORTO

questa proposizione potrebbe essere...

VERA... e allora

CRISTO È DAVVERO RISORTO ALLELUIA!...

…oppure FALSA.
Se la proposizione fosse falsa, potrebbe esserlo…

VOLONTARIAMENTE, nel qual caso sarebbe una FRODE

oppure INVOLONTARIAMENTE, nel qual caso sarebbe un ERRORE


Esaminiamo dunque la prima ipotesi: la proposizione "Cristo è veramente risorto" potrebbe essere FALSA VOLONTARIAMENTE?

Come abbiamo detto, se la proposizione "Cristo è veramente risorto" fosse FALSA VOLONTARIAMENTE sarebbe una FRODE oppure una BUGIA: ma questa condizione non puo' essere vera per almeno tre motivi:

1) Chi vuole imbrogliare cerca di adattare le testimonianze false in maniera che siano il più possibile simili; ma le narrazioni evangeliche del mattino di Pasqua presentano NOTEVOLI DIVERGENZE; paragoniamo, per esempio, il numero delle donne presenti al sepolcro, il loro nome, il numero degli angeli o persone apparse.


Mt 28, 1-2
Mc 16,1 ss.
Lc 24, 4. 10
Gv 20, 1-18
donne
2
3
3
1
(Maddalena da sola)
angeli/persone
1
1
2
1
(2 angeli e poi Gesù)

2) I Vangeli presentano le donne come le prime testimoni della resurrezione: secondo la tradizione ebraica, la testimonianza delle donne non ha valore: se gli evangelisti avessero voluto montare una narrazione falsa, avrebbero presentato come primi testimoni, degli uomini (Cf. Encyclopedia Judaica, «Witness»).

3) La frode richiede assolutamente il furto del cadavere, ma questo non sarebbe stato possibile:


infatti un furto è...
...o con destrezza: non è pensabile che i cristiani abbiano silenziosamente, senza svegliare la guardia, spostato il masso e rubato il cadavere: le guardie iinadempienti rischiavano la pena di morte.

...oppure con violenza: non è pensabile che i cristiani abbiano sfidato delle guardie addestrate e che le abbiano sopraffatte, senza che si divulgasse la notizia della colluttazione.

CONCLUSIONE: LA PROPOSIZIONE "Cristo è veramente risorto" NON PUÒ ESSERE VOLONTARIAMENTE FALSA, quindi NON È UNA FRODE

vediamo ora se essa può essere FALSA INVOLONTARIAMENTE:


FALSA INVOLONTARIAMENTE
allora sarebbe un ERRORE, o per...
...AUTOSUGGESTIONE

oppure per


ERRORE DEL SEPOLCRO
(i cristiani hanno creduto vuoto un sepolcro sbagliato)
ma queste ultime condizioni non possono essere vere, perché altrimenti si sarebbe trovato il cadavere di Gesù; al contrario, i giudei non hanno potuto produrre il corpo del Signore: e questa sarebbe stata la prova decisiva a sostegno della loro tesi!


CONCLUSIONE: LA PROPOSIZIONE "Cristo è veramente risorto" NON PUÒ ESSERE NEPPURE INVOLONTARIAMENTE FALSA

QUINDI È VERA!