venerdì 3 ottobre 2014

La giustizia e la misericordia ai tempi di Bergoglio

La nostra cautela prudenziale nel dare la notizia della minacciata sospensione a divinis di sei frati dell'Immacolata, non è stata premiata.
E' ormai assodato: cinque francescani filippini e uno nigeriano sono stati raggiunti dalla massima censura che la S. Sede riservi per gli ecclesiastici.
Abbiamo anche avuto conferma dell'irritualità del procedimento: come aveva anticipato Rorate Caeli i sei frati si sono visti raggiungere in un sol momento dai due ammonimenti e dal conseguente decreto di sospensione. Senza però aver preso parte a nessun processo disciplinare (che non si è mai celebrato) e non avendo così potuto esercitare il diritto al contraddittorio. 
Nemmeno in Cina, sotto il totalitario regima comunista, vengono negati i diritti di difesa durante un processo spesso pilotato e farsesco ma pur sempre apparentemente garantista.
Ricordiamo la sola loro colpa sarebbe stata quella di voler rimanere fuori dal convento (contro la regola religiosa e l'ordine dei superiori) e, soprattutto, quella conseguente di aver chiesto alla Congregazione per i Religiosi di essere escardinati dall'Istituto dei Frati Francescani dell'Immacolata per diventare sacerdoti diocesani (i primi nelle Filippine dove già avevano trovato accoglienza presso un vescovo di cristiani spiriti).
Nessun altro addebito viene mosso ai frati se non quello di essere voluti uscire da un ordine religioso per il quale è in atto un disegno deliberato di annichilamento.
Se questo è il modo con cui la Curia mette in pratica la "misericordia" tanto declamata da Papa Francesco... 
Roberto

23 commenti:

  1. Spiegatemi chi ha emesso il provvedimento. E chi lo ha firmato.
    Il Volpi ? Ma ha questa autorità ?
    Oppure un competente ufficio di curia ? Ed è possibile che un competente ufficio violi così patentemente la procedura ?

    RispondiElimina
  2. I Francescani dell'Immacolata conoscono la Verità sulla figura di Bergoglio, il falso profeta del Libro della Rivelazione.

    RispondiElimina
  3. Perche dite che é la Curia a mettere in pratica il procedimento? Credete che Francesco sia estraneo?

    Blas

    RispondiElimina
  4. Che pena! Che vergogna! E' una vergogna! Non ci sono parole. Se questa è la Chiesa mi dimetto da essa, pur sapendo e consapevole che le porte degli inferi non prevarranno. Preghiamo per i Francescani dell'Immacolata, vittime ingiuste di una persecuzione. Faremo delle loro case, delle loro comunità le catacombe del terzo millennio. Preghiamo. Preghiamo incessantemente. Non stanchiamoci di pregare per la purificazione di questa Chiesa. Non stanchiamoci di offrire i nostri sacrifici, sulla patena eucaristica, i nostri peccati nel calice del Sangue versato per noi e per tutti in remissione dei peccati. Preghiamo per alleggerire le sofferenze di Cristo procurate dai mercanti del Tempio. I nuovi giudei stanno ammazzando nuovamente Cristo nel cuore della Chiesa e del mondo. Solidarietà alla Comunità religiosa dei Francescani dell'Immacolata, innocenti strumenti e ponti di fede, di testimonianza, di sacrificio, di eroismo. Nel silenzio della Voce, costruiamo per loro tende di accoglienza, d'amore e di speranza.

    RispondiElimina
  5. http://www.ilrestodelcarlino.it/bologna/video/carlo-caffarra-san-petronio-1.264571

    RispondiElimina
  6. E' il papa dei gesuiti! Da che è comparsa la Compagnia non ha fatto altro che dividere la Chiesa. Ricordate gli attacchi a Pascal, a Fenelon, a Madre Angelica, ai cosiddetti giansenisti? In realtà si eran creati un nemico per promuovere la morale lassista di cui il papa attuale è un campione. Se solo tornasero San Paolo ed Agostino! Ormai nella Chiea non c'è più discussione esiste solo il somm...o papa nero e bianco e peronista a un tempo. Gli altri devon solo obbedire. Governa come Enrico VIII, il risultato sarà lo stesso un cumulo di macerie su cui regnerà. La chiesa cattolica si dissolverà come la chiesa d'Inghilterra dopo che avrà ammesso divorzio comunione e magari amtrimoni gay. La ruota del carro si è inceppata...

    RispondiElimina
  7. Ma siamo davvero sicuri che l'infame atto della sospensione a divinis è veramente accaduta?
    Noi sappiamo che lo squallido e grave atto sia avvenuto veramente ?

    RispondiElimina
  8. I fatti ci vogliono e non le parole .
    Chi riesce a provare che le sei sospensioni sono veramente state fulminate ?
    Sennò sono parole, chiacchiere, dicerie .

    RispondiElimina
  9. E chi le mette in giro queste dicerie? Roberto? Notizie di tal portata non si spargono a cuor leggero. Indubbiamente anch'io vorrei conoscere i nomi dei frati sospesi.

    RispondiElimina
  10. In ogni caso, sarei felicissimo se la notizia fosse smentita da fonti sicure. Felicissimi dovremmo esser tutti.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tutti carissimo Professore, saremmo felici di apprendere ( come immagino) che la notizia NON è vera o lo è semmai a metà.
      Aizzare la gente contro la nebbia non giova a nessuno tanto meno alla buona causa della verità e della tradizione.

      Elimina
  11. Ma cosa gli fa la Santa Messa allo dimonio?
    Sembrerebbero, a questo punto, vere le circostanze che vogliono che la scimmia di Dio soffra come un cane quando si prega il Sacratissimo Rosario in latino oppure addirittura si celebri la Santa Messa antica.
    Pensate i Frati sacerdoti dell'Immacolata possono trovare accoglienza in qualche sperduta diocesi della Nigeria o in qualche isoletta delle Filippine ma bisogna impedire a tutti costi con la sospensione a divinis che tornino a celebrare il Sacrificio del Figlio del Dio vivo.

    RispondiElimina
  12. Preferisco la Chiesa del Silenzio e il Silenzio della Chiesa orante, in costante peregrinatio verso la preghiera e non la Chiesa del Sinedrio o il Sinedrio della Chiesa. Preferisco una Chiesa Madre e non matrigna.

    RispondiElimina
  13. "chi è fedele nel poco è fedele anche nel molto".
    preghiamo perché non si perdano di animo e vadano avanti lo stesso. Le catacombe, evidentemente, non dovranno essere solo a Roma ma si dovranno diffondere ancor di più nel mondo. Dio abbia Misericordia.

    RispondiElimina
  14. Dopo un Celestino V arriva sempre il card. Caietani della situazione.. Bergoglio è piu capriccioso e di parte di Papa Boniffacio VIII !!!

    RispondiElimina
  15. A sentir le trombe Scalfari, Tornielli, Kasper, sarà possibile far la comunione anche per gli adulteri...la misericordia gesuita svilisce l'amore di Dio che ama l'uomo ma odia il peccato. Se tutto è lecito perché comportarsi bene? Non entrerenno nel regno dei cieli né adulteri, né sodomiti...(San Paolo) Non accetteremo mai legge una diversa da quella di San Paolo!

    RispondiElimina
  16. Non vedo l'ora che finisca questo incubo!
    Signore, vieni presto nel nostro aiuto e liberaci da questi dittatori! La Chiesa, che prima era Madre e Maestra, è diventata persecutrice d'innocenti!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Miserere, riuscite a portare la Messa antica a Buenos Aires? Siete riusciti a creare un gruppo stabile?

      Elimina
    2. Non ancora, Francesco! Non tira l'aria! L'unico centro Messa è quello della FSSPX che io frequento per la Messa ed altre funzioni liturgiche.

      Elimina
    3. Dipende dai punti di vista, per I preti, le suore e I laici cattolici che venivano trucidati nelle carceri fi pinochet perche' difendevano il Vangelo di Gesu' , la chiesa di Woytila che sosteneva la dittatura era piu' matrigna che madre.

      Elimina
  17. Mancano solo 3 anni,poi capiremo.....intanto tempeste di fulmini mai viste si scaricano con violenza da un anno in qua su Roma,un tempo città santa e sede del papato, non c'è bisogno di essere Socci per immaginare cosa celi il resto del segreto di Fatima....preghiamo, preghiamo....

    RispondiElimina
  18. Le indicazioni per i sacerdoti stranieri sono che ognuno debba tornare nella sua terra dopo gli studi in italia.

    RispondiElimina
  19. Già il Terzo segreto di Fatima quello che la "banda Bertone" ha manipolato.
    A leggere quel testo diffuso non c'è nessun segreto, lecito chiedersi: se non era segreto perché l''hanno tenuto nascosto per settant' anni? Diteci la verità!

    RispondiElimina

L'inserimento senza moderazione dei commenti è limitato ai soli post usciti nella medesima giornata di inserimento e nel giorno precedente. Per i post più vecchi, i commenti saranno sottoposti a moderazione.
Qualora fosse attiva la moderazione, possono passare anche alcuni giorni prima del controllo da parte della Redazione.