martedì 12 ottobre 2010

L'ultima volta della sedia gestatoria


L'ultima volta che fu usata la sedia gestatoria, grazie a Giovanni Paolo I. Papa Woytila non ne volle sapere.

Fonte: Orbis catholicus II

112 commenti:

  1. Beh! Almeno questa non è colpa di Paolo VI! Oppure il Suo Spirito aleggiava ancora?
    Redazione ... e dai! Questo al massimo è pettegolezzo! Capisco che fa audience ma ci sono notizie più SUCCOLENTI!
    MD

    RispondiElimina
  2. io ho sempre sentito dire che neanche papa Luciani la voleva, ma gli fu detto che così lo poteva vedere meglio la gente...

    RispondiElimina
  3. A dire il vero Giovanni Paolo II durante la visita in Messico del 1979 usò qualcosa di molto simile alla sedia gestatoria.

    RispondiElimina
  4. Riporto questa interessante citazione di Paolo VI riguardo alla sedia gestatoria:
    “Sono felice di tutto quello che può avvicinarmi. Spesso rinuncio alla famosa Sedia per avanzare tra la massa, per essere più vicino. Ma ho constatato che l’incomoda Sedia, che dà l’impressione del mare e dei flutti, mi permette proprio di essere più vicino a tutti. Si è elevati di sopra a tutti, per essere meglio visti da ognuno, senza disuguaglianze o precedenze. Ma a mezzogiorno, quando suona l’Angelus e io vedo il popolo dei visitatori di ogni parte del mondo, mi sento più vicino a lui. Questo rapido contatto della solitudine con la moltitudine è una forza”. (Alberto Cavallari, "I cinque papi della nostra vita" pag. 128, allegato al n. 42 del 1983 di "Oggi")

    RispondiElimina
  5. Fiuuuuuuu! Per un attimo ho temuto!
    MD

    RispondiElimina
  6. salve si parla di papa luciani cosa ne pensate di un complotto da parte della massoneria e,di marcinkus ,sulla sua morte?

    RispondiElimina
  7. Che sia una gran baggianata.

    RispondiElimina
  8. ho nostalgia della sedia gestatoria (ed anche di tutto l'apparato di corte selvaggiamente distrutto) ma temo che oggi sia improponibile: un papa seduto su una sedia che ondeggia sulle teste dei fedeli è un obbiettivo troppo facile per qualsiasi malintenzionato che abbia a disposizione una pistola o qualcosa di simile

    RispondiElimina
  9. ma è poi così importante anche parlarne?

    RispondiElimina
  10. Manco Benedetto XVI ne vuol sapere........
    e fa bbene!

    RispondiElimina
  11. Comunque vvè dò n'consiglio, pure se nun me lo avete chiesto:

    levateve dalla capoccia stà parola "restaurazione".....

    N U N__SSE__ P O' FFA'

    RispondiElimina
  12. :-D  la notizia più succulenta di oggi è la catechesi monumentale del Papa detta a braccio al Sinodo per la Chiesa in Oriente...tutto sulla Theotokos e speriamo che certi ecuministi non la mettano nel cassetto.... ;)
    Poi c'è il MP sulla nuova evangelizzazione, negli Articoli il Papa sottolinea la fedeltà, l'applicazione e la divulgazione al Magistero della Chiesa, e l'evangelizzazione con il Catechismo della Chiesa Cattolica....come a dire...evitiamo libri di altro genere.... :-D

    per il resto concordo confesso che questa "notizia" non l'ho compresa... in fondo è nata la PAPAMOBILE, assai più comoda per le piazze, ve lo immaginate il Papa e i sediari farsi tutta la piazza san Pietro a piedi?
    già fanno fatica le guardie del corpo.....

    RispondiElimina
  13. un tempo ill blog era un pò più internazionale :ci scrivevano francesi, spagnoli, una volta ho letto anche un messaggio in tedesco.

    Qualche cosa si capiva. Se adesso, invece, ci siamo ridotti ai dialetti (tra poco interverranno anche i dialetti padani), diventa tutto più difficile.

    Comunque, se perseverate , mettete anche la traduzione!

    RispondiElimina
  14. scusate, se non siete capaci a scrivere italiano , potete farvi aiutare!

    RispondiElimina
  15. Catarì forse per stò riferimento ar Catechismo della Chiesa Cattolica e a tante artre cosucce nun se ne parla.........

    ce stanno troppi lettori che n'cè se potrebbero farne nà malattia.

    RispondiElimina
  16. parroco di campagna12 ottobre 2010 19:20

    La sedia gestatoria permetterebbe a tutta la gente di vedere il Papa e finiremmo di vedere gente in piedi sulle sedie o sulle transenne a San Pietro che non è proprio un bel spettacolo,anzi!Non occorre scomodare i massimi sistemi sarebbe solo un gran regalo che si fa al Papa e ai pellegrini.

    RispondiElimina
  17. Iltemplare198312 ottobre 2010 19:32

    Ormai siamo alla vaudeville. Come se la Chiesa e il Papa dipendessero o meno da una sedia. Siamo, mi sembra, ad un estetismo esasperato che rischia di svuotarsi della sostanza. 

    RispondiElimina
  18. Signore, mi complimento con lei.
    La "sostanza", questo è il punto.

    RispondiElimina
  19. "l'apparato di corte selvaggiamente distrutto"

    fortunatamente, fortunatamente!

    RispondiElimina
  20. Infatti andò proprio cosi. Mentre Paolo Vi negli ultimi anni la riprese causa la salute malferma.

    RispondiElimina
  21. http://www.youtube.com/watch?v=P_jI15Hb9P4 qui c è il video dell incoronazione di papa pio xii

    RispondiElimina
  22. La stessa visita nella quale diede l'addio al "Cappello Romano".

    RispondiElimina
  23. Credo che ciascuno di noi si renda conto che questa notizia non assurge alla "dignità" di molte altre che sono state date e che verranno ancora date sul nostro benemerito Blog; tuttavia non vedo perché scandalizzarsi se una volta tanto la Redazione si prende il gusto di un post un po' più leggero...suvvia anche questi "apparati esteriori" facevano parte della tradizione (magari con la "t" minuscola, ma comunque qualcosa di immemorabile).

    Se poi si volesse provare un' "esegesi teologica" per rassicurare i più trepidanti si potrebbe dire che lo smantellamento dell'apparato esteriore della Corte Pontificia non corrispose solo all'idea di una maggiore sobrietà e allineamento col "sentire moderno" (già di per sé cosa sospetta), ma procedette pari passo a un ridimensionamento delle prerogative papali tanto invise al conciliarismo perpetrato da certi interpreti del concilio. Se il Papa è un vescovo come tutti gli altri rinunzi alla sedia, deponga la tiare, getti la falda e il fanone...insomma dica Messa come un normale vescovo e faccia così capire che è solo un "primus inter pares" e nulla più.

    Infine, se è tollerabile che il Papa rinunzi alla sedia a favore della papamobile, è invece a mio personale avviso una vera sconcezza che si osi caricare anche il Santissimo Sacramento sulla ribaltina di una carretta per scortarlo "trionfalmente" per le vie dell'Urbe il giorno del Corpus Domini. Un ritorno al Talamo sarebbe aupicabile se non per deferenza al Romano Pontefice, almeno per rispetto all'Augustissimo Sacramentato!

    RispondiElimina
  24. della sedia gestatoria e dell'auspicio del suo ritilizzo se ne parlò tempo fa nel blog di Colafemmina... con tanti pro e tantissimi contro.
    leggo spoesso in certi blog che molti inneggiano al riuso della tiara, delle chiroteche, delle pantofole, del flabelli ecc ecc... se il ritorno alla "santa Tradizione di sempre" significa ripristinare tutte queste cose, beh... avrei qualche perplessità...

    RispondiElimina
  25. infatti, l'unica utilità della sedia è quella di dare la possibilità di vedere tutti il Papa, come diceva Paolo VI "mi permette  di essere più vicino a tutti. Si è elevati di sopra a tutti, per essere meglio visti da ognuno, senza disuguaglianze o precedenze".
    forse in alcune circostanze può avere il suo pregio ma oggi come oggi, con tutti i mezzi che abbiamo, mi sembra anacronistica

    RispondiElimina
  26. Questi discorsi tardo settantottini sono più raccapriccianti di un innocuo post sulla Sedia Gestatoria!!!

    Se comunque la buttate in filosofia, ci tengo a precisare che la sostanza senza accidenti non solo non è percepibile, ma non esiste affatto (oppure è una sostanza separata, cioè un angelo). Dunque smettiamola di dire la solita baggianata secondo cui l'esteriorità nasconde la sostanza...al contrario è l'unico modo in cui essa può rendersi presente, alias "sussitere".

    RispondiElimina
  27. Faio, ancora con queste storielle da Codice da Vinci?

    RispondiElimina
  28. Ospite, se hai nostalgia della Sedia gerstatoria te ne regalo una che ho in soffitta, era di mia bisnonna e avrà almeno 150 anni, però devi procurarti i portantini io non ce la faccio, con la mia ernia del disco, a sopportati...

    RispondiElimina
  29. er  tripp, se a Benedetto ce lo mettono sopra non dirà di no... pensa che è già avanti con gli anni...

    RispondiElimina
  30. beh i dialetti sono tradizione. Sono le nostre radici culturali. E' bene tenerle in auge. Noi abbiamo anche la Messa in dialetto!

    RispondiElimina
  31. Nell'inneggiare al ritorno di tutto questo occorre non confondere o anteporre il mezzo con il fine, altrimenti sono giuste le osservazioni dei modernisti che ci accusano di estetismo fine a se' stesso.
    Arrivare ad un raffinato estetismo per il gusto di pizzi e merletti non e' quindi il nostro FINE, ma il MEZZO per ridare dignita', sacralita' e solennita' alla Chiesa, al Papa, alla Santa Messa (di sempre ovviamente!).
    Purtroppo quando vediamo meravigliosi parati liturgici ci gasiamo e perdiamo la trebisonda... :-D :-D :-D

    RispondiElimina
  32. Concordo con lei. Ero a San Pietro anni fa per il 29 giugno; se c'era la sedia gestatoria sarei riuscito a vedere il Papa, invece era impossibile per la selva di gente arrampicata sulle sedie in Basilica mentre il Papa percorreva la navata per guadagnare l'uscita.

    RispondiElimina
  33. L'esteriorita' serve a predisporre intelligenza ed animo ad un'atteggiamento interiore; alla faccia dei cretini che dicono che stare in ginocchio o in piedi e' la stessa cosa, basta essere in ginocchio "dentro il proprio animo" :'( :'( :'(

    RispondiElimina
  34. a Giovanni Paolo II gli hanno fatto usare papamobili, passerelle a rotelle e quant'altro

    RispondiElimina
  35. Trovo che la sedia gestatoria fosse molto bella, oltre che utile. Dà l'idea di ieraticità e di santità del Papa, Cristo in terra. E' bella anche a livello simbolico: gli uomini che hanno deriso e flagellato Cristo sulla Via Crucis, portano sulle spalle e 'in trionfo' il suo Vicario.
    Detto questo, chiedo alla redazione: com'era Papa Luciani? Che orientamento aveva? Non se ne parla mai, vista anche la brevità del suo pontificato, ma mi piacerebbe sapere qualcosa di più, e un giudizio più approfondito su Giovanni Paolo I. Grazie, e complimenti per il bellissimo sito, molto utile

    RispondiElimina
  36. Il Talamo non era certo migliore, dove il Papa appariva  in gincchio davanti al Santissimo ma in realtà stava seduto e coperto dal grande piviale

    RispondiElimina
  37. <span>Fabio, ancora con queste storielle da Codice da Vinci?</span>

    RispondiElimina
  38. Grazie per la preziosa indicazione, caro fabio. Filmato storico molto bello. Devo però confessare che l'emozione maggiore l'ho provata nel vedere i fedeli inginocchiarsi al momento della benedezione papale. Oggi il gesto più comune che si vede in piazza S. Pietro è la mano alzata per fare una foto col telefonino, mentre le ginocchia rimangono irrimediabilmente rigide. Accontentiamoci del ripristino del triregno in luogo della mitria nello stemma papale, veramente molto bello, apparso per la prima volta domenica scorsa all'Angelus. 

    RispondiElimina
  39. Non sono la "Redazione" ma ho letto molto di Luciani e su Papa Luciani....
    Albino Luciani aveva una grande virtù: L'OBBEDIENZA!
    Fondamentalmente aveva il carattere del Catechista....anche da Vescovo non perse mai quella passione di predicare il Vangelo attraverso metodi catechetici, anche da Patriarca usava sempre il metodo delle domande e risposte....
    Ha salvato la Banca Veneta dalla bancarotta, INSIEME A PAOLO VI il quale vendette alcune rendite ricevute in eredità per coprire il danno fatto dallo IOR, ma la vicenda del Banco Ambrosiano NON ha nulla a che vedere con la morte di Luciani... ;)
    Il suo orientamento era comunque comune ai suoi Successori..... ma non era "progreessista" come alcuni sostengono solo perchè nelle Udienze del Mercoledì si esprimeva in termini semplici.....era piuttosto di carattere molto TIMIDO e forse, ma questo è un mio parere, inappropriato a ricoprire un ruolo come il Pontefice il quale si fa non soltanto carico dei problemi della Chiesa, ma deve anche gestirli in modo deciso e senza timidezze.... Papa Luciani non ha retto alle pressioni del nuovo RUOLO.... era già cagionevole di salute seppur resistente a molte intemperie e poi....

    ....NOI CI CREDIAMO, è assai più probabile che il ruolo di Luciani, nel disegno della Provvidenza, sia stato QUEL SORRISO che doveva più semplicemente ed umilmente traghettare una parentesi della Chiesa dopo i 15 anni di Paolo VI che purtroppo avevano visto la Chiesa entrare in una delle più gravi crisi della sua storia e che nel suo tempo, di quel Pontificato si concluse con il dramma politico di Moro che non era solo l'amico di Paolo VI e "figlio" dell'Azione Cattolica, ma anche uno dei maggiori sostenitori del SINCRETISMO RELIGIOSO-POLITICO DEL CATTO-PROGRESSISMO....dunque, un SORRISO BREVE, quello di Papa Luciani, MA NECESSARIO, quasi a ricordarci che la Chiesa non verrà mai inghiottita dalle tenebre.... ;)

    Appena eletto Papa disse ai Sacerdoti:
    <span>Forse avrete notato che, già parlando ai Cardinali nella Cappella Sistina, ho accennato alla « <span>grande disciplina della Chiesa » da « conservare nella vita dei sacerdoti e dei fedeli </span>».</span>

    *****
    il programma cominciava bene....ma l'Uomo propone e Dio dispone, e come dice Giobbe "Dio ha dato, Dio ha tolto, sia lodato il Nome del Signore!"

    RispondiElimina
  40. Perdonate l'OT ma leggendo il Motu Proprio sulla Nuova Evangelizzazione mi sono ricordata che il Papa NON ha ancora firmato nè sembra in uscita il Testo CONCLUSIVO sui lavori del Sinodo sulla Sacra Scrittura....
    Qualcuno ha qualche notizia in merito?

    L'anno scorso sembrava imminente l'uscita del testo conclusivo da parte del Papa il quale avrebbe dato, come con la Sacramentum Caritatis, il carattere magisteriale e definitivo dei lavori sinodali, ma ad oggi non si sa nulla....

    RispondiElimina
  41. Modesto contributo alla comprensione di Giovanni Paolo I. Penso che non sarebbe stato un Papa "progressista" anzi, da alcuni  (pochi) elementi mi sembra indirizzato verso posizioni abbastanza "conservatrici" - usando questi termini per comodità -. Un indizio abbastanza consistente è la durissima lettera trovata nella sua scrivania indirizzata ai gesuiti (allora già largamente fuori pista); un altro segno è l'omelia di inizio pontificato, la cui parte introduttiva fu pronunciata in latino e così spiegata:  "<span>Abbiamo voluto iniziare questa nostra omelia in latino, perché - come è noto - esso è la lingua ufficiale della Chiesa, della quale esprime, in maniera palmare ed efficace, la universalità e la unità." ecc. <span>Notare l'uso del plurale maiastatis (mai usato da GP II né da Benedetto XVI).</span></span>

    RispondiElimina
  42. DANTE PASTORELLI12 ottobre 2010 23:27

    C'è anche chi non la perde. Chi la perde è perché non l'ha mai avuta.

    RispondiElimina
  43. DANTE PASTORELLI12 ottobre 2010 23:28

    La papamobile in S. Pietro?

    RispondiElimina
  44. DANTE PASTORELLI12 ottobre 2010 23:30

    La papessa Giovanna?

    RispondiElimina
  45. Riprendere il discorso sul simbolismo della sedia gestatoria è tempo sprecato, chi non lo vuol vedere non lo vedrà comunque. Bella l'osservazione di Talmont e le precedenti di don Luca, parroco di campagna, ecc. Il papa è sempre facile bersaglio sia sulla sedia gestatoria che sulla camionetta scoperta (vedi GP II). La sedia gestatoria come già detto da altri, renderebbe visibile il Papa da tutti e non sarebbe nemmeno di ostacolo tra il Pontefice e i fedeli, come dimostrano  le foto di Pio XII. Pensate un po' al ridicolo girello di GPII!!!

    RispondiElimina
  46. ....a proposito di papa Luciani....leggevo che quando era cardinale a Venezia...impediva e faceva chiudere la chiesa di San Simon, proibiva ai fedeli di celebrare la messa tridentina......

    RispondiElimina
  47. Concordo, il Papa è sempre facile bersaglio....ma con il vetro antiproiettile la cosa diventa più complicata....poi se si vuole farlo fuori non sarà una Papamobile o uno scafandro a proteggerlo MA SOLO DOMINE IDDIO.... ;)
    Forse si potrebbe usare la Sedia all'interno della Basilica....o delle Chiese dove il Papa dice la Messa...Paolo VI vi rinunciò, salvo poi riprenderla quando il dolore dell'artrosi lo obbligò a riprendere la Sedia gestatoria....
    La Papamobile non mi dispiace...specialmente queste di ultima generazione sono davvero dignitose per un Pontefice e pratiche soprattutto FUORI....qui le immagini in inghilterra.... o come l'immagine sul sagrato con i giovani in ginocchio....

    RispondiElimina
  48. ...bè non diamo la colpa all'allora Patriarca...egli era obbediente... e all'epoca Paolo VI aveva VIETATO il propagare della Messa antica perchè quella riformata avrebbe dovuta sostituirla....e non ce'ra stato ancora l'indulto del suo Successore con l'Ecclesia Dei.... ;)
    se Albino Luciani fosse stato OGGI vescovo con Benedetto XVI, sono sicura che avrebbe applicato il MP come sta facendo oggi il suo successore a Venezia... ;)

    RispondiElimina
  49. Nobis quoque peccatoribus13 ottobre 2010 02:15

    Personalmente mi sono gia' espresso piu' volte a favore della sedia gestatoria.

    Non dimentichiamo che Giovanni Paolo I fu il primo a non farsi incoronare con la tiara che il suo predecessore aveva deposto.

    Il triste episodio della notte di Natale dimostra che il S. Padre non puo' dirsi pienamente al sicuro nemmeno deambulante.

    Penso che si debba applicare il principio evangelico della fiaccola che non va posta sotto il moggio ma in posizione elevata.

    FdS

    RispondiElimina
  50. Oh, che gioia, il pastorello è tornato! E con quale finezza argomentativa!

    RispondiElimina
  51. Caro don Luca, ti ricordi (o ti ricordo io) che il tuo professore di cosmologia ti insegnò che anche le sostanze separate come gli angeli hanno accidenti, solo spirituali: intelligenza e volontà, almeno.
    Un caro saluto.
    A tutte l'ore!

    RispondiElimina
  52. Ma non vi sentite ridicoli con questi articoli e queste nostalgie ??? pensate invece che le chiese si svuotano, che il clero è la fonte dell'allontanamento del popolo di Dio alla preghiera alla messa ecc.............su siate un pò piu' seri se vi riesce!!
    Infine NON TOCCATE GIOVANNI PALO II , UN FARO NELLA VITA DEL MONDO , UN UOMO ARRIVATO NON DALLA POLONIA MA DA DA NAZARETH!!!!!!!!!

    RispondiElimina
  53. <span>Papa Luciani fece bene, cosi come tutti i suoi successori. Gesù è stato incoronato di spine non di oro caro Nobis quoque</span>

    RispondiElimina
  54. caro...napule'...............non toccate giovanni paolo secondo....ma fammi un piacere.....come mai ha beatificato il cardinale croato Stepinac......responsabile dei orribili maasacri dei civili serbi...e cosi via??????

    RispondiElimina
  55. <span><span>Papa Luciani fece bene, cosi come tutti i suoi successori. Gesù è stato incoronato di spine non di oro caro Nobis quoque</span></span>

    RispondiElimina
  56. <span><span>com'era Papa Luciani? Che orientamento aveva?</span></span>
    <span><span>Siamo proprio caduti in basso, troppo in basso, se misuriamo o amiamo il Pontefice in base al suo orientamento… </span></span>
    <span><span>L’orientamento del Papa, qualsiasi Papa esso sia, è Nostro Signore Gesù Cristo. Quando si viene eletti Papa non valgono più le etichette “restauratore, tradizionalista, modernista, innovatore”, il Papa è il Vicario di Cristo e il Pastore universale di tutta la Chiesa, basta questo per amarlo e rispettarlo e soprattutto imitarlo e obbedirlo.</span></span>
    <span>Giovanni Paolo I è stato un Pontefice che ha saputo toccare il cuore di molta gente, ricordo mio padre sul letto della malattia, che tifava per Papa Lucani.</span>
    <span>Comunque per sapere qualcosa sulla vita di Lucani: <span> </span>visitare il sito della “Università degli studi Giovanni Paolo I”</span>

    RispondiElimina
  57. <span><span>com'era Papa Luciani? Che orientamento aveva?</span></span>
    <span><span>Siamo proprio caduti in basso, troppo in basso, se misuriamo o amiamo il Pontefice in base al suo orientamento… </span></span>
    <span><span>L’orientamento del Papa, l’unico orientamento, qualsiasi Papa esso sia, è Nostro Signore Gesù Cristo. Quando si viene eletti Papa non valgono più le etichette “restauratore, tradizionalista, modernista, innovatore”, il Papa è il Vicario di Cristo e il Pastore universale di tutta la Chiesa, basta questo per amarlo e rispettarlo e soprattutto imitarlo e obbedirlo.</span></span>
    <span>Giovanni Paolo I è stato un Pontefice che ha saputo toccare il cuore di molta gente, ricordo mio padre, sul letto della malattia, che tifava per Papa Luciani.</span>
    <span>Comunque per sapere qualcosa sulla vita di Lucani: <span> </span>visitare il sito della “Università degli studi Giovanni Paolo I”</span>

    RispondiElimina
  58. <span><span>com'era Papa Luciani? Che orientamento aveva?</span></span>
    <span><span>Siamo proprio caduti in basso, troppo in basso, se misuriamo o amiamo il Pontefice in base al suo orientamento… </span></span>
    <span><span>L’orientamento del Papa, l’unico orientamento, qualsiasi Papa esso sia, è Nostro Signore Gesù Cristo. Quando si viene eletti Papa non valgono più le etichette “restauratore, tradizionalista, modernista, innovatore”, il Papa è il Vicario di Cristo e il Pastore universale di tutta la Chiesa, basta questo per amarlo e rispettarlo e soprattutto imitarlo e obbedirlo.</span></span>
    <span>Giovanni Paolo I è stato un Pontefice che ha saputo toccare il cuore di molta gente, ricordo mio padre, sul letto della malattia, che tifava per Papa Luciani.</span>
    <span>Comunque per sapere qualcosa sulla vita di Lucani: <span> </span>visitare il sito della “Università degli studi Giovanni Paolo I”</span>

    RispondiElimina
  59. Un sito per conoscere Papa Luciani: http://www.papaluciani.com La sezione "Biografia" è sintetica ma se vai a quella "Aneddoti e racconti" avrai un panorama più approfondito sulla sua personalità ed il suo essere prete obbediente, come ben dice Caterina più giù, e fedele alla Chiesa.

    RispondiElimina
  60. Multinick.....condivido il concetto dell' "orientamento" che hai esposto, ma non è forse una interpretazione "del cadere in basso" che provoca poi certi schieramenti inutili? ;)
    Siamo in internet....e ci si incontra CON LO SCRITTO, è normale che uno faccia domande, o dia qualche contributo, o allarghi anche i temi proposti, non leggiamolo sempre con una provocazione negativa....
    Tu sei di quelli che come me difende il concetto di DIALOGO per altro "avanzato" dal Concilio.... ebbene, facciamolo questo DIALOGO....ma non bruciando immediatamente le domande degli interlocutori....
    Non ci leggo alcuna "caduta in basso"....NON STO A GIUDICARE chi mi fa domande...o le sue intenzioni a meno che non siano plateali....
    Dialogare è una impresa ardua...una vera sfida alla pazienza e molte domande, anche se scomode e che forse a qualcuno non piacciono, possono sempre tornare utili per chi legge e per dare sempre, dove si può, risposte adeguate....
    ;)

    RispondiElimina
  61. Non conosco le motivazioni della rinuncia, perchè Albino Luciani NON le spiegò.... ma il significato della Tiara non è associato a quel genere di umiltà, anzi, è PROPRIO IL PESO DI UN POTERE SUPERIORE.... un triplice potere che NON appartiene all'Uomo ma al Cristo di cui IL VICARIO di Cristo ne è il TESTIMONE....E' UNA CORONA DI SPINE....E' SEGNO DI CONTRADDIZIONE NEL MONDO...
    Sono sicura che la spiegazione assai più semplkice di quanto non si possa pensare, della rinuncia STA SOLO NEL SUO PESO ED INGOMBRO.... ;)
    essa infatti è sempre rimasta nei Documenti Vaticani, nella Bandiera ufficiale, Benedetto XVI l'ha fatta mettere sul tronetto rosso con il suo stemma, ed anche in alcuni piviali liturgici....e da domenica è ritornata a risplendere nello stemma del Papa, speriamo piuttosto che qualcuno non gli faccia cambiare idea, il Papa sarebbe capace di toglierla per evitare CONTESE...
    ma ci sono contese che il Signore giudicherà a suo tempo...
    ti rammento che l'ultimo Papa fatto Santo e l'ultimo Papa fatto Beato portavano la tiara!
    Portavan questo SEGNO DI CONTRADDIZIONE NEL MONDO perchè il potere temporale, mai venuto meno nella Chiesa, è la corona di spine che il peso della tiara sapeva ben interpretare...
    Con la mitria si vuole IMPORRE AL PAPA LA SUA UGUGLIANZA CON TUTTI I VESCOVI UNA PARI AGLI ALTRI...questa è falsa umiltà...
    ;)

    RispondiElimina
  62. :-D ... ha fatto Beato anche il Papa del Sillabo.....

    RispondiElimina
  63. L'unica cosa ridicola che leggo in questa pagina è il suo commento. Ridicolo perchè intrinsecamente contraddittorio.
    Se il clero, come dice lei è la fonte dell'allontanamento del popolo da Dio, la colpa forse, un pochino, sarà anche di chi da Roma ha avuto polso molle. Le ricordo che il Servo di Dio Giovanni Paolo II ha regnato ininterrottamente per più di 25 anni sulla Chiesa di Cristo.
    Chi regnava quando il clero attuale si formava nei seminari?
    O lei è nella schiera di coloro che imputa le colpe attuali al Pontefice e le colpe passate alla Congregazione per la Dottrina della Fede?

    RispondiElimina
  64. già...sempre all'insegna dell'ET-ET, vero Caterina ?
    ....e non mi pare affatto divertente, nè rassicurante !

    RispondiElimina
  65. wei napulè, forse non ti rendi conto che le chiese e i seminari si sono magicamente svuotati dopo il magico concilio? Giovanni Paolo II non ha fatto altro che riempire stadi e piazze con delle specie di funzioni che non si allontqanavano da un raduno stile woodstock.
    Tanto vero che dopo i deliri collettivi delle GMG nei luoghi degli accampamenti si trovava di tutto, comprese centinaia di preservativi.
    Se questi erano raduni di fede o megaorge cattoliche è solo da constatare.

    RispondiElimina
  66. Adesso mamma mia, addirittura arrivato da Nazareth...poi accusate i tradizionalisti di essere feticisti nei confronti delle sedie gestatorie...

    RispondiElimina
  67. Templare, bravo! Qualcuno che i superT citano sempre e comunque parlò di archeologismo! sono contrari all'archeologismo ma su quello che loro "piace" l'archeologismo va bene! Coerenza!
    MD

    RispondiElimina
  68. i vostri commenti su Giovanni paolo II sono vergognosi, voi giudicate un santo, uno che ha portato il Vangelo quello vero per il mondo,
    se le chiese sono vuote è il caso di cercare le motivazioni ( come facciamo ora ) di un popolo di credenti sempre litigioso e poco incline alla preghiera e forse non siamo degli esempi da imitare nel mondo di tutti i giorni.
    GIOVANNI PAOLO II ERA ED E' UN GRANDE MODELLO!!! circa l'affermazione di Nazareth...leggete il libro di Antonio Socci .......

    RispondiElimina
  69. scusate ma per essere chiaro Benedetto XVI è un grandissimo PAPA e come ha detto il Suo segretario Lui è il primo fan di Giovanni Paolo II nel segno della Continuità.........

    RispondiElimina
  70. DANTE PASTORELLI13 ottobre 2010 12:45

    Meglio un modesto pastorello che un ospite idiota quanto anonimo.

    RispondiElimina
  71. caro napulè.... stimo moltissimo il Segretario del Papa mons. Georg e sono una fedele del SUCCESSORE DI PIETRO.... ergo evitiamo di usare certe parole dentro all'interno del contesto di una DOMANDA specifica, dal farne uno slogan DIABOLICO E PERVERSO... NON SI E' FANS DI NESSUNO, NEPPURE DEI SANTI NE' DI GESU' CRISTO, MA DISCEPOLI.....
    ;)
    il Papa NON è un VIP!!
    e noi non siamo FANS di nessuno!
    Chi vuole davvero essere DISCEPOLO, dice Cristo: PRENDA OGNI GIORNO LA SUA CROCE E MI SEGUA....

    le sue affermazioni invece denotano la gravità in cui è giunta questa crisi nella Chiesa....lei evidentemente è Fans di Giovanni Paolo II, segue IL CANTANTE, ma non ascolta nè mette in pratica i TESTI delle "sue canzoni"...

    Quando qualcuno gridava: Viva Pio IX... a ragione san Giovanni Bosco correggeva: "VIVA IL PAPA" sottolineando il pericolo di fare di un Pontefice una sorta di FETICCIO DA ADORARE...

    RispondiElimina
  72. Vedì, se xe metemo tuti a scrivare in diaeto non capimo più nula. Mi poi capiso xà poco del diaeto roman del nostro poeta ( eo seguo a stento); par scrivare stò post ghe go meso tre minui. Fasemo prima a scrivare en inglese ( se o savì).

    RispondiElimina
  73. LDCaterina........mi sembra che si erga a giudice del suo prossimo ......pericoloso il suo intervento........
    come fa ad affermare ed essere così sicura che la fede del napulè sia grossolana e primitiva???? ........

    RispondiElimina
  74. Napulè! Occhio che adesso ti tirano le pietre ....
    Matteo Dellanoce

    RispondiElimina
  75. Hai ragione, pastorazzo, sei molto modesto in cultura, ma un fenomeno all'interno dell'Istituto di Cristo Re.

    RispondiElimina
  76. Tu, dantone, non sei un modesto pastorello, ma un insigne megalomane|

    RispondiElimina
  77. Nobis quoque peccatoribus13 ottobre 2010 15:05

    Caterina ha colto nel segno il Papato come il Cristo sono segno di contraddizione. Per attuare tale missione bisogna essere grandi pastori e grandi principi.
    Il Suo regno non e' di questo modno ma ha lasciato il proprio Vicario in questo mondo.

    FdS

    RispondiElimina
  78. Permettetemi alcune precisazioni.
    Giovanni Paolo I sarebbe stato sicuramente un pontefice progressista e forse anche demolitore di quel che era rimasto della Chiesa cattolica dopo il disastroso pontificato montiniano. Tutti i suoi atti, anche da vescovo e patriarca, lo dimostrano. A Venezia si disfece di tutte le argenterie e gli ori del palazzo patriarcale, in un gesto di demagogia populistica e sciovinistica, per "darne il ricavato ai poveri". Sempre a Venezia, perseguitò spietatamente l'unico sacerdote che si rifiutò di aderire al novus ordo relegandolo a celebrar Messa in un'isola della laguna, quasi irraggiungibile da parte dei fedeli tradizionalisti. A Roma, sempre per moralismo pauperista, abrogò la cerimonia tradizionale dell'incoronazione (sempre utilizzata anche dai più santi pontefici) e abolì l'utilizzo del pluralis maiestatis, fondamentale per far capire ai fedeli che il Papa parla a nome della Chiesa e non a titolo personale come un privato cittadino.
    Il riuso della sedia gestatoria, che mi auguro avverrà presto quantomeno quando le gambe dell'amatissimo Benedetto XVI cominceranno un pò a vacillare e sperando che Ratzinger non si inventi di usare quel ridicolo a naìf trabiccolo indegno e indecoroso adoperato da Giovanni Paolo II, è auspicabilissimo e fondamentale per recuperare quel minimo di autorità anche esteriore che i papi hanno perduto a partire dal post-concilio. Controbatto all'amica Caterina affermando che non si tratterebbe di usare la sedia gestatoria in piazza S. Pietro o nelle occasioni di grandi folle, ma semplicemente in Basilica, durante le celebrazioni liturgiche "intra moenia" e all'interno dell'aula delle udienze. Quindi, in casi circoscritti particolarmente simbolici e significativi, dove potrebbe essere ben visto dai fedeli senza mettere in pericolo la sua incolumità personale.
    Stessa cosa per l'utilizzo saltuario del triregno. Esso dovrebbe essere adoperato (faccio un esempio) in circostanze eccezionali e particolarmente significative come le benedizioni urbi et orbi dalla loggia di S. Pietro o anche durante cerimonie particolarmente solenni come le canonizzazioni o le proclamazioni di dogmi. Tutto qua. Si tratterebbe semplicemente di salvare alcuni preziosi tesori della tradizione (anche storica) senza peraltro mettere in discussione alcuni cambiamenti avventuti nel corso degli ultimi decenni che possono anche essere considerati opportuni. Non si tratta di ripristinare l'intera corte pontificia, ma semplicemente alcuni simboli particolarmente significativi per manifestare, di fronte al popolo dei fedeli, la continuità della Tradizione nella Chiesa nel corso dei secoli, a significare platealmente che la Chiesa non è nata con il concilio vaticano II ma ha duemila anni di vita.

    RispondiElimina
  79. Iltemplare198313 ottobre 2010 16:44

    Qui siamo al feticismo liturgico.

    RispondiElimina
  80. gentile paolo...se legge con discernimento chi ha giudicato è stato napulè non io.... ;)
    ed io non ho fatto un giudizio, ma una constatazione di fatto dell'uso del termine fans rivolto ad un Pontefice....

    RispondiElimina
  81. Francesco, lei AFFERMA:

    <span>Permettetemi alcune precisazioni.  
    Giovanni Paolo I sarebbe stato sicuramente un pontefice progressista e forse anche demolitore di quel che era rimasto della Chiesa cattolica dopo il disastroso pontificato montiniano.</span>
    <span></span>
    <span>*******************</span>
    <span></span>
    <span>mi perdoni eh! ma sono affermazioni inutili, di quelle che usano il senno del poi, dei se e dei ma....senza costruire alcuna storia, e questo perchè Luciani morì dopo 33 giorni essere stato Papa ergo NON abbiamo alcun elemento e nessuna prova di ciò che il suo Pontificato sarebbe potuto essere, ergo le sue NON possono essere "PRECISAZIONI" dal momento che "l'accusato" è deceduto prima di fare ciò di cui oggi lo accusa...</span>
    <span>C'è un DIRITTO inanielabile ed è che uno è innocente fino a prova contraria.... lei questa prova contraria non ce l'ha, e questo è un dato di fatto che chiude ogni sorta di processo contro un Pontefice che non ha avuto alcun modo per esprimere il suo programma....</span>
    <span> ;) </span>

    RispondiElimina
  82. magari in ginocchio sugli inginocchiatoi imbottiti in pelle

    RispondiElimina
  83. aaahhaahahah Barti sei mitico

    RispondiElimina
  84. DANTE PASTORELLI13 ottobre 2010 20:59

    L'insano archeologismo liturgico condannato da Pio XII non ha niente a che fare con la sedia gestatoria.

    RispondiElimina
  85. DANTE PASTORELLI13 ottobre 2010 21:00

    Se, se, se...

    RispondiElimina
  86. DANTE PASTORELLI13 ottobre 2010 21:02

    perché  martire dei comunisti e difensore della fede.

    RispondiElimina
  87. Non si tratta di ripristinare l'intera corte pontificia, ma semplicemente alcuni simboli particolarmente significativi per manifestare, di fronte al popolo dei fedeli, la continuità della Tradizione nella Chiesa nel corso dei secoli...
    Concordo con te, sono anni che lo dico che alcune cose devono essere riutilizzate, con parsimonia e intelliogenza e gelosamente conservate e tramandate... Non concordo assolutamente con chi vuole buttare via tutto il nuovo per riprendere in toto il vecchio, anche quello inutile e ormai privo di senso e significato

    RispondiElimina
  88. <span>Non si tratta di ripristinare l'intera corte pontificia, ma semplicemente alcuni simboli particolarmente significativi per manifestare, di fronte al popolo dei fedeli, la continuità della Tradizione nella Chiesa nel corso dei secoli...  
    Concordo con te, sono anni che lo dico che alcune cose devono essere riutilizzate, con parsimonia e intelliogenza e gelosamente conservate e tramandate... Non concordo assolutamente con chi vuole buttare via tutto il nuovo per riprendere in toto il vecchio, anche quello inutile e ormai privo di senso e significato. </span>
    <span>Mi dissocio totalmente dalla tua descrizione su Papa Luciani</span>

    RispondiElimina
  89. Professore ... Buonanotte!!
    MD

    RispondiElimina
  90. Se, se, se  ... che?
    MD

    RispondiElimina
  91. Ammetto che ciò che ho affermato su Papa Luciani sono supposizioni, nessuno può sapere cosa sarebbe realmente stato se egli fosse vissuto più a lungo. Tuttavia, se il buon giorno si vede dal mattino...

    RispondiElimina
  92. mamma mia mamma mia.................
    e pensare che ssè potrebbe evangelizzà

    e qui stamo a ffà la fiera ddè li rigattieri e delli robivecchi.............

    poi è normale che ce scappa er tipo che ttè giudica li defunti su se.......

    ma per cortesia!

    RispondiElimina
  93.  giudica li (Papi) defunti su se.......  

    RispondiElimina
  94. DANTE PASTORELLI13 ottobre 2010 23:55

    mitica argomentazione.

    RispondiElimina
  95. DANTE PASTORELLI13 ottobre 2010 23:59

    Dimenticavo chr tu hai la sfera di cristallo. Per me la realtà non consiste nell'immaginazione ai sensi dei  se, se, se.

    RispondiElimina
  96. DANTE PASTORELLI14 ottobre 2010 00:02

    E poi alle 9 si scatena un bel temporale.

    RispondiElimina
  97. Nobis quoque peccatoribus14 ottobre 2010 01:56

    Caro tripparolo,
    molti dei elttori del blog sarebbero pronti a riacquistare e restaurare quello che ALTRI hanno messo sulle bancarelle per sostiturlo con prodotti sintetici di dubbio gusto.

    Nun famo confusione.

    FdS

    RispondiElimina
  98. Ma il solito teologo della trippa non sa (o fa finta di non sapere, più probabilmente) che sulle bancarelle dei rigattieri sono presenti ormai anche i Tabernacoli degli altari maggiori !
    visti con i miei occhi, come in un film horror da "DAY AFTER":
    un "DAY AFTER" che dura da 45 anni......e che continua, come castigo alla Chiesa traviata (e tormentata) dai pastori apostati, finchè Dio permetterà!
    ma è chiaro che per lui e i suoi amici servi del potere occulto, impegnato a demolire la Chiesa dall'interno, i tabernacoli NON HANNO NESSUNA importanza, e in un prossimo futuro saranno anche aboliti, per lasciare del tutto la scena della sacra liturgia ormai dissacrata in mano all'uomo-padrone, divenuto centro e fine ultimo di tutto il mondo materiale e spirituale, AUTO-IDOLATRA, che crederà e insegnerà ai bambini che Gesù Cristo è solo un simbolo, (seppur se ne ricorderà il Nome Santo, visto che tanti preti non credonoo più alla Sua Divinità), un semplice UN BUON UOMO di un lontano passato....e finalmente potrà costringere all'adorazione del suo rivale, l'anti-cristo !
    E così si avvererà tutto ciò che Nostro Signore ha predetto nel Vangelo (e anche per mezzo dei Santi e della Madonna) sulla profezia di Daniele e sulla sparizione della Fede, fino al Suo finale intervento restauratore, come promesso, della Chiesa contro le porte degli inferi: ma prima di quell'esito risolutore,
    (prima che Egli <span><span>".... abbia posto tutti i nemici sotto i suoi piedi</span></span>...") noi per altre generazioni ancora dovremo toccare il colmo dell'apostasia, sicuramente, e nella tribolazione appena iniziata, a partire dalla "damnatio" ecclesiale e <span>morale </span>di mons. Lefebvre e di tanti umili sacerdoti e fedeli, rimasti fedeli seguaci di Cristo nella Tradizione, ancora oggi e lungo gli anni a venire, molti innocenti pagheranno per i peccatori, sul modello del Cristo Crocifisso.

    RispondiElimina
  99. <span>Ma il solito teologo della trippa non sa (o fa finta di non sapere, più probabilmente) che sulle bancarelle dei rigattieri sono presenti ormai anche i Tabernacoli degli altari maggiori !  
    visti con i miei occhi, come in un film horror da "DAY AFTER":  
    un "DAY AFTER" che dura da 45 anni......e che continua, come castigo alla Chiesa traviata (e tormentata) dai pastori apostati, finchè Dio permetterà!  
    ma è chiaro che per lui e i suoi amici servi del potere occulto, impegnato a demolire la Chiesa dall'interno, i tabernacoli NON HANNO NESSUNA importanza, e in un prossimo futuro saranno anche aboliti, per lasciare del tutto la scena della sacra liturgia ormai dissacrata in mano all'uomo-padrone, divenuto centro e fine ultimo di tutto il mondo materiale e spirituale, AUTO-IDOLATRA, che crederà e insegnerà ai bambini che Gesù Cristo è solo un simbolo, (seppur se ne ricorderà il Nome Santo, visto che tanti preti non credono più alla Sua Divinità), un semplice  BUON UOMO di un lontano passato....e finalmente potrà costringere all'adorazione del suo rivale, l'anti-cristo !  
    E così si avvererà tutto ciò che Nostro Signore ha predetto nel Vangelo (e anche per mezzo dei Santi e della Madonna) sulla profezia di Daniele e sulla sparizione della Fede, fino al Suo finale intervento restauratore, come promesso, della Chiesa contro le porte degli inferi: ma prima di quell'esito risolutore,
    (prima che Egli <span><span>".... abbia posto tutti i nemici sotto i suoi piedi</span></span>...") noi per altre generazioni ancora dovremo toccare il colmo dell'apostasia, sicuramente, e nella tribolazione appena iniziata, a partire dalla "damnatio" ecclesiale e <span>morale </span>di mons. Lefebvre e di tanti umili sacerdoti e fedeli, rimasti fedeli seguaci di Cristo nella Tradizione, ancora oggi e lungo gli anni a venire, molti innocenti pagheranno per i peccatori, sul modello del Cristo Crocifisso.</span>
    <span></span><span><span> – </span>Edit</span><span><span> – </span>Moderate</span>

    RispondiElimina
  100. sedie, pedane, cappelli, anelli...............mai parlare di Vangelo e di riportare il Sacro in mezzo alla gente eh eh ??
    Non ergetevi a giudici perchè non siete e non siamo deputati a fare questo ma ad osservare la legge...............
    la gente ha un gran bisogno di spiritualità non di queste sciocchezze!!!
    quando a napulè non mi sembra una gran bestemmia il termine fans......su , non fermiamoci alle sottigliezze......
    Lunga vita al Papa chiunque salga al solio di S.Pietro

    RispondiElimina
  101. Su questo non ci piove! Vedere ed immaginare sono necessari al cristiano! E che!? Non siamo di questo mondo!
    siamo in grado di PENSARE! Mica fermi a prima del VII! >Gli schifosi criptomodernisti come me infiltrati nel mondo della tradizione  che voi Bonds band smascherate regolarmente sanno bene cosa sia la creatività e sanno anche bene di essere minoranza, ma sanno anche bene guardare avanti e cercare di anticipare i tempi! Questo grazie al Vaticano II, va da sè!
    MD

    RispondiElimina
  102. Fantastica capacità di giudizio!
    MD

    RispondiElimina
  103. Quoto! Ma un linguaggio un tantino da scaricatore di porto! Più adatto alcriptomodernista che al tradizionalista!
    MD

    RispondiElimina
  104. Grazie Ospite per la gentile precisazione. Il mio concetto era comunque chiaro. Gli enti ilemorfici necessitano della quantità dimensiva come accidente basilare per essere individuati, per esistere e, da un punto di vista gnoseologico, per conoscere astraendo le specie intellegibili dalla materia. Viceversa gli angeli intuiscono, non astraggono.
    Dunque, ciò che mi premeva affermare è che in humanis gli accidenti non sono parte così trascurabile.

    RispondiElimina
  105. Nobis quoque peccatoribus15 ottobre 2010 01:55

    Caro paolo c,

    meglio sedie, anelli, cappelli, pedane ecc. quando sono segno e sgabello del Vangelo che parlare di un altro Vangelo. Ma non e' del Vangelo che qui si tratta bensi' del SS. Sacramento dell'altare.

    FdS

    RispondiElimina
  106. gesu' non portava tutto questo, voii leggete un vangelo alla rovescia!!!

    RispondiElimina
  107. er Trippa...
    ancora non sai che qui c'è qualcuno che, anche se è nato l'altro ieri, ne sa più di tutti i lettori messi insieme? anzi ne sa più del Papa e spesso più del Padre eterno. Si fanno affermazioni e si danno sentenze su tutto e su tutti., persno su ciò che avrebbe fatto o non fatto un Papa se non fosse morto...
    Il modo di procedere è: chi non la pensa come me contro di me! e quindi da condannare alla Gehenna. Come dire che la misericorda non è una carateristica del cristiano ma è solo un optional; i giudizi temerari o le critiche invece sono più spesso sinonimo di "buon cristiano"...
    Mah...

    RispondiElimina
  108. Sono scomunicato!
    MD

    RispondiElimina
  109. Grazie a Dio sono ancora tanti gli umili sacerdoti e cristiani rimasti fedeli seguaci di Cristo! Non è tutto catastrofico come tu descrivi. 

    RispondiElimina
  110. si, siamo su due letture del vangelo diverse e il ss.sacramento passa attraverso la concretezza delle azioni , tutto quello che voi desiderate sono state create dagli uomini e non da Dio ...quindi ......

    RispondiElimina

L'inserimento senza moderazione dei commenti è limitato ai soli post usciti nella medesima giornata di inserimento e nel giorno precedente. Per i post più vecchi, i commenti saranno sottoposti a moderazione.
Qualora fosse attiva la moderazione, possono passare anche alcuni giorni prima del controllo da parte della Redazione.