lunedì 26 ottobre 2009

Il Times illustra lo sconcerto dell'establishment anglicano e dei vescovi cattolici progressisti


Lord Carey [arcivescovo emerito di Canterbury, nella foto] ‘sconvolto’ da come il Papa ha trattato il dottor Rowan Williams [attuale arcivescovo di Canterbury]


di Ruth Gledhill,

Lord Carey di Clifton ha invitato il suo successore arcivescovo di Canterbury a lamentarsi con il Papa in persona per non essere stato consultato sui piani per ammettere Anglicani scontenti nella Chiesa cattolica.

Lord Carey ha ammonito che la strategia del Papa potrebbe danneggiare le relazioni con il Vaticano. Lord Carey, che si è dimesso nel 2002, ha esortato il dottor Rowan Williams a protestare fermamente quando visiterà il Papa a Roma il mese prossimo.

Lord Carey è intervenuto dopo la conferenza stampa congiunta questa settimana tra il Dr Williams e l'arcivescovo cattolico di Westminster, S.E. Vincent Nichols, per annunciare la mossa. Con un decreto - Costituzione apostolica, il Papa istituirà ordinariati personali o diocesi cattoliche non territoriali, come quelle che già esistono nelle forze armate, per assorbire ex anglicani che si oppongono a donne-vescovo e accettano il ministero petrino di Roma.

Il dottor Williams è apparso in difficoltà quando ha detto alla conferenza stampa, ospitata dalla Chiesa cattolica in Eccleston square, che egli non aveva saputo nulla dell'iniziativa, fino a due settimane prima. Gli è stato notificato formalmente solo quando il cardinale William Levada, prefetto della Congregazione per la dottrina della fede, l’ha visitato lo scorso fine settimana per completare alcuni dei dettagli.

Il Times è al corrente del fatto che l'ex arcivescovo di Westminster, cardinale Cormac Murphy-o ' Connor, un ex Co-Presidente della Commissione internazionale anglo-cattolica, nota come Arcic, ha cercato invano di interrompere la pubblicazione della Costituzione apostolica. Le sue proteste e le preoccupazioni di altri hanno ritardato la pubblicazione, prevista per lo scorso febbraio.

I due arcivescovi hanno presentato la Costituzione come "una risposta di Papa Benedetto XVI a un numero di richieste nel corso degli ultimi anni alla Santa Sede da gruppi di Anglicani che desiderano entrare in piena comunione visibile con la Chiesa cattolica".

Hanno detto: "l'annuncio… porta alla fine un periodo di incertezza per tali gruppi che hanno alimentato le speranze di nuovi modi di unità abbracciando la Chiesa cattolica."

Lord Carey ha detto che anche lui era stato preso alla sprovvista dallo sviluppo, che alcuni attenti osservatori ritengono abbia inferto un colpo mortale a 40 anni di dialogo ecumenico ufficiale sotto gli auspici del Consiglio per l'unità dei Cristiani, se non per la comunione anglicana stessa. Il Consiglio non è stato coinvolto nella preparazione della Costituzione [il card. Kasper non era nemmeno presente alla conferenza stampa].

Lord Carey ha cercato, tuttavia, di vedere il meglio nell’evento. "Io do un'accoglienza molto cauta," ha detto. "Vale la pena considerarlo perché esistono una serie di Anglo-Cattolici profondamente preoccupati e ansiosi, che non credono che hanno un futuro costruttivo nella Chiesa d'Inghilterra con l'ordinazione delle donne come Vescovi".

"Ero interessato pastoralmente per loro quando ero arcivescovo di Canterbury. So che lo è anche Rowan. Così si potrebbe andare lontano per dare un aiuto."

Il Times ha appreso che sono stati i racconti di Vescovi che uscivano in lacrime dopo il Sinodo Generale del luglio scorso, che ha respinto tutte le disposizioni a favore dei tradizionalisti, che finalmente hanno provocato Roma ad offrir loro una casa

Lord Carey ha detto che ci sono due aspetti positivi nella nuova Costituzione apostolica. "Questa iniziativa è quasi un gesto ecumenico dalla porta di servizio. Quello che abbiamo visto è il fallimento della relazione finale dell’Arcic. Il semplice ecumenismo a livello teologico non va da nessuna parte. Questa nuova iniziativa potrebbe avere conseguenze sorprendenti."

George Austin, ex Arcidiacono di York, ha detto: "Roma ha fatto questo abilmente perché i Vescovi cattolici in Inghilterra sono liberali. Il Papa ha dimostrato una forte leadership. Ecco cosa fanno i papi! Ciò che mi ha sorpreso è il tipo e il numero di persone che hanno detto che lasceranno"

Fonte: The Times

29 commenti:

  1. Quanto al Papa: è stato fin troppo benevolo a informare mr. R. Williams dell'uscita di alcuni ex anglicani dalla Comuinione e della relativa loro entrata nella Chiesa Cattolica;
    Quanto a Cormac O' Connor: è il solito catto - protestante che cerca di mettere il bastone fra le ruote al Papa così come fecero i vescovi francesi per la Summorum Pontificum. Ecco un bell'esempio di cardinale che si oppone a Benedetto, veramente encomiabile, complimenti, è una sorta di proprotipo della disobbedienza, tanto cara a Melloni e C.!
    Quanto a Kasper: l'ammissione di alcuni ex anglicani nella Chiesa senza l'intervento del dicastero che presiede (per poco ancora perchè ha ampiamente superato 76 anni) dimostra la sostanziale inutilità di quel Pontificio Consiglio (voluto da Giovanni XXIII e che fu l'incipit della crescita della burocrazia nella Chiesa) e che il Ppa si fida più di Levada (che non è un fulmine di guerra) che non di Kasper col quale vi fu una decina d'anni fa una polemica sull'interpretazione di Atti 2. Alessandro

    RispondiElimina
  2. ...... altro giro , altra corsa ..........

    RispondiElimina
  3. Fino ad ora non sappiamo quanti lasceranno la "Comunione Anglicana", (da non confondere con la "Comunione Anglicana Tradizionale", che non ha nulla a che fare con Canterbury).

    Speriamo che tutti gli anglo-cattolici (la parte più tradizionalista della "Comunione Anglicana") possa entrare nella Chiesa Cattolica. Restare con Canterbury non ha alcun senso. Del resto Enrico VIII è morto da secoli.

    RispondiElimina
  4. RIPORTO...

    alcuni attenti osservatori ritengono abbia inferto un colpo mortale a 40 anni di dialogo ecumenico ufficiale sotto gli auspici del Consiglio per l'unità dei Cristiani, se non per la comunione anglicana stessa.......

    COMMRNTO.

    SIA LODATO GESU' CRISTO!
    Basta con il sin-cretinismo cinofallico!
    Matteo Dellanoce

    RispondiElimina
  5. Matteo non si tratta di sincretismo, si tratta di riprendere nell'ovile pecorelle battezzate e smarrite, più rispetto per il papa!
    Pippo

    RispondiElimina
  6. Il Times è diventato uno dei giornali più inattendibili in circolazione. Le sue notizie, che vanno prese con le pinze, servono per lo più a capire que pasa nella Tsentralka anticattolica (e anti-italiana) della perfida Albione.

    RispondiElimina
  7. Times o non Times è la prima volta da decenni che la Chiesa Cattolica non chiede il permesso di esistere ai protestanti.
    Ciò non piacerà ai "vescovi politici"
    tedeschi ma la salvezza delle anime è più importante. Viva Cristo Re, Viva Maria, Viva il Sommo Pontefice BXVI!
    Mazzarino da ALMA PREX

    RispondiElimina
  8. ribadisco con Matteo:
    ci sono casi di realtà ecclesiali nelle quali si tratta sicuramente di sincretismo cinofallico

    RispondiElimina
  9. Guardiamo il lato positivo della vicenda: almeno quattrocentomila ex anglicani entreranno nella Chiesa Cattolica nella quale sussiste l'unica vera Chiesa così come l'ha voluta Cristo. Alessandro

    RispondiElimina
  10. questo è un evento grandissimo, che ci dà una grande gioia; speriamo piuttosto che restino saldi nella loro tradizione, più cattolica della nostra (visibile)

    RispondiElimina
  11. gran pasticcio...gli anglicani che torneranno al cattolicesimo sono molto più progressiasti dei piu' liberal cattolici ne vedremo delle belle...soprattutto la gestione delle prelature personali che sconfineranno con i problemi dei vescovi titolari di diocesi. Siamo al sincretismo religioso. Poi il problema non è soo del riconoscimento del papa, ma dei dogmi mariani, delle venerazione dei santi ecc.

    RispondiElimina
  12. Lord Carey di Clifton ha invitato il suo successore arcivescovo di Canterbury a lamentarsi con il Papa in persona per non essere stato consultato sui piani per ammettere Anglicani scontenti nella Chiesa cattolica.

    ******************************

    ^__^
    ecco un altro "so tutto io" che SA come si deve COMANDARE Pietro...
    ridiamo per non piangere, per favore....

    ^__^

    RispondiElimina
  13. anonimo delle 13,13: credi che il Papa abbia voluto accogliere codesti ex anglicani così tanto per aver 400.000 cattolici in più? Per quanto mi consta l'anno scorso alcuni vescovi e preti ex anglicani avevano firmato, in segno di adesione a Roma, il Catechismo del 1992 dovè c'è tutto, dogmi mariani, culto dei santi etc. E poi la cartina al tornasole che l'operazione di entrata nella Chiesa è stata condotta bene è il fatto che Murphy O'Connor non ne era favorevole. Proprio lui, il cardinale catto progressista inglese. Alessandro

    RispondiElimina
  14. secondo le rivelazioni private a la salette(approvate dalla Chiesa) una nazione protestante in prospettiva si sarebbe convertita. maximino, portatore di questo messaggio doveva mantenere il segreto ma chi gli era intorno,sacerdoti e prelati avevano intuito. Per essere piu' sicuri sembra che maximino abbia poi "confessato": la nazione era l'inghilterra.inoltre suggerisco la profezia della beata anna maria taigi :"La Russia si convertirà come pure l'Inghilterra e la Cina; l'esultanza che il trionfo della Chiesa susciterà sarà generale." . Una saluto. Gianluigi

    RispondiElimina
  15. Bravissimo Alessandro !
    Concordo pienamente su tutto quello che ha scritto !
    "Andiamo avanti" !
    A.C.

    RispondiElimina
  16. Roma ha agito in modo impeccabile. Agli anglici scontenti non possiamo che dire: seguite l'esempio dei vostri fratelli più intelligenti. O, in alternativa: via costà con gli altri cani!

    RispondiElimina
  17. Non bastavano i nostri vescovi emeriti, ora anche gli emeriti anglicani si sentono in diritto di commentare, giudicare e censurare il Papa. Certo che l'innovazione post-conciliare che ha determinato il pensionamento anche per Vescovi e Cardinali ha i suoi lati positivi. Ieri Martini, oggi Martino, domani Kasper.

    RispondiElimina
  18. Che gli anglicani mastichino amaro è del tutto comprensibile: hanno perso una bella fetta di fedeli, dei pochi che gli sono rimasti. Curioso inoltre che l'ecumenismo e le istituzioni relative siano ormai concepiti come strumenti per il mantenimento dello statu quo confessionale: ulteriore segno del loro fallimento.

    RispondiElimina
  19. Sì, Gianluigi: pare proprio che si stiano avverando tante profezie di grande peso, approvate dalla Chiesa, a cominciare da quella di Fatima.
    Comunque grazie di averci ridato un po' di sollievo con questi particolari riguardanti la prossima conversione di quelle nazioni, notizie rassicuranti che fanno sperare che siamo vicini al trionfo del Cuore Immacolato di Maria (dopo la conversione della Russia).
    E la domanda sorge spontanea:
    l'Italia, quando si convertirà ?
    Forse sarà il fanalino di coda in questo risveglio, dovendo prima subire fino in fondo il castigo della deriva modernista....
    vuol dire che verranno altri popoli, neo-convertiti al vero Cattolicesimo, quello di sempre, a riportare gli italiani alla Fede perduta!
    (qualcosa di simile disse Pio XII, a proposito dell'Europa apostata)

    RispondiElimina
  20. Infatti al Madonna a La Salette aveva detto:
    "Roma perderà la fede e diventerà la sede dell'anticristo".
    Bene, mi pare che ci siamo ormai: e tanto meglio se gli anglicani ritornati all'ovile potranno essere i cattolici trainanti della grande Rinascita della Chiesa, insieme con la FSSPX !

    RispondiElimina
  21. Rutilio Namaziano26 ottobre 2009 17:01

    L'Anonimo delle 13.23 o non ha letto con attenzione o vuol solo seminare zizzania (propendo per la seconda ipotesi).
    Coloro che entrano nella Chiesa cattolica firmando il catechismo accettano tutto il patrimonio dogmatico. Gli eventuali problemi potranno essere giuridici e pratici (non diversamente a quel che accade con gli ordinariati militari o con la prelatura personale): non c'è alcun sincretismo di fede, ma il riconoscimento di peculiarità storiche e liturgiche, come tante altre ce ne sono state nel tempo. La verità è che nella Comunione Anglicana c'è (o c'era) di tutto, compresa una liturgia, diciamo così, più cattolica di quella che oggi è la nostra (riguardo alla forma ordinaria): e non diciamo sempre "lex orandi, lex credendi"? Probabilmente la "confusione" anglicana - che spazia da un quasi protestantesimo calvinista agli anglo-cattolici di rito pretridentino - diminuirà, anche se una parte della Chiesa Alta (non so in che proporzione) sicuramente resterà anglicana.

    RispondiElimina
  22. un ins.di Religione cattolica26 ottobre 2009 19:04

    bella faccia di bronzo sto lord Carey!! ha pure il coraggio di definirsi "sconvolto" per come il Papa ha gestito la cosa e per come ha ,a suo dire, trattato l'attuale primate anglicano Williams..poveretto! non riesce a digerire questo colpo!...ma se c'e'qualcosa per cui secondo me deve rimanere davvero sconvolto e'il constatare il modo con cui ha guidato,lui e il suo successore,la ""Chiesa anglicana""!! se migliaia e migliaia di fedeli anglicani con la testa ben salda sul collo hanno chiesto ripetutamente a Roma di essere riammessi nell' unico vero Ovile un motivo c'e' eccome!!..e questo motivo (di cui noi peraltro dobbiamo gioire!) lo hanno provocato i responsabili passati e attuali dell'anglicanesimo!!..Sono loro e solo loro che con scelleratezza hanno portato la loro "comunione" o che dir si voglia sul baratro,trasformandola in un autentico "refugium peccatorum" che raccoglie le peggiori sozzerie!!!Facciano un radicale esame di coscienza questi"signori"(ammesso che ce l'abbiano la coscienza)!! siamo noi a dover essere sconvolti per cio' che han fatto!!e per cio' che ora dichiarano!!...E il Papa ha fatto benissimo ad agire cosi'e nessuno deve aver la presunzione di insegnargli il mestiere!!..Lui la sua Chiesa la sa guidare! e molto bene!!e gia che ci sono si mettano il cuore in pace anche i nostri cattolici progressisti,ecumenisti,laicisti ecc..Il Papa (che loro disprezzano) agisce concretamente con i fatti!!! Loro invece parlano parlano,strillano pure da decenni ormai ma non combinano un accidente di niente!!!

    RispondiElimina
  23. Per l'anonimo delle 16,49.Ringraziamo il Signore se ci fa imbattere in rivelazioni private approvate. Sollecito a partecipare alla crociata del rosario per la consacrazione della Russia al Cuore Immacolato di Maria, perche' quell' atto e' cruciale per i destini dellla Chiesa e del mondo. La fraternita' di Spx e' attualmente l'unica realta' nella Chiesa cattolica che prega per questo scopo,a parte i fatimiti umiliati e perseguitati a causa di Fatima. una saluto. Gianluigi.

    RispondiElimina
  24. DANTE PASTORELLI26 ottobre 2009 20:44

    Se l'attuale inquilino di Canterbury dovesse partir alla volta di Roma con il proposito di rimproverare il Papa, sarebbe bene che dalla S. Sede la visita fosse annullata.

    Sono stati gli anglicani tradizionali a voler tornare in seno alla Chiesa, i cui vertici hann'anche troppo tergiversato.
    Non mi risulta che sian più liberal dei nostri progressisti, tutt'altro.
    Se così fose stato, Kasper non avrebbe più volte messo il bastone fra le ruote.
    Inoltre non capisco perché la S. Sede dovesse chieder l'approvazione della confessione (non Chiesa) anglicana per riaccogliere i suoi figli smarriti che tornano all'unico ovile e all'unico pastore.

    RispondiElimina
  25. Pippo...leggere mai?
    Il sincretinismo non è del Papa! Il sincretinismo è dei Tettamanzi, martini e Bianchi vari!
    Il Papa è tutto tranne che sincretino!
    E dove ho scritto che il Papa è sincretino?
    Mah!
    Leggere, ascoltare ubbidire le regole della lectio divina andrebbero usate anche quando si leggono i post!
    Matteo Dellanoce

    RispondiElimina
  26. Bellissimo il "cinifallico"! Un neologismo di stringente sintesi e di icastica incisività che si presta benissimo a definire la situzione in oggetto.
    Complimenti al creatore del medesimo!

    RispondiElimina
  27. llissimo il "cinifallico"! Un neologismo di stringente sintesi e di icastica incisività che si presta benissimo a definire la situzione in oggetto.
    Complimenti al creatore del medesimo.
    Si tratta di traduzione dall'espressione usata nell'albionionico idioma ("Ci sono tanti *IDIOMI*"-Gigi Proietti DIXIT)
    ""dog's dick".

    RispondiElimina
  28. Tanto per sottolineare quanto agli Anglicani importi dei principi dottrinali e morali, vorrei ricordare a tutti, che negli anni 90, quando fu deciso a maggioranza nella conferenza di Lambhet, che era lecito conferire l'ordine sacro alle donne, ai "vescovi"( non ricordo se anche ai preti) che non erano d'accordo con questa decisione presa a maggioranza, fu offerto un "indennizzo" in denaro. Praticamente, per tenerseli buoni, se li sono comprati. Questo ho letto , all'epoca , sui mezzi d'informazione. Evidentemente quei "30 denari", non sono bastati ad alcuni anglicani per mettere a tacere la le loro coscienze.

    Più il Papa è criticato ed oditato dal mondo ( massoni, mass media, protestanti,modernisti, giudei etc.) e più mi piace, perchè significa che sta facendo il Papa e non il pagliaccio.

    RispondiElimina
  29. God save the Roman Pontiff




    God save our gracious Pope,
    Long live our noble Pope,
    God save the Pope:
    Send him victorious,
    Happy and glorious,
    Long to reign over us:
    God save the Pope.
    2
    O Lord, our God, arise,
    Scatter his enemies[2],
    And make them fall
    Confound their heresies,
    Frustrate their knavish tricks,
    On thee our hopes we fix:
    God save us all.
    3
    Thy choicest gifts in store,
    On him be pleased to pour;
    Long may he reign:
    May he defend our laws,
    And ever give us cause
    To sing with heart and voice
    God save the Pope [1].
    4
    Not in this land alone,
    But be God's mercies known,
    From shore to shore!
    Lord make the nations see,
    That men should brothers be,
    And form one family,
    The wide world over.
    5
    From every latent modernist,
    From the heretic’s blow,
    God save the Pope!
    O'er his thine arm extend,
    For Chatolic Faith’sake defend,
    Our Fhater, King , and Lord,
    God save the Pope!

    RispondiElimina

L'inserimento senza moderazione dei commenti è limitato ai soli post usciti nella medesima giornata di inserimento e nel giorno precedente. Per i post più vecchi, i commenti saranno sottoposti a moderazione.
Qualora fosse attiva la moderazione, possono passare anche alcuni giorni prima del controllo da parte della Redazione.