Post in evidenza

Intervista di MiL al prof. Andrea Grillo sulla liturgia tradizionale: "La Chiesa non è un club di notai o di avvocati"

Durante la Tre Giorni su don Primo Mazzolari (vedere foto sotto) che si tiene ogni anno in Diocesi di Cremona, a Bozzolo, il Vostro ha inco...

martedì 28 maggio 2024

Nel postconcilio sono di fatto sparite le preghiere di petizione…oltre all’errore, c’è un’evidente contraddizione

Un altro dei disastri del postconcilio.
Luigi C.



La liturgia preconciliare era ricca di preghiere petizione per i beni temporali. Basterebbe pensare alle Messe votive.
Oggi, invece, la preghiera di petizione viene poco raccomandata.

Ciò palesa una significativa contraddizione: da una parte la crisi è contrassegnata da una chiara “svolta antropologica”, per cui tutta l’attenzione è verso la salvezza del corpo; dall’altra c’è un’eclissi della preghiera di petizione che serve anche a chiedere che si risolvano problemi che andassero a minare la salute fisica degli uomini.

Tutto ciò è motivato dal fatto che il neomodernismo vuole un Dio “separato” dalla vita concreta.

Nessun commento:

Posta un commento

AVVISO AI LETTORI: Visto il continuo infiltrarsi di lettori "ostili" che si divertono solo a scrivere "insulti" e a fare polemiche inutili, AVVISIAMO CHE ORA NON SARANNO PIU' PUBBLICATI COMMENTI INFANTILI o PEDANTI. Continueremo certamente a pubblicare le critiche ma solo quelle serie, costruttive e rispettose.
La Redazione