Post in evidenza

La Messa proteiforme: a modest proposal. Risposta e proposta al Prof. Grillo

Il Prof. Grillo ha voluto gentilmente confrontarsi (v. qui ) con il nostro commento critico alla sua intervista (in cui, lo ricordiamo, el...

domenica 28 maggio 2023

La prima rete francese, TF1, parla bene del Pellegrinaggio al TG delle 20:00 #NDC2023

Il pellegrinaggio dei record”, così l’hanno chiamato al TG delle 20:00 della prima rete nazionale francese, la TF1. Primi per ascolti sia la reta sia il tg delle 20. 
Non poteva essere diverso: un Pellegrinaggio così eccezionale per numeri non é passato inosservato nemmeno alla rete generalista della laicissima Francia e la notizia del pellegrinaggio ha avuto così grande risonanza e massima diffusione (qui il video). 
Il servizio,  realizzato con dormi e da ben due inviate, é stato obiettivo e in fine pure benevolo: ha raccontato come in Francia il numero dei cattolici praticanti diminuisca di anno in anno (praticanti solo 6%) e che la maggioranza di questi trovano rifugio nella  tradizione e stanno crescendo sempre più. L’amore dei giovani per la dottrina e la tradizione è una realtà, non è più un tabù e non si può fingere di ignorarlo. 
A tal riguardo é stato detto  del Pellegrinaggio dei record che partendo da soli 3.000 fedeli nel 1983 (quanto  l’associazione Notre-Dame de Chrétienté lo ha rievocato: era nato nel medioevo) é raddoppiato negli ultimi 10 anni (con un’esplosione del +100% nell’ultimo anno tanto che é stato necessario chiudere le iscrizioni e rifiutare tantissimi Pellegrini): il Pellegrinaggio a piedi per 96 km da Parigi a Chartres.
Son stati intervistati poi alcuni partecipanti (età media 20 anni) che hanno tutti confermato la forza della fede, della preghiera e del gruppo unito per affrontare con gioia il cammino: uno di questi, Francois di 19 anni, che é cresciuto in una famiglia non praticante a 16 anni, cercando un rifugio spirituale  ha conosciuto la Tradizione e ne é rimasto affascinato dalla Messa tradizionale per la verticalità e dalla profondità della preghiera (anche quella silenziosa) e dell’adorazione. 
Una delle giornaliste ha poi intervistato un po’ di addetti al lavoro: la portavoce dell’organizzazione Odile Le Saint che ha spiegato che sono sempre più numerose le famiglie tradizionali che sono scontente della società, Étienne Téqui, un signore pensionato che da anni é il volontario responsabile per la logistica del Pellegrinaggio (perché non é semplice spostare, sfamare 16.000 e più  persone).  
Ottimo Servizio da cui sono emersi numeri i credibili, sia con riferimento all’età dei partecipanti sia alla “quantità” e che ha dato testimonianza della gioia e della serenità che rifulgevano dai visi e dai sorrisi dei partecipanti intervistati e non. 

Per quanti riguarda la sicurezza, Notre-Dame de Chrétienté ringrazia la Prefettura di Yvelines che ha impiegato molti uomini di polizia e del soccorso. 







3 commenti: