Post in evidenza

Clamoroso: il Pellegrinaggio a Chartres in diretta TV (olte che su YouTube) #NDC2024 #pentecoste2024 #pentecoste

SEGUI LA DIRETTA Qui sul canale YouTube di Notre Dame de Chretienté tutte le varie dirette.  - sabato 18 maggio a partire dalle ore 6:00 la...

sabato 20 giugno 2009

Una lettera personale del Papa a mons. Ranjith


Fonte: New Liturgical Movement

12 commenti:

  1. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina
  2. Non vorrei che si interpretasse questo mio commento come una mancanza di rispetto per il Santo Padre, ma penso che la lettera a Mons. Ranjith è non solo, il riconoscimento normale e forse dovuto alla VERA e RARA fedeltà e lealtà del prelato cingalese, ma anche una prassi normale in quei casi.
    Non vi vedo nulla di straordinario, anche se è bene all`indirizzo di taluni farla conoscere.
    In realtà ciò che io osservo è che è stato allontanato dala Curia un uomo che disturbava, che non aveva peli sulla lingua per testimoniare la sua fedeltà non solo al Papa ma anche alla Tradizione, alla Sacra Liturgia, al Magistero.
    Un uomo che disturbava chi, in seno alla Curia e fuori, rema contro Benedetto XVI e la sua riforma della riforma.

    RispondiElimina
  3. Iollarda, come altri che hanno fagocitato il blog di Andrea Tornielli, fa parte certamente del coro organizzato della lobby dei liturgisti a cui va il merito di essere riusciti a far trasferire Mns. Ranjith.
    La Curia romana esce più debole a causa di questo trasferimento.
    Non avrei mai immaginato che un Vescovo, mite e paziente, potesse essere così odiato a causa della fedeltà al Vangelo, al Magistero della Chiesa ed al Papa.
    Segni dei tempi !
    A.C.

    RispondiElimina
  4. Cio' che non capisco e' xche' un Papa debba piegarsi a tali lobby......

    Non e' buono in se' e non e' edificante nemmeno x chi osserva.


    Mi spiace.....

    RispondiElimina
  5. Mi ricorda molto da vicino la lettera di congedo di aolo VI ad Ottaviani.
    Grazie di togliere il disturbo.

    RispondiElimina
  6. chiedo alla redazione di scrifere a nome del blog una lettera di ringraziamento a S. E. Ranjith per l'opera svolta a difesa della Chiesa.

    RispondiElimina
  7. chiedo alla redazione di scrifere a nome del blog una lettera di ringraziamento a S. E. Ranjith per l'opera svolta a difesa della Chiesa, accettando di lasciare quella poltrona

    RispondiElimina
  8. Quo usque tandem Lollarda...

    RispondiElimina
  9. Da una lollarda che ci si può apettare: borbottii e maleducazione!
    Si qualifica esattamente per quel che è e vuol essere perfino nel nome, una iconoclasta che crede di avere la verità in tasca. Mi scusi, "gentile" Signora, ci lasci la pietà che abbiamo, per povera che sia! Sia relativista e ci lasci alle nostre verità poverelle, sono sempre un riflesso di quella Verità che in Lei - laica sacerdotessa della purezza - rifulge e brilla integra e diretta!
    Mons. Ranjith ha sempre combattuto la buona battaglia e continuerà a combatterla, con fedeltà e speranza cristiana, ed abbiamo l'intima certezza che riceverà il suo premio, come tutti i servi buoni fedeli.

    RispondiElimina
  10. La non santa lollarda ancora non m'ha riposto sulla sua nazionalità; inglese o germanica?

    RispondiElimina
  11. Mi associo alla richiesta del professor Pastorelli

    RispondiElimina

AVVISO AI LETTORI: Visto il continuo infiltrarsi di lettori "ostili" che si divertono solo a scrivere "insulti" e a fare polemiche inutili, AVVISIAMO CHE ORA NON SARANNO PIU' PUBBLICATI COMMENTI INFANTILI o PEDANTI. Continueremo certamente a pubblicare le critiche ma solo quelle serie, costruttive e rispettose.
La Redazione