Post in evidenza

La Messa proteiforme: a modest proposal. Risposta e proposta al Prof. Grillo

Il Prof. Grillo ha voluto gentilmente confrontarsi (v. qui ) con il nostro commento critico alla sua intervista (in cui, lo ricordiamo, el...

domenica 14 giugno 2009

Attacco di anarchici al pellegrinaggio in Toscana

Il secondo pellegrinaggio della tradizione cattolica è stato disturbato da una ventina di facinorosi. Per quanto sgradevole e odiosa una simile bravata, il giusto atteggiamento cristiano è commiserare quei poveracci che, davvero, non sanno quello che fanno. Non solo: ma a ben vedere - scusate l'aspetto marketing che tiriamo fuori - è tutta pubblicità e simpatia in più per la causa della Tradizione: la simpatia che di fronte all'opinione pubblica meritano coloro che vengono così ingiustamente attaccati.


Un gruppo di venti anarchici ha contestato con cori e bestemmie la processione religiosa che e' partita intorno alle 11 a Montenero a pochi passi dal Santuario della Madonna di Livorno. All'interno della chiesa infatti alle 12 doveva essere celebrata una messa in latino dal vescovo di Livorno Monsignor Simone Giusti. Fuori, ad aggredire verbalmente i fedeli, i contestatori che non si sono soltanto limitati a urlare bestemmie e frasi ingiuriose dando dei "fascisti" ai credenti, ma hanno anche cercato di rallentare la processione che portava fino al Santuario. Sul posto due volanti della polizia e due pattuglie dei carabinieri che hanno cercato di ristabilire la calma monitorando la situazione. La messa si e' svolta alla fine senza problemi con la supervisione delle forze dell'ordine che hanno pattugliato la piazza del Santuario per tutta la durata della funzione. Il gruppo degli anarchici alla fine ha abbandonato spontaneamente la piazza.


58 commenti:

  1. Meglio gli anarchici che certi vescovi, che fan molti più danni dei primi

    RispondiElimina
  2. O mamma mia...senza parole...anche perchè, se dovessi tirare fuori ciò che provo, non sarebbero parole gentili o morbide o beneducate...
    Ero pure stato invitato al Pellegrinaggio, ma per motivi personali non sono potuto andare...il prossimo anno e gli anni a venire, non mancherò...specie se dovrò dare pubblica testimonianza dell'amore per il Signore...
    Che schifo, che squallore...inqualificabile, incommentabile...una notizia che speriamo non ci rovini la Solennità di domani, del Santissimo Corpo e Preziosissimo Sangue del Signore...
    Ma che ci capisce questa gente di Fede, di Tradizione? Già il Gay Pride e gli anticlericali a Genova il 13 giugno (guardacaso proprio il giorno e il percorso uguali alla processione con il Santissimo e l'Arcivescovo), ora questo schifo...
    Fascisti? Ma cosa?
    Non è la prima volta che la Messa gregoriana e le manifestazioni tradizionali sono attaccate, e da gente che il cristianesimo manco sa dove sta di casa...e prima ancora che il cristianesimo, l'intelligenza e le buone maniere...
    Ma poi perchè, stavolta? Se ci fossero stati di mezzo la Lega o Forza Nuova, avrei pure potuto capire...ma qui, che c'entrava?
    Ne scriverei di cose, ma non riesco ad andare avanti...del resto, già Qualcun altro, quando passò per un Monte, fu preso a insulti, sputi, bestemmie, ingiurie, mentre pochi Gli erano ancora fedeli, anche nel dolore...
    Kyrie Eleison!
    Sursum corda!
    Maranatha!
    Pater, dimitte illis, quia nesciunt quid faciunt...

    RispondiElimina
  3. Vergognoso! Il fatto che si manifestino atti persecutori da parte di forze ben identificate e' un segno che quei fedeli erano sulla via indicata dal Signore Gesu'.
    FdS

    RispondiElimina
  4. Io c'ero. L'aggressione verbale è avvenuta proprio all'inizio della processione.
    Oltre alle bestemmie più vergognose e orribili che si possa immaginare, una sudicia gragnuola di sconcezze irripetibili contro di noi: le urlate accuse di fascismo erano accompagnate da conzonacce violentissime nel linguaggio ed anche da esplicite minacce di riempirci di piombo.
    Qualcuno dei facinosrosi ha fatto anche l'atto di scagliarsi contro di noi, ma nessuno ha risposto alla provocazione e abbiamo proceduto nel nostro cammino pregando.
    Identica accoglienza all'arrivo al santuario.
    Oggi il Vescovo di Livorno dovrebbe esprimere la sua solidarietà ai fedeli in un comunicato-stampa.

    RispondiElimina
  5. Ringrazio i pellegrini per aver mantenuto un ammirevole comportamento e testimoniato con fermezza a coraggio la fede cattolica di fronte a quegli energumeni.

    RispondiElimina
  6. Il vescovo di Livorno già da ieri sera ha emesso un comunicato stampa, in cui condanna "l'atto di intolleranza contro una manifestazione religiosa popolare", "indegno di una città aperta" come Livorno. C'ero anche io (guidavo il rosario mentre salivamo al Santuario); francamente, io di poliziotti non ho visto neanche l'ombra, se non nelle riprese televisive dei telegiornali della sera (locali). Erano una ventina di energumeni con l'aperta intenzione di provocare, sperando di buttarla in rissa. Quando hanno visto che i cori antifascisti non attaccavano, perché del tutto inappropriati ad offenderci (qualcuno ha replicato mostrando loro il rosario; come dire: guardate, che noi siamo pellegrini), hanno cominciato con le bestemmie e gli insulti alle donne, oltre alle minacce. Una vera e propria aggressione squadrista.
    "Pro dilectione mea adversabantur mihi; ego autem orabam".
    Ma è vero quel che osserva il blogger: l'unico effetto che hanno ottenuto è stato di fortificarci nella fede e nell'aumentare la simpatia nei nostri confronti. Chi è che disse che il Diavolo è quell'essere che, pur perseguendo sempre il male, consegue soltanto il bene?

    RispondiElimina
  7. Errata corrige: "di aumentare la simpatia ecc."

    RispondiElimina
  8. L'anonimo delle ore 0.20 non può che trovarmi d'accordo; per il resto concordo con la Redazione: tutta pubblicità.
    Parafrasando Oscar Wilde io amo ripetere: c'è una cosa sola peggiore del parlare della messa antica, ed è il non parlarne.

    INNOMINATO

    RispondiElimina
  9. Poi è stato tutto regolare?
    La Santa Messa con assistenza Pontificale si è svolta regolarmente?
    Il Vescovo è arrivato eugualmente ?
    Fateci sapere per favore !!!

    Andrea Carradori

    RispondiElimina
  10. Il diavolo ha fatto un autogol.
    :)))))))))))))

    RispondiElimina
  11. Deprecabile. Purtroppo il settarismo ovunque e comunque si produca fa danni.
    Preghiamo per la conversione di questi non credenti e per riparare le offese fatte a Gesù e alla Madonna con le bestemmie.

    RispondiElimina
  12. La Santa Messa si è svolta regolarmente, con notevole intervento di popolo e di clero. Il vescovo Tardelli, che aveva un impegno in mattinata a Firenze, è arrivato con grande ma comprensibile ritardo, a causa delle strade e autostrade intasate (col caldo i fiorentini migrano sulla costa nei fine settimana); ma ha fatto in tempo a indossare i paramenti pontificali e impartire la benedizione apostolica con indulgenza plenaria ai pellegrini, al termine della messa. Si è anche intrattenuto in sagrestia con viva cordialità. Ha detto, riferendosi al traffico che ha trovato: "Il Diavolo ci ha voluto mettere la coda, ma non mi sono arreso e alla fine l'ho avuta vinta". Frase che ben si attaglia anche all'episodio oggetto del post.

    RispondiElimina
  13. Via, Fabrizio: "notevole" è riduttivo. Il santuario era pieno di fedeli, gran parte dei quali non appartenenti ai vari gruppi rappresentati, ma ivi convenuti anche da altre città, informati dalla stampa, per partecipare al Sacrificio eucaristico e pregare la Vergine per le anime dei peccatori, noi compresi.

    RispondiElimina
  14. Quando l'anno scorso il 4 ottobre è stata celebrata per la prima volta in quarantanni a Sestri Levante la San Messa Antica, il sindaco comunista ci aveva definiti sui giornali locali "fascisti" e il nostro parroco che ci aveva rifiutato la celebrazione in parrocchia, ci aveva definiti dei "nostalgici chic".

    Non è stata una sorpresa per noi perchè il parroco ha sempre fatto campagna politica (dal pulpito) a favore dell'attuale sindaco.
    La situazione non è per niente migliorata: la quasi totalità dei preti locali è nella stessa linea del nostro parroco e continuano ad essere ostili alla celebrazione della Santa Messa Tradizionale.

    Leggete quanto è tuttora riportato su un quadro appeso nella Chiesa San Pietro in Vincoli ove viene celebrata la Messa in Latino. Una lettera che dovrebbe essere riservata, e che il vescovo di Chiavari Alberto Tanasini aveva promesso di farla togliere! E' ancora lì... come mai non agisce?

    VENERABILE COMPAGNIA
    DEI PRETI SECOLARI DI
    S. PIETRO AD VINCULA
    Chiesa di S. Pietro
    SESTRI LEVANTE

    19/08/’08

    A tutti i confratelli della Compagnia

    e p.c. S.E. Mons. Vescovo Alberto Tanasini
    e p.c. Sig. Priore della Confraternita di S. Caterina

    Carissimi confratelli
    La Grazia e la Pace del Signore sia con noi!

    Questa mia per comunicarvi che mons. Vescovo, sollecitato ancora in merito ad una celebrazione in Sestri secondo il messale firmato da Giovanni XXIII (Rito di Pio V) mi ha pregato di concedere l’uso della chiesa di S. Pietro in pomeriggio della domenica, anche se non tutte le domeniche, senza impegno di celebrante da parte nostra.

    Tenendo presente il nostro parere contrario espresso nella riunione del 12 Dicembre ’07 pur lasciando a Mons. Vescovo libertà di decisione, ho acconsentito per obbedienza, anche perchè essendo di pomeriggio, non disturba la celebrazione solita delle h.8, e non impegnando tutte le domeniche, consente l’uso della chiesa per altre celebrazioni, comprese manifestazioni culturali, concerti ecc. Si tratta ora di precisare i termini giuridici con cui questa celebrazione viene consentita dalla Compagnia ed inoltre provvedere l’orario di apertura/chiusura e custodia della chiesa stessa nel pomeriggio della domenica, senza abusare della pazienza e bontà della Confraternita.

    Tanto dovevo e volevo comunicarvi.

    Vi prego di inviarmi eventuale vostro parere diverso o contrario.

    D. Giuseppe Bacigalupo
    anche a nome di d. Antonio Pessagno

    firmato Don Giuseppe Bacigalupo
    -----
    Riflessioni: quegli anarchici sono forse peggiori dei nostri uomini di chiesa?

    PaoloD

    RispondiElimina
  15. Amen dico vobis tolerabilius erit terrae Sodomorum et Gomorraeorum in die iudicii quam illi civitati. (Mat 10,15)

    Vince-68

    RispondiElimina
  16. ma q uesti anarchici ovviamente non fanno nulla, vero?

    Fantasticamente idiota la lettera di Bacigalupo, .... ci dicono, Messe, fanno concerti, e altro, ma è una Chiesa o un bordello?

    mah, poveri noi

    RispondiElimina
  17. "Carissimi confratelli
    La Grazia e la Pace del Signore sia con noi!"

    Che ipocrisia...

    RispondiElimina
  18. " non disturba la celebrazione solita delle h.8, e non impegnando tutte le domeniche, consente l’uso della chiesa per altre celebrazioni, comprese manifestazioni culturali, concerti ecc."

    Ed è un sacerdote che scrive delle ignominie simili!
    Che vergogna, che tristezza!

    Quanto disprezzo e quanto poco amore !

    RispondiElimina
  19. Su cortese richiesta del Coordinamento Toscano Benedetto XVI, pubblichiamo questa precisazione (da http://coordinamentotoscano.blogspot.com/):

    "In attesa di pubblicare un resoconto completo della giornata di ieri, è necessario spendere una parola sulla incresciosa contestazione ad opera di un gruppo di facinorosi che ha turbato la prima parte della processione al Santuario. I fatti sono stati ampiamente riportati dalla stampa locale, per cui non riteniamo necessario ripeterli.

    È opportuno ricordare che, per il momento, il Coordinamento Toscano "Benedetto XVI", non ha emesso alcun comunicato stampa ufficiale. Esso si associa in tutto al comunicato diramato ieri sera dalla curia vescovile di Livorno.

    Il Coordinamento, inoltre, prende risolutamente le distanze da qualunque tentativo di strumentalizzazione politica del Pellegrinaggio da esso organizzato, che è e resta un evento a carattere esclusivamente religioso"

    RispondiElimina
  20. Una piccola riflessione su questo gruppo di giovani anarchici viene più che spontanea. Sono sicuro che essi siano nostri fratelli in Cristo: battezzati e cresimati.

    Come mai la più grande maggioranza dei giovani ed ex giovani hanno abbandonato e stanno abbandonado la Chiesa dopo la Cresima? e come mai questi anarchici se la prendono con le processioni dei "tradizionalisti" e lasciano in pace le processioni dei "cattolici adulti"?
    Non saranno forse questi ad aver suggerito loro di fare questo happening?

    Purtroppo la Chiesa del post-concilio ha fatto molto danno alla Chiesa, ai suoi fedeli e a tutta la società laica.

    Mi chiedo se la stragante maggioranza dei nostri vescovi e dei nostri sacerdoti è ancora "credente" ed è ancora "praticante"?.

    Io oso pensare che siano "NON CREDENTI" e "NON PRATICANTI". Essi hanno una sola preocupazione: mantenere il loro "posto" pagato, straonorato ed economicamente conveniente.

    Sono nostri fratelli, preghiamo per la loro conversione. Preghiamo per la Santa Chiesa perchè non devii verso il protestantesimo.

    Preghiamo sopratutto per il Santo Padre Benedetto XVI perchè il Signore lo conservi nella salute e gli dia forza e coraggio per riportare la barca di Pietro ad un porto sicuro.

    PaoloD

    RispondiElimina
  21. Non sono perfettamente d'accordo con te, Paolo. Offendendoci e bestemmiando, quei ragazzi, non so con quanta consapevolezza, hanno offeso la Chiesa intera, perché noi eravamo lì semplicemente come cattolici, non come un gruppo diviso. Non a caso c'è stata una reazione della curia livornese: è un episodio che, pur senza ingigantirne le proporzioni, coinvolge la Chiesa intera, perché attraverso di noi era la Chiesa che volevano colpire.

    RispondiElimina
  22. Livorno, patria del "Vernacoliere". Si vede...

    Comunque, chissà chi li ha aizzati... il sindaco dovrebbe quantomeno scusarsi.

    RispondiElimina
  23. x Fabrizio

    Figuriamoci se io intendevo diffendere l'operato di questi anarchici.

    Certamente la tua Diocesi farà un comunicato di solidiaretà e di protesta.

    Io mi aspetterei dalle nostre Diocesi la semplice applicazione del Motu Proprio Summorum Pontificum senza creare tanta sofferenza a noi ed a tantissimi altri che hanno fatto una semplice richiesta per avere nelle NOSTRE parrocchie la Santa Messa Tradizionale.

    Stai tranquillo che se i nostri vescovi fossero cosi ubbidienti al Papa eviteresti di diventare un eroe per aver partecipato ad una processione "tradizionalista".

    PaoloD

    RispondiElimina
  24. Ovviamente massima solidarietà.
    Ma, in tempi migliori e a bocce ferme, io comunque mi farei la domanda di don Milani: "perchè io non sono con loro"? E tenete conto che don Milani, come liturgia, stava più con voi che con Bugnini.
    Pace e bene

    RispondiElimina
  25. Solidarietà ben accetta, così come il riferimento a d. Milani, che liturgicamente era correttamente conciliare. Ma con loro che ci vado a fare? Va bene il metodo, ma teniamo di conto anche del fine.

    RispondiElimina
  26. Inopportuno, spiega meglio.

    Dovremmo andare tutti "con loro", a bestemmiare alle processioni? Gesù cenava sì con pubblicani e prostitute, ma primo non lo insultavano, secondo non rubava sulle tasse né... lasciamo perdere.

    RispondiElimina
  27. voi che dite che non vi interessate di politica, informatevi su chi ha partecipato in mezzo a voi ieri, oltre a Forza Nuova, anche Paolo Pecoriello.....

    RispondiElimina
  28. Per la verità, don Milani, l'ho sempre visto in pianeta e coram Deo...e quando parlava il Vescovo, lui stava zitto...oggi, che dire?
    Quanto all'obbrobbriosa vicenda di ieri, dove si può trovare un comunicato della Curia livornese?
    E' vero, se un membro soffre, è attaccato, è attaccato, soffre tutto il Corpo...
    Una curiosità...questi anticlericaloidi da salotto (farsi il pellegrinaggio a piedi? figuriamoci...w la funivia), sono mai andati a disturbare una Liturgia all'Isolotto a Firenze o da don Alessandro Santoro?

    RispondiElimina
  29. Se ci sono state partecipazioni di forzanovisti, sono senza dubbio state singole e legate al Pellegrinaggio...non ho visto alcun'adesione pubblica di partiti o movimenti alla manifestazione...
    Se anche ci fosse stata FN (non sapevo che i bambini, le donne, gli anziani, i giovani con il rosario e i libri delle preghiere fossero dei forzanuovisti!!!), nulla può giustificare un'aggressione...
    E comunque terrei ben lontano partiti e movimenti dalle liturgie e dalle celebrazioni tradizionali...il loro vero interesse è dubbio...secondo me...

    RispondiElimina
  30. Le organizzazioni politiche che hanno aderito, lo hanno fatto all'insaputa degli organizzatori del pellegrinaggio e contrariamente alle disposizioni da loro date; in effetti, sono state viste due o tre persone di loro, sui duecento che hanno partecipato al pellegrinaggio. La sproporzione è evidente.

    RispondiElimina
  31. gentile Redazione,
    Fabrizio e Robd.91 hanno capito meglio l'antifona. Anceh per voi deve pure valere il principio paolino: farsi anatema, piuttosto che spargere anatemi. No ho detto altro e certo no sono dalla parte di questi borghesucci violenti, già giudicati da Pasolini, che contro la chiesa precociliare ce l'aveva peraltro mmolto e molto a ragione.
    Pace e bene

    RispondiElimina
  32. Mi complimento con tutti quelli che hanno partecipato al pellegrinaggio, i quali da veri cristiani non hanno risposto agli insulti, ma hanno continuato nella preghiera fatta sicuramente anche per loro.

    RispondiElimina
  33. Non esiste la chiesa post e pre conciliare, esiste la chiesa e basta. Vogliamo smetterla con questa cattiva interpretazione del concilio come se esso avesse dato vita ad un'altra chiesa?!?!

    RispondiElimina
  34. L'organizzazione del pellegrinaggio non era a conoscenza, prima dei fatti avvenuti ieri, che Forza Nuova Livorno avesse pubblicizzato l'evento sui propri canali di informazione.

    Se Forza Nuova Livorno o alcuni suoi iscritti hanno inteso sostenere o aderire al pellegrinaggio, ciò è avvenuto a titolo puramente personale, senza che il Coordinamento Toscano Benedetto XVI fosse implicato in questa decisione.

    Del resto, è assurdo pretendere che il direttivo del Coordinamento abbia il totale controllo della diffusione della notizia su internet oppure che operi una selezione dei partecipanti in base alla loro appartenenza politica.

    Colgo l'occasione per ribadire che il Coordinamento Toscano Benedetto XVI è un'associazione a carattere esclusivamente religioso. Come tale, prende risolutamente le distanze da qualunque tentativo di strumentalizzazione politica (indipendentemente dalla sua provenienza) del pellegrinaggio da essa organizzato.

    RispondiElimina
  35. Vallo a spiegare a certi sapientoni...che non hanno manco la voglia di farsi una salita a piedi...o che non esitano a minacciare e insultare donne, anziani e ragazzi...

    RispondiElimina
  36. A quanto pare essere "tradizionalisti" non paga.
    Si è osteggiati dai parroci, spesso ignoranti, acidi e presuntuosi, come l'autore del manifestino appeso nella chiesa di Sestri Levante in cui si celebra secondo il Vetus Ordo.
    Si dà fastidio ai vescovi restii ad obbedire e di conseguenza incapaci di farsi obbedire.
    Gli altri fedeli ci guardano come se avessimo cambiato religione: e sono loro in realtà ad esser terribilmente vicini all'eresia o addirittura all'apostasia.
    Ora arrivano gli anarchici, poi salteranno fuori i brigatisti, i neo comunisti, gli ultra liberali, i massoni, i nazionalisti più o meno viscerali....
    Per noi mala tempora currunt. Ma proprio questo dimostra che siamo con Cristo.

    RispondiElimina
  37. Le processioni, come le chiese, sono aperte a tutti. Non si può chieder la tessera o sottoporre i fedeli ad un interrogatorio o alla macchina della verità.
    Io non ho chiuso il portone di S. Francesco Poverino a noti laicisti e massoni che nella nostra chiesa han ritrovato la fede.
    Delle idee politiche altrui - di quelli che personalmente non conosco a fondo - non mi preoccupo.
    Certo se tornassero alcune persone, che in un passato lontano distribuivan volantini di parte politica, tornerei a far quel che ho fatto o collaborato a fare: pulizia.

    Non so se a Livorno fosse presente qualche simpatizzante di Forza Nuova: potevan benissimo venir anche gli anarchici!

    Ho avuto modo di conoscer molto bene repubblicani ed anarchici di Carrara (fra cui un vecchio ingegnere arrestato a suo tempo per aver preparato un attentato contro Mussolini, il Bibbi): nessuno d'essi ha mai non dico aggredito ed insultato ma neppure disturbato una funzione religiosa.

    RispondiElimina
  38. In ogni caso non è una buona ragione per aggredire delle persone...tra l'altro, ma se agli anarchici stavano sullo stomaco i "fascisti" (veri o presunti, non importa), perchè ci sono andati vicino?
    Se a me una persona sta antipatica, ma antipatica forte, cerco di evitarla...
    Quoto in toto il post del prof Pastorelli...e soprattutto di sagmarius...ne ho avuto la prova...anche oggi...

    RispondiElimina
  39. Farsi anatema piuttosto che spargere anatemi? Esattamente, Inopportuno, hai ragione. E in questo caso farsi anatema significa esattamente, nonostante mode, abitudini e cattivi esempi del momento storico, sostenere la Chiesa Cattolica, dalle posizioni di chi, Inopportuno o Pasolini che sia, attacca la chiesa preconciliare e pretende una inaccettabile ed eterodossa rottura con il passato. Ed anche affermare chiaramente che le ingiurie contro il Signore sono inaccettabili e scandalose

    RispondiElimina
  40. Siete vergognosi,fuori dalla storia,elitari,lontani dalle masse,e come tali incapaci di veicolare il bene che si cela dietro il messaggio evangelico. La vostra adesione è inetta ed egoistica,e come tutto ciò che tanfa egoismo,anche imperialista. Rappresentate il salotto dove le due spade si coniugano,e peggio ancora,date del salottiero a chi abbraccia ideali e convinzioni umanitarie e liberatorie. La vostra neutralità verso il fascismo è l'anticamera del fascismo stesso,ed è per questo che io vi condanno all'ultima invenzione di Benedetto XVI:l'inferno. La fantasia del vostro mecenate ha partorito la casa che più vi meritate.Come fate voi?Mmh,avrei molte cose da dire...meglio stare zitti...:ipocriti;siete schiavi di un'illibertà che vi autoinfliggete. Ah,un'altra cosa,avanzo una proposta:il prossimo Papa eletto potrebbe dare avvallo alla messa in latino,e magari proporre una lingua internazionale tutta basata su suoni gutturali...interessante sarebbe anche abolire la scrittura,anche se magari un predecessore pagano come Platone potrebbe sminuire la portata della riforma...non lo so,quest'ultimo punto mi lascia un pò perplesso,cosa si fà,la parola scritta si abolisce o no?

    RispondiElimina
  41. Che ne dite? Quest'ultimo strambotto lo teniamo (quale significativo e non isolato esempio della profondità di pensiero - e della tolleranza - di coloro che nella Chiesa avversano la Tradizione) o lo cancelliamo?

    RispondiElimina
  42. Vergognosi? E perchè? Perchè si è deunuciata un'aggressione? Perchè non si è risposto a blasfeme provocazioni? Perchè si è seguiti Gesù?
    Fuori dalla storia? E perchè?
    Elitari? Ma se alla Messa antica ci partecipano giovani, studenti, famiglie, anziani...
    Lontani dalle masse? Cosa intendiamo per massa? Il Popolo di Dio, da redimere e santificare, o una massa di pecoroni da indottrinare?
    Inetti, egoistici?
    Che fine ha fatto l'evangelico "non giudicare per non essere giudicati", o "guarda la trave nel tuo occhio, e non guardare la pagluizza nell'occhio del tuo fratello", che dovrebbero essere così cari?
    Imperialismo? Se può ancora spiegare, sarebbe una cosa buona...
    Chi è il salottiero, tra delle persone comuni e anonime che compiono un pellegrinaggio, e un gruppetto di violenti e facinorosi che occupa abusivamente spazi, mette a soqquadro città e crea disordini, giocando a fare i proletari e i difensori del popolo (per poi tornare la sera nella villetta in campagna)?
    Umanitarismo e liberalismo? bel modo di esprimerli, con insulti, bestemmie, urla, anche verso donne, anziani, bambini...
    Fascismo? dove? Questo era un semplice pellegrinaggio...nulla di politico...se qualche politico c'era, era una cosa personale, non partitica...e se anche fosse venuto qualche politico? Non sarebbero affari suoi? Non sarebbe nella sua libertà? Quella stessa libertà calpestata dai suoi "difensori"...
    Lei ci condanna....lei è cattolico o no? Crede in Dio, o no?
    L'inferno invenzione di Benedetto XVI? Per la verità, è citato tantissime volte nella Bibbia, e in particolare nei Vangeli (Gesù è chiarissimo su questo punto di vista) e nelle Lettere paoline...
    Ipocriti? E perchè?
    Illibertà? Se con libertà si intende l'offesa e il disturbo dell'altro, la bestemmia, l'arroganza, la violenza, sono ben contento di definirmi illiberale...ma per fortuna so che la libertà è ben altro...
    Suoni gutturali? Abolizione della scrittura? E' dunque vero che nei centri sociali passa tanta droga, e anche della peggior maniera...
    Se Diego può spiegarci per bene il suo post, credo ne saremmo tutti felici...

    RispondiElimina
  43. Ops...ho risposto dopo un po' troppo tempo..sorry...

    RispondiElimina
  44. Io sarei per tenerlo comunque...che ne dite id fare una raccolta?
    Le perle...anzi...le pirle di MessaInLatinoBlog....ci state?
    Sono sicuro che ce ne sarebbero di cose da raccogliere XD

    RispondiElimina
  45. Mi sembra che Diego ai suoni gutturali è davvero prossimo visto il suo pessimo italiano.
    Più che le perle, preparate le noccioline.

    RispondiElimina
  46. Il martirio è parte ineludibile della vita cristiana. E' sempre stato così. Quando la preghiera e la devozione sono autentiche Satana è costretto a mostrarsi, così si vedono bestemmie contorsioni e violenza. Alla Perugia-Assisi, frequentata dagli amici di inopportuno, non ne ha bisogno!

    RispondiElimina
  47. Se non altro, alla Perugia-Assisi, si cammina per davvero...questi 20 balordi, manco questo...in funivia, sono arrivati...
    Quanto alle perle, professore, io ho parlato di pirle...mi sa che è meglio XD
    Comuneu neanche le noccioline sono una cattiva idea XD

    RispondiElimina
  48. L'intervento di Diego è da tenere. Esprime un pensiero che in forma meno brutale è comunque comune a moltissimi (sedicenti?) cattolici.
    Del resto le affermazioni di Diego sono molto ben confutate da robdealb91, che addirittura crea una nuova categoria filosofica.
    Ma di che è la colpa di tutto questo sfascio? Più ci penso e più mi sembra impossibile trovarmi a vivere in una società non tanto scristianizzata, ma apertamente anti cristiana. Eppure è così. Con tutto ciò non mi spaventa contrappormi ai nemici dichiarati di Cristo. Mi turba invece vedere la Chiesa di Cristo accanirsi contro se stessa, auto annientarsi. E' assediata da irriducibili nemici e sembra non accorgersene. Gli unici avversari di vescovi e preti sembrano essere coloro che dichiarano apertamente di voler seguire la Tradizione, coloro che mettono la Verità prima di tutto. Costoro, agli eterni ottimisti, ai figli del Concilio – perché è lì la radice di tutti i problemi che da quarant’anni si vanno accumulando nel seno della Chiesa - risultano essere insopportabili. Forse a ragione: niente è più fastidioso di chi ti rende palesi le tue contraddizioni.

    RispondiElimina
  49. Per me son da tenere gli interventi critici seri; gli strambotti son da cancellare o, eventualmente, da trasferire in una apposita sezione dove raccogliere le cretinaggini.

    RispondiElimina
  50. La Chiesa non può accanirsi contro se stessa né può, tanto meno, annientare se stessa. La Chiesa vive e nessuno la può distruggere. Coloro che tentano di distruggerla, e qui mi riferisco nemici interni, non son più "Chiesa", sono anti-chiesa. E chi è a capo dell'anti-chiesa?

    RispondiElimina
  51. Grazie al cielo,c'e' la Giustizia Divina che sapra' dare la giusta paga ad ogni suo persecutore. Ricordo a questi individui,e ai loro sostenitori, che la bestemmia contro lo Spirito Santo,non potra' essere mai perdonata ne' in questo mondo,ne nell'aldila'.

    RispondiElimina
  52. Be' una richiesta, visto che l'argomento ancora "tira": preghiamo e molto perché le oscene blasfemie non offendano la S. Vergine e Nostro Signore (e vi assicuro che ne avrebbero a sufficienza da fulminare molti di quei ragazzotti di sabato...). Per il resto i pellegrini hanno solo subìto e sùbito perdonato alcuni applicando addirittura l'indulgenza plenaria lucrabile nell'occasione a vantaggio di quelle povere persone.
    Preghiamo e preghiamo tanto.
    Per il resto dimentichiamoci tutto: evidentemente quei poveri ragazzi l'hanno fatta -come si suol dire- fuori del vaso: si aspettavano un corteo di forzanovisti e si sono trovati inermi e tranquilli pellegrini col cappellino in capo (se cercate a modo le foto in rete le trovate) e non hanno avuto l'umiltà di dire a sé stessi: "abbiamo frainteso, siamo cascati in un tranello che qualcuno ci ha giocato... andiamo al mare che è bel tempo".
    Ancora una richiesta: preghiamo solo per le bestemmie impensabili che sono state urlate con inconsapevole violenza (e nell'inconsapevolezza c'è tutta la diabolicità!).
    A.H.

    RispondiElimina
  53. Qui non si tratta di idealizzare un arcadico passato...i problemi c'erano allora, ci sono oggi e certo ci saranno anche nei tempi futuri...come non si tratta di idealizzare un paradisiaco futuro...non siamo tradizionalisti o modernisti...siamo cattolici...
    Pienamente d'accordo su certo tradizionalismo becero, della peggior specie, e pienamente d'accordo sul fatto che la Chiesa e la società di 50 anni fa non fossero tutte rose e fiori...e pienamente d'accordo sul fatto che il Concilio in sè è fuori discussione...e chi lo nega?
    Ma mi pare impossibile negare che da 40 anni a questa parte, a causa di errate interpretazioni e attuazioni dei decreti conciliari, magari (e sono sicuro) fatte anche in buona fede, la Chiesa sia entrata in forte crisi...e ciò non l'hanno provocato tanto i "conservatori" quanto i "novatori"...
    Qui mi fermo, perchè non son storico o esegeta o filosofo o sociologo o altro...e non vorrei rischiare di dire vaccate...
    Però...
    Politica clericale contro la lettura dei segni? In 2000 anni, quindi, alla Chiesa sono mancati Verità e Grazia e capacità di giudizio e discernimento?
    Un sacro fatto di ornamenti orpelli e simili? vorrei chiedere una cosa...e i fedeli poveri, e i sacerdoti poveri, che con grande amore provvedevano al culto e all'arte? e tutto questo per amore di Dio e della Sua Chiesa...
    La promiscuità, la mondanità, lo "spirito del mondo" ci sono sempre stati...del resto, Gesù ci aveva avvertito...dobbiamo essere nel mondo, ma non del mondo...
    Milioni di morti cattolici del XX Secolo? se intendiamo i milioni di martiri cristiani, non solo cattolici, che hanno dato la loro vita per Gesù, ok...vorrei ricordare che la maggior parte dei macellai e assassini del Novecento, erano tutt'altro che pii cattolici...
    L'Alzheimer colpisce tutti..."conciliari" (che del Concilio nulla hanno capito) e "anticonciliari" (che si oppongono alle derive ideologiche e sociologiche che col Concilio nulla c'entrano)...
    Terapia riparativa per i preti? Grazie a Dio non sono un meccanicista o un materialista, e non considero le persone umane come macchine...però ci sarebbe bisogno di una buona terapia...

    RispondiElimina
  54. Mmm...la Redazione è già intervenuta...cancellate pure il mio ultimo messaggio...

    RispondiElimina
  55. Quoto in toto A.H. e mi associo alla preghiera e al perdono...

    RispondiElimina
  56. Notarella dottrinale. Le indulgenze non si possono applicare ai vivi.

    RispondiElimina
  57. NO? I n qual senso e perché?

    RispondiElimina
  58. Da agnostico e passato per caso da questa pagina mi chiedo come si fa a scrivere certe castronerie? sei un troll spero...se lo pensi veramente hai una cultura deviata e di parte, apri gli occhi...leggi tutti i giornali...gli anarchici sono criminali per ideologia, il tuo è un classico commento da radical-chic ignorante e sbruffone, oppure da bimbominkia infoiato di facebook.

    RispondiElimina