martedì 18 settembre 2018

Faggioli e Maradiaga: sdoganamento finale della sodomia?

Oggi Tosatti in un post (QUI) sullo sdoganamento della sodomia e sul rapporto sulla supposta liberalizzazione della S. Comunione ai divorziati risposati in certi esponenti della new wave ecclesiale, ha pubblicato due citazioni veramente significative di Massimo Faggioli e del Card. Maradiaga.
Non si può arrivare a rendere lecita l'omosessualità se non si rende lecito l'adulterio....
Ve le facciamo leggere senza altri commenti: contra factum non vale argomentum.
L


“Per i non cattolici, questo può sembrare un affare non grosso, ma è la comunione per i divorziati risposati il primo passo teologico che elimina il concetto di adulterio. Se si compie tale cambiamento, la Chiesa cattolica in seguito sarà obbligata a cambiare tutto il suo insegnamento sul matrimonio, la sessualità e la famiglia: divorzio, sesso prima e fuori del matrimonio saranno riconosciuti dalla Chiesa.E così sarebbe – punto cruciale – l’omosessualità e il matrimonio fra persone dello stesso sesso. Ora forse a voi piacciono queste cose, o forse no. Alcune confessione cristiane le accettano. Ma la Chiesa cattolica non ha mai dato la sua approvazione a nessuna di esse e l’intero progetto rivoluzionario di cambiare l’insegnamento della Chiesa su famiglia e sessualità comincia necessariamente dalla comunione per i divorziati risposati
(Massimo Faggioli).


E sentite cosa dice il Card. Maradiaga...

Este (PD): S. Messa al Santuario della Madonna del Tresto

Sabato 22 Settembre 2018, 
OSPEDALETTO EUGANEO (PD) (5 Km da Este), 
Santuario della Madonna del Tresto, ore 10
Santa Messa cantata in rito antico

Aleksandr Isaevič Solženicyn – a dieci anni dalla morte


Aleksandr  Solženicyn, un grande cristiano, un grande pensatore. A dieci anni dalla morte.
Le sue opere dovrebbero essere lette da certi prelati infatuati dallo statalismo e dal socialismo.
L

Europa Cristiana, Cristina Siccardi, 4-8-18

Cento anni fa nasceva Aleksandr Isaevič Solženicyn (Kislovodsk, 11 dicembre 1918 – Mosca, 3 agosto 2008) e moriva dieci anni fa. È stato un grande uomo, prima che un grande scrittore. Ha lottato contro il comunismo e ne ha fatto conoscere al mondo il vero e orrendo volto, ateo e contro la persona. Tuttavia ha combattuto anche la degenerazione dell’Occidente senza Dio: per quanto egli sia celebre, essendo anche stato insignito del Premio Nobel nel 1970 per la letteratura, egli non è apprezzato dal liberalismo occidentale e dai mezzi di comunicazione di massa, come si è potuto ben notare in questo anno: i suoi due anniversari sono stati raramente e brevemente ricordati, e quando è avvenuto lo si è fatto a mezza voce.

#sumpont 2018 - TUTTI A ROMA!!!

Riprendiamo dal sito degli amici del CNSP


TUTTI A ROMA!

Per il VII Pellegrinaggio Internazionale

del 'Populus Summorum Pontificum'


Manca ormai poco più di un mese al VII pellegrinaggio internazionale a Roma del Populus Summorum Pontificum, che si terrà da venerdì 26 a domenica 28 ottobre 2018, e che sarà guidato da Mons. Czeslaw Kozon, Vescovo di Copenaghen.

Mentre ci auguriamo con tutto il cuore che i fedeli italiani vogliano essere presenti – per tutta la durata del pellegrinaggio, o almeno nella giornata di sabato 27 ottobre – per testimoniare visibilmente la grande vitalità della liturgia tradizionale, e la crescente consistenza del Populus Summorum Pontificum d’Italia, ricordiamo a tutti che:
* il programma del pellegrinaggio si può consultare qui
* sono aperte le iscrizioni all’incontro organizzato da Paix Liturgique, Juventutem e Una Voce all’auditorium dell’Istituto Patristico Augustinianum il venerdì 26 ottobre.

Appello ai volontari per la processione verso San Pietro

Come sempre, anche quest’anno il CNSP si occuperà del supporto logistico dell’Adorazione Eucaristica e della Processione che si terranno sabato 27 ottobre. E come sempre, anche quest’anno

abbiamo bisogno del vostro aiuto!

Occorrono volontari per il servizio d’ordine e per le varie necessità organizzative. Ci rivolgiamo soprattutto ai nostri ragazzi! Chi fosse disponibile, ce lo comunichi quanto prima possibile all’indirizzo mail cnsp2007@gmail.comGrazie!!!

Cercansi benefattori!

Come sapete, la partecipazione al Pellegrinaggio Populus Summorum Pontificum è gratuita e finanziata soltanto grazie alla generosità di alcune organizzazioni. La crescente partecipazione dei fedeli, della quale dobbiamo ringraziare la Provvidenza, rende l’organizzazione di anno in anno più onerosa dal punto di vista economico. Come abbiamo detto, il CNSP farà la sua parte, facendosi carico delle spese relative all’Adorazione Eucaristica e alla processione del sabato. Cerchiamo 20 benefattori a 50 euro per chiudere il nostro budget. Ognuno riceverà in omaggio un cd audio della Messa Summorum Pontificum composta l’anno scorso dal maestro Aurelio Porfiri per il decennale del Motu Proprio. Una volta eseguita la vostra donazione, potrete comunicarci via mail il vostro indirizzo postale per ricevere il cd.
La donazione è da indirizzare via bonifico bancario al seguente IBAN:
IT88T0200801107000103966047 (cc intestato a: Associazione Amici del Summorum Pontificum, Unicredit, Ag. Torino Carducci). Causale: Donazione libera PSP 2018.

Grazie!!!

lunedì 17 settembre 2018

il Card. Burke chiede ancora una risposta ai Dubia

Temiamo che aspetterà - e aspetteremo - ancora.
L

(ANSA) - ROMA, 6 SET - "I dubia devono avere una risposta, o prima o dopo", "mi aspetto una risposta semplice, sì o no, basta, non è complicato".
Lo ha detto il cardinale statunitense, Raymond Leo Burke, in una conferenza al Senato promossa nell'anniversario della scomparsa del cardinale Carlo Caffarra, in cui ha risollevato la questione dei "dubia", le domande avanzate al Papa da quattro cardinali, tra cui lo scomparso Caffarra, per fare chiarezza dopo la pubblicazione del documento aperturista su matrimonio e famiglia Amoris Laetitia. Burke ha aggiunto che resta in piedi anche l'iniziativa della "correctio filialis" al Papa anche se ha precisato, "parlarne ora è complicato" ma, "restano i dubia che sono ai fondamenti della vita cristiana e devono avere una risposta", "io spero ogni giorno e prego ogni giorno per questo". Rispondendo a una domanda, Burke ha adombrato anche la possibilità che il silenzio del Papa sui "dubia" abbia influito sul peggioramento delle condizioni di salute di Caffarra, poi scomparso.

Oriago di Mira (VE): al via la seconda S. Messa mensile

Gli amici del gruppo stabile di Oriago di Mira (VE) ci comunicano la bella notizia secondo la quale, a decorrere dal corrente mese di settembre, oltre alla S. Messa della quarta domenica del mese si aggiungerà in modo permanente anche quella della seconda domenica del mese, sempre alle ore 16.00.
La chiesa è quella parrocchiale di San Pietro, sita in Riviera San Pietro 60 a Oriago di Mira (VE), ritratta nella foto qui di seguito.

Le prossime S. Messe sono dunque previste il 23 settembre e il 14 ottobre.


Scandalo Cappella Sistina 2: arrivate alla redazione di MiL alcune gravissime segnalazioni.

Tempo fa, per vie un po' traverse, è giunta alla redazione di MiL una lettera con alcune gravi segnalazioni

Nella busta proveninente da Roma abbiamo trovato due fogli che illustravano il programma della Cappella Sistina e un "pacchetto turistico" che comprendeva: 
  • 2 ingressi per la Messa di Natale in San Pietro 2017 celebrata dal Papa (a cui si sarebbe partecipato come "Special Guest" ovvero "ospiti speciali" del M° Palombella), 
  • 2  posti a sedere per il concerto ai primi di dicembre 2017 nella Cappella Sistitna (sempre come ospiti speciali del Direttore Palombella)
  • il posto per 10 persone al ricevimento presso il Catholic Arts Council al termine del concerto. 
Oltre a questo rientrano nel pacchetto anche:
  • 12 posti riservati per il cocktail privato nella Rettoria della Cattedrale di S. Patrizio a New York la sera del 16 settembre 2017, 
  • posti speciali per la Messa celebrata dal Cardinal Dolan (e cantata dal Coro della Sistina) il 17 settembre 2017 alle 10:15, 
  • sei posti speciale per il Concerto (sempre della Sistina) il 17.09.2017 alle 16.00 e 
I prezzi indicati sembrano essere quelli della "donazione minima" per ottenere gli "ingressi". Ma vorremmo sbagliarci.  

Nella busta era anche una spiegazione terribile (ma lucida) che a fronte degli odierni sviluppi  fanno sorgere alcune domande

Ecco il primo foglio che ci venne inviato: 

1 Foglio: annuncio relativo al sito della CUA 

Scandalo Cappella Sistina 1: il bubbone è scoppiato, MiL lo aveva preannunciato



"Abyssus abyssum invocat, pensò profeticamente fra' Savonarola"

Quando Vatican Insider  si divertiva ad innacquare le notizie sulla contestata gestione della Cappella Musicale Pontificia Sistina, facendo pure un evidente torto alla Santa Sede che aveva già iniziato l'inchiesta (ricordiamo l'articolo -ritoccato- di Vatican Insider: Coro della Sistina, nessun ammanco e nessuna “fuga” all'estero - ora è una pagina cancellata  se ne trova solo traccia su Google -per fortuna l'avevamo salvato in tempo )  fra' Savonarola si compiacque d'esser rimasto solo:"meglio soli che male accompagnati" .

Fra' Savonarola aveva infatti letto  il nostro post  Ravasi in diretta mediatica nel crepuscolo di una civiltà e di una religione pubblicato il 2 marzo 2018  ispirato da alcuni poveri Chierici vaticani che ci avevano 
" raggiunto in questi giorni con le lacrime agli occhi... Dal Vaticano, disorientatamente alla ricerca di facili successi non solo mediatici, arriva l'ennesimo insulto alla sacralità e alla civiltà cattolica: l'esposizione di alcuni "campionari (sic! N.d.R.) di splendidi paramenti liturgici vaticani"! Infastidiscono soprattutto il "taglio pop" , la mondanità mediatica e la cortigianeria pur di essere accolti nel jet set della moda... Possibile che dentro le Sacre Mura nessuno si sia posto la domanda che quei "campionari" paramenti e suppellettili, esposti come delle "vergini denudate" agli sguardi mondani e modaioli, furono benedetti prima di essere destinati alla sola lode di Dio? "

domenica 16 settembre 2018

Sinodo dei Giovani: ma che (razza di) nomine? Maradiaga, Spadaro, Marx e Paglia.

Ieri 15 settembre la Sala Stampa Vaticana ha pubblicato l'Elenco dei Partecipanti (QUI) al prossimo Sinodo dei Giovani (QUI) che si terrà dal 3 al 28 ottobre prossimi a Roma.
Già qualche vaticanista ha fatto notare alcune cosette (QUI)



Segnalo solo alcune nomine, soprattutto quelle personali del Papa:


  • Padre Spadaro - direttore di Civiltà Cattolica, noto estimatore dello scrittore omosessualista Vittorio Tondelli, avversario totale dell'Opzione Benedetto - nomina del Papa e Segretario della Commissione Informazione.
  • Cupich e Tobin, nomina del Papa. Quelli per cui invece del problema della pederastia del clero si deve parlare di ambiente.
  • Marx, nomina del Papa. Quello per il quale le croci negli uffici pubblici non vanno bene (QUI) e vede sempre con grande benevolenza le coppie gay (QUI). Forse è stato chiamato perchè  il suo seminario diocesano è quasi  completamente vuoto (QUI).
  • Paglia, nomina del Papa. Come Presidente della Pontificia Accademia per la Vita si è distinto per le sue lodi sperticate al noto abortista Marco Pannella (QUI). Noto anche per l'affresco blasfemo e pro gay da lui commissionato (QUI).
  • Zuppi, nomina del Papa. Noto ultimamente per aver scritto la prefazione al libro del gesuita pro gay Padre Martin (QUI e QUI)  sul conto del quale ci risulta aperto un fascicolo alla CDF.
  • Delpini, nomina del Papa. Noto alle cronache giornalistiche perche sarebbe  coinvolto in ipotetiche  coperture di presunti abusi omosessuali (QUI e QUI).
  • Maradiaga, Membro del Consiglio Ordinario del Sinodo. Coinvolto nella copertura di abusi omosessuali del suo seminario (che hanno portato alle dimissioni

Costanza Miriano a Ravenna il 21 settembre

Per i lettori della zona di Ravenna.
L

L’aspersione domenicale

Pubblichiamo un altro articola della bella rubrica liturgica di Andrea Maccabiani.
L

Il rito dell’aspersione con l’acqua benedetta è prescritto, nel Vetus Ordo, per la S. Messa domenicale, qualora sia cantata o solenne. Il sacerdote giunge all’altare rivestito dal piviale del colore del giorno e intona l’antifona “Asperges me”, sostituita nel solo tempo pasquale dal “Vidi Aquam”. Quindi asperge se stesso, i ministri, l’altare e il popolo. Terminata l’antifona canta l’orazione preceduta dai versetti, quindi toglie il piviale e indossa pianeta e manipolo, mentre la schola intona l’introito. La S. Messa prosegue poi normalmente.

Norcia, Basilica di San Benedetto PETIZIONE POPOLARE: RICOSTRUIRLA COM'ERA!

Pubblichiamo assai volentieri l'appello del Comitato spontaneo dei nursini affinchè  i lavori di ricostruzione della Basilica di San Benedetto che saranno finanziati in toto dall'UE siano fedeli in toto alla forma architettonica della chiesa distrutta dal terremoto del 30 ottobre 2016 : scacciando per sempre l'incubo di un nuovo edificio "in acciaio e vetro, magari progetto di qualche archistar. E' quanto chiede un comitato spontaneo di cittadini, formato da alcuni residenti e oriundi di Norcia, che ha elaborato il testo di una lettera aperta che intende proporre alla sottoscrizione pubblica. Una lettera da indirizzare poi, quale messaggio di sensibilizzazione, alla Commissione di indirizzo preposta alla ricostruzione della Basilica." (Link sotto). 
Ricordiamo che MiL si era più volte occupata della ricostruzione COM'ERA della Basilica di San Benedetto  .  ( Cfr. QUI  QUI; QUI; QUI ) .
AC

PETIZIONE PUBBLICA


sabato 15 settembre 2018

#sumpont 2018 - Ad Majorem Dei Gloriam!



Tutte le strade conducono a Washington, D.C.

Vi proponiamo, nella nostra traduzione - che dobbiamo, more solito, all'ottimo Federico Baldelli - questo interessante articolo di Kenneth J. Wolfe pubblicato da Rorate Caeli lo scorso 13 settembre.

Per coloro che fossero interessati alle ultime notizie, ne riportiamo il nostro riassunto:

1) Monsignor Michael Bransfield ha presentato le sue dimissioni, che sono state accettate. Bansfield ha esercitato il suo ministero per 24 anni presso la Basilica Santuario Nazionale dell'Immacolata Concezione a Washington, D.C., la maggior parte del tempo come rettore. Fu poi ordinato Vescovo, scegliendo Theodore MCCarrick come co-consacratore.

2) L'Arcivescovo William Lori, che partecipò alla direzione dell'Arcidiocesi di Washington negli anni 90 (occupando diversi ruoli di controllo, come Moderatore della Curia e Vescovo ausiliare), si occuperà di far indagare sulle accuse nei confronti del Vesvovo Bransfield. Durante la permanenza di Bransfield presso la Basilica Santuario, Lori si occupava di monitorare il primo (la Cancelleria della Diocesi di Washington determina quali Vescovi, financo Cardinali, sono esclusi dallla celebrazione dei Sacramenti nella Basilica Santuario, una pratica tuttora in vigore).

3) Tutto ciò fa seguito allo scandalo di Theodore McCarrick, Arcivescovo emerito di Washington, che scelse personalmente il suo successore per la Diocesi, Donald Wuerl. I due furono leaders del movimento che intende far accedere ai Sacramenti gli esponenti politici che contraddicono apertamente gli insegnamenti della Chiesa.

4) Il Cardinal Wuerl ha reso noto che si recherà in Vaticano per discutere le sue dimissioni, fatto che implica che presto saranno accettate da Papa Francesco. Non è tuttavia ancora in discussione il ruolo ricoperto da Wuerl presso la Congregazione per i Vescovi, dove Papa Francesco ha scelto di porlo al posto del Cardinal Raymond Leo Burke a soli nove mesi dall'inizio del suo pontificato.

5) Il rimpiazzo per il Cardinal Wuerl sarà la prossima puntata di questa saga. Si presume che Wuerl abbia scelto personalmente il successore, vista la sua posizione nella Conferenza dei Vescovi.

6) Lo stesso Cardinal Daniel Di Nardo, Presidente della Conferenza Episcopale degli Stati Uniti e residente in Washington D.C., sta affrontando delle accuse di copertura e trasferimento di abusatori del clero della sua Arcidiocesi.

7) Il Cardinal Di Nardo e altri tre leader della Chiesa Cattolica statunitense si sono oggi incontrati con Papa Francesco per discutere degli scandali. L'Associated Press ha acutamente osservato in merito ai quattro rappresentati: "Tra loro c'è il cugino del (Vescovo) Bransfield, Monsignor Brian Bransfield, Segretario Generale della Conferenza Episcopale Statunitense".

8) Papa Francesco ha convocato per il prossimo febbraio una discussione con un gruppo di Vescovi per avviare indagini su loro stessi.

L'Arcidiocesi di Washington è stata per molti anni un'enclave progressista-moderata controllata da una stretta mafia. Attraversa la strada verso il marciapiede sinistro, come i Gesuiti a Georgetown, e sarai tollerato finchè Roma non parlerà. Attraversa la strada verso il marciapiede destro da prete e sarai sospeso, trasferito, rimosso, ritirato o addirittura spedito fuori dal Paese. Molti dei parroci di grandi parrocchie sono stati segretari degli Arcivescovi, oppure sono stati estremamente leali a qualsiasi Cardinale in carica, nonostante le "segrete" atrocità che solo ora ci sono note. Tutto ciò è destinato a continuare anche sotto un nuovo Arcivescovo di Washington se non ci sarà una grande pulizia, dalla Cancelleria in giù.

Come persona a cui anni fa fu negato un posto nella Cancelleria dell'Arcidiocesi di Washington (Deo gratias!) anche dopo colloqui andati a buon fine e raccomandazioni di alto livello, proprio perché non si poteva contare su di me quanto ad affidabilità di stampo mafioso, garantisco che nulla cambierà finché il personale, a tutti i livelli, sacerdoti e laici, non sarà, nel migliore dei casi, riesaminato o, nel peggiore, rimosso. Altrimenti, semplicemente, la mafia, coi suoi segreti e coperture, prospererà sotto una nuova leadership diocesana.

La venerazione delle reliquie


Un'interessante segnalazione da Europa Cristiana.
L


18-8-18
L’Istruzione recentemente promulgata dalla Congregazione delle Cause dei Santi «Le reliquie nella Chiesa: Autenticità e Conservazione» ha riportato l’attenzione su questo importante settore della religiosità popolare, ricordato anche dal Catechismo della Chiesa Cattolica (CCC 1674) tra i Sacramentali.

Da sempre nella Chiesa le reliquie hanno ricevuto particolare venerazione e attenzione, poiché i corpi dei Beati e dei Santi,

IN ITALIA MOBILITAZIONE DI PREGHIERA:13 ottobre Santo Rosario per chiedere alla Madonna il dono della pace!

MOBILITAZIONE NAZIONALE DI PREGHIERA : Sabato 13 ottobre prossimo nel ricordo della sesta apparizione della Santa Vergine a Fatima i fedeli italiani sono invitati ad elevare al cielo la recita del Santo Rosario recandosi in un Santuario Mariano o in una chiesa della propria città.
Solo così l'Europa e l'Italia saranno salvate: con la penitenza, il  digiuno e con il Rosario in mano . 




I gruppi liturgici "Summorum Pontificum" si possono organizzare invitando i Parroci a comunicare l'iniziativa dopo la celebrazione della Santa Messa. 

Ognuno di noi può pubblicare sui "social" questo post e, tramite WhatsApp, inviarlo ai nostri amici e conoscenti per essere tutti uniti nella preghiera alla nostra Mamma celeste! 

Nonostante il consueto silenzio della grande stampa e di tutte le TV nazionali il nostro “passaparola” dei fedeli lo scorso anno  è stato un incredibile successo che dovrebbe far riflettere TUTTI.

venerdì 14 settembre 2018

Messa Solenne in Vaticano per S. Michele Arcangelo

Sabato 29 settembre 2018, ore 7:15, Festa di S. Mchele Arcangelo
BASILICA DI SAN PIETRO IN VATICANO, Cappella di S. Michele
S. Messa Solenne

L'Avvocato Amato stasera 14 settembre a Cernobbio (CO)su: "Le radici cristiane della nostra terra"

Per i nostri amici della zona di Como
L

Per l'inner circle di S. Marta non contano più Scrittura e Tradizione?

Una  curiosa e significativa segnalazione da Rorate Caeli sulle dichiarazioni di un membro dell'inner circle del S. Padre,  Padre Thomas Rosica , il prete canadese che è uno dei principali membri di lingua inglese della cerchia ristretta di Francesco e pubblicato dall'agenzia Zenit il 31 luglio 2018 (Aggiornamento: Zenit ha rimosso la parte controversa citata qui sotto, ma l'intero articolo può essere letto  QUI).
L

"Papa Francesco rompe le tradizioni cattoliche quando vuole, perché è "libero da attaccamenti disordinati". La nostra Chiesa è effettivamente entrata in una nuova fase: con l'avvento di questo primo papa gesuita, è apertamente governata da un individuo piuttosto che dall'autorità della Scrittura da sola o anche  della Tradizione più la  Scrittura."

Summorum Pontificum - Deo Gratias!


La Redazione.