Post in evidenza

MiL ha bisogno di voi lettori: DONAZIONI

A sx (nella versione per pc) e su palmare (voce " Donazione ") troverete la possibiltà di donare. Vi speghiamo il perchè.  Potrete...

martedì 6 settembre 2022

Aggiornato il programma dell’11º Pellegrinaggio internazionale Populus Summorum Pontificum (Roma, 28-30 ottobre) #sumpont2022

Quando mancano solo cinquantadue giorni all’11º Pellegrinaggio internazionale Populus Summorum Pontificum (Roma, 28 - 30 ottobre) – in occasione del quale i coetus fidelium di tutto il mondo si ritrovano a Roma per testimoniare il loro amore per la liturgia tradizionale e, in processione ad sedem Petri, la loro fedeltà alla Santa Chiesa Cattolica (QUI l’annuncio su MiL, QUI il secondo articolo e QUI il terzo articolo) – ieri pomeriggio il Coetus internationalis Summorum Pontificum (CISP), che organizza il pellegrinaggio a livello internazionale, ha aggiornato e definito il programma ufficiale, che riportiamo di seguito.
In particolare salutiamo con vivissima gioia la presenza di S.E.R. card. Matteo Maria Zuppi, Arcivescovo di Bologna e Presidente della Conferenza Episcopale Italiana, che presiederà i Vespri solenni di venerdì 28 ottobre presso la Basilica collegiata di Santa Maria ad Martyres (Pantheon).
Come ha già fatto il Comitato Summorum Pontificum di Bergamo (QUI), la cui delegazione si preannuncia numerosa, invitiamo nuovamente tutti i coetus italiani a segnalarci e condividere le informazioni relative alla loro partecipazione.
Vi aspettiamo tutti a Roma!

L.V.

XI Pellegrinaggio Populus Summorum Pontificum
Roma, 28 - 30 ottobre 2022

Venerdì 28 ottobre 2022
- ore 17:30Basilica collegiata di Santa Maria ad Martyres (Pantheon), Vespri pontificali presieduti da S.E.R. card. Matteo Maria Zuppi, Arcivescovo di Bologna e Presidente della Conferenza Episcopale Italiana (a cura dell’Istituto del Buon Pastore)

Sabato 29 ottobre 2022
- ore 9:30Basilica minore dei Santi Celso e Giuliano, adorazione eucaristica (a cura dell’Istituto di Cristo Re Sommo Sacerdote)
- ore 11:30Altare della Cattedra di San Pietro, Santa Messa solenne celebrata da mons. Marco Agostini, membro della Segreteria di Stato e Cerimoniere Pontificio

Domenica 30 ottobre 2022
- ore 11:00Chiesa parrocchiale della Santissima Trinità dei Pellegrini, Santa Messa solenne celebrata da mons. Patrick Descourtieux, membro del Dicastero per la Dottrina della Fede (a cura della Fraternità Sacerdotale San Pietro)

9 commenti:

  1. Ma come è possibile tutto ciò tra Traditionis Custodes e Desiderio desideravi???

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Me lo sono chiesto anch'io. Consentiranno o negheranno e/o faranno ostruzionismo?!?

      Elimina
    2. Infatti! Con la persecuzione che infuria ovunque!

      Elimina
    3. Temo che questo aggiornamento sia per declassareo, odiminuire la validità della S.Messa antica per adeguarla, o eliminarne la validità, fino a renderla "peccato", così come vuole Bergoglio

      Elimina
  2. Zuppi come trasformista da dei punti ad Arturo Brachetti

    RispondiElimina
  3. Sarà lo Spirito Santo?!!

    RispondiElimina
  4. Desideravo chiedere conferma che la Messa solenne presso l’Altare di San Pietro sarà in rito tradizionale.
    Grazie

    RispondiElimina
  5. Ciao Federica! 😀La Santa Messa di sabato sarà celebrata NON presso l’ALTARE di S. Pietro (cioè NON sarà sotto il baldacchino di Bernini) ma sarà presso l’altare della CATTEDRA di S. Pietro (cioè nell’apside). 😇 Io ho già il biglietto d’aereo da New York e non vedo l’ora! 😀✝️

    RispondiElimina
  6. Hello Federica!
    La Santa Messa di sabato del nostro pellegrinaggio NON sarà celebrata presso l’ALTARE di San Pietro (cioè NON sarà celebrata direttamente sotto il baldacchino di Bernini)
    ma sarà celebrata nell’apside presso l’altare della CATTEDRA di San Pietro. Spero di vedere Lei e tutti i lettori di questo blog a Roma per il pellegrinaggio! :-)
    -Johnny Egan

    RispondiElimina

AVVISO AI LETTORI: Visto il continuo infiltrarsi di lettori "ostili" che si divertono solo a scrivere "insulti" e a fare polemiche inutili, AVVISIAMO CHE ORA NON SARANNO PIU' PUBBLICATI COMMENTI INFANTILI o PEDANTI. Continueremo certamente a pubblicare le critiche ma solo quelle serie, costruttive e rispettose.
La Redazione