mercoledì 12 settembre 2018

Ultima ora: Loreto il tavolino per celebrare "versus populum" all'interno della Santa Casa dando le spalle alla Croce e alla Madonna!


Cosa non si fa pur di NON celebrare verso la Croce e "ad orientem" !
Loreto, Pontificia Basilica-Santuario della Santa Casa: 
 è stato messo un tavolino per celebrare "versus populum"
all'interno della Santa Casa (v.aggiornamenti, sotto)
dando le spalle all'Altare, alla Croce e alla Madonna!

Non era MAI avvenuto all'interno del sacro sacello della Santa Casa!!! 

Non occorrono altre parole:
"tutto è compiuto"!

Hanno fatto proprio un "bel lavoretto" : il basamento in legno per poter piazzare un tavolinetto e   celebrarvi la Messa "verso il popolo". 
Non ci vengano a raccontare bazzecole come  esigenze televisive e di regia per la trasmissione quotidiana della Messa dalla Santa Casa trasmessa in diretta da TV2000 fino al 30 settembre: i responsabili di TV2000 hanno dimostrato di non gradire che nel Santuario Lauretano vengono ( o venivano) rispettate le disposizioni e le norme del Magistero ( fatte proprie e ribadite dalla CEI ) riguardanti l'orientamento liturgico! Lasciamo perdere ogni tipo di considerazione devozionale e di rispetto per l'interno della "reliquia" del Santuario Mariano dell'Incarnazione.

Per i vertici di TV2000 era tanto scandaloso e pericoloso che i fedeli collegati sull'emittente della CEI potessero pregare guardando  la S.Messa così come viene celebrata tutti giorni in Santa Casa?  
Tralaltro nel nuovo rito della Messa il Sacerdote rimane rivolto alla Croce soltanto dall'Offertorio alla Comunione: perchè tutto questo integrismo e fondamentalismo ideologico contro la celebrazione della Santa Messa "ad orientem"  prevista dalle stesse norme liturgiche della CEI?
Vergogna! 


 
Foto 2 e 3  L'allora Cardinale Joseph Ratzinger ( poi Papa Benedetto XVI) mentre celebra in Santa Casa. Più volte l'ispirato teologo-liturgista ha celebrato all'interno del Sacro Sacello Lauretano ( 1988 , 1991, 1999).
"Sarebbe un grave errore immaginare che l’orientamento principale dell’azione sacrificale sia la comunità... il suo atteggiamento spirituale - del Sacerdote celebrante - dev’essere sempre versus Deum per Iesum Christum, come rappresentante della Chiesa intera" ( Cfr. J.Ratzinger/Benedetto XVI QUI )


Una S.Messa celebrata in Santa Casa alle prime luci del giorno 

Non ci stancheremo mai di ricordare che proprio a Loreto il Figlio è stato allontanato dalla Madre: dal mese di settembre 2006 infatti il Tabernacolo con il Santissimo Sacramento è stato rimosso dall'interno della Santa Casa ( Cfr. MiL QUI )



Aggiornamenti al 14 settembre 2018

Alcuni pellegrini in visita al Santuario della Santa Casa di Loreto
ci hanno informato che alla data odierna all'interno del Sacro Sacello
il TAVOLINETTO POSTO DAVANTI L'ALTARE ERA STATO TEMPORANEAMENTE RIMOSSO.
Viene infatti usato SOLO per la Messa teletrasmessa da TV2000 al mattino.
(continua...)

Virgo Lauretana ora pro nobis

53 commenti:

  1. Cosa ci sarebbe di strano o scandaloso? Voi del Popolo summorum non accettare i due riti (Vetus e Ordo) come la stessa cosa?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Osservazione stupida anonimo 10:59. Pensane un'altra se ti è possibile farlo

      Elimina
    2. la differenza è che noi accettiamo i due riti e per questo ci vuole un altare sia per un rito che per l'altro. Per entrambi un tavolo è escluso. E scandaloso pensare ancora all'altare come il tavolo di casa. Se c'è poco spazio si celebri in Basilica.

      Elimina
    3. Anonino delle 10:5913 settembre 2018 17:41

      La riforma liturgica prevede il banco da pizzeria per celebrare, è lei stupido caro anonimo delle 14.56
      Un pò di coerenza non guasterebbe.

      Elimina
    4. Non è affatto vero che la c.d.riforma liturgica prevede un "banco da pizzeria".Leggere ad esempio http://www.vatican.va/roman_curia/pontifical_commissions/pcchc/documents/rc_com_pcchc_20060728_presbiterio-crocifisso_it.html

      Elimina
    5. Riforma liturgica 1969

      "Un mutamento molto visibile e non previsto dalla costituzione Sacrosanctum Concilium fu la mutata posizione del sacerdote rivolto con il volto verso i fedeli ("versus populum") e non più verso oriente ("ad Deum"), secondo l'antica tradizione, in cui celebrante e i fedeli mantengono la stessa direzione. Con la riforma il modo in cui la messa era celebrata dal Papa divenne il modello: ma occorre notare che le basiliche romane costituiscono un'eccezione rispetto alle altre chiese, dato che sono orientate verso ovest, e pertanto anche in questo caso il celebrante era rivolto verso est.

      La diffusione del mutamento della direzione del celebrante ha causato interventi architettonici in moltissime chiese, paradossalmente passati sotto il nome di "adeguamenti liturgici conciliari" nonostante non siano richiesti in nessun documento del Concilio; essi compresero, tra l'altro, la demolizione o il rimaneggiamento degli altari antichi per disporvi la sede del celebrante e l'altare "versus populum", e lo smantellamento delle balaustre di fronte all'altare (banchi della comunione), causando non di rado gravissimi danni al patrimonio storico-architettonico."

      Elimina
  2. Tra l'altro lo spazio è già molto ristretto. Almeno il buon senso di capirlo.

    RispondiElimina
  3. Semplicemente vergognoso!! Davvero non ci sono parole!!

    RispondiElimina
  4. Vi prego , vi prego , vi prego ,
    senza clamori andiamo ad indagare !!
    1) CHI ha voluto/vuole che debba essere così per sempre ? Nomi e cognomi per favore perche' la stessa cosa e' stata fatta anche altrove dove si continuava a celebrare in italiano ad orientem ! Qui poi l' affronto e' per me peggiore !
    2) Forse per necessita' televisive ?
    3) Forse per uniformarsi tutti una buona volta alla nuova gestione della CC e farla finita col latino , con l'orientem ecc.ecc.?

    E preghiamo per lui/loro affinche' si ravvedano per tempo .

    RispondiElimina
    Risposte
    1. @Anonimo 11:35 "preghiamo... perchè si ravvedano per tempo" : io avrei scritto "speriamo perchè si convertano per tempo e abbandonino le nefaste idee illuministe/progressiste".
      1) Nel Santuario dicono che lo spostamento della celebrazione è stata rigorosamente dettata da esigenze televisive di TV2000: c'è da dubitare sulle effettive capacità tecniche di quei registi e dei cameramen.
      2) come sopra
      3) aspettiamo il 1 ottobre per tirare le conseguenze finali. Pax.

      Elimina
  5. Celebrare il Novus Horror ad Orientem che senso ha? Avete letto il "Breve Esame critico al NOM" (Intervento Ottaviani /Bacci) che non ricevette mai risposta come ai Dubia?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il Breve esame critico al NOM non prende, ne avrebbe potuto farlo, in particolare attenzione l'orientamento della postura liturgica.
      Il NOM celebrato ad orientem si avvicina all'ideale liturgico della chiesa di sempre.

      Elimina
    2. Tipica risposta di chi non ha letto il Breve esame critico....quelli di pizzi, merletti, cappamagna e tutto va bene....qui si parla di formule di consacrazione modificate e cancellato il sacrificio della Messa per uniformarsi ai pastori protestanti!

      Elimina
    3. Ecco il link del Breve esame critico basta consultarlo... http://www-maranatha-it.blogspot.com/2010/01/breve-esame-critico-del-novus-ordo.html

      Elimina
  6. Che vuoi commentare? Quando il senso del Sacro si eclissa tutto è possibile. La percentuale dei preti che appaiono direttamente o indirettamente sui media dimostrando di non aver perduto il senso del Sacro è vicina allo zero.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non sai manco dove sta di casa il “senso del sacro” tradizionalfarisaico...

      Elimina
    2. Carissimo 16:10 e fratello in Cristo, ti benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo.

      Elimina
  7. E finitela di parlare sempre male della Chiesa Cattolica voi tradizionalisti/farisei dei tempi moderni!!! Se eravate al mondo 2.000 anni fa dicevate a Gesù “come mai i tuoi discepoli non digiunano mentre i nostri si?” E poi gli avreste anche detto “tu sei un demonio!” per finire col metterlo in croce per bestemmia!!! È quello che voi, sepolcri imbiancati tradizionalisti state facendo con Papa Francesco!!! Guai a voi farisei...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Senti senti il buon pubblicano che dal fondo si fa avanti e spara a zero!!!

      Elimina
    2. Sono un nuovo lettore di questo blog. Quindi scusatemi.
      Io non capisco cosa ci sia di male a dire che mettere una tavolino davanti a un altare per pure esigenze televisive sia una stupidaggine. E perchè ci si debba scannare in questo modo, tipo dare del "fariseo" a chi lo fa notare.

      Elimina
    3. Anonimo 12:52 chiederemo perdono a Dio per i nostri peccati. Pax.

      Elimina
    4. Il perdono dei peccati è per chi è pentito...i tradizionalisti/farisei sono rei di colpa volontaria continuata e ricercata! Guai a voi farisei ipocriti...

      Elimina
    5. @Anonimo 14:51 "mettere una tavolino davanti a un altare per pure esigenze televisive" non corrisponde allo spirito della Liturgia Cattolica il cui primo, insostituibile soggetto è Cristo Signore. Pax.

      Elimina
    6. Il troppo rosicare fa impazzire. I bergogliani, proprio loro, arrivano a chiamare "farisei" gli altri... Ih! Ih!

      Elimina
  8. I francescani, in questo caso i cappuccini, sono in preda ad una delirante deviazione dottrinale e rituale, allo scopo di far soldi per ovviare alla bancarotta, con l'approvazione dell'adeguato prelato vaticano preposto alla Santa Casa (!?!). Ma ormai tutto è permesso con il subdolo pretesto della misericordia bergogliana. Nella cappellina di Loreto non è stata mai celebrata la Messa perché sosta di breve raccoglimento e preghiera. Ormai le chiese dove si può entrare senza scandalizzarsi sono sempre più rare.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anonimo 12:57 evidentemente le sue visite nel santuario lauretano sono in ore tarde perchè sempre e sempre e sempre dal sorgere del solo al suo tramonto vengono celebrate SS Messe all'interno del sacro sacello della santa casa. Pax.

      Elimina
    2. Quel sempre e sempre è piuttosto recente. Da un decennio ( prima non ho mai visto banchetti da mercatino) non ho avuto più occasione di andare a Loreto anche per non più vedere l'ingombrante e pesante blocco di marmo davanti alla Santa Casa, degno del bancone di una macelleria di altri tempi con lastroni di marmo decorati. Senza parlare dell'astiosa ostilità di quei frati contro il VO.

      Elimina
    3. Le sue condivisibili osservazioni Anonimo 19:01 non contrastano con la realtà dei fatti: da sempre in Santa Casa vengono celebrate le SS.Messe dall'alba al tramonto.

      Elimina
  9. Oggi, 12 settembre, si festeggia il SS.mo nome di Maria, “nome dolcissimo / nome d’amore” quello della Madre di NSGC e, per grazia Sua, anche Madre nostra, tenerissima, affettuosa, premurosa, ma allo stesso tempo anche Debellatrice di tutte le eresie, Vergine potente contro il Male, Fortezza Inespugnabile, Regina delle Vittorie (de Maria Numquam satis …).
    Uniamoci quindi anche noi ai cori angelici che lodano il Suo Santissimo Nome :
    “dai coori angelici / dell’aarmonia / A a a ave Maria / Ave Mari a a !”
    La festa del SS.mo nome di Maria istituita per celebrare la vittoria contro i turchi a Vienna, quella della Madonna del Rosario istituita per celebrare la vittoria di Lepanto contro gli ottomani : la Nostra Madre Celeste ben si merita il tittolo di REGINA DELLE VITTORIE ! Speriamo che arrivi presto anche la Sua vittoria contro i massoni modernisti (servi di Satana), sia politici che ecclesiastici. Dai modernisti eretici, apostati, satanici, liberaci, o Madre ! Amen

    RispondiElimina
  10. Dovreste anche ricordare ai lettori che ci sono delle precise norme ribadite dalla CEI che vietano l'uso di tavolini&similia davanti gli altari dedicati. Fatelo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La CEI lo sa benissimo ma non è mai intervenuta per reprimere i cosiddetti ' abusi' liturgici che sconfinano spesso nella palese profanazione, quindi approva sotto banco e scrive regolamenti nel tentativo di salvare la faccia che dovrebbe nascondere. In questo sito sono denunciati giornalmente ma continuano indisturbati.

      Elimina
    2. La CEI ha lo stesso ruolo di chi dice "Io non guardo il Grande Fratello", ma stranamente fa sempre boom di ascolti...

      Elimina
  11. Ci sono stata 8 settembre e non c’era
    Non ci posso credere!

    RispondiElimina
  12. E' una cosa vergognosa, la Chiesa non ha bisogno di questi rinnovamenti e tanto meno di tavolini, l'altare c'era e non ne occorrevano altri.

    RispondiElimina
  13. Ci sono stata il 8 settembre e non c’era vado domani è verificato. Se è vero non sonno d’accordo che quel altare ci debba essere.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' una cosa temporanea, dal 10 al 30 settembre, per trasmettere in tv

      Elimina
    2. Purtroppo la notizia è veritiera. E' una vergogna!

      Elimina
  14. e a proposito del post precedente "Il santissimo Nome di Maria", stamane il sacerdote ha celebrato (N.O. naturalmente) in verde, messa feriale. Andato io a verificare sul triplo messale che adoperano per celebrare, su nessuno dei tre ho più trovato traccia della festa Mariana del 12 settembre.

    RispondiElimina
  15. Sua Ecc. za Mons. Fabio Dal Cin, sei anche dottore in liturgia, cosa stai facendo? Dai, rimetti tutto com'era!!! Dai, su! Non mi sembravi così quando eri più giovane... Hai anche lo stemma episcopale simile a quello di San Pio X!
    O il modernismo ha fatto presa anche in Italia centrale?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In questi tempi perigliosi ( i prelati dormono con un occhio aperto e uno chiuso) caaro Anonimo 17:33 chi ha il coraggio di contraddire un registucolo della potente TV dei vescovi? Sennò fanno spia a zio Nunzio e il povero episcopo viene sbattuto "in partibus infidelium" anche se gode di ottime, fraterne amicizie super ristrette al cerchio magico papale...

      Elimina
    2. CIN CIN con Bergoglio e le riforme conciliari.

      Elimina
  16. Cosa fa il prelato vaticano preposto alla custodia della Santa Casa? Ovviamente tace approvando, sostenuto dall'indifferenza e dall'appoggio della gerarchia.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il prelato se dice di no al tavolino CEI si becca una reprimenda dal sorridente Nunzio (Galatino)...meglio non rischiare...

      Elimina
  17. Ma i tavoli non si usano un cucina? Io credevo che in Chiesa la Messa si celebrasse sull'altare.....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Infatti le Messe sul tavolo della cucina sono entrate di moda con il CVII e la riforma liturgica.

      Elimina
  18. Vergogna infinita. Solo un intervento del Signore può fermare questo ennesimo abominio. Fermali Signore ti preghiamo in ginocchio.

    RispondiElimina
  19. Vedete che lo scempio della nostra Fede é stato "solo" perfezionato da Bergoglio, e non iniziato?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Nessuno ha mai pensato che lo scempio della nostra fede sia iniziato in questi gloriosissimi giorni di martirio.

      Elimina
  20. Scusi ma che c'entra Bergoglio , la responsabilita' e' del singolo che non ha piu' spina dorsale .

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Chi ha avuto la spina dorsale è finito in Siberia a predicare tra i pinguini.

      Elimina
  21. Vedete: a loro non interessa minimamente quello che dicono i fedeli. La falsa retorica sul popolo di Dio. Noi dobbiamo solo subire,la loro arroganza è un muro. A questo punto che mettano pure un distributote per il caffè, tanto ormai!

    RispondiElimina
  22. Pur di attuare i desiderata della CEI TV non si ha alcun timore ad offendere la Madre e il Figlio nella Loro casa

    RispondiElimina
  23. Due Messe, due altari, due papi, nella stessa chiesa: è scisma nonc'è niente altro da dire. Ci sono due chiese una è eretica e falsa l'altra per logica conclusione vera e in comunione con la Storia della Chiesa di Cristo.

    RispondiElimina

L'inserimento senza moderazione dei commenti è limitato ai soli post usciti nella medesima giornata di inserimento e nel giorno precedente. Per i post più vecchi, i commenti saranno sottoposti a moderazione.
Qualora fosse attiva la moderazione, possono passare anche alcuni giorni prima del controllo da parte della Redazione.