martedì 11 settembre 2018

Mons. Georg: gli scandali di oggi 11 settembre della Chiesa. E adombra l'Anticristo


Dirompente intervento del segretario di Benedetto mons. Georg alla Camera oggi. QUI il riassunto  e QUI il testo integrale  in tedesco. 
L'occasione la presentazione de "L'opzione Benedetto" di Rob Dreher.
Tra i punti significativi del discorso:
"Ovviamente non sono solo. Nel mese di maggio, l'arcivescovo di Utrecht in Olanda, il cardinale Wim Eijk, ha confessato che gli ricordava la crisi attuale su "la prova finale della Chiesa", come descritto dal Catechismo della Chiesa Cattolica al paragrafo 675 dicendo che la Chiesa deve subirla prima del ritorno di Cristo, come prova "che scuoterà la fede di molti". E dove lo stesso catechismo continua a dire: "La persecuzione che accompagna il pellegrinaggio della chiesa sulla terra rivelerà il" Mistero di iniquità "" (QUI il CCC).
E: 
"Nessuno ha attaccato le nostre basiliche con aerei passeggeri, ma queste notizie sono peggiori che se fossero crollate tutte le chiese della Pennsylvania".

Altrettanto significative le reazioni di due king maker di S. Marta, Massimo Faggioli e Alberto Melloni  contro Georg e Dreher:


 Stranamente Padre Spadaro sta diffondendo tweet sulla presunta eresia donatista (che secondo lui sottende all'Opzione Benedetto (p.e. QUI).
E Melloni bizzarramente  non è più ecumenico nei confronti di Dreher:

Cosa sta succedendo?
L


11 commenti:

  1. forse padre Spadaro ritiene L un donatista ortodosso ?

    RispondiElimina
  2. Chi è già mons. Gänswein?
    Ah sì, quello che su Vanity Fair insegna che essere bello non è peccato...

    https://www.google.com/search?hl=it-IT&oe=utf-8&client=ms-android-om-lge&q=georg+g%C3%A4nswein+vanity+fair&qsubts=1536750588998&source=browser-suggest&action=devloc#imgrc=cac5wGp4pZaGiM:

    https://www.vanityfair.it/news/italia/13/01/15/padre-georg-papa-ratzinger-cover-vanity-fair-foto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Infatti era diventato un'icona gay...era segnalato su blog omosessualisti.

      Elimina
    2. Suvvia Marius... i giornali scrivono "motu proprio" senza sentire neppure i diretti intervistati...

      Elimina
    3. Anonimo 17:47 è un ipocrita perchè sa benissimo che CHIUNQUE può finire su qualsiasi giornale di ogni tipo di orientamento. Doppiamente ipocrita e anche psicolabile perchè agli occhi di Dio la bellezza può essere la forma più pura e elevata fra i doni di Dio. Farisaico anonimo 17:47 apprezzando la bellezza esalto la positività: si è mai chiesto quanto la sensibilità verso la bellezza abbia contribuito, specie nei giorni attuali, alla predilezione verso le forme tradizionali liturgiche? Visto che lei conosce e legge i blog omosessualisti sarò in grado di fare una comparazione fra la sensibiltà della bellezza e il mondo tradizionale.

      Elimina
    4. @Anonimo delle 08.30

      Si legga questo articolo ..... il pericolo tradizionalismo "gay friendly".
      La bellezza estetizzante ammirata dagli omosessuali nella Chiesa, quelli di pizzi e merletti fine a se stessi...

      https://www.corrispondenzaromana.it/esiste-il-pericolo-di-un-tradizionalismo-gay-friendly/

      Elimina
  3. Intervento di apocalittica ma fatalistica constatazione della gravissime crisi diabolica della Chiesa che, al contrario di altri tempi, non attua nessuna difesa della stessa dai nemici interni ed esterni e abbandona il popolo di Dio all'aggressione delle forze sovversive.

    RispondiElimina
  4. La nomina di Alberto Melloni all'Accademia dei Lincei è un interessante esempio del tentativo di dare a una sinistra fobica, identitaria, arrivista, ignorante e cafona un'anima religiosa e una visibilità politica.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La lince dalla vista acutissima ha ormai bisogno dell'oculista!

      Elimina
    2. "Albeto Melloni"

      Un tipico segno dei tempi ultimi...

      Elimina
  5. Monsignor Georg Gaenswein aveva già definito il Rapporto Viganò "una fake news, una menzogna", ora è costretto a precisare che da parte del papa emerito Benedetto XVI, di cui è il più stretto collaboratore, non è arrivato alcun commento alla notizia.

    "Confermo fortemente ciò che ho già detto al riguardo" dice padre Georg, interpellato dall'ANSA, segretario particolare di Benedetto XVI e prefetto della Casa Pontificia, ribadisce che il Papa emerito non ha confermato il contenuto del 'memoriale' dell'ex nunzio mons. Carlo Maria Viganò - come invece era stato riferito negli Stati Uniti da parti coinvolte nella pubblicazione -, che non lo ha commentato e non lo farà in futuro.


    https://www.huffingtonpost.it/2018/08/30/padre-georg-falso-che-ratzinger-abbia-confermato-il-dossier-vigano_a_23512529/

    RispondiElimina

L'inserimento senza moderazione dei commenti è limitato ai soli post usciti nella medesima giornata di inserimento e nel giorno precedente. Per i post più vecchi, i commenti saranno sottoposti a moderazione.
Qualora fosse attiva la moderazione, possono passare anche alcuni giorni prima del controllo da parte della Redazione.