venerdì 21 luglio 2017

L'ultima storia di Santa Marta

Il noto sito Benoit etmoi  ha recentemente pubblicato questo post, del quale vi proponiamo la nostra traduzione.

Un aneddoto quantomeno preoccupante che mi trasmette un lettore sacerdote (18/7/2017)
La storia risale a qualche giorno fa. Non è un fatto isolato, ma un episodio che si incastra con  molti altri, e che svela un aspetto piuttosto inquietante della personalità del Papa, in tutti i casi molto distante dalla cordialità presentata dai media.

Peraltro, lo stesso sacerdote mi confida: «Un amico argentino, che conosceva bene il Vescovo Bergoglio, mi dice che sa essere molto duro con i deboli».

L’affidabilità della fonte (di cui non desidero svelare l’identità, ma che è una personalità nota) è al di sopra di ogni sospetto.

Un gruppo di giovani preti, tutti appartenenti alle stessa diocesi, e che sono stati appena ordinati, ha fatto un pellegrinaggio a Roma. Non sono tradizionalisti, ma giovani preti del girono d’oggi, camicia bianca col colletto, classici, pii, normali, assai felici del dono di Cristo che hanno appena ricevuto. Naturalmente, hanno chiesto e ottenuto di desinare a Santa Marta e di essere presentati al Papa, e anche di concelebrare con lui l’indomani. 

Arrivano dunque a Santa Marte all’ora stabilita, e si mettono nel posto che viene loro indicato. Un segretario li segnala al Papa che sta arrivando verso di loro. Il Papa: «Di dove siete?». E loro, tutti fieri: «Della diocesi di X». E lui, con l’espressione delle cattive giornate: «Ah, a X, ci sono ancora molti preti. Significa che là c’è un problema, un problema di discernimento». E prosegue il suo cammino.
I giovani preti, sbalorditi, si guardano tra loro, si consultano, ed escono senza mangiare. E, l’indomani, hanno fatto a meno della concelebrazione di Santa Marta.


67 commenti:

  1. Nessun commento è ad abundantiam.......

    G. Vigni

    RispondiElimina
  2. Dio mi perdoni per quello che sto dire: non riesco a non provare una forte rabbia nei confronti dell'uomo Bergoglio, benché come cristiano sia cosciente che devo amare il mio prossimo e come cattolico rispettare la figura del Papa regnante. Chiedo scusa a tutti per lo sfogo.

    RispondiElimina
  3. Qualcuno, in Vaticano, dovrebbe cominciare a "discernere" se un tipo come Bergoglio debba continuare a occupare, anzi okkupare il Trono di Pietro.

    RispondiElimina
  4. Fosse vero da restare senza parole....

    RispondiElimina
  5. Spero con tutto il cuore che non sia vero!!! Ma se è vero... mi chiedo in quali mani ci siamo cacciati?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io me lo sto chiedendo da quel benedetto giorno, quando si presentò al Popolo Romano. Son passati 4 anni e spero moltissimo che si DIMETTA e torni in ARGENTINA.

      Elimina
    2. Chiedetelo al Conclave manovrato dalla massoneria argentina.

      Elimina
    3. Il problema è chi verrà dopo di lui....

      Elimina
  6. magari il Papa ha ragione.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In che senso?

      Elimina
    2. Se ha detto questo e se ha ragione, ovvero se i preti sono ormai di troppo, non gli resterebbe da fare che una cosa: andarsene, magari fra i buddisti come il suo collega generale dei gesuiti.

      Elimina
    3. en que universo posible... eso puede ser cierto????

      Elimina
    4. In che senso? nel senso che se ci sono tanti nuovi sacerdoti in quella diocesi, può voler dire che fanno diventare prete tutti quelli che lo chiedono senza verificare se si tratti di vera vocazione o meno.
      In ogni caso penso che questa storia sia una fake news.

      Elimina
  7. Io non posseggo importanti aderenza in Vaticano, ma so soltanto che due anni fa incontrai a Roma dei giovani sacerdoti argentini che dissero che quando seppero che avevano eletto Papa l'arcivescovo di Buenos Aires piangevano tutti ma non di gioia certamente! Avevano paura che come aveva distrutto il cattolicesimo laggiù, lo distruggesse anche in tutto l'orbe terraqueo! Fonte da me ascoltata de visu davanti a testimoni.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Infatti, se si vogliono conoscere le dissennate e sovversive imprese di Bergoglio nel suo paese parlate con sacerdoti argentini, come anche a me è capitato! Tutti le conoscevano, perciò appare sconvolgente e preoccupante per l'avvenire della Chiesa, che vi sia stata una losca manovra per eleggerlo da parte di tanti cardinali.

      Elimina
  8. è bipolare, come tutti i gesuiti

    RispondiElimina
  9. mentalità tipicamente sud americana e ispanica... ho avuto la possibilità di provarlo sulla mia pelle da parte di superiori e confratelli di là provenienti... non sono cattivi... sono solo trogloditi senza sfumature.

    RispondiElimina
  10. C'è ancora qualcuno che osa pensare che quest'uomo vestito di bianco sia il vicario di Cristo?

    RispondiElimina
  11. Ma mi domando: questi pii novelli sacerdoti cosa si aspettavano da Bergoglio? E volevano pure concelebrare con lui? Credo che chiunque ormai sappia di che pasta è fatto l'uomo bergoglio, del suo odio per la Chiesa, per il sacro, per la Tradizione, ecc...
    Ormai si sa che c'è solo da pregare perchè il suo pontificato si concluda il prima possibile e perchè nel frattempo non faccia troppi danni. Altro che andare a concelebrare con lui! Vade retro!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Concordo. È incredibile come ci si ostini a non vedere la realtà.

      Elimina
  12. Pura fantascienza Don Morselli. Pura fantascienza.....

    RispondiElimina
  13. Amor proprio ferito ???
    Poco appetito ???
    Resta il fatto che nel "Discernimento" andrebbe pure misurato "l'orgoglio "...
    "Anche dall' Orgoglio salva il tuo servo...."
    Se la frase del Papa era un Test, questi "unti del Signore" non l'hanno superato.
    Come minimo, al caffè, il più anziano,avrebbe potuto domandare al Papa il significato della "frase"...
    Ma la cosa avrebbe richiesta troppo umiltà.....e allora la reazione puerile di voler saltare il pasto ( come facevo io da piccolo, quando per dispetto alla mamma, giravo il piatto è non mangiavo)
    Concludendo, mi pongo pure io la domanda :- Con che Discernimento sono stati consacrati per essere "alter Cristi" ???

    RispondiElimina
    Risposte
    1. quelli sono preti ma pur sempre giovani... quello e' addirittura un papa... e se anche i neo ordinati avessero peccato di superbia il comportamento del papa resta comunque ingiustificabile.

      Elimina
    2. Concordo pienamente.
      GIANNI FLORIS
      Gianni Floris da Sesta Godano

      Elimina
    3. Delusione e sconcerto da parte di alcuni Giovani Sacerdoti che con grande entusiasmo si sono avvicinati al loro Papa per averne una parola di incoraggiamento sono comprensibili... meno comprensibile che un uomo che ha vissuto tutta la vita in un ordine religioso (anche se sempre ricoprendo incarichi di prestigio che lo hanno esonerato dalle fatiche che ricadevano al solito su fratelli più umili che a differenza sua l'umiltà la imparavano quotidianamente dalle umiliazioni, che è stato vescovo cardinale e papa... posso arrivare ad esprimere tanta pochezza e durezza ingiustificata.

      Elimina
    4. quindi sarebbero i giovani sacerdoti a doversi vergognare?... beh chi conosce la buona educazione - quindi non i trogloditi - sa che non è così.

      Elimina
  14. C'e' poco da fare: quest'uomo ha il cervello completamente in acqua.
    E questa e' solo l'ipotesi piu' ottimistica.

    RispondiElimina
  15. Bergoglio é um inimigo da Igreja Católica e nutre aversão pela sua doutrina, liturgia e pelo seu sacerdócio. Se o seu infeliz reinado durar mais dois anos causará a Ela um dano irreversível.

    RispondiElimina
  16. Sedevacantista21 luglio 2017 20:25

    Non essendo Papa non mi meraviglia...attendiamo il Papa cattolico che farà abiura degli errori Conciliari e tornerà alla Tradizione.

    RispondiElimina
  17. Mi sa che non dormite la notte per inventarvi queste storie (alias calunnie) che hanno il sapore del pettegolezzo da cortile, il tutto per screditare il Papa e farlo apparire un "demonio". Smettetela e invece di diffamare il Santo Padre passatevi una mano sulla coscienza e convertitevi, prima che sia troppo tadi!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non sono calunnie ma la realtà! Se non vuoi vedere quello che sta facendo Bergoglio con la Chiesa, problema tuo! Firmato: un'argentina che ha dovuto subire le ingiustizie di Bergoglio.

      Elimina
    2. La prima parte del commento del signor Pietro D. è condivisibile (effettivamente dobbiamo riconoscere che stiamo esagerando un poco...) ma è inquietante l'ultima parte che termina così "convertitevi, prima che sia troppo tadi!" ( ovvio che sta per "tardi").
      Che significa questo ultimo inciso? Grazie.

      Elimina
    3. nessuna calunnia, il fatto e' vero... e se anche il papa e' papa resta uomo con i suoi limiti... e possono essere giudicati.

      Elimina
    4. A quale religione dovremmo convertirci? Visto che "non esiste un Dio cattolico"? Ce la consiglia lei o Bergoglio?

      Elimina
    5. I fatti sono fatti! Bergoglio si diffama da se stesso!

      Elimina
  18. Adesso abbiate il coraggio di pubblicare il mio commento....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Inutile fare delle accuse: i commenti, purttroppo, sono liberi e Le assicuriamo che non sono state effettuate operazioni di censura alcuna.
      Buona giornata signor Pietro D.

      Elimina
  19. Si " incastra" bene questo episodio invece perché mi ricordo bene, che ebbe a dire anche circa un anno fa o due che " Nelle Congregazioni dove ci sono molte vocazioni ci sono PROBLEMI".....Nicola.

    RispondiElimina
  20. Ecco il link con le frasi di Papa Francesco riguardo alla sua paura http://www.rossoporpora.org/rubriche/vaticano/669-papa-ordini-religiosi-tante-vocazioni-qualcosa-non-torna.html le congregazioni che hanno troppe vocazioni....È del novembre 2016 fatta in Aula Nervi. Quindi la notizia che avete riportato non è assolutamente inventata come ha detto qualcuno nei commenti....Nicola.

    RispondiElimina
  21. Pietro D., vorrebbe, di grazia, dirci quali sarebbero queste "storie (alias calunnie)"? Ma dico, ce li ha gli occhi per leggere e le orecchie per ascoltare le sparate fuori luogo e a getto continuo di questo "papa"? E poi, convertirci a che o a chi? E poi "Adesso abbiate il coraggio di pubblicare il mio commento...". E quale "coraggio" ci vorrebbe per pubblicare un'osservazione come la sua, che di terribile non ha proprio nulla ed anzi è di una banalità sconcertante? Piuttosto la mano se la passi lei sugli occhi e sulle orecchie per togliere le fodere di prosciutto che le impediscono di vedere ed ascoltare.


    RispondiElimina
  22. giuste tutte le critiche, ma mi pare che non si stia capendo che il Signore ce l'ha mandato per punirci dei nostri peccati... siamo dunque chiamati alla conversione, o il prossimo sarà peggio...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ha ragione. Ogni giorno che passa mi rendo conto che il nostro pontefice è solo uno dei tanti papi che faranno solo spessore nelle pagine del libro della Chiesa. Il problema non è il papa. E' la curia romana e la maggioranza dell'episcopato che è andato "in bertolina". Il prossimo sarà peggio temo e così fino al falso profeta. Chiudo con questo perché il nostro pontefice non è il falso profeta non avendo i poteri preternaturali che costui deve possedere per essere tale. Finché regna preghiamo per lui ma comunque occhi aperti e c... stretto.

      Elimina
  23. Mi congratulò con coloro che hanno difeso il Papa e lo vedono come Vicario di Cristo in terra...E' Dio che fa la storia e non dobbiamo metterci al posto di Dio per giudicare. Se poi devo dare un giudizio obiettivo ed evangelico mi sembra che questi novelli sacerdoti si siano sentiti punti nel loro amor proprio mancando di umiltà e sottomissione verso il Vicario di Cristo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anonimo 21:51: perchè meravigliarsi positivamente "con coloro che hanno difeso il Papa e lo vedono come Vicario di Cristo in terra..."? E' una cosa ovvia, normalissimente normale che un cattolico difenda fino alla morte il papa!

      Elimina
    2. Anonimo 21:51, lei dice "E' Dio che fa la storia", dunque ne consegue che la storia, essendo opera di Dio, è già perfetta così come accade ed il suo contenuto non è opinabile. Chi oserebbe mettere bocca sull'opera di Dio? A me, invece, sembra che è soprattutto l'uomo che fa la storia, fruendo dell'arma a doppio taglio della libertà concessagli da Dio, ovviamente, prima o poi, dovendone rendere conto a Dio stesso.

      Elimina
    3. Meglio essere cattolici che papisti, meglio rinnegare un Papa eretico che Cristo. Lei ha un pò di confusione....

      Elimina
  24. Infatti Bergoglio, con arroganza, sta pretendendo, pena la defenestrazione, di sottomettersi ai suoi palesi e inequivocabili errori! Ormai la dottrina cattolica sta da una parte e lui dall'altra. Cerchiamo di constatare quanto sta accadendo, per il bene della Chiesa. Le difese d'ufficio hanno le gambe corte.

    RispondiElimina
  25. Sinceramente io resto sbalordito da tutte le cattiverie che girano sul conto di Papa Francesco. Non posso che provare rabbia (cit. di un commento qui presente) per persone come voi che non hanno di meglio da fare che sparare giudizi in nome di unna tradizione vuota. Vi consiglio di leggere il Vangelo così come fa Papa Francesco e hanno fatto prima di lui i suoi predecessori Benedetto XVI Giovanni Paolo I e II, Paolo VI, Giovanni XXIII ecc ecc...
    Siete radicati nella tradizione e non ascoltate quello che i papi insegnano. Di Benedetto apprezzavate i paramenti e una millantata durezza, ma non ne avete accolto la dolcezza, la profonda semplicità spirituale, dio Giovanni Paolo II esaltavate il rigore sui temi non negoziabili, ma non avete mai capito la profonda simpatia per il mondo...e potrei andare avanti...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No, la scongiuro, non vada avanti.

      Elimina
    2. E di Bergoglio cosa dovremmo apprezzare? La sua intolleranza verso uomini di Chiesa di alto livello dottrinale, disinvoltamente defenestrati, che osano chiedere lumi come gli apostoli li chiedevano a Cristo che sentiva il dovere di dare loro risposte, o il circondarsi solo di tirapiedi osannanti, o la persecuzione verso Ordini religiosi dei quali non può dare prove vere di colpevolezza,o la manipolazione del Sinodo sulla famiglia, o l'allegro pappa e ciccia con i protestanti nemici dichiarati della Chiesa cattolica, o la miseria dottrinale sostituita da ossessivi e stanchi proclami socio-politici, o accuse acide contro la Chiesa cattolica che avrebbe sempre sbagliato colpevolmente, o gli insulti contro tutto ciò che è tradizione dottrinale e rituale che ha evangelizzato il mondo? Si deve continuare ?

      Elimina
    3. Anche Lutero leggeva il Vangelo e lo ha tradotto per il popolo e sappiamo le boiate infernali che ha detto....

      Elimina
    4. Bergoglio si è arreso al mondo, e un Papa che ha paura fa ridere, al contrario di Nostro Signore Gesù Cristo, il quale affermava che il suo regno non è di questo mondo. Bergoglio lecca vigliaccamente il mondo, e infatti ne riceve l'applauso, Nostro Signore Gesù Cristo non ha accettato compromessi, e infatti l'hanno ucciso.

      Elimina
  26. Quando c'era Papa Benedetto XVI e veniva attaccato i "cattolici" tacevano e adesso c'è il Ciccio primero che ci si merita.

    RispondiElimina
  27. @Anonimo24 luglio 2017 18:57. Ci sono mille cose che si devono apprezzare del Santo Padre Papa Francesco (da voi che siete così attenti alla tradizione mi aspetterei che lo chiamaste con il suo nome e non con epiteti offensivi...è un Papa regolarmente eletto dal Sacro Concilio) ma per prima cosa la sua fedeltà al Vangelo di Nostro Signore, il suo amore per i poveri (ricordate Mt 25 o non vi piace come capitolo del Vangelo?), il suo essere uomo profetico in un tempo difficile, lo slancio con cui parla della gioia del Vangelo (ma immagino che voi non abbiate letto la Evagelii Gaudium esattamente come chi criticava Benedetto non leggeva quanto egli scriveva). Devo dire altro?

    @ Anonimo25 luglio 2017 13:30: quindi la soluzione è non leggerlo? E comunque Lutero non ha detto boiate infernali...ha elaborato un'altra teologia, discutibile ma rispettabile...ma immagino che voi ragionate ancora con i roghi e le eresie

    @Anonimo25 luglio 2017 14:08. Mi pare evidente che non lei non ha mai ascoltato o letto senza pregiudizio Papa Francesco perchè quello che dice è palesemente falso. Credo che se c'è qualcuno che non si arreso alla logica di questo mondo è Papa Francesco. Il problema è che voi preferite una chiesa di pochi che si dicono puri piuttosto che una chiesa di popolo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. "Amore amore un corno (Mia Martini)....da quale bungalow hippie è uscito? Sa il che il '68 e il suo sincretismo religioso sono finiti da un pezzo?

      https://www.youtube.com/watch?v=0I1F8mKiSDI

      Elimina
  28. @ Anonimo26 luglio 2017 11:06 Mi dispiace deluderti ma è il mio cognome e non nascondendomi dietro ad Anonimo è uscito quello

    RispondiElimina
  29. E noto con piacere che nessuno mai risponde sul merito delle cose in questo blog. Mi pare che il livello teologico bibblico sia piuttosto bassino e limitato a un paio di formulette

    RispondiElimina
  30. @Anonimo26 luglio 2017 11:06. Sono d'accordo che il sincretismo sia assolutamente da evitarsi, ma voi non avete idea neppure cosa sia il dialogo ecumenico ed intereligioso (esistono degli organismi vaticani su questi argomenti non certo istituiti da Papa Francesco). Forse non vi siete accorti che anche i roghi le eresie e le scomuniche sono finite da un pezzo. Comunque quello che non capisco è perché rimanete nella Chiesa Cattolica visto che siete in aperto contrasto non solo con il Papa, ma con tutto il magistero della Chiesa dal Concilio Vaticano II in poi. Apprezzo molto di più la Fraternità Pio X che dopo il Vaticano II, non accettandolo ha pensato che la Chiesa Cattolica non era il posto dove stare.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Stefano Amore, poche idee ma confuse.

      Elimina
  31. Bergoglio conformista bigotto. Il cattolico anticonformista contro di te si ribella.

    RispondiElimina
  32. Non facciamo confusioni! Un conto è la ricerca di un dialogo fraterno con i fratelli separati ( chi sa un po' di storia sa che è stato praticato anche nei secoli passati, magari senza narcisistiche strombettate e riunione conviviali) altro è la collusione con l'eresia di chi, dopo tanti secoli di fede, s'è inventato, strumentalmente, che il cristianesimo non era quello praticato fino ad allora. Non parliamo poi di altre religioni con le quali si realizza la bestemmia che c'è un Dio uguale per tutti. " Non esiste un Dio cattolico", proclama uno che, per coerenza, dovrebbe deporre la veste bianca di successore di Pietro e andarsene!

    RispondiElimina
  33. @ Stefano Amore : sto rileggendo con profonda attenzione i suoi scritti. Su una cosa siamo perfettamente all'unisono: il doveroso affetto e ossequio che si deve al Papa il successore di Pietro fondamento reale della nostra cattolicità.
    Non tutto quello di spiacevole che accade è attribuibile alla persona del papa, da qui sorgono le reazioni di alcuni fedeli.
    Intanto ci leggiamo questo http://traditiocatholica.blogspot.it/2017/07/fake-news-o-bufala-sempre-balla-o.html
    Buona notte!

    RispondiElimina
  34. allora la storia è stata trasmessa il 18/7/2017 e risale a qualche giorno prima quindi sempre nel mese di luglio. Il fatto è che durante il mese di luglio e agosto sono sospese le Messe a Santa Marta.

    http://www.news.va/it/news/sospese-udienze-papa-a-luglio-messe-a-santa-marta

    RispondiElimina
  35. Cosa è la malafede? Quello che si legge nei commenti rispetto all'unico fatto certo: nei mesi di lyglio e agosto il Santo Padre non celebra a Santa Marta e a luglio sono sospese le udienze del mercoledì. VERGOGNATEVI! !!

    RispondiElimina
  36. Anonimamente si può dire qualsiasi cosa, come quello che dicono tutti gli anonimi protagonisti di questo post veramente anonimo e infondato. se si tiene conto che in Luglio e in agosto sono sospese le udienze del Papa e le messe in Santa Marta... ma le verificate le cose che pubblicate ?!

    RispondiElimina
  37. Ma se Dio (sempre benedetto il suo Santo Nome) è Cattolico, prima che nascesse il Cattolicesimo cos'era?
    Era forse Ebreo e poi si sarebbe convertito...ma dai come si fa a non capire una cosa così semplice?! Dio è Dio è non può essere etichettato, Dio è universale è il dio di Tutti i Cristiani ne hanno avuta la rivelazione, nelle altre religioni v'è comunque un Semina Verbi (come san Giustino insegna).
    San Giustino per chi non lo sa è uno dei Padri della Chiesa.
    https://www.facebook.com/Francesco.il.nostro.Papa/posts/1361920990573038

    RispondiElimina
  38. @ Anonimo29 luglio 2017 23:57. Questo fatto delle "fake news" mi sembra assolutamente cruciale. E credo che sia molto importante notare come non contribuiscano all'azione pastorale del Santo Padre tante "trombe mediatiche" laiche che ne accentuano taluni aspetti di comodo e ne celano altri creandone un'immagine un po' falsata. Pensiamo al Santo Padre Papa Benedetto. Vi ricordate la sua immagine di "pastore tedesco"? Un duro integralista che avrebbe portato la chiesa indietro di 50 anni...per poi diventare un povero anziano debole non capace di guidare la chiesa....Ovviamente ne l'una nel l'altra erano descrizioni veritiere. Però per tutti (progressisti e tradizionalisti se vogliamo usare queste classificazioni mai utili però) è più facile fermarsi alle semplificazioni ed incasellare le persone (Papi, vescovi, preti, laici). E guardate che la divisione è sempre è sempre dietro l'angolo ed è quella che vuole il male.

    RispondiElimina

L'inserimento senza moderazione dei commenti è limitato ai soli post usciti nella medesima giornata di inserimento e nel giorno precedente. Per i post più vecchi, i commenti saranno sottoposti a moderazione.
Qualora fosse attiva la moderazione, possono passare anche alcuni giorni prima del controllo da parte della Redazione.