domenica 21 agosto 2011

GMG 2011 - Adorazione Eucaristica. W il Papa ! W Benedetto XVI !!!



Abbiamo ricevuto e assai volentieri pubblichiamo questa riflessione di un giovane molto impegnato nella Liturgia nella forma straordinaria.
Come cattolici e come fedeli legati all'antica liturgia della Chiesa abbiamo il dovere di pregare incessantemente per il nostro amatissimo Papa Benedetto XVI che ha donato dignità e devozione anche nelle liturgie riservate ai giovani!


" Ho seguito in diretta la Veglia che questa sera il Santo Padre ha celebrato con i giovani cattolici riuniti a Madrid per la GMG.
Devo dire che mi sono commosso: circa due milioni di ragazzi in perfetto silenzio inginocchiati insieme al Santo Padre di fronte al Signore presente nel SS.mo Sacramento!
Una cosa quasi incredibile, che mi ha fatto ripensare a quei grandi Congressi Eucaristici nazionali ed internazionali di qualche decennio fa, i quali radunavano milioni di persone di fronte a Gesù Eucaristico.
Anch'io mi sono messo in ginocchio a casa piangendo per l'emozione. Durante l'adorazione il coro ha intonato l'Ave verum di Mozart; poi il Papa ha consacrato i giovani al Sacro Cuore: anche questo un elemento tradizionale molto appropriato.
Poi un'altra emozione quando è stato intonato il Tantum ergo in latino e in gregoriano e quando il Papa ha cantato l'orazione sempre in latino. Subito dopo il diacono ha estratto l'Ostia consacrata dal bellissimo ostensorio cinquecentesco (proveniente dalla Cattedrale primaziale di Toledo) e il Papa ha impartito la Benedizione Eucaristica.
Alla fine è stato eseguito l'inno del XXII Congresso Eucaristico Internazionale svoltosi a Madrid esattamente cento anni fa: un altro omaggio alla tradizione... Mi sembra importante sottolineare che i ragazzi hanno la possibilità di adorare il SS.mo Sacramento durante questa notte in varie cappelle adibite allo scopo.
L'unica cosa un po'stonata è forse quell'albero giallo stilizzato che copre il presbiterio, ma rispetto alle belle cose viste questa secondo me sparisce...
Alle belle cose dette si aggiungano le moltissime Confessioni ascoltate da numerosi Sacerdoti seduti in confessionali di tipo tradizionale (cioè con la grata che separa il Confessore e il penitente): ha partecipato lo stesso Santo Padre, confessando alcuni ragazzi e dando così il buon esempio ai Sacerdoti.
Mi piace ricordare anche i bellissimi gruppi statuari tradizionali, provenienti da varie parti della Spagna, che hanno accompagnato le stazioni della Via Crucis celebrata Venerdì pomeriggio: un altro omaggio alle grandi tradizioni della Spagna cattolica...
Il Santo Padre ha vinto questa difficile sfida: fare in modo che in queste GMG la preghiera assuma la massima centralità e che esse siano un modo per riconciliarsi con il Signore tramite la Confessione e di incontrarlo purificati nella S. Messa e nell'Adorazione Eucaristica.
Ricordo infine che, come documentato anche dagli amici di "Messa in latino", le SS. Messe secondo la forma extra-ordinaria hanno avuto uno spazio consono, con alcune Messe Pontificali in rito antico, una cosa difficilmente pensabile solo fino a qualche anno fa ".

Aggiunta
.
LDCaterina63 poco fa ha scritto su MIL, riportiamo solo una parte del bellissimo intervento : " ...è stato uno spettacolo di GRAZIA....della Grazia.... LA MAGGIOR PARTE (dei giovani N.D.R.) ERA IN GINOCCHIO.... milioni di persone IN GINOCCHIO... in ginocchio e in silenzio davanti AL RE, DEI RE.... Benedetto XVI è riuscito laddove nessuna imposizione autoritaria avrebbe potuto fare di meglio perchè ha SMOSSO I CUORI, ha fatto in modo che a piegarsi fossero i cuori e poi le ginocchia..... non c'era emozionalismo, non si respirava sentimentalismo, ma VERA ADORAZIONE....ADORARE DIO IN SPIRITO E VERITA'.... nel mentre vedevo e partecipavo, queste parole mi risuonavano nel cuore: adorare Dio in spirito e verità.... ecco lo spettacolo che è stato offerto ieri sera al mondo intero....
e la pioggia che ha smesso di venire giù durante l'adorazione, per poi riprendere appena Gesù-Ostia-Santa è stato riportato nella Cappella allestita per la notte come le altre sparse nel campo, è stato UN SEGNO eloquente della stessa PARTECIPAZIONE di Cristo CON I GIOVANI E PER LORO.... Tutto l'evento di ieri sera ha dimostrato di quanto la TRADIZIONE VIVA E VERA trionfi contro ogni tentativo di soffocarla.... Essa E' VIVA, è una Tradizione che cammina nel tempo con gli Uomini, che sa donare immense ricchezze dal suo Deposito della Fede e che a sua volta si arricchisce "di tutto ciò che è buono" nel tempo presente...l'evento di ieri sera ha dimostrato la carta vincente della GMG: il Cuore Eucaristico di Dio Vivo e vero, la forza e il desiderio di milioni di giovani che Lo cercano, il desiderio di NON voler far scomparire IL SEGNO DELLA CROCE DALLE LORO VITE, DAL MONDO.... Preghiamo per il Papa e per questi Giovani..."

" Madrid è un risarcimento di affetto da parte dei nostri magnifici giovani!" (Elio)

38 commenti:

  1. Bene. Se Giovanni Paolo II ( sotto il quale certe aperture nei riguardi dei tradizionalisti erano impensabili) è il "Santo Subito", propongo di conferire a Sua Santità Benedetto XVI il titolo di..."Santo Adesso". Sarebbe bello se fosse proclamato, a furor di papa-boys e papa-girls, santo e martire vivente. Sì, martire ...... anche di se stesso.

    Umilmente prostrato al bacio del santo mocassino.

    RispondiElimina
  2. Andrea Carradori21 agosto 2011 08:30

    Perchè, caro e reverendo Sacerdote, cosa può scrivere uno alle 5,38 del mattino ???
    I miei alunni risponderebbero usando un sostantivo popolare, che non sto a trascrivere con due z .
    Buona domenica !

    RispondiElimina
  3. :-[ ... mi unisco  alle riflessioni del post di apertura perchè anche noi da casa abbiamo seguito l'evento ieri sera e ciò che si è percepito è davvero questo tentativo del Papa di RIPORTARE, senza imporre, la sacralità al centro di ogni incontro....
    La nota, se vogliamo, assai colorita del temporale che si è scatenato sui giovani e sul Papa a causa di una maldestra organizzazione - cosa ci voleva sistemare la Sede del Pontefice all'interno di un apparato protetto visto che sapevano che avrebbe piovuto? - non ha scoraggiato l'84enne Pontefice... ne le migliaia, anzi la TV spagnola parla di 2 milioni di giovani molti dei quali rimasti al di fuori dei quadrati....

    Sì! forse l'adrenalina era alle stelle... ma non è proprio forse questa forza che spinge la persona a sopportare tutti i disagi per giungere allo scopo prefissato?
    Lo scopo prefissato era PREGARE CON IL PAPA, STARE CON LUI.... dimostrargli l'affetto, essere testimoni CON PIETRO...
    Tra i giovani che hanno rivolto le domande al Papa, il quale non ha potuto rispondere integralmente a causa del temporale.... c'era una ragazza che si è definita atea, ma alla ricerca della Verità.... quando ha salutato il Papa si è inginocchiata baciandogli l'anello.... una immagine che dovrebbe farci riflettere in qualità di cattolici....

    E quel SILENZIO!!!
    è stato uno spettacolo di GRAZIA....della Grazia.... LA MAGGIOR PARTE ERA IN GINOCCHIO.... milioni di persone IN GINOCCHIO... in ginocchio e in silenzio davanti AL RE, DEI RE....
    Benedetto XVI è riuscito laddove nessuna imposizione autoritaria avrebbe potuto fare di meglio perchè ha SMOSSO I CUORI, ha fatto in modo che a piegarsi fossero i cuori e poi le ginocchia..... non cera emozionalismo, non si respirava sentimentalismo, ma VERA ADORAZIONE....ADORARE DIO IN SPIRITO E VERITA'.... nel mentre vedevo e partecipavo, queste parole mi risuonavano nel cuore: adorare Dio in spirito e verità.... ecco lo spettacolo che è stato offerto ieri sera al mondo intero....
    e la pioggia che ha smesso di venire giù durante l'adorazione, per poi riprendere appena Gesù-Ostia-Santa è stato riportato nella Cappella allestita per la notte come le altre sparse nel campo, è stato UN SEGNO eloquente della stessa PARTECIPAZIONE di Cristo CON I GIOVANI E PER LORO....

    Tutto l'evento di ieri sera ha dimostrato di quanto la TRADIZIONE VIVA E VERA trionfi contro ogni tentativo di soffocarla.... Essa  E' VIVA, è una Tradizione che cammina nel tempo con gli Uomini, che sa donare immense ricchezze dal suo Deposito della Fede e che a sua volta si arricchisce "di tutto ciò che è buono" nel tempo presente.... ;)

    Infine è Benedetto XVI ad aver spiegato nell'intervista sull'aereo che la GMG non ha alcuna pretesa... e che lui è ben consapevole che NON tutti i giovani presenti sapranno accogliere pienamente questa semina, e che non si lavora con le GMG per i numeri, ma per ottenere ELEMENTI VALIDI PER IL FUTURO....ANCHE SE POCHI RISPETTO ALLA MASSA PARTECIPANTE.... il Papa ritiene, a ragione, che le GMG sono utili per DARE TESTIMONIANZA AL MONDO IN COSA CONSISTE LA FORZA DEL CRISTIANESIMO: SEGUIRE CRISTO, ADORAZIONE EUCARISTICA, FIDARSI DI LUI SEGUENDO IL SUO VICARIO, ASCOLTANDOLO, SOSTENENDOLO NELLA COMUNE BATTAGLIA.....
    l'evento di ieri sera ha dimostrato la carta vincente della GMG: il Cuore Eucaristico di Dio Vivo e vero, la forza e il desiderio di milioni di giovani che Lo cercano, il desiderio di NON voler far scomparire IL SEGNO DELLA CROCE DALLE LORO VITE, DAL MONDO....

    Preghiamo per il Papa e per questi Giovani.....

    RispondiElimina
  4. P.S.
    cliccando qui troverete tutti i testi e tante foto dell'evento GMG

    :-[

    RispondiElimina
  5. P.S.
    cliccando qui troverete tutti i testi e tante foto dell'evento GMG

    :-[

    RispondiElimina
  6. Un commento davvero bello...la Grazia del Signore Gesù cesella i cuori.
    Viva sempre in nostro amato Papa Benedetto XVI!
    Quante guerre e odi il Vicario di Cristo ha dovuto sopportare in questi anni da da parte di una burocrazia episcopale ostile e malvagia compresi settori della sua Curia!
    Madrid è un risarcimento di affetto da parte dei nostri magnifici giovani!

    RispondiElimina
  7. Sia lodato Gesù Cristo! Rendiamo grazie a Dio e al suo Servo Benedetto! Di nome e di fatto! Grazie SANTITA'! Rimanga con noi! Ci guidi per lunghi anni! Abbiamo bisogno di lei!

    RispondiElimina
  8. ... sotto il quale certe aperture nei riguardi dei tradizionalisti erano impensabili ...

    Proprio impensabili non direi:
    - lettera "Quattuor abhinc annos", della Congregazione per il Culto Divino, in data 3 ottobre 1984.
    - lettera Apostolica "Ecclesia Dei Adflicta", del Sommo Pontefice Giovanni Paolo II, in data 2 luglio 1988.

    RispondiElimina
  9. Andrea Carradori21 agosto 2011 09:35

    Impensabilissime direi.
    Chi ha la mia stessa età anagrafica e/o non sia tradizionalista di primo pelo, o dell'ultimo momento, non può che condividere il nostro entusiasmo!

    RispondiElimina
  10. Luis Moscardò21 agosto 2011 09:36

    ... diciamo che erano i prodromi di una apertura più concreta che si sta delineando solo adesso.

    RispondiElimina
  11. Te lucis ante terminum21 agosto 2011 09:36

    Mi unisco alla preghiera per il Santo Padre e per i giovani. Davvero bello e commovente. grazie Santità per le Sue parole e la Sua guida

    RispondiElimina
  12. <span>.. ecco lo spettacolo che è stato offerto ieri sera al mondo intero.... </span>

    La mia laicarda e anticlericale televisione svizzera-romanda, e in generale i media, hanno dato maggior spazio alle centinaia di agitati protestatari che al millione di giovani cattolici riuniti in preghiera con il Papa, con tanto di vignette satiriche sulla grandiosità dei decori esteriori definiti felliniani, sì secondo il vignettista Fellini avrebbe potuto idearli, vedremo se cambiano il tiro oggi!

    RispondiElimina
  13. Andrea Carradori21 agosto 2011 09:51

    Cara Signora Luisa : buona domenica !
    Stamani su Primapagina di Radio3 neppure un accenno al trionfo della fede di ieri notte a Madrid !
    Neppure al GR3 delle 6,45 : silenzio !
    Il successo di Cristo e della Chiesa si giudica "au contraire".
    Quando NON ne parlano significa che sta andando tutto bene !
    Bellissima la frase conclusiva di Elio ( che salvo con nome ) : " Madrid è un risarcimento di affetto da parte dei nostri magnifici giovani! "

    RispondiElimina
  14. :-[  Vorrei aggiungere alla bellissima testimonianza di apertura, anche la VIA CRUCIS che abbiamo seguito naturalmente da casa...... inserita anch'essa da Benedetto XVI nelle GMG come l'Adorazione....nel Venerdì e che per la prima volta il Papa ha voluto partecipare con la sua presenza....

    Faccio notare che è stata espressa volontà del Papa che la TRADIZIONE VIVA DELLA SPAGNA NELL'ARTE DELLE SUE STAZIONI DOLOROSE, PARTECIPASSE ALLA GMG.... a dimostrazione che non sempre è necessario CREARE UN'ARTE MODERNA, ma basta TIRARE FUORI DALLE SACRESTIE E DALLE CAPPELLE L'IMMENSO PATRIMONIO ARTISTICO-DOTTRINALE e farlo rivivere.....
    La Via Crucis è stata anch'essa un momento davvero DIVINO....
    la Croce della GMG portata Stazione per Stazione da giovani di ogni Continente, razza lingua e cultura.... sorretta da portatori di handicap, da ex-tossicodipendenti, da giovani CONVERTITI, da giovani provenienti da zone in cui i cristiani sono perseguitati e schiacciati, esclusi, emarginati..... ha dato al mondo uno spettacolo di VITA VERA..... nel segno della Croce la Tradizione è più viva che mai! Un giovane la portava abbracciandola, come se stesse abbracciando UNA PERSONA.....

    Le preghiere e le brevi meditazioni preparate dalle Monache di Clausura, hanno davvero UNITO TUTTA LA CHIESA NEL SEGNO DELLA CROCE.... ho visto giovani in ginocchio al passaggio della Croce, guardarla e PREGARE.... sperare, desiderare, cercare Qualcuno.... e sono sicura che in molti LO STANNO INCONTRANDO.....

    RispondiElimina
  15. Andrea Carradori21 agosto 2011 09:55

    Mandaci cortesemente le foto della Via crucis cara Caterina ! via email ...

    RispondiElimina
  16. Certamente nessuno dei due documenti è paragonabile, per l'apertura alla Messa Tridentina, al "Summorum Pontificum" e all'istruzione "Universae Ecclesiae".
    Tuttavia il semplice fatto della concessione dell'indulto ha permesso di stabilire, in maniera chiara ed incontestabile, che la Messa Tridentina (o meglio, il Messale Romano promulgato da Giovanni XXIII) NON era mai stata abrogata, contrariamente a quel che molti credevano e che alcuni volevano che si credesse.
    E' anche grazie a queste aperture, pur limitate, che oggi in molti possiamo condividere l'entusiasmo così ben espresso nelle parole di Caterina.

    RispondiElimina
  17. <span>E' stato il Beato Giovanni Paolo II - guidato dallo Spirito santo e coadiuvato da J. Ratzinger - a fermare la deriva post-conciliare laddove poteva realisticamente, e a preparare la Chiesa alla possibilità di un Papa come Bneedetto XVI, non scordatelo mai (ed è quello che dice Benedetto stesso, e non per pura formalità o cortesia). E lo stesso Beato ci avrebbe dato già vent'anni fa qualcosa come il Summorum pontificum</span><span> che era già pronta - e sempre scritta da J. Ratzinger. Poi i geniali dottori della chiesetta di Econe decisero di fare il miglior regalo possibile ai modernisti curiali e alle conferenze episcopali che stavano scatenando l'inferno e minacciando di tutto per fermare Giovanni Paolo II. Ma il papa aveva già deciso di andare avanti lo stesso. Poi la pugnalata alle spalle del 1988 mando' tutto a donne perdute e ci siamo fatti altri 20 anni di ghetto.  
     
    VIVA IL PAPA E VIVA LA GMG!</span>

    <span>Come cantavamo quando eravamo ragazzi: "il domani appartienea noi!"   8-) </span>

    RispondiElimina
  18. Tutto questo sta a ribadire-se mai ce ne fosse stato bisogno-che i giovani hanno dentro di se tanto sacro,desiderio di santità e gusto del bello.
    Sono certi ..."personaggi"...,impolverati dalla cenere sessantottina a dover ritrovare lo spirito giovane che apre le porte del cuore ad un modo di amare verace,"in spirito e verità" che,a mio parere,il Santo Padre,"dall'alto" dei suoi 84 anni,possiede ancora alla grande!!!
    C'è di che meditare,cari fratelli e sorelle...  

    RispondiElimina
  19. <span>Ecco che piano piano, e non da noi poveri peccatori, arrivano le risposte, anche per chi in apertura della GMG - piuttosto cinicamente - suggeriva su questo blog di non dimenticare </span><span>protezioni di un certo genere nel</span><span> necessaire dei propri figli.</span>

    RispondiElimina
  20. elpais.com scrive che "alle cinque del pomeriggio e con 39 gradi è difficile rimanere saldi nella fede"...

    RispondiElimina
  21. Intervento condivisibilissimo. Ad un esame spassionato la spiritualità del beato Giovanni Paolo II appare intimamente tradizionale, anzi tridentina fondata com'era sui mistici (da Giovanni della Croce a suor Faustina), sulla speciale devozione dalla Beata Vergine (con una spiccata preferenza per il Rosario), sulla meditazione sulla Passione di N. S. (tramite la via Crucis frequentemente praticata).
    Certo a questo intimo alimentarsi alla sorgente della pietà tradizionale non è sempre corrisposta una coerente immagine pubblica, specie nelle messe papali.
    Ritengo tuttavia, come è stato detto, che senza Giovanni Paolo II non avremmo avuto Benedetto XVI - tenacemente voluto e sostenuto alla Dottrina della Fede a fronte di un milieu teologico quantomeno recalcitrante - e il motu proprio.

    RispondiElimina
  22. Se la TV svizzera-romanda (francese) ha fatto prova del suo abituale e becero anti-cattolicesimo, tutti i miei complimenti e ringraziamenti alle TV francesi, privata e pubblica, che hanno dedicato ampi e bei servizi alla GMG con degli inviati sul posto e interviste ai giovani fedeli.

    RispondiElimina
  23. sacerdote XXVI21 agosto 2011 15:19

    <span><span>elpais.com scrive che "alle cinque del pomeriggio e con 39 gradi è difficile rimanere saldi nella fede"... </span> 
    <span>CIO' NONOSTANTE!!</span></span>

    RispondiElimina
  24. Rev. don Camillo, con tutto il rispetto, ma cosa dovrebbero fare alla GMG, cantare la Messa da Requiem? ma suvvia!

    RispondiElimina
  25. Non c'è dubbio che don Camillo - anche se in modi un po' bruschi - mette il dito nella piaga. Se rapportiamo gli entusiasmi della GMG alla pastorale corrente degli adolescenti ed alla sua ricaduta sulla pratica religiosa giovanile c'è da rimanere quanto meno perplessi. Valga per tutto il discredito e la disaffezione per la confessione ed il matrimonio ad esempio. Forse è tempo di integrare i colori, le manifestazioni, le bandiere anche con una robusta dose di contenuti. Oggi è la festa di S. Bernarndo - a proposito auguri ad Areki! - che seppe essere profondo uomo di chiostro ed entusasmante predicatore nel mondo, chiediamo che ci insegni a coniugare serietà interiore e coinvolgimento.

    RispondiElimina
  26. <span><span>milioni di persone IN GINOCCHIO... in ginocchio e in silenzio davanti AL RE, DEI RE.... </span>maddove ? di quale RE si parla ?  
    dopo che il CV2 ha defraudato Gesù Cristo del Suo diritto <span>naturale e soprannaturale</span> di essere RE delle nazioni, delle leggi, della scienza, della vita sociale, dell'educazione ... 
     
    "</span><span>Andate, insegnate alle nazioni, predicate il Vangelo ad ogni creatura...</span><span>" </span>
    <span>é diventato andate e insegnate predicate N Vangeli diversi <span>alle genti</span>, il che NON é la stessa cosa.</span>

    RispondiElimina
  27. Finalmente uno con la testa sulle spalle.

    RispondiElimina
  28. giberti, prima di criticare, informati: si è parlato molto di catechismo e della necessità di conoscere bene i principi della fede e della dottrina cattolica.

    RispondiElimina
  29. sul sito dell'Uaar ho letto che i 200 e passa confessionali si sarebbero rivelati un flop (pochissime confessioni), qualcuno sa dirmi qualcosa in merito?

    RispondiElimina
  30. Assetati di emozioni, di esperienze forti... a "rota" di adrenalina! Si torna in parrocchia, e vi assicuro da esperienza pluridecennale che 80% quei questi non metterà più piede in Chiesa manco più a Messa almeno fino a metà Novembre! (e conoscendo lo squallore di certe funzioni, mi domando se questi giovani abbiano poi così torto), perchè la Messa "aannoiaaaaa".

    Però, visto che si parla di catechismo, tranquilli con loro hanno, come ha detto il card. RinKo, YouCat! "un punto di riferimento certo!" talmente certo che quell'errata corrige: (foglietto posticcio manco appiccicato che correggerebbe una gaf volutissima - magari acconsentita dal Pontefice stesso visto il suo libro "luce dal Mondo" che uscì qualche giorno dopo - circa la possibilità di utilizzare il preservativo) è volata via alla prima sfogliata del libro.

    Ma sì, c'era un bell'Ostensorio, a <span>Caterì, facci vedè 'e foto</span>!
    e poi tutti stavano in ginocchio!

    E poi... che bell'effetto! la Spagna da ora sarà finalmente cattolica, lo ha assicurato Kiko:il figlio  più "infuocato" della penisola iberica, che domani terrà la sua consueta performance post-papale!! <span>Caterì, facci vedè 'e foto</span>!

    Magari si scoprirà che questo bel teatro "sacro" è servito a far cadere i "comunisti" cattivi per far arrivare al potere i Popolari "bbbuuuoni", per poi scopre tra un po' quando è troppo tardi che "moralmente sono talieguali ai zapaterini!

    Che bello!

    Prossima obiettivo: cacciare i Comunisti Brasiliani cattivi al potere? magari facendo estradare pure Battisti... si sa: i "muscoli" del Papa sono invincibili!

    RispondiElimina
  31. Ringrazio per gli auguri

    RispondiElimina
  32. Concordo con il "realismo" di don Camillo

    RispondiElimina
  33. "Finalmente uno con la testa sulle spalle" si riferisce ovviamente a don Camillo.

    RispondiElimina
  34. Anche su Repubblica:
    http://www.repubblica.it/esteri/2011/08/20/news/la_gmg_e_l_aborto_tra_la_prudenza_e_il_perdono_alle_peccatrici_scomunicate-20667608/

    RispondiElimina
  35. A Madrid non cerano 200 confessionali ma più di 1500, perchè 1500 erano i preti presenti.
    Ora che QUEI confessionali siano stati vuoti ciò è sono assai prevedibile perchè:

    1. I giovani stanno con i loro preti e con i loro (speriamo) si confessano.
    2. I preti stanno con i loro giovani, perchè si sa, appena li lasci succede sempre il finimondo...

    quindi tra tutta la questione GMG, questo è assolutamente un NON problema! Ma sì, sa chi scrive questi articoli non sa assolutamente come funzionano le cose ordinariamente!

    RispondiElimina
  36. Per Famiglia Cristiana c'era la coda:
    http://www.famigliacristiana.it/chiesa/gmg-2011/articolo/al-centro-cristo-il-cuore-della-gmg_180811163441.aspx

    RispondiElimina
  37. il commento di d. camillo è tutto fuor che realistico. Realistico è capire che può anche darsi che l'80% dei giovani presenti nn andrà in seminario o non diverrà da un giorno all'altro un cattolico esemplare o un san domenico savio, ma che i semi buoni che si gettano prima o poi fioriscono, presto, tardi, in tanti, in pochi, ma fioriscono. E che il mettere una macchina gigantesca come la GMG su un binario sempre più ricco di contenuti e di prfondità, di riflessione, di silenzio, è già un grande successo e una grande impresa.

    RispondiElimina
  38. o magari, caro reverendo, molti di loro inizieranno a cercare messe di sempre o a formare gruppi stabili..

    Forse non sarà così, forse appena tornati a casa il vortice del mondo li riprenderà..ma perchè negare a tutti i costi che qualche buon frutto possa uscire? Ha dimenticato, reverendo, l'Evangelo di ieri, Dominica X post pentecosten?

    un caro saluto

    RispondiElimina

L'inserimento senza moderazione dei commenti è limitato ai soli post usciti nella medesima giornata di inserimento e nel giorno precedente. Per i post più vecchi, i commenti saranno sottoposti a moderazione.
Qualora fosse attiva la moderazione, possono passare anche alcuni giorni prima del controllo da parte della Redazione.