Con il sinodo sui giovani dal titolo "discernimento vocazionale" il Papa vuole arrivare a

venerdì 8 gennaio 2010

Chi è il vescovo di Evreux?

S.E. Rev.ma mons. Nourrichard, vescovo di Evreux, in abito (incontestabilmente) religioso


Christian Nourrichard è nato il 24 maggio 1948 (ha, dunque, 61 anni: giovane, per un vescovo); ordinato prete nel 1974, è stato nominato vescovo coadiutore (ossia con diritto di successione) di Evreux il 22 ottobre 2005. Benedetto XVI già felicemente regnante, quindi. La sua ordinazione è avvenuta il 18 dicembre 2005 a Evreux di cui, appena un mese dopo, è divenuto vescovo per le dimissioni del suo predecessore David.


Il suo insediamento come nuovo vescovo titolare è avvenuto infatti il 29 gennaio 2006, nell’ambito di una così denominata “Festa del Popolo di Dio” nella sala polisportiva di Evreux (nella foto a destra). Una Messa (se tale si può definire) nel corso della quale, alla processione offertoriale, furono portati all’altare, tra gli altri ammennicoli incongrui, un gran pezzo di tessuto verde con la rappresentazione delle moschee di Medina e della Mecca e il testo della Shahada, la professione di fede islamica: “Io credo che non c’è altro Dio se non Allah e che Maometto è il suo Messaggero” (nella foto più in basso a destra, i "doni offertoriali").

Erano anche presenti i rappresentanti della diocesi anglicana di Salisbury, poiché la diocesi di Evreux effettua curiosi gemellaggi con congregazioni protestanti.

Il 12 agosto sempre del 2006 mons. Nourrichard ha parecipato all’inaugurazione della moschee di Vernon.

Mons. Nourrichard si è distinto per essere stato tra i primi in Europa, il 26 ottobre scorso, ad emanare un provvedimento con il quale, col pretesto della diffusione dell’influenza suina, ha vietato in tutta la diocesi la comunione sulla lingua, imponendola in mano.


Questa la ‘comunione’ che il vescovo di Evreux esprime con il Papa di Roma. Non parliamo di ‘filiale obbedienza’, pur dovuta, perché l’espressione certo non rientrerebbe tra quelle che mons. Nourrichard accetterebbe, siccome contraria all’idea di collegialità (ossia di autocrazia) ch’egli ha in testa.

Però l'ubbidienza a se stesso, come vescovo-signore della sua diocesi, quella se la aspetta perinde ac cadaver. Anche se gli ordini che dà son quelli di 'piantarla lì' con l'applicazione delle idee retrograde del Papa. Ma quando trova un abbé Michel che non è disposto a sacrificare la divina liturgia alle idee tardosessantottarde di un vescovo antiromano, l’effetto è quello che è sotto gli occhi di tutti.

La amara domanda che chiunque si pone è però questa: perché nominare vescovo un simile tanghero sconclusionato, allorché in quella stessa diocesi poteva esser prescelto per l'ufficio l'abbé Michel, che già allora reggeva la parrocchia più viva e fiorente della disastrata diocesi? Con quale criterio sono dunque scelti i vescovi?

Grazie, cardinale Re: un altro fiore all'occhiello della tua oculata gestione della Congregazione dei Vescovi!

139 commenti:

  1. Grazie Redazione,
    per questa presentazione del "protagonista" dell'evento-segno dei tempi.
    Il ritratto dell'ecc.mo ci dà l'esatta misura della realtà che ci coinvolge, volenti o nolenti, e ci fa vedere
    in mano a chi siamo! "Siamo", sì, perchè gli eventi di qualunque remota piccola sede della Chiesa riguardano tutti i cattolici, come quando (secondo la similitudine famosa di S. Paolo) tutto il Corpo soffre anche se soffre un suo membro (piccolissimo che sia...)
    Sottoscrivo l'amara domanda che io mi vado ponendo da anni:
    perché nominare vescovo un simile tanghero sconclusionato,
    Con quale criterio sono dunque scelti i vescovi?
    ed altre...aspettando le risposte (c'anco tardi a venir non siano gravi...?).
    Intanto preferisco tenere gli occhi aperti:
    meglio un'amara Verità che una (mielata) bugia "pietosa"!

    RispondiElimina
  2. Cari amici della redazione grazie per queste preziosissime notizie.  Sarebbe opportune girarle ad esempio ad Andrea Tornielli e a quanti sul suo blog continuano a difendere l'indifendibile vescovo e ad arrampicarsi sugli specchi.
    Certo il card. Re ci ha fatto una figura pessima. Ammazza che collaboratori ha il nostro Papa Benedetto.... Come lo aiutano a condurre la Chiesa e a governare le diocesi!
    don Bernardo

    RispondiElimina
  3. Però tirare di mezzo Benedetto XVI sempre e comunque mi sembra esagerato!
    Capisco che si vorrebbe di più ma non è così semplice mettere pezze dappertutto!
    seguiamolo ed aiutiamolo facendo morire queste realtà insignificanti!
    Benedetto XVI si sta muovendo su un terreno non solo minato ma pieno di serpi!
    Movimentiamoci!
    Matteo Dellanoce

    RispondiElimina
  4. Dimenticavo...notare gli sponsor sul cranio del prelatone! Mi viene in mente quell'episodio del Vangelo in cui Cristo scaccio dal tempio i mercanti!!!!
    Matteo Dellanoce
    PS Situazione a Lodi

    Dopo Betazzi, Sorge, Martinazzoli, Soffici, Ciotti come proposta educativo/culturale una bella predicazione... di chi? Ma ovviamente del priorone di Bose!! L'anticristo in persona. Io la mia lettera al vescovo l'ho scritta e sono stato ripreso telefonicamente dal vicario che è stato mandato delicatamente in quel posto! Ma quanti lo fanno? io penso non sia per paura ma per una rispettosa ignoranza!

    RispondiElimina
  5. gli ordini che dà son quelli di 'piantarla lì' con l'applicazione delle idee retrograde del Papa.

    come in quella canzone:

    E qui comando io
    e questa è casa mia
    ogni dì voglio sapere
    chi viene e chi va !
    (beninteso chi è/viene sotto il mio potere e chi ad esso si ribella, cominciando dal Papa...)

    è la stessa realtà che ci ha testimoniato quel povero prete che qui giorni fa raccontò di essere stato represso con decisione nelle sue iniziative in senso MP, da una VOCE (ovviamente quella "del vero padrone della stanza dei bottoni") che gli ha detto:
    "Qui il Papa non conta nulla: qui comando io!"

    RispondiElimina
  6. <span>all'offertorio...  
    <span>...rappresentazione delle moschee di Medina e della Mecca e il testo della Shahada, la professione di fede islamica:</span>  
    <span>“Io credo che non c’è altro Dio se non Allah e che Maometto è il suo Messaggero” </span><span>..... </span>  
    ! ! ! ! ! ! ! ! !  
     
    che dire? ormai le passerelle di questo e consimili abomini (ben oltre l'apostasia) diventano spettacolo abituale e ci faremo il callo, fino a quello estremo (se Dio lo permetterà!), quindi:  
    scene di normale abominio quotidiano, in cui il sincretismo avanza DENTRO la Chiesa di Cristo,  
    sovrapponendosi al culto cattolico, detronizzando Cristo dal suo Altare: abominio voluto, promosso, celebrato dai suoi Ministri!  
    In nome della "carità" (quale?) dell'"accoglienza" (di chi, dove?) dell'ET-ET ?  
    :'(  
    (saranno contentissimi maggio55 e i suoi amici catto-confusi (e saranno tanti, visto che le gerarchie stesse propagandano e consacrano questo culto col loro ESEMPIO CHE FA SCUOLA dall'alto, appunto dagli ALTARI ! ancora una volta, Fatima admonuit: La Chiesa sarà offuscata)</span>

    RispondiElimina
  7. <p><span style=""> </span>
    <p><span style="">Domanda: </span>
    <p><span style="">perché nominare vescovo un simile tanghero sconclusionato, allorché in quella stessa diocesi poteva esser prescelto per l'ufficio l'abbé Michel, che già allora reggeva la parrocchia più viva e fiorente della disastrata diocesi? Con quale criterio sono dunque scelti i vescovi?</span>
    <p><span style="">Grazie, cardinale Re: un altro fiore all'occhiello della tua oculata gestione della Congregazione dei Vescovi!</span>
    <p><span style=" "> </span>
    <p><span style=" ">Risposta: </span>
    <p><span style=" ">se il Papa nomina persone a noi simpatiche è un Papa buono, bravo e lungimirante, se invece nomina qualcunaltro non in linea con le nostre idee è un Papa, anzi un cardinale cattivo che gestisce in maniera occulta, magari falsificando la firma del Santo Padre! </span>
    <p><span style=" ">Suvvia evitiamo di dire, di lanciare sospetti o lasciar intendere cose non vere. Da li poi a dire che la parrocchia migliore di una diocesi è quella n cui si contesta e si sciopera come in una fabbrica… beh…</span>
    <p><span><span style="">C'est la vie</span></span>

    RispondiElimina
  8. DERIVE E APPRODI...
    è certo che gli islamici potranno tra pochissimo (questione di anni?) collocare la mezzaluna in cima alla Basilica di S. Pietro, ma proprio senza colpo ferire: che bisogno ci sarà di attentati o addestramenti nelle moschee alla "conversione" degli infedeli cristiani,  se gli stessi prelati cattolici li inviteranno sempre più premurosi ad accomodarsi nella Chiesa di Cristo e
    fare come se fossero a casa propria ? !
    Il card. Tettamanzi & Co. della "volemosebenesottoliridepax" & affini, dall'Alpi alle piramidi, dagli USA all'Australia ecc...(con il beneplacito dell'ONU)
    sono avvisati (se è questo il modello che intendono seguire...)
    Tutti insieme appassionatamente.....(---> verso il "Cristo cosmico evoluto ultra-extra-ecclesiale! e sotto lo sguardo del "dio comune che non ha nome" e non chiede battesimi di sorta...)

    RispondiElimina
  9. Ripeto: i fedeli hanno fatto benissimo. Non si può rovinare una parrocchia imponendo... quella roba la sopra. Ma stiamo scherzando.

    RispondiElimina
  10. Mon dieu qui non è in questione simpatia o antiatia qui non è in questione essere più o meno cattolici, qui è in questio CRISTO FIGLIO DI DIO! Se l'intento è quello di offrire il libro dell'ISlam e poi ci metti dentro la supplica affinchè si convertano e chiedi la purificazione del testo sacro ha un senso altrimenti è relativismo ed il vescvo è emblema della  "sporcizia" nella Chiesa di Dio denunciata da Benedetto XVI poco prima di divenire Papa!
    Matteo Dellanoce

    RispondiElimina
  11. <span><span> persone a noi simpatiche????????????????????????????</span></span>

    ehilà!!!....qui siamo all'ottenebrazione totale della Fede! si sta questionando di prelati APOSTATI, che sostituiscono  il vero culto cattolico con religioni FALSE dei nemici di Cristo !!
    NON a noi simpatici o anti patici, MA seguaci di Cristo o di Beliar (idoli e culti demoniaci, perchè menzogneri!)
    ma veramente è NOTTE FONDA nelle menti (s)ragionanti: il relativismo ha letteralmente
    ucciso il Logos, cioè la Verità in persona, CRISTO che si è rivelato 2010 anni fa, morto e risorto per noi,
    è RIFIUTATO, RINNEGATO nella sua Chiesa, possibile che non si capisca più??

    RispondiElimina
  12. Però foto orrende come quella che avete messo nel post andrebbero censurate. Spaventano i bambini e offendono il buon gusto, oltre che il decoro liturgico minimo!! >:o

    RispondiElimina
  13. Ottime note che presentano in poche parole e in piccoli ed eloquenti fatti il personaggio presentato nella fotografia  in abito "religioso".

    Mi fa restare strettamente attaccato alla Chiesa cattolica il fatto che conosco le questioni ad essa interna, so che da 40 anni  nella Vigna del Signore vi pascolano i porci modernisti, so che la Chiesa uscirà da questa situazione come mille altre volte ne è uscita; e come mille altre volte ne uscirà perchè so con certezza che essa è divina, e non saranno un po di porci modernisti a ucciderla (certo non la lasceranno tanto bene acconcia).

    Parafrasando anche il grande cardinale Siri posso dire:

    SE LA CHIESA NON FOSSE DIVINA QUESTI NEOMODERNISTI L'AVREBBERO SEPOLTA.

    Perché so tutto questo resto attaccato come una ventosa alla Chiesa, altrimenti mi sarei fatto musulmano già da molto; loro almeno sono coerenti.

    RispondiElimina
  14. <span>lo ribadisco : la nomina di questo personaggio è segno eloquente del REGIME instaurato  
    45 anni fa (già dentro il Concilio, in maniera subdola) e affermatosi di soppiatto, sopra la testa di tutti i cattolici ignari della sua avanzata (il cosiddetto popolarmente "popolo bue"....)  
     
    la VOCE del regime ha detto a quel prete amareggiato e a migliaia di suoi confraatelli, a milioni di fedeli smarriti in tutto l'orbe cattolico....:
     
    <span>"Qui il Papa non conta nulla: qui comando io!"</span>  
    (e quindi il Papa deve prendere atto, vero ???)  
     
    e il sig. Mondieu, che si scandalizza di noi che ci scandalizziamo del rinnegamento di Cristo,  
    rappresenta benissimo la "voce del padrone", pronto a dire:  
    "state zitti...state bboni"... questo ha voluto il Papa (?)  
    rispettate il Papa, rispettate le gerarchie.....anche se non vi piace...c'est la vie !!  
    QUALE "VIE" ??  quale vita??
    quella di Colui che ha detto  
    IO SONO LA VIA, LA VERITA', LA VITA  ?!?  
     
    o piuttosto la vita che si manifesta nella nota prassi della  
    LEGGE DEL PIU' FORTE ???</span>

    RispondiElimina
  15. Un bel sogno ! Al prossimoi viaggio in Francia di Benedetto 16 si faccia una sosta (anche breve) ad Evreux. Quindi ,durante la celebrazione, Il Papa destituisca 'coram populo' quell' ubriacone (vedi prima immagine) eretico, apostata e disobbediente, e insedi immediatamente al suo posto un degno sacerdote. Le ovazioni del popolo ragguingerebbero livelli mai visti, e la cosa sarebbe un ammonimento per tanti altri 'vescovi' della stessa specie.  

    RispondiElimina
  16. <span>Matteo, 
    lei (forse) non ha ancora focalizzato che l'individuo a cui si è rivolto per tentare (invano) di spiegargli il nostro sdegno, è sempre il solito, quello che inondava il blog con i suoi proclami e megaspot al fine di ottunderci e aggiogarci al carro del potere dominante... 
    E' sempre lo stesso megafono che vorrebbe coprire e ridurre al silenzio TUTTE LE VOCI DI DISSENSO dalla tirannide modernista che tiene il Gregge e il Pastore sotto il suo piede da oltre 40 anni, ma di più dal 2005, sotto il suo pugno di ferro, attraverso tantissimi vescovi: </span>
    <span>le sue orecchie sono sorde alla voce della ragione, perchè sono asservite alle RAGIONI DELLA FORZA !</span>
    non vi accorgete della sua aria di sufficienza, come di chi sta dicendo, tra le righe:
    "è inutile che vi scalmaniate a protestare, vi accorgerete CHI E' CHE COMANDA nella Chiesa....
    (c'è la vie= rassegnatevi !! ) ?.....

    RispondiElimina
  17. caro Savonarola, lei ha detto bene

    <span> la cosa sarebbe un ammonimento...</span>

    appunto: sarebbe !

    Da quanti mesi o anni stiamo dicendo "sarebbe" bene che il Papa facesse questo o quest'altro ?
    Soprattutto -come diceva ieri anche la Redazione- che farebbe bene a cominciare ad usare un atto di imperio -Autorità effettiva ed efficiente, non solo nominale- un atto COGENTE che faccia eseguire le sue direttive espresse verbalmente E POI, in casi di non obbedienza, decidesse finalmente di DEPORRE i vescovi indegni o inadempienti, come giusta SANZIONE AD UNA TRASGRESSIONE ?
    (e come buon esempio, cioè ammonimento agli altri affinchè obbediscano, una buona volta) ?

    PERCHE' continuiamo a vedere che il Papa PROPONE soltanto
     e non IMPONE NULLA  e non DEPONE NESSUNO,
    qualunque cosa Tizio o Caio dica o faccia ??
    ?
    :(

    RispondiElimina
  18. Matteo Dellanoce lasciamo perdere
     con te che saccentemente pontifichi e inneggi alla guerra santa non mi ci metto nemmeno.
    agli altri che si sono scomodati per definirmi in vari modi, replico solo che siete affetti da mania di persecuzione e vedete "porci moderniti" ovunque, ma non mi curo di lor ma guardo e passo e infine prego anche per loro!

    RispondiElimina
  19. certo, vedo che lei ha detto:
    "un bel sogno"....
    appunto: un sogno,
    ma la realtà è ben diversa, e tale rimarrà,
    come ieri ci ha comunicato il sig. (attendibile)
    Ex Aedibus:
    non ve ne siete accorti?
    quella pare essere a tutti gli effetti la Voce del Potere effettivo che "governa" il tutto...
    (andate a rileggere: sarà per molti una medicina amara, come la Verità !)

    RispondiElimina
  20. Bene, questi sono i vescovi, questi sono coloro che a loro volta valuteranno le vocazioni al presbiterato, e che a loro volta compileranno le terne per le nomine dei futuri vescovi.

    RispondiElimina
  21. Il tessuto della camicia è molto comune in Africa. Conosco una congregazione di suore in Congo che utilizza abitualmente quel genere di tessuti. Certo che nel freddo della Normandia è quantomeno incongruo :)

    RispondiElimina
  22. Sono filo-islamico non perchè ammiro la loro religione, ma perchè ammiro la loro fede e il loro rigore. E sono cattolico tradizionalista. Detto questo giusto per essere chiaro, pongo la solita domanda: è l'Islam che ci sta invadendo o sono certi pretonzoli (di norma con il nostro entusiastico appoggio) che ci stanno svendendo? Il problema, in definitiva, non è il "pieno" della loro fede, ma il "vuoto" a cui si sta riducendo la nostra. Porca l'oca!

    RispondiElimina
  23. A un giudizio sul vescovo vorrei che si arrivasse piuttosto nei luoghi e nei modi canonici e deputati. Ma come si dice cane non mangia cane e difficilmente ci saranno provvedimenti contro un ordinario che dal punto di vista del diritto se non proprio da quello del buonsenso non ha compiuto gesti estremi. Forse davanti a fatti come questo la morale da trarre è un'altra: l'autorità e la figura stessa del vescovo si stanno erodendo, per colpa anche loro e delle loro scelte la gente mediamente non ha più una grande considerazione per questi personaggi. E poi sono loro stessi a dare l'esempio impipandosene delle direttive delle autorità superiori.

    RispondiElimina
  24. Caro vigilans,
    lo immagino e lo immaginavo. Ma è sempre bello constatare che di fronte alla ragione il Bue/mulo si ritrae. Vede, usano slogan che gli si ritorcono contro. Il relativista ( che poi è escatologia marxista) accusa di integrità chi non vuole eliminare l'altro ma crede in se stesso. loro invece con il loro sincretismo negano sia l'altro che se stessi, generando il fondamento della Non-Verità! La ragione è il baluardo di fronte all'odio e l'ultiima difesa per la libertà! Ma degli analfabeti sia di una sia dell'altra lanciano slogan senso senso. Etichettano 8 alla pannella) senza capire che le etichette date da loro non sono che un decorazione per l'etichettato.
    Il soggetto in questione mi dà del saccente. per me è un complimento. Si capisce che il signore in questione considera un complimento prendersi dell'ignorante ed essere il burattino nelle mani di un burattinaio ( sia chiaro, Satana!).
    Cavoli suoi!
    Chi non confuta con la ragione è indegno di appartenere alla stirpe degli uomini. Un terroristucolo, un essere inutile!
    Diceva Hayek:" Chi possiede tutti i mezzi stabilisce tutti i fini". Si materiale. Non possono coartare le menti, le anime, lo spirito di chi ama Cristo e la Chiesa. materialisti, atei cristiani, scimie diaboli!
    Restino nel loro brodino primordiale!
    Matteo Dellanoce

    RispondiElimina
  25. autorità o potere8 gennaio 2010 10:27

    <span>questi sono i vescovi, questi sono coloro che a loro volta</span>

    proprio così: QUESTO oggi "passa il convento".
    Sicuramente tra i preti giovani, fedeli alla Tradizione, ci sono gli uomini giusti per il rifiorire della Chiesa,
    MA torniamo al punto dolente:
    CHI caldeggerà la scelta di quelli come vescovi?
    CHI comanderà di fatto su tali scelte ?
    Se il potere decisionale sta di fatto nelle mani dei modernisti, come e quando questi potranno
    "cedere" il diritto di scelta ai cattolici tradizionali ?
    Per ora all'orizzonte si vedono solo intralci all'avanzata della Tradizione, soprusi e persecuzioni, come già detto: non molleranno per molto tempo.
    Il Papa prende atto e "starà a guardare", come ha detto il sig. Ex Aedibus.

    RispondiElimina
  26. Ton Dieu,
    qui non ci lamentiamo deila nomina dei tangheri perchè ci sono sgraditi o antipatici, ma perché hanno una fede approssimativa e una pastorale conseguente e perciò sono <span style="text-decoration: underline;">oggettivamente</span> dannosi per la Chiesa e per le anime.

    RispondiElimina
  27. Chi preghi? Gesù, allah o budda?

    RispondiElimina
  28. <span>già...che fa il Vaticano? 
    come altre volte, come le stelle di Cronin: 
    starà a guardare...... 
    :( </span>

    RispondiElimina
  29. E qualcuno ha anche il coraggio di parlare di ''disobbedienza'' da parte dei fedeli nei riguardi del vescovo. Ma per favore!

    RispondiElimina
  30. senta Vittorio,

    siccome lei torna a chiedere per l'ennesima volta (insieme con noi tutti, chi più chi meno)
    che cosa farà il Vaticano, (e dunque non ha letto ieri il thread sull'art. di Tornielli)
    ecco allora le riporto qui la risposta del sig.  Ex Aedibus (se lo ricorda quel tizio di qualche mese fa, che la sapeva lunga su ciò che accade in alto loco, quell'altolocato  personaggio che ogni tanto si affaccia su questo blog....?)
    ecco per chi non avesse letto la
    RISPOSTA DI EX AEDIBUS:

    Qualcuno s'è chiesto cosa farà Roma.
    Starà a guardare.
    Yesterday, 21.09.32

    Per chi non è aduso al linguaggio curiale significa:
    se i fedeli vogliono conservare e consolidare il risultato ottenuto lo facciano da soli perché se qualcuno verrà difeso e aiutato, se non da Roma dalla Cef, questo sarà il Vescovo.
    Così è se vi pare.
    Yesterday, 21.17.10

    ****************
    Ha capito, caro Vittorio?

    lo facciano da soli perché...
    <span style="text-decoration: underline;">se qualcuno verrà difeso e aiutato, se non da Roma dalla Cef,</span>
    <span style="text-decoration: underline;"> questo sarà il Vescovo. </span>
    Così è se vi pare.

    ************
    ...e COSì E' anche "se non ci pare", vero..., Vittorio e amici cattolici tradizionali ?
    Amara realtà.

    RispondiElimina
  31. "Roma" starà a guardare....
    e la CEF aiuterà il Vescovo,
    NON aiuterà i fedeli....!

    RispondiElimina
  32. è davvero sconfortante scoprire ciò che però questo vescovo apostata ha già scritto sulla sua fronte guardando al modo con il quale si muove, cammina, si veste ed è meglio non andare oltre.
    Perchè non prendere provvedimenti drastici di scomiunica nei confronti di questi falsi apostoli che fanno intelligenza esplicota con i nemici di cristo e con la religione antiscristica per eccellenza ovvero quella maomettana? a proposito è bene che si sappia che ieri sono stati trucidati per mano maomettana 12 cristiani copti in terra d'egitto! Ma tutti sti vescovi filo dialogo con l'islam dove sono finiti? tettamanzi batti un colpo? E' questa la falsa religione con la quale vuoi dialogare? ci sei o ci fai tettamanzi caro?

    RispondiElimina
  33. <span> provvedimenti drastici di scomunica </span>

    Eraclio, per quel che sa lei,
    CHI è che ha il potere istituzionale di emanare decreti di scomunica?
    E se esiste,
    PERCHE' non usa scomuniche ??

    RispondiElimina
  34. Non vedo nemmeno perché il vescovo necessiti di essere difeso e aiutato da chicchessia. Pensate che lui e i suoi colleghi considerino un fatto particolarmente grave la rivolta di una parrocchia a favore di un prete? Per loro è al massimo un fait divers, un accidenti di quelli che possono capitare. Le chiese vuote non li impensieriscono affatto, se non si è capito ancora.

    RispondiElimina
  35. caro Opportuno,
    come ci viene comunicato da alto loco,
    il Vescovo, (e così i Vescovi tutti...?) sarà aiutato e difeso dall'alto, cioè dalla CEF!
    i FEDELI NON SARANNO AIUTATI DA NESSUNO.

    RispondiElimina
  36. so solo che il "santo subito" scomunicò il venerabile Monsignor Lefebre se non sbaglio nel 1988, ergo credo dovrebbe essere il Papa ad adottare un provvedimento del genere, che poi dovrebbe essere ratificato dalla locale conferenza episcopale, almeno sarebbe un modo per far emergere chi è alemno formalmente con il papa e chi è invece contro 

    RispondiElimina
  37. lupus et agnus8 gennaio 2010 12:07

    così disse Renzo Tramaglino:
    "Guardi, dottore, che la birbonata...
    l'han fatta A ME !!"


    ...rivolto all'avvocato Azzeccagarbugli,
    che stava cercando un espediente giuridico per difenderlo in giudizio
    (ritenendolo un malfattore)
    ^^^^^^^^^^^^^

    Così va il mondo.....o meglio:
    così andava nel secolo XVII !

    RispondiElimina
  38. Sì, Realtà, magari la CEF emanerà il suo documento n. 12571 in cui esprimerà solidarietà al vescovo di Evreux e inviterà i parrocchiani riottosi e il prete ribelle a seguire le direttive del loro Pastore. Cui farà seguito il documento n. 12572 in cui si ribadirà che il Popolo di Dio è al centro della Chiesa, con una stoccata ai tristi tempi preconciliari in cui le cariche ecclesiastiche erano solo esercizio di potere.

    RispondiElimina
  39. Da un punto di vista fattuale ha ragione ex Aedibus. Roma starà a guardare, dando ragione al Vescovo (anche sull'applicazione del MP, come ha fatto ben capire Mons. Pozzo).
    Rimane però ex apostolatu di Paolo IV, nonchè il CJC (almeno sino al 1917). Il Vescovo apostata non è più Vescovo ipso iure, quindi non solo può, ma DEVE essere cacciato, anche manu militari. Gli si può al più concedere la possibilità di spiegarsi ed emendarsi, ma altrimenti la disciplina è ben chiara.
    FdS

    RispondiElimina
  40. certo, Eraclio, è proprio così...
    sarebbe...
    dovrebbe...
    potrebbe...
    E perchè nel caso di Mons. Lefebvre la macchina legale della scomunica si mise in moto prontamente,
    senza intoppi e senza indugi, e ADESSO sembra non funzionare affatto ?
    (Linz, Evreux e cento casi consimili....?)
    PERCHE' non si muove niente che possa far emergere CHI è col Papa e chi è contro ?
    QUAL è l' intoppo ?.....................
    =-X ............

    RispondiElimina
  41. Sono inorridito.
    Grazie! Grazie! Grazie! Messainlatino per il servizio che rendi alla Chiesa ed al poplo di Dio.
    Siamo sicuri che Oltretevere monitorano i siti e blog cattolici e che queste notizie arrivano dove devono.
    Poi, molto bello quel: grazie cardinale Re....
    Aggiungo: spero e prego che già dal mese prossimo sia un bell'emerito.
    Anche se: quali meriti?

    RispondiElimina
  42. a conti fatti l` inezia del VATICANO e della dirigentia ed intellighentia del VATICANO a me poco importa . a conti fatti il comportemento di inezia  , di rinnovare l` errore . con la raccomandazione delle  nomine , sono per parte mia una sorta di salvacondotto  , per come sono stato finora , irremovibile dei miei principi ... il VATICANO ha sempre regione ???? la vuole sempre avere , io . per parte mia la IN PIENO ......... ANZI LO RINGRAZIO ............. SE LA PRENDA TUTTA ... LA `` RAGIONE ,,

    RispondiElimina
  43. L'intoppo della macchina delle scomuniche e delle deposizioni forzate è che a manovrare questa macchina sono i neomodernisti, che non la useranno certo per colpire se stessi, ma gli altri.

    RispondiElimina
  44. Sono grato al papa per quello che ha fatto e fa (posso dire che grazie a lui ho potuto conoscere la bellezza del rito antico)... però, fatti come questo di Evreux a mio parere testimoniano che non c'è tanta voglia, neppure da parte di Benedetto XVI, di cambiare veramente rotta, di fermare questo processo di protestantizzazione... sarebbe ancora possibile, ma servono vescovi cattolici e i vescovi li nomina il papa...

    RispondiElimina
  45.  Il Papa deve tenere insieme una compagine ecclesiale che si sbriciolerebbe se venissero prese decisioni drastiche antimoderniste. Sapete quanti vescovi e quante conferenze episcopali non ci penserebbero due volte a fare uno scisma?
    Il Papa deve agire con estrema cautela. Quei modernisti che oggi si stracciano le vesti di fronte alla "disubbidienza" e all'affronto di Thiberville domani sarebbero in prima fila nel creare uno scisma.
    Certo per la Chiesa sarebbe un gran bene estirpare dal suo interno il carcinoma modernista, ma il Papa preferisce la chemioterapia all'intervento chirurgico.

    Preghiamo tanto per lui e per la Chiesa dove da 40 anni scorrazzano indisturbati i porci neomodernisti.

    RispondiElimina
  46. quelli che piangono..8 gennaio 2010 12:55

    Non ci resta che piangere... così era il titolo di un vecchio film
    A casa questa gente!

    RispondiElimina
  47. Molto bene...quoto.
    Anche se bisognerebbe distinguere tra tipi di islam(sunnita e sciita soprattutto)

    RispondiElimina
  48. Il Papa, pover'uomo, deve dare una botta al cerchio ed una alla botte: se accontentasse solo i "modernisti" perderebbe i "tradizionalisti" e se facesse il contrario otterrebbe il contrario. Purtroppo, nelle "segrete stanze" sono numericamente pochi i "filo-benedettini" e chi è contro al Romano Pontefice sa molto bene come opporsi (con codici, codicilli e opposizione silenziosa...). Il Papa non ha più l'esercito pontificio, e l'unica sua forza sono l'autorità e l'autorevolezza, e dopo il Concilio ormai il pontefice conta quanto il 2 di briscola...le conferenze episcopali sono la vera guida della Chiesa: è lì che bisogna dirigere la nostra rimostranza. "Ecco: io vi mando come pecore in mezzo ai lupi; siate dunque prudenti come i serpenti e semplici come le colombe."(Matt. X,16)

    RispondiElimina
  49. chiedo scusa! L'errore del Santo Lefevbre fu di disubbidire! Se non avesse ordinato i Vescovi ( scomunica automatica, non del Papa) ma avesse chiesto al Papa di consacrarli o avesse dato mandato ad un suo sacerdote di gestire la FSSPX probabilmente oggi la Fraternita sarebbe nella Chiesa e i modernisti sarebbero fuori.
    I modernisti non sono mai contro la Chiesa. Ricordate Solovie'èv ed il suo Anticristo!
    Sono fini esegeti ( Martini) grandi predicatori ( Bianchi) storici ( Melloni)....l'errore di Lefebvre ( umano errore) è stato di troppo Amore!
    sarà Santo prima o poi come sarà Cardinale Fellay! A Dio gli uomini di Dio piacciono!
    Matteo Dellanoce

    RispondiElimina
  50. Lasciatemi pensare che questo vescovo non è reale ma uscito dalla mia immaginazione, altrimenti mi metto a piangere! :'(

    RispondiElimina
  51. "...et portae inferi non praevalebunt" dopo certe cose ci vuole tanta, ma tanta fede per crederlo!!!

    RispondiElimina
  52. terapie-strategie8 gennaio 2010 14:51

    caro Teofilo,
    lei dice molte cose condivisibili perchè realiste, sopratutto riguardo allo strapotere delle conferenze episcopali, però non concordo sull'efficacia di quella che lei definisce "chemioterapia" applicata dal Papa al grande paziente che è il Corpo Mistico; infatti sarebbe importante verificare QUALI farmaci vengono usati nella terapia e se sono in grado di sconfiggere quel cancro, o solo di tamponare la situazione in modo precario, senza garantire la guarigione ! (lei ha citato la chemio, altri hanno parlato di antibiotici, il che mi sembra una cura piuttosto blanda rispetto alla malattia...altri ancora di DIALISI: ma vede, quando c'è un'infezione seria, bisogna anche provvedere a cauterizzare, eliminare i tessuti necrotici ecc....e infine CONTROLLARE che una terapia sia veramente effettuata, ispezionare di frequente i medici incaricati ecc., non le pare?)
    Comunque è certo che il Papa, così come tutte le pecore, oggi è anch'egli un agnello in mezzo ai lupi; ma mi chiedo: sarebbe davvero un male se usasse come gli spetta di diritto il bastone del supremo comando, appunto per mantenere in riga i lupi e riportarli al giusto rispetto del Primato petrino ? (rassicurando così tutto il gregge...?)
    Non so se l'acquiescenza ai soprusi per paura di uno scisma, cioè la scelta del male minore sia la strategia vincente...e sa perchè? Perchè attualmente i cattolici sono talmente confusi da tutto quel che accade, che RITENGONO -sbagliando così valutazione in buonafede- che il Papa approvi tacitamente tanti abusi e soprusi, proprio perchè NON li corregge con parole chiare e forti, INEQUIVOCABILI: cioè credono che egli sottovaluti tutti questi comportamenti incresciosi e scandalosi, quasi fosse indifferente ad essi (magari invece ne soffre molto interiormente, misurando la propria fragilità: "strumento insufficiente" disse di sè con grande lucidità.....)
    Quello che abbiamo sentito "Roma starà a guardare" viene tradotto dal cattolico medio con l'espressione ben nota di silenzio-assenso !
    -------------
    Tutto ciò considerato.....
    Oremus pro Pontifice nostro Benedicto !

    RispondiElimina
  53. cara Miserere,
    anch'io ho fatto fatica a credere che nella Chiesa governano le diocesi personaggi di tal fatta, con questi look e spettacoli, e queste "linee pastorali"....e sono rispettati e riveriti, seguiti come buoni Pastori, onorati alla stregua di coloro che la storia ci offre alla venerazione quali S. Ambrogio, S. Carlo Borromeo, il Beato Schuster e tanti santi Vescovi che offrivano la loro preghiera, il Ministero e la vita quotidiana, spirituale e materiale, per le loro pecorelle, al seguito di Gesù Buon Pastore...
    ma è l'amara realtà: tanto vale saperlo e invocare su di loro e su tutti noi la Misericordia Divina, in questa Passione rinnovata nel Corpo Mistico, inizio 3. millennio !
    :'( :(  

    RispondiElimina
  54. terapie-strategie8 gennaio 2010 15:19

    correggo:
    chiedo scusa a Teofilo, avendo attribuito a lui il paragone della chemioterapia,
    che è stato fatto invece da "scardinato"; ad entrambi mi stavo rivolgendo con le mie considerazioni e condivisioni, ovviamente.
    :)

    RispondiElimina
  55. Sì, è vero che Roma starà a guardare. Basta vedere cosa sta accadendo a Padova con quel buontempone del vescovo Mattiazzo. Una diocesi al collasso: presbiterale, economico e spirituale. Quando il Signore tornerà, troverà ancora la fede a Padova? Non voglio dilungarmi in critiche inutili (perché tutti sanno come stanno le cose) ma dico soltanto che recentemente, messo pesantemente in discussione da presbiteri e fedeli, il Nostro è stato difeso con una lettera di vicinanza e sostegno. Ma di chi? Dell'ottimo cardinale Re, ovviamente!!!

    RispondiElimina
  56. Applaudo a questo ospite, e lo quoto. Tuttavia noto che è eretico in una messa cattolica far apparire materiale islamico. Soprattutto perché sconfesserebbe l'operato di Gesù e degli Apostoli (ben conosco l'eresia presente nel Corano: Pietro traditore di Gesù). D'altro canto, diamo i meriti e non solo le colpe ai nostri "concorrenti".

    RispondiElimina
  57. Sinceramente, sarebbe bello che il papa elevasse al cardinalato tutti e quattro i vescovi "lefebvriani" ed elevasse agli altari mons. Lefebvre. Sappiamo, purtroppo, che non accadrà. Così come mai sarebbe accaduto che Giovanni Paolo II facesse ordinare vescovi i quattro successori del nostro. Se Econe fosse stata obbediente, oggi conterebbe come la Fraternità San Pietro, che in una parola è abbastanza irrilevante.
    Nota: non sono lefebvriano. Sono solo obiettivo (come per quanto riguarda l'Islam).

    RispondiElimina
  58. Franco Damiani8 gennaio 2010 16:04

    Ma non c'è proprio nessuno al di sopra di Re? Di Kasper? Chi li ha messi a quei posti, chi li potrebbe rimuovere se solo volesse?

    RispondiElimina
  59. La situazione dell'intera Chiesa è oramai disastrosa e, temo, irrecuperabile. Se i nostri vescovi sono ridotti in questo stato penoso e pietoso (mi dicono che nell'Europa centro-settentrionale la maggioranza di loro sia allo stesso livello del vescovo di Evreux) signifca che non c'è più nulla da fare: purtroppo andremo da così a peggio fino all'estinzione del cattolicesimo in intere nazioni come la Francia.
    In realtà la medicina ci sarebbe, ma il Papa non vuole usarla, lo si è capito chiaramente. Vescovi come questo meriterebbero semplicemente la scomunica e la sostituzione con prelati di stampo tradizionale, ma il Papa non lo ha capito, non lo vuol capire. Perchè non ha subito sostituito quella mostruosa figura del cardinale Re? Perchè non fa pulizia nella Chiesa di tutti questi squallidi pastori che stanno massacrando il cattolicesimo? Benedetto XVI, prima di essere eletto, aveva fatto la giusta diagnosi sulla situazione della Chiesa, parlava di "sporcizia", ma ora che potrebbe e dovrebbe agire è preso da un inspiegabile torpore, una sonnolenza che gli impedisce di agire, di prendere provvedimenti. Forse anche a lui le cose stanno bene così, abbiamo sbagliato ad illuderci, abbiamo sopravvalutato questo Papa, è anch'egli un inetto, un pastore che naviga a vista, che tira a campare, che non vuole porre rimedio all'autodemolizione della Chiesa iniziata con Paolo VI e proseguita con Giovanni Paolo II. Si sta muovendo con incredibile lentezza, i suoi provvedimenti sono incredibilmente tiepidi e privi di efficacia. Il cancro sta avanzando ma lui non vuole agire, forse aspetta l'azione dello Spirito Santo, forse crede che la medicina della misericordia sia sufficiente a sanare le piaghe, ma purtroppo non è così: ci vorrebbero sanzioni serie per tutti, vescovi, teologi, professori. Ci vorrebbero scomuniche, sospensioni a divinis, rimozioni dagli incarichi: ma egli attende l'intervento del Divino e intanto la barca di Pietro affonda sotto i suoi occhi. Ritiene che le sanzioni non si addicano alla Chiesa del terzo millennio, forse crede che le cose si sistemino da sole con il tempo. Intanto quali esempi dà a pastori e fedeli? Entra in moschee, sinagoghe e templi protestanti e poi ci lamentiamo che i nostri vescovi si stiano trasformando in degli Imam (vedi Tettamanzi).
    Sono avvilito, disperato: la Chiesa sta affondando, ma il Successore di Pietro sta a guardare.  Possiamo solo pregare affinchè al Papa attuale e ai suoi successori cadano le bende dagli occhi e comincino seriamente a darsi da fare per salvare il salvabile. Ma forse è già troppo tardi...

    RispondiElimina
  60. presbitero giovane8 gennaio 2010 16:11

    sono sconcertato da ciò che leggo riguardo al Vescovo di Evreux. Io non ho mai celebrato la messa in latino, e francamente non mi è mai passato per la testa di farlo. Ma di fronte a tutto questo "odio" verso questa messa, visto che posso farlo, ho l'impressione che proverò a celebrarla, non prima di essermi ben preparato. Perché un Vescovo deve essere così ostile verso un rito che il Papa ha detto che si può celebrare?
    Perché un Vescovo vuole imporre ai fedeli ciò che essi non vogliono?

    Non capisco, non capisco. l Concilio ci ha spiegato quanto sia importnte il Popolo di Dio, quanto debba essere tenuto in considerazione ed ascoltato e quanto i Pastori debbano onorarlo, quasi venerarlo, e poi... e poi? E poi vogliamo imporgli ciò che non vuole, vogliamo fargli fare ciò che non vuole fare. Se quei fedeli sono felici e contenti di come quel parroco dirige la parrocchia perché non essere felici anche noi?

    Non capisco propio questa arroganza episcopale nel voler stabilire ciò che i fedeli devono o non devono fare; non capisco perché se  la Chiesa lascia a loro la facoltà di decidere, un Vescovo debba defraudare questi fedeli del loro diritto di scelta e li debba obbligare a seguire le propie idee.

    E' veramente terrificante; è una violenza!

    Un Vescovo va in una parrocchia dove sa che c'è uno stuolo di chierichetti e...... si presenta preceduto da due chierichette portate da fuori per l'occasione?
    Inaudito.
    La violenza fatta da questo  Vescovo ai suoi fedeli è inaudita.



    un presbitero giovane e deluso.

    RispondiElimina
  61. L'ammirazione per l'islam affratella gli ipertradizionalisti e gli ipermodernisti. Nel caso dei tradizionalisti le ragioni di tale ammirazione sono facilmente comprensibili: l'islam, romanticamente idealizzato, piace loro perché ci si rispecchiano. Vi indovinano idilli del tempo che fu, anch'esso debitamente idealizzato: teocrazia, contenzione del libero pensiero e del primato della coscienza, legalismo e letteralismo, ecc. Questo tipo di tradizionalista non è conscio di essere in tal modo parte integrante del morbo che rischia di far tramontare una volta per tutte la civiltà del "weisse Ich". E' lo stesso tipo di ammirazione che Tacito nutriva per la purezza del germano (inteso non come anatra selvatica, ma come barbaro di Germania), anche in quel caso idealizzata e contrapposta alla decadenza di Roma. Sappiamo come andò a finire.

    RispondiElimina
  62. Mi sa che quest'ultimo ospite- che neanche si qualifica- conosce un po' troppa letteratura e ben poco gli uomini (e le donne) che qui scrivono. Non idealizzo i musulmani, ma so bene che molti di loro hanno più fede di troppi cattolici. Fede mal diretta, ma sempre fede. E come tale va rispettata. Un ipertradizionalista.

    RispondiElimina
  63. ecco, ecco cosa volevo dire e non riuscivo a dire: il Vescovo di Evreaux ha violentato i suoi fedeli; li ha violentati prima di tutto facendisi precedere da due chierichette in una parrocchia dove sapeva che hanno solo chierichetti (e pure molti) e dove non vogliono chierichette.

    Poi senza motivi plausibili voleva sopprimere l'unica parrocchia floridissima della diocesi avviandola alla normalizzazione che avrebbe significato fare di un giardino rigoglioso un campo bruciato.

    Il Vescovo pare abbia sentito tutti i consigli diocesani, di tutti pare abbia chiesto il parere tranne..........quello dei diretti interessati. Evidentemente considerati imbecilli!


    Il comportamento dei fedeli è stato errato, ma giustificato in quanto risposta ad un comportamento errato del vescovo.

    RispondiElimina
  64. Caro Francesco, è vero, umanamente la situazione è disperante, ma se davvero hai fede, non dubitare che Uno interverrà. E' vero ci sarà il crogiuolo della purificazione, che è dolorosa, ma abbi fede nel vero Spirito Santo, senza chiudere gli occhi sulla realtà.

    RispondiElimina
  65. Se i Lefebvriani avessero i soldi, troppi vescovi si ergerebbero a loro difensori. Ops! scusate! volevo sparlare dei neocatecumenali!

    RispondiElimina
  66. purtroppo, ammetto che l'analisi fatta dal commentatore Francesco B. è lucida, terrificante ma riflette la realtà. Hai ragione tu Francesco B! Bendetto XVI è un Papa al quale voglio bene, è un Papa che ha avuto coraggio. Non penso che altri avrebbero fatto ciò che lui ha fatto: e cioè adottare provvedimenti come lo sdoganamento del rito di sempre, la revoca della scomunica nei confronti dei venerabili vescovi lefebriani; insomma ha tirato lui i primi colpi di piccone contro il muro del modernismo, contro la fortezza modernista costruita dal santo subito (  quello che ha messo budda sull'altare, che ha baciato il corano in una moschea e chi più ne ha più ne metta, adimenticavo sono sue le nomine dei vari Kaspar, Re etc etc) ma ha usato ed usa il piccone quando può e dovrebbe usare la rusoa. E' questo il suo limite. Che Dio lo assista e gli dia il coraggio di ciò che ha il dovere di fare; altrimenti lnon son così certo che avrà spalancate le vie del paradiso che pure credo siano alla sua portata. Un abbraccio a Benedetto XVI. Preghiamo per lui acchè il RE dei Re gli dia questo coraggio

    RispondiElimina
  67. Ma non sono così sicuro caro nike! La primavera di vocazioni che c'è ad Econe non è figlia dell'opposizione alla Chiesa. Penso che sarebbe stata invece un ottimo esempio da seguire per quei preti che invece sono stati coperti dalle palate di m--- figlie dello spirito del vaticano II!
    Roma dovrebbe mettere a riposo il 70% dei vescovi..diamo tempo al tempo. Tutti cardinali i leff boys tranne Williamson..tutti parroci i sacerdoti e così via.
    Matteo Dellanoce

    RispondiElimina
  68. <span><span>proverò a celebrarla,</span> 
     
    il timido risveglio di interesse per la Messa VO nel cuore di un presbitero giovane è come un bocciolo di fiore primaverile che spunta da un gelido manto di neve sul finire dell'inverno, laddove sembrava che la natura in letargo non volesse più svegliarsi! 
    Questo annuncio, così lievemente accennato, riporta il cuore trepidante di tanti figli di Dio, nella Chiesa piagata del 3. millennio, </span><span></span><span>a ricordare l'antico episodio della Sacra Scrittura, quando nella notte il giovane Samuele per 3 volte si sentì chiamare da una voce misteriosa, ed era tornato a dormire...ma infine, alzatosi rispose: 
    "Parla, Signore, poiché il tuo servo ti ascolta» come il vecchio sacerdote Eli gli aveva detto di fare.</span>

    RispondiElimina
  69. e se colui che ha messo buddha sull'altare sarà canonizzato ?

    RispondiElimina
  70. Mettiamo i puntini sulle i.
    Si parla di tradizione e ci si dimentica di due cose.
    Uno del Vangelo: dire che GPII ha fatto Cardinali Re e Kasper ( oltre ad latri..vero!!?) e poi accusare GPII delle malefatte dei due soggetti è come dire che siccome Cristo tra i 12 si è scelto Giuda è colpevole del tradimento di Giuda. Quindi pensare bene prima di fare delle affermazioni. Il Papa ha trainato al Chiesa nel XXI secolo, la messa al centro del mondo con la sua forza e personalità e questo ha messo in crisi i traditori. I quali tuttavia hanno lavorato nell'ombra. Ed uno che tradisce mica lo fa dicendo:" Guarda Papa che io ti tradisco". Nel solco della continuità Benedetto XVI sta facendo emergere i traditori con le sue scelte. se si è amanti della tradizione non si può negare la pazienza. Avete presente le dimensioni della Chiesa? bene! Provate a mettervi a scomunicare a destra e manca. Già il fatto del rientro FSSPX è una scomuica indiretta a chi negava la tradizione.

    Provo a spiegare il gesto del bacio al Corano ( tenuto presente che il Buddah di Assisi fu fatto all'insaputa del Papa!)

    contesto: il villaggio globale
    azione: evangelizzare tutti i popoli
    Strumento: incarnare le culture
    Obiettivo: purificare le religioni
    Tradotto: vedere nelle religioni ciò che c'è di Cristo ed eliminare ciò che non è di Dio
    spiegazione del bacio: purificazione del Corano affinchè diventi anch'esso ( Ratisbona!), possa diventare libro sacro
    morale della favola: non viviamo nel mondo della Parola ma dell'Immagine che riporta alla parola
    infine per la "benedizione" di una sacerdotessa.
    Quello fu un atto di cortesia che la padrona di casa fece al Papa. anche Crsito partecipò al banchetto di Cana e fece un miracolo.
    Cosa facciamo? siccome non sono cattolici alla larga! Attenzione! Il significato dei gesti è chiarissimo se ricondotto a ieri! Ma se lo interpretate decontesualizzandoli rischiate di fare lo stesso errore dei sedevacantisti e dei protestanti. Altro è il neomodernismo che è eresia ( Pascendi). ma mail il Papa fu eretico, ne smise mai di testimoniare Cristo dappertutto!
    Matteo Dellanoce

    RispondiElimina
  71. Rutilio Namaziano8 gennaio 2010 17:39

    Ma caro "ospite",
    non lo sai che sono sinonimi, per i veri cristiani? Per i musulmani no, ma è un altro discorso...

    RispondiElimina
  72. "....La parola del Signore era rara in quei giorni, le visioni non erano frequenti. 2 In quel tempo Eli stava riposando in casa, perché i suoi occhi cominciavano a indebolirsi e non riusciva più a vedere. 3 La lampada di Dio non era ancora spenta..." (1Samuele 3,1-14)

    RispondiElimina
  73. infatti...ha fatto un intervento di tipo politico, una dimostrazione di forza (di muscoli), non un gesto pastorale o di paterna sollecitudine. Ha dato un segno forte del suo potere, non del Ministero di Pastore, che è servizio (Gesù nell'ultima Cena...)
    Ha voluto ribadire semplicemente le ragioni della forza che stanno dalla sua parte.

    RispondiElimina
  74. ahahaahahahahahahahahahah che fantasia incredibile!

    RispondiElimina
  75. puntini sulle "i"8 gennaio 2010 18:23

    caro Matteo, ogni volta che Gesù partecipava ad un banchetto, cercava di convertire tutti i peccatori che incontrava, con i miracoli e con la sua parola (spesso parabole): doveva mostrare nella propria Persona la misericordia del Padre che lo aveva mandato a salvare gli uomini, portando loro il perdono dei peccati e l'annuncio del suo Regno che viene con Lui in mezzo a noi, non a rispetttare ecumenicamente le loro religioni idolatriche!

    "L'ecumenismo è il nemico dell'Immacolata" : l'ha detto S. Massimiliano Kolbe.

    RispondiElimina
  76. Gentile Sig. Dellanoce, pur avendo grande rispetto per tutto quel che lei sin'oggi ha scritto, avuto riguardo al suo ultimo intervento le dico che non mi convince affatto.. GPII ha a mio parere delle colpe molto molto gravi. baciare il corano è stato un gesto ignobile, inspiegabile, grave e inaccettabile. Quanto a Giuda egli tradito colui che gli aveva dato fiducia è stato rimosso, non mi pare che la stessa cosa l'abbia fatta il santo subito, e sa perchè? perchè condivideva l'operato dei vari Kaspar, Re etc etc. Negarlo significa negare la verità e questo lei lo sa benissimo Sig. Dellanoce. Egli è stato un nemico di tutto ciò che la Chiesa è stata fino al drammatico CVII. Ha chiesto scusa per gli errori commessi dalla chiesa in passato, ha detronizzato il Cristo mettondo sul suo altrare buddha, ha baciato il corano, ha scomunicato lefebre, è ripetutamente entrato nelle meschite che sono espressione del diavolo, durante il viaggio in terra santa nel 2000 si è seduto su di una sedia nella quale era incisa una CROCE ROVESCIATA! uguale a quelle che si usano nei riti satanici! ma ci rendiamo conto? non è difendibile.E' stato un pessimo papa, la stroria ne è piena, essere papa non significa essere automaticamente e acriticamente meritevole di lode. vallo a spiegare ai cristiani oggi uccisi per mano maomettana in Egitto che baciare il corano è quello che tu hai scritto. Vallo a dire ai cristiano le cui chiese OGGI sono state bombardate in Malesya, e a tutti quelli uccisi, perseguitati, violentati, massacrtati negli stati dove impera la religione dell'anticristo (l'islam per intenderci). Un po di rispetto questi nostri fratelli in cristo lo meritano. Anzichè baciare quel libro diabolico, se fosse stato davvero un buon papa, avrebbe dovuto tuonare contro gli infedeli ed invitarli alla conversione in Cristo l'unico attraverso il quale c'è salvezza.   

    RispondiElimina
  77. e se GPII sarà canonizzato, che cosa dobbiamo pensare? dovremo venerarlo come Santo?

    RispondiElimina
  78. la FSSPX credo che non veneri i santi proclamati da Paolo VI in poi, anche perchè sempre il santo subito, a sua volta, ne proclamò a centinaia, più di quanti ne avesse mai proclamati qualsiasi suo predecessore in rapporto alla durata del pontificato. Insomma, quando se ne proclamano oggettivamente troppi, come fece il santo subito, si allargano le dimensioni della cruna dell'ago o no? 

    RispondiElimina
  79. Caro giovane confratello le tue considerazioni mi riempiono di speranza, perchè uscite da un giovane sacerdote che non ha preconcetti e che è aperto allo Spirito Santo. Vorrei dirti semplicemente che fai bene a conoscere il rito antico. Come prima cosa ti aiuterà a celebrare meglio anche la Messa di Paolo VI.... vedrai anche che il rito antico è pieno di bellezza, di santità di spiritualità e coglierai ancora meglio che vuol dire essere prete, conformato a Gesù vittima e sacerdote....
    Questa è anche la mia esperienza, anch'io mi sono avvicinato al rito antico praticamente dal 2007 e la mia vita spirituale ha fatto un balzo in avanti, anche il mio modo di relazionarmi con le anime, nella pastorale parrocchiale.... ogni tanto partecipo a celebrazioni di messe "tridentine" e qualche volta le celebro nelle mie due parrocchie (secondo le indicazioni del Motu Proprio), in internet ho conosciuto anche un giovane laureato in un paese confinante entusiasta della messa antica che spesso viene a servirla, ma anche in parrocchia  vi sono persone che partecipano  con raccoglimento a queste celebrazioni. Ho letto molti libri sull'argomento, molti dei quali pubblicizzati in questo sito.... ti auguro un buon cammino.... e se credi tienici aggiornati delle tue prossime scoperte.....
    Per quanto riguarda il Vescovo di Evreux che certo l'ha fatta grossa è stato causa involontaria di un gran bene per la tua anima e per la Chiesa. Anch'io nei primi anni del mio sacerdozio non capivo tante cose ed ora eccomi qua.... Auguri.
    don Bernardo 

    RispondiElimina
  80. Obiettivo? Tu non sai neanche che cosìè l'islam.

    RispondiElimina
  81. Anonimo (come ai vecchi bei tempi)8 gennaio 2010 20:40

    Li veneri o non li veneri, è "venerata" lei dalla Redazione. Eh, vecchia cara Redazione, ti sei accorta che l'impasse durava e che gli antivetusiani irrobustivano le difese e così, garbatamente, hai varcato il Rubicone. Mossa comprensibile, ma, vedrai, inefficace. Contro le divisioni corazzate a poco vale un pugno di ascari tridentini.

    RispondiElimina
  82. Caro Puntini sulle i.
    Verissimo!! Ma Cristo non è arrivato in quei posti anticipato da uno squadrone di carrarmati. E' arrivato, si è seduto, ha partecipato e poi ha agito. C'è sempre una tendenza a sintetizzare. I tempi dell'evangelizzaznìone non sono i tempi della storia.Ricordate Matteo ricci. Dopo il bacio, e se non ricordo male prima di quello il discorso di rabat, in una sorta di consecutio temporum, leggiamo Ratisbona. Il Papa "Mediatico" compie un gesto, il Papa della Parola lo spiega!
    Non possiamo leggere il magistero in maniera frammentata ma nel suo insieme!
    Nella continuità!
    Matteo Dellanoce

    RispondiElimina
  83. Kolbe! sia chiaro che Kolbe intendeva per ecumenismo il relativismo che orizzontalizza la cattolicità. Vedi Kasper. Quello di GPII e BXVI è tutto tranne che ecumenismo orizzontale. Leggiamo le cose per quel che sono. Un Papa Mariano coome GPII come può essere considerato "orizzontale" nei confronti dei protestanti, ad esempio?
    Una citazione errata! GPII, che non  ha comunque bisogno della mia difesa, ha fondato, anzi rifondato la Chiesa sulla Madoona, dopo che Paolo VI la ha stabilizzata sulla vita ed adesso BXVI la conferma nella tradizione.
    Matteo Dellanoce

    RispondiElimina
  84. Su Eraclito! Cosa dire! Se usassi il suo metodo direi che Lei bestemmia lo spirito Santo!
    Non lo voglio usare e provo a vedere se riesco a smuovere le sue convinzioni.
    Che Cristo abbia rimosso Giuda mi sembra un tantino fantasiosa! Decisamente fantasiosa! Mi sembra che Giuda si sia suicidato! Ribadisco il concetto di tradito da chi gli dava fiducia. Ai miei occhi c'erano due problemi enormi. La teologia della Liberazione ed il rischio comunismo. Se Lei ritiene di incolpare GPII per la nomina di quattro traditori ( quattro generico) beh! Lei fa un torto perlomeno storico al Santo Padre. Ha affrontato le nuove sfide post caduta del muro! si è beccato un proiettile ( mi sa che qualcuno canonizzerebbe Agcà! vili!!), ha portato la croce sino all'ultimo...quale eco tridentino nell'immagine di spalle dell'ultima via crucis!
    Poi...ancora non ha chiesto scusa per la Chiesa! MA QUANDO MAI!!! HA CHIESTO SCUSA PER CHI NEL NOME DELLA CHIESA HA COMMESSO ABUSI DI OGNI TIPO! Lei mi dica in quale testo, scritto, documento abbia chiesto scusa per la Chiesa. E' incolpare Cristo del male nel mondo. Qui non è questione di scritture ma di intelligenza!
    A me risulta che la Chiesa non sia il Papa ma che il Papa riassuma in se l'epoca storica e cerchi di guidarla. Quindi di pessimi Papa non ne vedo così limpidamente. Mi fa un po' leggenda nera ! Ed il revisionismo sta togliendo tante porcate dal manto di roma.
    Chiudio con questa riflessione. La Chiesa, non quella sincretinista, ma quella "ufficiale" mai ha avuto paura di affrontare il mondo. Sia quello ateo sia quello religioso. I Papi ed i loro rappresentanti sono sempre stati martirizzati! In ultimo il vescovo di mosul ( se non ricordo male fatto vescovo da GPII). Certo, a differenza sua, un emerito ed etimologico idiota, devono agire con prudenza al fine di evitare che ci siano dei martiri per la voglia di protagonismo di qualcuno che ha cassato la ragione. Sa Lei mi ricorda quelgi ebrei che accusano Pio XII di aver taciuto! Lei si comporta così nei confronti di GPII! A volte penso che la vergogna sia una bella punizione, una autopunizione, ma di fronte all'arrogante superbia di chi giudica senza sapere, la vergogna mi sembra un premio! Si umili di fronte a GPII e si ricordi: non è un premier ma un Vicario di Cristo messo lì dallo Spirito Santo! Ricordi La lettera di pietro sullo spirito che va come un soffio...solo chi soffia sa dove va. Di certo ne lei ne Io possiamo metterci prima del soffio.
    Con tutta la mia disistima possibile
    Matteo Dellanoce

    RispondiElimina
  85. In merito ai Santi ! Buona parte sono martiri della Chiesa Spagnola...che la Fraternità non veneri morti per la fede mi sembra uno stupidata di quelle che non hanno paragone. Hanno impalato suore e preti...e Lei non li vuole martiri! Ma che vada in Sudan a fare il fenomeno!
    Matteo Dellanoce

    RispondiElimina
  86. Bar, timeo. Un cordiale?

    RispondiElimina
  87. Per la precisione ...8 gennaio 2010 23:12

    <span>Non so se l'avete notato, tra quei libri c'è una <span style="text-decoration: underline;">falsa icona della Sacra Famiglia, di patente ascendenza neocatecumenale</span> (segnalte agli amici ortodossi lo scempio che viene fatto di quella nobilissima arte sacra).</span>

    RispondiElimina
  88. Filippo Burighel8 gennaio 2010 23:41

    Che dire? Niente...

    Solo che pare proprio questo vescovo e Tettamanzi si rivolgano alle stesso sarto! :-P

    RispondiElimina
  89. Bene, se sei un cristiano nato là, o un islamologo parla. Altrimenti taci e lascia parlare chi, come me, ha amici palestinesi cristiani.

    RispondiElimina
  90. Sicuramente il papa sbagliò a baciare il Corano. Baci ciò che ritieni venerabile. Il Corano per me è rispettabile, ma estraneo. Per di più dice castronerie sulla fede cattolica, e Muhammad era un millantatore. Ma ciò non toglie che quanto è giusto è giusto. La maggioranza dei musulmani non è fanatica. Questo non vuol dire che sono santi.

    RispondiElimina
  91. Bartimeo, certo che nell'arrampicarti sugli specchi sei più bravo di un geco........Sei riuscito a dimostrare che il nero è bianco!!!! Gli antichi sofisti sono niente al tuo cospetto.

    RispondiElimina
  92. troppi? forse....ma S. Padre Pio? mica qualcuno avrà da ridire sulla sua santità? e s. Giuseppe Moscati, e s. Gianna Molla, e i s. pastorelli di Fatima, Giacinta e Francesco? non posso credere che la FSSPX si rifiuti di venerare questi santi, solo perchè canonizzati negli ultimi 40 anni!

    RispondiElimina
  93. Caro giovane presbitero, puoi trovare un ottimo DVD esplicativo fatto dalla Fraternità S. Pio X su come celebrare la buona messa. Chiedilo ai priorati. Se hai dubbi puoi anche rivolgerti direttamente a loro, saranno lietissimi di aiutarti, come già hanno aiutato altri sacerdoti. :)

    RispondiElimina
  94. bizzzarrro@hotmail.com9 gennaio 2010 08:00

    Miei Cari in certi casi... a tali individui ... io mando una busta c on 30 monetine da un centesimo, con la citazione Evangelica "sarebbe meglio non fosse mai nato.

    Grazie per il servizio che prestate alla fede cattolica. Nobis  Vs  Bizzarro

    RispondiElimina
  95. Caro ospite e Filippo...imparate a stare al mondo e vivere il paradosso cristiano che fa si che l'uomo sia ortodosso verso Cristo, Dio e la Chiesa. Ragionare non è opzionale ma figlio del Reale che include la natura umana e divina.
    il problema della Chiesa oggi è la mediocrità intellettuale che nasce o da una chiusura totale con il mondo o da una negazione del divino che non permettono di liberare l'uomo affinchè sia un Libero Figlio di Dio e non un burattino idolatra! "Don divo barsotti diceva:" se la nostra vita è solo difesa Dio non è con noi".
    Fate come volete!
    Bartimeo
    PS Se ogni tanto foste in grado di confutare...ma sapete solo fare le zitelle offese.

    RispondiElimina
  96. Notate la differenza...

    RispondiElimina
  97. differenza....tra chi e chi?.....
    *DONT_KNOW*

    RispondiElimina
  98. Tra il Vescovo di sopra e Dom Gerard!
    La foto è piccola. ma se la redazione vuole si può ingrandire!
    Matteo Dellanoce

    RispondiElimina
  99. In merito al bacio. Caro Nike, il bacio è lo strumento attraverso cui si trasferisce il "nostro soffio", Spirito, ad un'altro. Quando ci si bacia sulla bocca c'è ad esempio uno scambio di spiriti.
    LE Sacre scritture! Bene! Dio con il bacio nelle nari trasmise il soffio della vita all'uomo, diede cioè un'anima alla ametria, distinguendola dal resto del creato. Creato ma non dotato dell'anima. In contraltare a questo bacio, c'è quello di Giuda che trasmette a Cristo, conferma in sintesi, il suo tradimento.
    Il bacio del Papa, vicario di Crsito, è la trasmissione dell'anima cristiana al corano! E' cioè la volontà di incarnare con il messaggio cristiano, messaggio di Purezza e di Amore, messaggio di VITA; VERITA' e VIA, il libro dei mussulmani! Questo gesto è da intendersi ( gesto mediatico, un gesto iummagine) in continuità con la lectio di Ratisbona. Dio non si porta in punta di spada! GPII ha purificato con il bacio, soffio vitale, il Corano. Questo è incarnare la cultura mussulmana. leggere Cristo nel mussulmano, non come fa Maggio ( ca van ca dir!) accettandolo tout court, ma togliendo quello che c'è di non divino nella sua cultura per convertirla a cristo.
    Mi spiace notare che ci si limiti alla superficie delle immgini. Le immagini hanno sempre un significato. Un significato che è coninuità di ieri e di oggi!
    Con simpatia
    Matteo Dellanoce

    RispondiElimina
  100. Mi sono accorto che quando parlo di Kobe ho omesso nella fetta un NON. Va letta come l'ecumenismo di KOLBE NON E' ORIZZONTALE..
    chiedo scusa
    Matteo Dellanoce

    RispondiElimina
  101. <span>Concordo con l'idea.
    Ogni tanto ci farebbe bene leggere su questo blog piccole biografie con immagini di santi Vescovi di tutti i tempi, a cominciare da S. Ambrogio, fino al Beato Schuster ed altri...  
    Servirebbe da ottimo contrasto -molto educativo- con questi personaggi da baraccone, e farebbe capire ai cattolici che i Santi sono sempre attuali, perchè conformati a Cristo, alla sua Santità, che in eterno Egli ci dona.  
    Altro che Chiesa evolutiva secondo lo spirito del mondo, inclusivo e indifferentista, che sta per cacciare Cristo dalla sua Chiesa e dal suo trono, l'Altare del Divino Sacrificio!  
    E' ora che i cattolici comincino a fare i ripassi di realtà obliate, come quella della Chiesa Trionfante, che ha SEMPRE tanto da insegnare, in tutti i secoli della storia con i BUONI ESEMPI:</span>
    <span> I SANTI SONO I NOSTRI VERI FRATELLI MAGGIORI, che ci hanno preceduto nella Fede concretamente vissuta, in opere di santità, mettendo Cristo nel proprio cuore, e amando il prossimo con quella Carità che dal Cuore di Cristo viene infusa in loro e irradiata intorno!</span>
    (oggi purtroppo dalle cattedre mediatiche vediamo "fare scuola" con le loro presenze straripanti per lo più solo gli esempi pessimi, perchè fanno audience e scalpore !...)

    RispondiElimina
  102. Redazione di Messainlatino.it9 gennaio 2010 11:17

    Per ingrandire la foto, basta cliccarvi sopra

    RispondiElimina
  103. Redazione di Messainlatino.it9 gennaio 2010 11:22

    Matteo, non sprecare unghie ad arrampicarti sugli specchi. Quel gesto è e sarà sempre indifendibile. E la prova migliore che anche i santi sbagliano, eccome. Giovanni Paolo II, nel suo 'impeto pellegrin-missionario', diciamo così, voleva perfino recarsi alla Mecca. Fu stoppato (grazie al Cielo) dalle autorità saudite: "Not the same faith", gli risposero.

    RispondiElimina
  104. Filippo, concordo con te, anche se Bartimeo mi rimane simpatico (dev'essere anche giovane, e di questo bisogna tenere conto). Penso che il suo modo di procedere, che è comune a quello dei più ormai qui dentro (Redazione del nuovo corso inclusa), porti completamente fuori strada. L'illusione di ben fare non significa che si stia bene facendo. I tempi, piuttosto radiosi, dell'avvio di Messainlatino sono lontani e l'acquisto di volume e sicurezza ha reso tutti più aggressivi e intransigenti. Sembra di essere davanti a tanti piccoli papi che pensano di avere, grazie a internet, una visione globale della Chiesa e dei suoi problemi e si sentono autorizzati a intervenire in questioni di competenza decisamente non loro. Vituperano il modernismo democratico, ma poi pensano di mutare le situazioni a colpi di referendum e di pressione di gruppo. Niente di nuovo: è nella dinamica interna delle cose. I movimenti passano dall'iniziale fluidità alla sclerotizzazione ideologica. Così leggiamo inviti a raccogliere le fascine in Campo dei Fiori (il che implica che si ritiene cristianamente legittimo il rogo di Bruno), e altre boutades che, intemperate, produrranno disastri in seno all'ambiente tradizionalista. Peccato. In tutti i sensi peccato.

    RispondiElimina
  105. Mah! resto dell'idea che bisogna confutare! Direi con Lutero qui sono e da qui non mi muovo! Chiedetevi perchè i sauditi hanno detto no  è la stessa fede! Lo dissero anche gli ebrei 2000 anni fa!Paura della conversione! Resta il fatto! Un segno rimanda sempre a qualcosa! Quel segno rtimanda a Cristo! O no? oppure il Papa non è il vicrio di Cristo?
    Matteo Dellanoce

    RispondiElimina
  106. In questo caso il problema è di ordine psicologico.

    RispondiElimina
  107. Ospite il solito idiota!
    Matteo Dellanoce

    RispondiElimina
  108. Redazione di Messainlatino.it9 gennaio 2010 16:42

    Eraclio, per favore riscrivi il tuo commento senza l'ultima frase inaccettabile su Giovanni Paolo II, che ci ha costretto alla censura

    RispondiElimina
  109. in sostanza, rispedisco al della noce gli attestati di disistima, e noto che il suo giuistificare un gesto inaccettabile, quello del baciare il corano, lo espone al ridicolo, senza riuscire a persuadere chicchesià circa la inopportunità, se non estrema gravità del ripassato gesto.

    RispondiElimina
  110. Bartimeo il solito cafonazzo.

    RispondiElimina
  111. Si confutano le ragioni non la saccenteria di chi non ha gli strumenti neppure per capire dove ha il capo e dove la coda. Umana pietà ci induca a lasciar pedere.

    RispondiElimina
  112. Per eraclio. io non giustifico quel gesto. io motivo il senso del gesto. Certo che se rimaniamo ancorati alla lettura della realtà con gli strumenti di 100 anni fa allora siamo propio messi bene!
    Mah! Che un Papa si esponga al ridicolo è detto da una persona che non sa vergognarsi di ciò che dice! Si vergogni!
    Matteo Dellanoce

    RispondiElimina
  113. Sai bene un bel tubo di nulla! Credi di sapere, perché non sei mai uscito dal tuo cortile. E non faresti il muslim cattolico, ipertradizionalista dell'eresia più nera!

    RispondiElimina
  114. Non abbiamo bisogno del tuo permesso per prendere la parola.

    RispondiElimina
  115. Il gesto del bacio fu un gesto meramente politico. Forse inopportuno, ma certamente qualcosa andava fatto.
    Decine di milioni di cristiani in paesi islamici non possono essere ignorati. Alcuni vorrebbero che il Papa si alzasse e tirasse insulti all' islam.
    Ci sarebbero il giorno dopo migliaia di morti.

    Molto più problematici altri eventi del pontificato di Wojtila.

    RispondiElimina
  116. Atto simile d' altronde ha appena compiuto BXVI affermando che la Turchia è ponte tra cristianesimo e Islam, augurandosi pubblicamente un accordo tra Chiesa Cattolica e Stato Turco.
    Mica scemo Ratzinger.

    E qualcuno si lamenta.

    RispondiElimina
  117. Sorprendenti questi ospiti anonimi. Credono di sapere di te più di quello che sai tu stesso. Io sono uscito varie volte dal mio cortile, sia fisicamente che attraverso internet. Grazie a Dio ho diversi amici, cattolici e di altre religioni, sparsi nel mondo.
    Caro Ospite offensore, alle argomentazioni che non condividi, rispondi con argomenti, non con offese e pre-giudizi. Non è segno d'intelligenza.

    RispondiElimina
  118. Nessuno credo sia autorizzato ad offendere. Reagisci con argomenti, e non con offese, altrimenti l'unica figuraccia la fai tu.

    RispondiElimina
  119. Se ce l'hai con me, ti ricordo che i marrani erano gli ebrei spagnoli convertitisi al cristianesimo; se vuoi darmi del criptoislamico credo dovresti usare il termine morisco (pl. moriscos) ovvero i musulmani spagnoli convertiti al cattolicesimo.
    Se dici che "per me" è venerabile, vuol dire che tu ti situi fuori del Cattolicesimo e/o che non ritieni il papa successore di Pietro.
    Dimmi, sei giudeo, sedevacantista o ateo devoto?

    RispondiElimina
  120. Quoto in toto Bartimeo, nonostante precedenti opinioni divergenti. il troll ospite -che nemmeno ha il coraggio di darsi un nome che lo identifichi- dimostra tutta la sua saccenteria (proprio quella che crede di buttare addosso agli altri).

    RispondiElimina
  121. Esempio in cui quoto la Redazione e non Bartimeo!
    A mio modo di vedere, lì il bacio era segno di venerazione: ad es. io bacio chi amo. Conosco l'idea di baciare per santificare; ma ricordiamoci anche di Giuda che baciò Cristo. Il paragone forse è più che irrispettoso, ma cercare di spiegare un bacio in maniera semplice è difficile, pur se apprezzo il tuo tentativo, B., di giustificare un venerabile santo padre che fece un atto interpretabile male, molto male.

    RispondiElimina
  122. Nessuno costrinse il papa a baciare il Corano. Bastava semplicemente dire che rispettava la loro fede, e opporsi -come fece- alle guerre dell'America. Sarà stato politico, ma, non mi censuri la Redazione!, a troppi è parso un atto di tradimento della propria fede.
    Io bacio la Bibbia, perché la venero; se un papa bacia il Corano...

    RispondiElimina
  123. Caro Nike,
    con simpatia. Tutto è farmakon! tutto è bicchierre mezzo pieno o mezzo vuoto. Siamo in un mondo di immagini, di frastuono di immagini, solo con le immagini si riesce a dare significato al proprio agire. Tu ( o se preferisci Lei) dice "bastava che semplicemente dicesse che rispettava la loro fede". vero! Ma questo è una modalità, la parola che dà senso, che funziona in un mondo di parole! Nel mondo delle immagini, funziona l'immagine. alla quale, una Chiesa unita da il significato , che si deve dare: rispetto la vostra religione a patto che eliminiate ( il bacio non è solo di Giuda) la violenza dal Vostro testo...che sarà Sacro solo se non vi sarà più violenza.
    La medicina può far male o bene! Ma solo se tutti siamo uniti sui fondamenti allora la medicina fa bene. Ma se sia da destra che da sinistra il gesto è interpretato difformemente da ciò che significa allora è tanto inutile parlare di dia-logos!
    Contrasto sì conflitto no!
    Apro una parentesi. qualcuno ha criticato la redazione per aver abbandonato la via tracciata all'inizio. Io questo abbandono non lo vedo. Vedo invece questa continuità! Manca a volta un pizzico di coerenza metodologica, ma non sicuramente di coerenza contenutistica!
    Matteo Dellanoce

    RispondiElimina
  124. Mettiamo a fare l'elenco di chi bacia...non finiamo più!
    I Russi comunisti si baciavano, Giuda bacia, nell'islam ci si bacia, i neomodernisti si fanno i bacini....vero!
    Ma il bacio ha anche altri significati! Dio bacia l'uomo! Cristo bacia l'uomo, GPII baciava la terra 8 adesso accusatelo di idolatria o paganesimo), gli sposi si baciano, il bacio ha un significato universale. Come universale sono i segni. Rimandano all'universalità del male o del bene!
    Scegliete voi!
    Matteo Dellanoce

    RispondiElimina
  125. Il Corano non potrà mai avere alcunché di sacro per un Cristiano!!!
    E' il testo di un'altra religione: sicuramente rispettabile, ma, in quanto tale, bugiardo, specialmente perché viene dopo il Nuovo Testamento e pretende di riportarlo nell'alveo del legalismo farisaico. Per di più: nega la divinità di Cristo; nega la salvezza universale operata dal Suo Sacrificio (insomma: peggio che ariano!); nega la Trinità (e confonde la Terza Persona, lo Spirito Santo, con Maria!), nega il valore delle opere buone (i musulmani si salveranno comunque); nega la testimonianza verace degli Apostoli (che avrebbero cambiato il vero messaggio di Gesù); dà più valore a Maometto che al nostro Salvatore.
    Non si può baciare un testo del genere.
    Anche se è vero che Maometto volle che i muslim difendessero la Verginità di Maria; anche se volle dare lo statuto di dhimmi ai cristiani; anche se volle che nessuno toccasse i religiosi cristiani (farlo è una sorta di peccato mortale per i musulmani).
    Tutto ciò non basta nel ritenere il testo come "santificabile". E, appunto, gli sposi si baciano. Perché si amano. Forse il papa volle come dici tu santificare il Corano. Di sicuro, e lui non poteva che esserne consapevole, il gesto venne recepito come segno di amore e venerazione; tant'è che -grazie a Dio- a Istanbul papa Benedetto non osò ripetere il gesto. Non importa se fece un atto per convenienza politica o per convinzione o per distrazione. I gesti di un pontefice pesano; e mi fermo qui sennò mi cancellano!

    RispondiElimina
  126. Gentile Redazione non potrese eliminare questa specie di bug che fa fare l'occhiolino al posto della chiusa di una parentesi? rende i messaggi abbastanza surreali... stucchevole!!!

    RispondiElimina
  127. Ribadisco. Si rischia di ragionare come gli ebrei che negarono Cristo! Non è uestione di Adorare il Corano! E' questione di purificare il Corano. come fecero i missionari in Spagna con i maya e così via! Nessuno adora il Corano! Qualcuno ricorda i SEMINA VERBI e ritiene che si debba innaffiare quelli all'interno di una raligione! Poi se ritien che io si neomodernista o quan'taltro va bene! Oppure che io sia relativista! Ma vuol dire non aver capito nulla degli ultimi 50 anni della Chiesa! Comunque è triste constatare che ci si limiti ad una pre-comprensione dei fenomeni e non si segua l'inito dell'allora Card. Wojitila di passare dal fenomeno 8 immagine) al fondamento (significato).
    Concludo! L'Islam non nasce con Maometto ma almeno 800 anni prima. lavoriamo su quell'Islam!
    Matteo Dellanoce

    RispondiElimina
  128. In merito ad un testo santificabile. La divina Commedia non sarà un testo Sacro...ma sicuramente santificabile!
    Caro NIKE! siamo antropologicamente diversi. Ma lo siamo perchè crediamo nella divinumanità di Cristo e non la limitiamo alla semplice umanità! Cosa che fanno le altre religioni!
    Un abbraccio sincero
    Matteo Dellanoce

    RispondiElimina
  129. Senti Matteo, ma che cavolo di ragionamento! ma che esempio porti? Si rischia di ragionare come gli ebrei che negarono Cristo??? gli ebrei vengono prima di Cristo e lo rifiutano. I cristiani vengono prima di Maometto e lo rifiutano. Gli Ebrei sbagliano a rifiutare GEsù perché è la Verità. Quindi, stando al parallelismo, i cristiani sbagliano a rifiutare Maometto perché è la Verità? se conosci bene la teologia cattolica, saprai certo che la Rivelazione si è chiusa con l'Apocalisse. Nulla di più si può aggiungere: non ci possono essere Rivelazioni successive!!! d'altra parte,Maria, nelle sue varie apparizioni non ha mai voluto aggiungere alcunché al patrimonio dogmatico di fede; ha solo richiamato i fedeli alla conversione proprio verso quella Rivelazione chiusa attorno all'anno 80 A.D.
    Non si può lavorare sull'Islam. I musulmani si devono convertire, e non lo si può fare venendo loro incontro teologicamente (umanamente sì, come ho cercato di dire in commenti ad altri post). D'altra parte, una controprova l'hai in ambito cattolico: per quanto Bugnini e Montini abbiano cambiato la messa di sempre per avvicinarla ai protestanti, nessun protestante si è convertito; prima, quando la Chiesa era ben più monolitica nelle sue affermazioni, il numero di protestanti (di qualità) che si convertiva era maggiore.
    Non è venendo incontro teologicamente con baci e quant'altro che otterrai conversioni. Gesù, tanto per dire Uno, non fece certo così.

    RispondiElimina
  130. Inoltre, i maya furono costretti a cambiare religione. Esattamente come i Sassoni furono costretti da Carlo Magno e da san Bonifacio

    RispondiElimina
  131. Caro Nike! Non leggere quello che gli altri scrivono con i tuoi occhi!
    se conosci bene la teologia cristiana...beh! Cristo è prima degli EBREI! Lo dice SanGiovanni Battista: Chi viene dopo di me è prima di me. Quindi ti contraddici da solo. Da Adamo in poi sono tutti dopo di Cristo!Infatti si ri-conosce qualcuno che viene prima non dopo. Ricercare e riconoscere sono consequenziali.Come si ricerca qualcosa che ci precede cosi si riconosce qualcuno che ci precede. Teologicamente parlando ti sei contraddetto! Ragionare come gli ebrei è considerare chiuso il cristianesimo, limitarlo ad un possesso "loacle" di cristo. Proprio utilizzando il tuo ragionamento prima/dopo e proprio partendo dal concetto di creazione di Dio noi possiamo parlare con San Tommaso di Semina Verbi! Quindi il cristianesimo, proprio perchè Cristo è figlio di Dio, Dio stesso, è presente in ogni religione.Solo che noi abbiamo avuto la GRAZIA di averlo conosciuto/riconosciuto prima degli altri perchè a noi si è rivelato nella sua completezza uomo/Dio. La nostra testimonianza è questa. Dire a tutti che Dio,che tutti naturaliter sentono, è presente in tutti e che quindi nesssuno è escluso (Ebrei sclusivi) e nessuno deve essere ucciso nel nome di dio ( islamici) perchè escludendo o uccidendo un uomo si escluderebbe/ucciderebbe Dio stesso.  Detto questo: ripuliamo le religioni da ciò che non è divino/cristiano attraverso il BACIO! A meno di non baciare nessuno ed allora saremmo ebrei, a  meno di non ripulirle attraverso  la Spada. Allora saremmo maomettani!
    Poi possiamo aprire una discussione su quale sia una religione...ma questo è, al momento off topic!
    Mi spiace ma dimostri con il tuo ragionamento, con sicura buona volontà, di non considerare Cristo come unico strumento di salvezza! Tutti si possono salvare a patto che riconoscano Cristo...dove? nelle loro culture/religione grazie all'unica Chiesa/Cristo presenza del Cristo in terra che garantisce, attraverso la sua presenza, la possibilità a tutti di salvarsi (a patto di riconoscere Cristo). da qui il nulla salus sine ecclesia ( non spiegatelo a Maggio...non lo capirebbe!) 
    Con simpatia e fraterna correzione!
    Matteo Dellanoce

    RispondiElimina
  132. Caro Nike...sui maya mi permetto di consigliarti un po' meno di storica leggenda nera ed un po' di più di sana storia! I Maya sacrificavano esseri umani...ben venga la loro conversione che non è avvenuta via conquistadores ma via missioni!
    Cordialtà,
    Matteo Dellanoce

    RispondiElimina
  133. Non hai capito il punto, riguardo ai Maya...
    Non è questione di sacrifici umani, per cui capisco benissimo i conquistadores, i quali però "se la presero" con gli Aztechi, e non con i decaduti Maya. Era l'esempio che non era calzante! Inutile fare apologia con me, che sono il primo a farla. Per il resto mi pare che la tua teologia  contenga qualcosa di scorretto. Ma non essendo laureato in teologia (lo sono però in storia) mi rimetto a pareri diversi, ad esempio la Redazione, Pastorelli o altri.

    RispondiElimina
  134. Da diversi post pare che tu provi un piacere quasi erotico a cogliere gli altri (a tuo dire) in contraddizione, evidentemente perché così ti ritieni nel giusto e ne trovi conforto. Sarà. Semplicemente noto che nella tua catechesi teologica, hai confuso il piano storico (di cuo parlavo io) e quello teologico. Noto che la redazione ha preferito "mollare la pezza" nel discutere con te: vedrò di fare così anch'io. Ci rivediamo nei commenti ad altri post. Buona serata.

    RispondiElimina
  135. matteo dellanoce sempre più superbo e ridicolo nel difendere un gesto indifendibile, non convinci che te stesso 

    RispondiElimina
  136. A forza di nominare vescovi cani e porci... ecco i risultati!

    RispondiElimina
  137. Egregio Nike,
    con tutto il rispetto non è teologia ma smplice logica. se Cristo è il figlio di Dio viene prima di tutti Ebrei e Mussulmani. Aspetto confutazioni in merito. Nel metodo. La redazione quando ho commesso degli errori ha sottolineato quando no ha lasciato perdere. Certo è che di frote alla confutazione che sempre aspetto con piacere ( NON SCADERE ANCHE TU AL PIANO DI ERACLIO , non ti fa onore) qualcuno si limita ad usare degli aggettivi ed ad etichettare senza nulla dimostrare.
    Credo che non ci sia confusione sul piano storico e temporale...altrimenti potrei dirti che essendo arrivata la Rivoluzione Francese dopo, allora la rivoluzione francese cassa tutte le religioni.
    Se per erotico intendi il gusto della riflessione e non l'abbandono dell'utilizzo della ragione sono d'accordo con te. Se intendi che provo piacere a mortificare le persone, mi dispiace, ma scadi nel volgare e nell'offensivo.Se abbandoniamo il gusto per la polemica e per la ragione siamo sconfitti come cattolici su tutti i fronto.
    Mi sembra strano leggere le intenzioni altrui, in particolare quelle della redazione, cui chiedo un intervento. Se fosse vero che hanno mollato la pezza, allora sarei il primo a togliere il disturbo. Non è casa mia e non intendo molestare nessuno.
    Matteo Dellanoce
    PS Eraclio diventa un pochino grande e confuta nel metodo e nel merito...

    RispondiElimina
  138. Arcicantore...cani e porci è decisamente esagerato. Anzi inutile ai fini di una retta disussione!
    Autocnsurati!
    Matteo Dellanoce

    RispondiElimina
  139. Etsi indignus, tamen episcopus.
    Certo a vedere questa immagine c'è da rimanere semplicemente sconvolti. Ma non sara' poi un fotomontaggio? O una cattivera di qualcuno che ha accoppiato ad arte una cosa e l'altra e l'altra per far scoppiare uno scandalo? Io questo vescovo non lo conosco per niente : non so dove sia nato quando e come abbia sentito la vocazione, cosa pensava per lui che fosse la vocazione , che seminari abbia fatto, con quali risultati e in quali materie , chi lo abbia esaminato, chi lo abbia promosso, ecc.,ecc. Il fatto è che all'episcopato c'è arrivato(tra l'altro Evreux è nota perchè gia un precedente vescovo - non ricordo piu' il nome - era stato rimosso perchè difendeva gli anticoncezionali. La successione apostolica però c'è - questo è fuori di dubbio - i sacramenti che amministra (se li amministra)sono validi ex opere operato , per fortuna .Il discorso è molto , molto lungo: per poterne avere un'idea meno approssimativa - e per tentarne per lo meno di formularne un'opinione , sarebbe opportuno, come in ogni caso sapere una moltitudine di cose che io non conosco: ripeto l'immagine è sconvolgente , ma prima di formulare qualsiasi minimo giudizio........

    RispondiElimina

L'inserimento senza moderazione dei commenti è limitato ai soli post usciti nella medesima giornata di inserimento e nel giorno precedente. Per i post più vecchi, i commenti saranno sottoposti a moderazione.
Qualora fosse attiva la moderazione, possono passare anche alcuni giorni prima del controllo da parte della Redazione.